PIOMBINO: LA “CABINA DI REGIA” OSTENTA OTTIMISMO E “BICCHIERI MEZZI PIENI”

il sindaco di Piombino Massimo Giuliani

il sindaco di Piombino Massimo Giuliani

Piombino (LI) – Si riunisce la “cabina di regia” sull’Accordo di programma e il Sindaco Giuliani commenta dicendo che “si cominciano a vedere i primi segnali di cambiamento”. Riportiamo i comunicati in modo integrale, in modo che possiate calendarizzare gli impegni che i nostri amministratori hanno messo sul “piatto” delle attività, per risollevare la città dall’attuale situazione di stallo prolungato.

“Cominciamo a vedere il bicchiere mezzo pieno”. Il sindaco Massimo Giuliani, a conclusione del tavolo della cabina di regia sull’Accordo di programma che si è oggi svolto a Piombino, ha espresso un giudizio positivo sulla piega che sta assumendo la gestione delle azioni previste dall’Accordo stesso.

“Dopo la riunione al Mise del 17 marzo scorso” – ha detto il sindaco – si percepisce uno cambio di passo. Quella riunione è servita anche per capire che alcune cose vanno cambiate nella gestione dell’Accordo e tutto questo si è riflesso positivamente anche nella riunione di questa mattina.”

Ma vediamo i punti che sono stati affrontati nella cosiddetta “cabina di regia” di oggi 24 marzo, che il sindaco ha definito uno strumento molto importante per armonizzare le politiche ministeriali con il territorio e alla quale hanno partecipato l’assessore regionale all’ambiente Federica Fratoni, il consigliere del presidente Rossi Gianfranco Simoncini, il sindaco e il vicesindaco Stefano Ferrini, le organizzazioni sindacali e le associazioni di categoria.

“Sulla 398, dopo una lettera inviata in questi giorni dal presidente Rossi in cui si chiede un incontro urgente al Ministero delle Infrastrutture, stiamo attendendo una convocazione a breve e questo ci fa ben sperare. Come già anticipato, il reperimento dei fondi verrà demandato ad Anas e l’autorità Portuale funzionerà da stazione appaltante – ha spiegato Giuliani – Esiste inoltre  un’ipotesi di tracciato del 2° lotto della strada.”

Sul fronte degli ammortizzatori sociali in scadenza, confermata la volontà di convocare a breve da parte del ministro Poletti gli amministratori delle otto Regioni delle aree di crisi per trovare delle soluzioni immediate.

“Ci sono delle idee in proposito – ha detto il sindaco –  che sono quelle di promuovere, come già fatto in Friuli, i lavori di pubblica utilità e tirocini formativi per lavoratori in età avanzata, come forme di sostegno al reddito.”

Il prossimo 11 aprile inoltre Simoncini ha convocato una riunione qui a Piombino alla quale parteciperà anche l’assessore regionale alla formazione Grieco, con la partecipazione di Invitalia, al quale saranno invitate le aziende che vogliono incrementare progetti di sviluppo  con l’obiettivo di capire le loro esigenze di formazione, un aspetto questo molto importante per garantire la buona riuscita di nuovi insediamenti. Ricordo che per la formazione ci sono già disponibili 1 milione e duecento mila euro.”

Sul fronte delle bonifiche, il prossimo step sarà la Conferenza dei servizi del prossimo 20 aprile alla quale parteciperà la Regione, il ministero dell’ambiente, il Comune, sulla base dell’accordo 252bis, che servirà a mettere a confronto la situazione delle bonifiche bonifiche di parte pubblica e quelle delle aree private. Si prospettano inoltre notizie positive anche per la bonifica della Li53 e della 32 ettari.

