NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 15 GENNAIO 2016

VAL DI CORNIA: LA RIORGANIZZAZIONE DELLA SANITA’ COLPISCE ANCHE L’AGRICOLTURA

Il Comune di Suvereto è a fianco degli allevatori che lamentano la chiusura del servizio veterinario a Venturina e ne chiede la riattivazione.

Dal 1 Gennaio è stato chiuso lo sportello veterinario che presso il distretto di Venturina si occupava delle pratiche per gli allevatori, un punto di riferimento importante soprattutto perché collocato strategicamente rispetto alla presenza delle aziende con bestiame in val di Cornia. La scomparsa dell’ufficio, delocalizzato verso Villamarina, costringe gli allevatori dell’intera area a recarsi a Piombino per ogni necessità. Si tratta di un grave disagio per le aziende di  un settore che già faticano a stare in piedi.

La strada intrapresa nel percorso di razionalizzazione sanitaria provoca allontanamento dei servizi colpendo  ogni volta le fasce più deboli e più in difficoltà, come in questo caso e in altri casi come ad esempio le vaccinazioni o la riduzione degli orari di apertura degli sportelli come avvenuto  nel distretto asl di Suvereto.

I risparmi e la razionalizzazioni benché necessari non devono colpire i cittadini e le imprese che a fronte del pagamento delle tasse hanno diritto ad avere servizi pubblici efficienti e vicini, ma devono passare da un taglio dei vertici più alti, nelle dirigenze, dove si concentrano le risorse senza effetti positivi nel servizio all’utenza. Il comune di Suvereto si farà portavoce presso l’azienda sanitaria della necessità di riaprire subito il servizio e lo stesso auspica che facciano tutti gli altri Comuni della Val di Cornia.

________________________

EURATHON 2015 ON LINE IL VIDEO DELL’EVENTO

E’ disponibile on line il video finale della gara internazionale di robotica euRathlon.  Un evento che si è tenuto a Piombino, nell’area di Tor del Sale nel mese di settembre e che ha riscosso molto interesse portando a Piombino studenti universitari da tutto il mondo.

Link: https://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=ZiusjxOq6Ew
______________________

SAN VINCENZO: AUMENTANO SOLO  I PARCHEGGI A PAGAMENTO IN CENTRO

La relazione dell’assessore Francesca Bientinesi ha toccato anche l’aspetto politico-amministrativo. Grande attenzione è stata posta verso il recupero dell’elusione ed evasione tributaria e questo – è stato detto – a favore della maggior parte dei cittadini che regolarmente pagano le tasse e, comunque, sul fronte fiscale non sono stati attuati aumenti delle imposte locali mentre è stata attuata una revisione delle fasce Isee necessaria per usufruire le prestazioni sociali agevolate. Sui servizi a domanda individuale le tariffe sono rimaste invariate eccezion fatta per i parcheggi urbani del centro (non via della Principessa).

Riconfermata l’addizionale Irpef (0,5%), come l’imposta di soggiorno e la Iuc (imposta unica comunale) ma, di queste ne abbiamo già parlato in, dettaglio in precedenti nostri servizi. Fra gli interventi dei gruppi di minoranza di Luca Cosimi (SiAmo San Vincenzo» ha chiesto una migliore rendicontazione delle spese.

Assemblea Sanvincenzina prendendo atto del lavoro svolto nell’elaborare il bilancio, ha messo, tra le altre cose, particolarmente il dito sulla convenzione della «Parchi Val di Cornia» e quindi della quota che impegna San Vincenzo nella società e ritenuta non adeguata rispetto alla stessa convenzione.
_______________________

AFERPI: 160 NUOVI ASSUNTI ELLO STABILIMENTO

Piombino (LI) – Arriva a 1200 il numero di dipendenti dentro Aferpi a Piombino. E’ questo il resoconto principale dell’incontro che si è tenuto giovedì tra Fim, Fiom e Uilm e l’azienda (presente  l’amministratore delegato Fausto Azzi e il responsabile del personale Riccardo Grilli).

Rebrab da giorni in città per incontrare le ditte per la scelta del forno elettrico, ha salutato i sindacalisti prima di partire per un impegno di lavoro. I segretari Fausto Fagioli, Luciano Gabrielli e Vincenzo Renda hanno ribadito ai dirigenti Aferpi le priorità, l’aumento di produzione che vuol dire il passaggio di un numero crescente di cassa integrati dalla Lucchini in amministrazione straordinaria in Aferpi. Hanno richiesto la continuità produttiva dei laminatoi.

Per quanto riguarda la produzione sono in stabilimento 100mila tonnellate di semiprodotti e altre navi sono state ordinate. Aferpi ha confermato la volontà di mantenere tutti gli impegni presi, dalla siderurgia alla logistica e agroindustriale. Sul forno elettrico sono al lavoro per individuare la ditta e continui sono i contatti con Ministero, Regione e sindaco.

