NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 10 MAGGIO 2016

A CECINA SI STUDIA L’ALTERNANZA SCUOLA LAVORO COME VOLANO DI OCCUPAZIONE

FIRENZE – “Finalmente una sede dove si possono ascoltare le esperienze da chi vive in diretta le esperienze di alternanza scuola-lavoro e non al solito di qualche addetto ai lavori che le progetta; una possibilità di dialogo autentico per capire e aggiustare il tiro se se ne valuta l’opprtunità”.

L’assessore regionale all’istruzione e formazione Cristina Grieco non ha mancato l’occasione di incontro con i giovani dell’alternanza scuola-lavoro offerta a Cecina stamani nell’ambito del seminario Per un nuovo dialogo tra scuola e aziende-Le esperienze degli IeFp e dei percorsi di Alternanza Scuola Lavoro, organizzato dall’Isiss Marco Polo presso la Sala Consiliare Palazzetto dei Congressi. Partecipavano anche l’onorevole Grazia Rocchi, relatore della VII Commissione parlamentare, e il direttore generale Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana Domenico Petruzzo.

“Se sono evidenti certi meccanismi di blocco dell’accesso dei giovani al mondo del lavoro, che causano alti tassi di inoccupazione, e dall’altra parte di una spesso inutile ricerca da parte delle aziende di professionalità appropriate per il loro ciclo produttivo – ha proseguito Grieco –, appare essenziale costruire un’alleanza stabile tra scuola, organismi di formazione e imprese per la creazione di filiere formative virtuose, in grado di giungere a momenti condivisi di progettazione degli interventi formativi. Qui posso confermare tutto l’impegno della Regione, che ha portato l’investimento in alternanza scuola-lavoro 2014-2020 a oltre 6 milioni, tutti in attività già in linea col decreto Buona scuola, rispetto ai precedenti un miluone e 700mila euro quasi tutti destinati a sole attività di tutoraggio”.

Il seminario ha evidenziato esperienze significative condotte dai giovani nei settori di intervento sull’ambiente, sul commercio e sulla comunicazione. Come quella condotta da un gruppo di giovani presso un grande centro commerciale, che li ha visti comporre un percorso completo di comunicazione e commercializzazione di un prodotto a km zero come il carciofo violetto della Val di Cornia.

______________________

FIRENZE: SI DISCUTE PER IL FUTURO DI “VILLA RAGIONIERI”

Ospedalità Privata disponibile a farsi carico di buona parte del personale, dice il direttore dell’Asl Centro. Sindacati, saremo vigili ed attenti, pronti a tutte le iniziative utili a salvaguardare futuro e professionalità lavoratrici e lavoratori.

Sesto Fiorentino(FI) 6 maggio 2016. Convocata dall’assessore competente si è tenuta oggi la riunione tra organizzazioni sindacali, Regione e ASL centro.
Il direttore dell’Asl Centro, dott. Morello, ha comunicato ai rappresentanti sindacali di aver formalmente ricevuto dalle strutture facenti capo all’Associazione Italiana Ospedalità Privata (AIOP) la disponibilità a farsi carico di buona parte del personale di Villa Ragionieri dietro riconoscimento di adeguato budget da parte della Regione, e che è questa la via che le istituzioni stanno seguendo per la salvaguardia dei posti di lavoro.
Cgil Cisl Uil hanno ribadito la necessità di tutelare tutta l’occupazione diretta ed indiretta ad oggi dentro la struttura e di essere in attesa del Cda di Unipol del 12 maggio per aprire un confronto con il soggetto gestore e proprietario della struttura. A seconda poi delle decisioni che saranno assunte è nostra intenzione chiedere ad Unipol, come stiamo facendo con la Regione, di assumersi le proprie responsabilità e di fare la propria parte. Saremo vigili ed attenti a tutto ciò che accadrà nelle prossime settimane, pronti, in assenza di risposte positive, a mettere in campo tutte le iniziative utili a salvaguardare il futuro e la professionalità delle lavoratrici e dei lavoratori.