Nel corso della riunione, inoltre, la Regione ha illustrato l’esito dei bandi a favore della reindustrializzazione e della diversificazione, previsti dal PRRI. Sui 20 milioni messi a disposizione dal governo tramite i bandi di Invitalia sono state presentate 9 domande – ha spiegato il vicesindaco Stefano Ferrini – che possono attivare 100 milioni di finanziamento con una richiesta di finanziamento di 66 milioni (superiore quindi a quanto messo a disposizione). Se tutte queste domande andassero a buon fine, potrebbero essere attivati circa 180 nuovi posti di lavoro. Positiva in ogni caso la risposta ricevuta.

Sulle risorse messe a disposizione dalla Regione Toscana invece, in tutto 33, 2 milioni di euro, sono stati distribuiti sino ad oggi 2,5 milioni di euro. Per quanto riguarda il bando sui  Protocolli di insediamento, per il quale sono disponibili 4 milioni di eruo, sono stati distribuiti 1,5 milioni di euro e prossimamente si apriranno nuovi bandi per i restanti 2,5 milioni.

Il 7 marzo si è aperto inoltre il Fondo rotativo, per un finanziamento a tasso zero di 8 milioni di euro, finalizzato alla dal 50 al 70% dell’investimenti. Il bando rimarrà aperto fino al 30 aprile.

Ma il problema fondamentale secondo Ferrini è quello della disponibilità di aree soprattutto per le piccole e medie imprese. “Per questo dobbiamo accelerare per l’area produttiva di Colmata – Gagno – sostiene Ferrini – Il piano attuativo approvato recentemente in consiglio non ha avuto osservazioni e quindi non avrà bisogno di un ulteriore passaggio in consiglio. La sua approvazione definitiva andrà in giunta il prima possibile e poi potremo partire le gare per l’assegnazione delle aree.”

Fonte: Comune di Piombino

__________________________

Piombino, la Cabina di regia fa il punto sui passi avanti per l’attuazione dell’accordo

Simoncini - Giuliani - Ferrini

Simoncini – Giuliani – Ferrini

PIOMBINO – Passi avanti nella realizzazione dell’accordo di programma per la riqualificazione e reindustrializzazione dell’area siderurgica di Piombino. A fare il punto è stata la riunione di oggi della cabina di regia territoriale, a Piombino, nel corso della quale sono stati riportati i risultati delle numerose riunioni svoltesi a vari livelli nei giorni scorsi, a partire da quella di ieri al ministero dello Sviluppo economico.

All’incontro di oggi erano presenti per la Regione l’assessore all’ambiente Federica Fratoni e il consigliere per il lavoro del presidente Rossi Gianfranco Simoncini che hanno fatto il punto sugli ultimi sviluppi, ponendo l’accento in particolare su tre importanti questioni.

Energia Sul fronte dell’energia Simoncini ha riferito della svolta positiva registrata nell’incontro di ieri al Mise per la Magona, con il possibile abbattimento dei costi energetici.

Infrastrutture Si è poi parlato della statale 398 e della bretella che dovrà collegare porto alla viabilità nazionale : su questo c’è l’impegno per un incontro, nei prossimi giorni, presso il ministero del trasporti con il presidente Rossi, i viceministri Nencini e Bellanova. L’obiettivo è quello di riscrivere l’accordo di programma per definire una volta per tutte le risorse nazionali necessarie per realizzare l’opera.

Ammortizzatori Per quanto riguarda gli ammortizzatori sociali, Simoncini ha ricordato che, grazie alla richiesta della Regione Toscana al ministro del Lavoro Giuliano Poletti , si riunirà a breve un tavolo con tutte le Regioni con aree di crisi complessa per mettere a punto iniziative coordinate di sostegno al reddito dei lavoratori. Le regioni riproporranno la richiesta di un regime di ammortizzatori sociali per le aree di crisi ma faranno presente la disponibilità ad attivare nuovi interventi sul modello di quelle messe in atto, per la prima volta, proprio dalla Toscana con i lavori di pubblica utilità.