Oltre ad esprimere il disappunto sul rinvio di così tanti giorni a Roma dell’incontro, i sindacati hanno ricordato l’altro tavolo importante per i lavoratori, quello del 26 gennaio al ministero dello sviluppo economico, con Inps e ministero del lavoro per lo sblocco del Tfr dove dovrebbe essere presente anche il commissario Lucchini Piero Nardi.

__________________________

SAN VINCENZO: APPROVATO IL BILANCIO DI PREVISIONE 2016-18

Il Consiglio Comunale ha approvato il Bilancio di previsione 2016-2018 e il documento unico di programmazione (Dup). Si è registrato il voto contrario dei gruppi di minoranza (Assemblea Sanvincenzina e SiAmo San Vincenzo). Comunque il bilancio si assesta, per l’anno 2016, ad oltre 28 milioni di euro di cui 15 e mezzo di spese correnti e 4,6 in conto capitale. Questo in estrema sintesi così come emerge il «confermato» equilibrio di parte corrente tra entrate e spese senza l’utilizzo di oneri di urbanizzazione anche se esiste la possibilità di destinarne fino al 75% di questi (473.000 contro i 280mila nel 2105) a spese di investimento.

Senza entrare nel dettaglio dei numeri, l’assessore Francesca Bientinesi nel corso della sua dettagliata relazione ha, fatto notare come «…se è vero che nella legge di stabilità è previsto un forte allentamento dei vincoli imposti dal patto, occorre però dire che se non interverranno criteri aggiuntivi di valutazione di bilanci delle amministrazioni, risolveremo da un lato alcune sperequazioni e ne introdurremo altre, altrettanto dannose per i cittadini e, mi riferisco all’attuale classificazione dei comuni considerati virtuosi in base alla ridotta spesa rispetto ad altri che spendono poco in personale e nei servizi alla loro gente. Siamo all’assurdo – ha spiegato l’assessore alle finanze – che meno servizi si danno, meno personale si ha, e più siamo virtuosi. San Vincenzo ha scelto di non essere virtuoso, ma preferisce essere tra i Comuni che danno servizi e per questo ci teniamo stretta una migliore struttura del personale rispetto ad altri.

Preferiamo sostenere le famiglie che portano i loro figli a scuola per l’infanzia a costi inferiori oltre che a sostenere le scuole nell’attività didattica, così come preferiamo avere strutture destinate all’aggregazione e socializzazione ed una migliore mole di eventi culturali promotori del territorio. L’approvazione di questo bilancio nei primi giorni dell’anno- ha continuato Francesca Bientinesi – rappresenta un evento nonostante l’aggravante di una nuova metodologia di contabilizzazione con il bilancio armonizzato e, nel nostro caso, anche la gestione associata delle fondamentali del Comune di Sassetta».

_________________________

NASCONO LE CITTA’ DELLA LEGA DELL’ACCIAIO

Piombino (LI) – Massimo Giuliani ha partecipato al confronto con le città siderurgiche promosso da Anci. La costituzione di coordinamento permanente tra i rappresentanti dei Comuni delle città siderurgiche e la richiesta di un incontro urgente al Governo sul tema della politica industriale italiana legata all’acciaio sono le due questioni emerse. Alla riunione erano presenti, oltre Piombino, i sindaci di Taranto, Terni, Genova, Racconigi in provincia di Padova, Novi Ligure, Patrica in provincia di Frosinone.

Forte preoccupazione per il futuro delle rispettive realtà produttive e dei rispettivi livelli occupazionali. Per questo è risultata molto positiva l’iniziativa del sindaco di Taranto, Ippazio Stefàno, volta a ricercare una linea di convergenza tra gli amministratori locali che sono chiamati ad affrontare le ricadute e gli effetti delle criticità del comparto siderurgico.

«E’ stata un’iniziativa importante di confronto che ha l’obiettivo di promuovere iniziative di politica industriale di respiro nazionale ed europeo – commenta il sindaco Giuliani – nel corso dell’incontro è emersa, unanime, la volontà di chiedere al governo una convocazione urgente promuovendo l’istituzione di un apposito tavolo nazionale sulla siderurgia e sul trasporto con il coordinamento di Anci – spiega Giuliani – è stata altresì ribadita la necessità che il governo proceda, in breve tempo, alla nomina del sottosegretario con delega alle politiche industriali».

Oltre ai presidenti di Regione, è stata avanzata la richiesta di coinvolgere gli europarlamentari eletti nei territori interessati per sostenere la finanziabilità del Piano dell’Acciaio. A conclusione dei lavori, i sindaci hanno preso atto della costituzione del coordinamento delle città siderurgiche che interesserà Torino, Genova, Novi Ligure, Racconigi, Legnaro, Patrica, Terni, Piombino, Trieste, Marghera.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 15.1.2016. Registrato sotto cronaca, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    39 mesi, 21 giorni, 13 ore, 6 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it