TOSCANA: «LA RIFORMA DELLA SANITA’ E’ UNO SCANDALO»

farmacia-ticketFIRENZE – Sarti e Fattori (Sì): “Uno scandalo, il PD liquida in pochi giorni la partecipazione e mortifica la commissione”. “Non faremo sconti per difendere la sanità pubblica e il diritto al referendum”. “Siete scandalosi!”. Sono queste le parole dei Consiglieri Paolo Sarti e Tommaso Fattori di Sì Toscana a Sinistra riguardo alla proposta di calendarizzazione del Presidente della Commissione Sanità regionale.

“Il PD vuole liquidare in pochi giorni la tanto decantata partecipazione dei cittadini, delle associazioni che li rappresentano, degli operatori e delle loro organizzazioni e mortifica la commissione” “Cinque giorni concessi ai rappresentanti degli operatori sanitari e dei cittadini per presentare eventuali proposte, da inviare esclusivamente via mail, sei giorni ai Gruppi consiliari per presentare gli emendamenti, parere della Commissione entro l’11 dicembre”.

“Una corsa contro il tempo per approvare in Aula la corposissima nuova proposta di legge sulla riforma della sanità nella seduta del 15 dicembre” “La tanto sbandierata partecipazione della Giunta si è ridotta alla mezza giornata di evento pubblico dello scorso 7 novembre, una parata demagogica in stile “renziano”, priva di valore e contenuto”.

“E’ una delle poche volte, a nostra memoria, che si restringono in questo modo gli spazi di una Commissione per zittire le opposizioni”. “Naturalmente i consiglieri PD avranno il solo compito di ratificare le decisioni di Rossi e della Saccardi, ridotti a “meri sollevatori di paletta”.”

“Qualunque cosa purché il referendum sulla sanità – che ricordiamo è stato richiesto dalle firme di oltre 55mila cittadini – non sia svolto e sinceramente è triste vedere i Consiglieri di maggioranza arrampicarsi sugli specchi per difendere una decisione così poco democratica e scorretta istituzionalmente”.

“Da oggi ricorreremo a un’opposizione dura e senza sconti, nel rispetto del nostro ruolo di eletti e per tutelare il vero interesse dei cittadini toscani ad avere una sanità regionale pubblica senza regali ai privati”.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 23.11.2015. Registrato sotto Foto, sociale, Toscana-Italia, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

1 Commento per “TOSCANA: «LA RIFORMA DELLA SANITA’ E’ UNO SCANDALO»”

  1. CARLO

    DI QUESTI POLITICI DI SINISTRA CON ROSSI IN PRIMIS NO CI SI PUO’ FIDARE .PENSATE CHE LA COMMISARIA USL 1 MESSA A FARE LA DIRETTRICE DAL SIGNOR ROSSI E FIDUCIATA DA TUTTI I SINDACI DI SINISTRA DELLA PROVINCIA DI MS ALCUNI GIORNI ORSONO E’STATO MESSO IN FUNZIONE IL NUOVO OSPEDALE ( NOA ) I CELLULARI NON HANNO CAMPO I PARCHEGGI SONO A PAGAMENTI E NELLE VICINANZE NON SI PUO’ PARCHEGGIARE E I SINDACI STANNO ZITTI ( I PAZIENTI NO CONTANO NULLA, FORSE IN CARCERE SI STA’ MEGLIO. )

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    9 mesi, 22 giorni, 12 ore, 52 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it