Investimenti Novità positive anche sul fronte degli investimenti: sul bando di Invitalia sono state presentate richieste per circa 100 milioni di investimenti e 180 posti di lavoro. Sul bando della Regione per i protocolli di insediamento sono arrivate proposte di investimento per 9 milioni e 54 posti di lavoro. A breve uscirà anche un nuovo bando su cui la Regione ha impegnato risorse per circa 2 milioni e mezzo.

Formazione Sui temi della formazione l’11 aprile, a Piombino si terrà un incontro con le imprese che hanno manifestato la volontà di investire nell’area con l’assessore all’istruzione Cristina Grieco.

Bonifiche L’assessore Fratoni ha fatto il punto sulla questione delle bonifiche. Su questo è al lavoro un tavolo tecnico per la messa a punto delle fasi di progettazione e realizzazione degli interventi per la messa in sicurezza dell’area.

“Tutto procede come da programma – ha dichiarato l’assessore Fratoni – Il lavoro con Invitalia, il soggetto attuatore delle bonifiche individuato dall’accordo, sta andando avanti. Si tratta di un rapporto di stretta collaborazione con la Regione Toscana che sta presidiando e seguendo da vicino tutta la procedura. Adesso siamo nella fase di progettazione e ci auguriamo di tornare al più presto a Piombino per l’avvio dei lavori”.

Porto L’autorità portuale ha dato conto dell’andamento dei lavori per il porto sottolineando che, a breve, esaurita la fase di aggiudicazione è prevista la partenza delle opere per realizzare le attività di smantellamento e di refitting navale.

Fonte: Regione Toscana

______________________

Magona, a Roma passi in avanti per ridurre i costi energetici

FIRENZE – Un significativo passo avanti sulla questione dei costi energetici per la Magona di Piombino: è questo l’esito dell’incontro che si è svolto a Roma il 23 marzo 2016 e cui hanno partecipato il consigliere del presidente della Regione Toscana Enrico Rossi per il lavoro, Gianfranco Simoncini, Giovanni Carpino amministratore delegati degli stabilimenti di Arcelor Mittal (Il gruppo di cui fa parte Magona) e due direttori generali del Ministero per lo sviluppo economico, Stefano Firpo (politiche industriali) e Sara Romano (politiche energetiche). L’incontro era stato deciso nella recente riunione del Comitato esecutivo dell’accordo di programma per Piombino presieduto dal Presidente Rossi con la Viceministro Bellanova e la sottosegretaria Velo.
La novità emersa riguarda la nuova normativa sul settore energetico: sulla base di cambiamenti della struttura tariffaria appare possibile un abbattimento dei costi energetici per Magona e quindi una riduzione del gap dell’industria di Piombino rispetto ai concorrenti.
Altro elemento emerso da parte di Arcelor Mittal è che, a fronte di investimenti e ripresa dell’attività, il gruppo è oggi nelle condizioni di poter concorrere alle prossime gare sul servizio di interrompibilità.
L’esito di questa riunione era stato fortemente sostenuto dal presidente della Regione Rossi che, nella recente riunione del comitato esecutivo del Patto per Livorno, aveva sollecitato una soluzione per Magona. “Prendo atto positivamente di questo passo in avanti – ha commentato Rossi – E’ ora necessario che questo scenario proposto dai tecnici del ministero si concretizzi  rapidamente per dar risposta a una questione di grande importanza per le realtà siderurgiche della costa come Magona”.
Di questi risultati sarà dato conto nell’incontro della cabina di regia territoriale dell’accordo di programma, che si terrà domani mattina alle 12 presso il Comune di Piombino, al quale parteciperà, oltre al consigliere Simoncini, anche l’assessore all’ambiente Federica Fratoni.
Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 24.3.2016. Registrato sotto Foto, politica, Toscana-Italia, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata quella di vero inizio della crisi economica di Piombino. Da allora sono passati solo
    5 mesi, 10 giorni, 20 ore, 34 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. P.I. 01409010491
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2015 CorriereEtrusco.it