Fp Cgil, Cisl Fp e Uilfpl Segreterie Regionali

______________________

PIOMBINO: IL CIRCOLO FABBRICHE SODDISFATTO PER LA FIRMA

Riceviamo e pubblichiamo integralmente dal “Circolo Fabbriche” del PD

«Il Circolo delle Fabbriche del Partito Democratico esprime la propria soddisfazione per la notizia dell’avvenuta firma del contratto di acquisto della nuova acciaieria elettrica e del nuovo treno di laminazione rotaie SMS Demag da parte di Aferpi. Consideriamo questo atto il primo e piú importante passo di un percorso che porterà nuovamente alla produzione a caldo di acciaio a Piombino.

Ora si attende, entro la fine di maggio, la presentazione del progetto esecutivo di base da parte di Sms e l’apertura del bando per la realizzazione dei progetti.

Pur tenendo conto degli attuali limitati volumi di produzione, in considerazione del rientro, previsto per il prossimo 6 novembre, di tutto il personale ancora in  Lucchini in AS in Aferpi e Piombino Logistics, auspichiamo che si possa giungere per quella data all’adozione di un regime piú favorevole della cassa integrazione che grava oggi, purtroppo, su troppe famiglie del nostro territorio.

Proprio per questo è importante imprimere un’accelerazione per poter aggredire il mercato, e riconquistare quei potenziali clienti persi negli anni, affinché si sia in grado di far marciare a pieno ritmo gli attuali impianti ed i nuovi quando saranno finalmente operativi.

Oltre alle notizie positive annunciate sul terreno della siderurgia speriamo a breve possano seguire sviluppi sugli altri due progetti di Cevital, ovvero industria agroalimentare e logistica portuale.

Sullo sviluppo del nuovo porto e sulla sua connessione viaria e ferroviaria con il resto dell’Italia Centrale, infrastrutture strategiche sulle quali si gioca una partita fondamentale per il rilancio del nostro territorio, sono necessari in particolare grandi investimenti e strette sinergie tra impresa privata ed istituzioni pubbliche.

Concludendo, il nostro impegno sarà quello di continuare a seguire in prima persona l’evolversi della situazione, confrontandosi e stimolando tutti i soggetti in causa ad ogni livello, con la piena coscienza della responsabilità, locale e nazionale, che grava sulla capacità ed impegno dei nostri amministratori ai quali rinnoviamo tutto il nostro appoggio e incoraggiamento.

Il Circolo delle Fabbriche, ogni mercoledì dalle ore 17:30 alle ore 19 presso la sede Pd del Cotone/Poggetto, sarà aperto al pubblico per condividere informazioni ed accogliere richieste».

Circolo Fabriche PD

_____________________________

TAGLI NELL’ANTINCENDIO IN TOSCANA

Tagli incomprensibili, secondo  Fabrizio  CIUFFINI Segretario Generale CISL FNS  TOSCANA in un settore importante per l’Ambiente ed i Cittadini.

«La Toscana risulta essere la regione con la maggior superficie boschiva e forestale del nostro Paese, ma nonostante questo pare che riguardo ad una importante attività,da assicurare  particolarmente nella stagione estiva (ormai alle porte), le prospettive di attenzione siano scadute e che anzi si assista ad un disinvestimento nelle attività definite AIB.

Serve fare attenzione anche ad altri aspetti della questione;  organizzarsi e attivare una serie attività di prevenzione e spegnimento incendi boschivi significa anche investire sulla tutela del territorio nelle necessarie azioni contro il dissesto idrogeologico. La manutenzione della superficie forestale e boschiva in toscana è ormai sofferente da anni ed è causa, insieme a scelte di politiche locali talvolta sbagliate, di un degrado che poi scontiamo nei periodi diversi dall’estate, con alluvioni e frane diffuse che ormai sono divenute consuetudine nel vivere dei Cittadini sul territorio.

Alcune scelte paiono andare quindi nella direzione opposta a quelle che invece servirebbe ottimizzare. Le regioni – e tra queste anche la nostra – sono titolari dell’attività di cui trattiamo per effetto delle legge decisa negli anni passati che demandava  a tale livello istituzionale una attività che invece era prima dello Stato.

Le regioni dovevano organizzarsi in tal senso con proprie Strutture Operative ma questo, per mille ragioni, non è poi avvenuto. In tale contesto – e la Toscana è rispondente a questo – si è fatto ricorso alla preziosa opera degli Operai Forestali che però non sono mai stati in numero sufficiente per assicurare tale diffusa attività per un territorio vasto come il nostro. La Regione stipula quindi, da sempre, convenzioni annuali con il Corpo Forestale dello Stato e con il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, per assicurare aspetti fondamentali di tale servizio AIB, in particolare in aree dove la Regione risultava maggiormente carente.

Adesso, alle porte dell’estate 2016, ci troviamo con una importante vertenza delle Categorie che organizzano sindacalmente  gli Operai Forestali,  rispetto alle intenzioni della Regione di tagliare la spesa in questo particolare ambito. Ma  i tagli riguardano anche la  spesa per le Convenzioni con il CFS  e con il CNVVF di cui sopra descritto.

Non bastasse ciò siamo di fronte ad una scelta del Governo Centrale che vede Sopprimere il Corpo Forestale dello Stato, che quindi affronterà l’estate con una grave incertezza in più del solito.

E’ di questi giorni l’informazione alle sigle sindacali dei Vigili del Fuoco, da parte della Direzione Regionale, che la Regione Toscana propone di diminuire il budget di spesa per la Convenzione AIB, non chiedendo più di assicurare come negli anni scorsi lo specifico presidio durante l’estate sull’isola di Capraia e sull’Isola d’elba.

Per queste ragioni abbiamo espresso anche al Direttore Regionale dei Vigili del Fuoco la nostra contrarietà alla partecipazione dei Lavoratori del Corpo all’attività AIB così come proposta.

Con il ridotto numero di appartenenti al Corpo in Toscana – rispetto agli Organici necessari – e con un parco automezzi sempre più vetusto, non è pensabile partecipare anche ad attività organizzate in modo maldestro con semplici calcoli ragionieristici fatti  a tavolino da qualche burocrate di turno.

I Cittadini devono però sapere cosa avviene perché queste attività sono cose che li riguardano e compito del Sindacato non è solo quello di tutelare interessi di parte  ma anche quello di partecipare attivamente all’ottimizzazione della spesa pubblica e dei servizi erogabili. Queste scelte invece non sono discusse con nessuno ma calate dall’alto con una sola offerta:  prendere o lasciare.  Speriamo soltanto che la natura sia clemente e che – di fronte a queste debolezze dell’uomo – non ci faccia trovare di fronte a scenari difficilmente contrastabili».

Fabrizio  CIUFFINI

Segretario Generale

CISL FNS  TOSCANA

__________________________

MAGGIO LIBRI A PIOMBINO

Mercoledì 11 Maggio è prevista un’apertura straordinaria del servizio che la Biblioteca Civica Falesiana effettua presso la sede del Quartiere Salivoli, nell’ambito della rassegna IL MAGGIO DEI LIBRI.

Quel giorno, oltre all’abituale  servizio pomeridiano ci sarà anche l’apertura nella mattina e sarà effettuata una vendita di libri usati in collaborazione con l’Associazione SPAZIO H.

In occasione di “Il maggio dei libri 2016”, Regalati un libro, mercatino del libro usato, in collaborazione con Spazio H, a cura delle coperative Itinera e Il Cosmo, presso il Quartiere Salivoli, apertura straordinaria mercoledì 11 maggio 2016 dalle ore 10.00 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 19.00.L’iniziativa è patrocinata dal Comune di Piombino, Biblioteca Civica Falesiana, Spazio H, Unicredit, Itinera, Il Cosmo.

______________________________

PIOMBINO: M5S COME SEMPRE “CARTA CANTA”

Riceviamo e pubblichiamo da M5S Piombino.

«Con estremo piacere rispondiamo alle immotivate accuse che ci sono state rivolte dal Segretario Valerio Fabiani e dal sottosegretario On. Velo. Nelle loro repliche essi fanno riferimento al nostro voto contrario al D.L. 43 del 26 aprile 2013. Il succitato D.L. riportava nel suo contenuto, tra le altre cose, le norme per l’area industriale di piombino, contemporaneamente identificava il presidente Rossi come commissario straordinario, oltre a riconoscere definitivamente la penetrazione della 398 fino al porto come lotto 7 del progetto SAT. Fortunatamente il raggiro dell’ autostrada Tirrenica é naufragata e speriamo vivamente che da ora in avanti provi a reperire le risorse senza utilizzarla come ricatto per farci digerire altri interessi: SAT, fanghi di Bagnoli, etc . Oltre a questo il D.L. conteneva anche: norme per la tutela ambientale del comune di Palermo e delle regioni Campania e Puglia, ma soprattutto disposizioni straordinarie per Expò Milano 2015 (per le quali iniziamo adesso a pagare il conto ).

Se si ha la pazienza di discutere le questioni nel merito, risulta evidente il vostro atteggiamento demagogico. O tutto o niente, o digerite tutto il pacchetto o siete contro lo sviluppo del porto. Questa tecnica ormai è ben nota a tutti: inserire temi sensibili all’interno dei provvedimenti per far accettare tutto. Questa è la vostra idea di democrazia. Per quanto riguarda invece l’accusa ai nostri consiglieri regionali di aver votato contro ad ulteriori stanziamenti, chiediamo a Fabiani di circostanziare meglio le sue accuse? A noi non risultano essere passati in Consiglio Regionale provvedimenti per Piombino, forse Fabiani si riferisce alla Finanziaria, quindi anche in questo caso o tutto o niente. Continuate pure con il vostro tentativo di disinformare i cittadini, ma sappiate che vi risulterà sempre più difficile».

MoVimento 5 Stelle Piombino

_____________________

VENTURINA:  IL PATRONATO CIA INCONTRA I CITTADINI

Si è svolto , sabato 7 maggio (dalle 9 alle 13), la prima edizione di “Incontriamoci… Insieme per te, i tuoi diritti, le tue esigenze”, organizzata dal Caf, il Patronato Inac e l’Associazione nazionale pensionati della Cia .

Scopo dell’iniziativa è stato quello di incontrare i cittadini per informarli dei propri diritti e promuovere i servizi che il Sistema Cia mette a disposizione in tutta la Toscana, che vanno ben oltre il semplice adempimento o disbrigo di una pratica “ fai da te” che la Pubblica amministrazione propone.

Rivolgersi al “Centro servizi alla persona Cia” significa non solo adempiere ai propri obblighi, o presentare un’istanza per un diritto ma, avvalendosi di una consulenza professionale, cogliere tutte le opportunità che le normative offrono molte volte sconosciute al semplice cittadino.

Presso il Parco Commerciale La Monaca a Venturina Terme  e’  stato allestito il gazebo per far conoscere il “Polo integrato per i servizi alla persona” e per fornire chiarimenti utili legati alla presentazione del modello 730, informazioni sulle prestazioni legate all’ Isee e su pensioni, previdenza, assistenza e tutela del lavoro.

Nell’occasione, è stato organizzato anche  un mercato contadino  dove  erano presenti prodotti agricoli freschi ,biologici ,convenzionali  e trasformati, che hanno incontrato l’apprezzamento dei numerosi cittadini  intervenuti   a testimonianza dell’importanza che una manifestazione come questa , legata a un progetto ambizioso, riveste.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 10.5.2016. Registrato sotto cronaca, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    40 mesi, 24 giorni, 2 ore, 7 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it