NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 7 NOVEMBRE 2015

IMPEGNI NON MANTENUTI:DISCARICHE A CIELO APERTO

Riportiamo un commento del Movimento 5 stelle di Campiglia sulle discariche abusive.

Il tutto era partito dalla segnalazione di alcuni cittadini residenti in zona,che oltre ad inviarci le foto riguardanti la discarica abusiva a cielo aperto sita in Via di Fontanella a Campiglia Marittima e precisamente all’altezza del vecchio Ospedale,segnalavano anche alcuni strani comportamenti tenuti da parte di personale ASL.Già allora,come testimonia la nostra interpellanza presentata in data 13.11.2014,la situazione, era poco decorosa e da avvicinare a realtà terzomondiste.

Le discariche abusive non solo deturpano il paesaggio e le aree verdi, ma rappresentano un pericolo per la salute dei cittadini e la salubrità dell’ambiente.Vista la totale indifferenza da parte dell’amministrazione,nonostante la prima segnalazione risalga a più di un anno fa, non sono stati posti in essere interventi per la bonifica dell’area.La domanda sorge spontanea:”Le discariche abusive, possono essere luoghi di interesse culturale da far visitare ai forestieri o turisti assieme agli importanti siti culturali ed architettonici di Campiglia?”.

Il M5S Campiglia Marittima è convinto che tale fenomeno vada duramente contrastato ed avversato e prontamente rimosso, tutelando così la salute dei cittadini e l’ambiente e preservando altresì il patrimonio culturale.Come mai alla data di presentazione della presente interpellanza consiliare, non sono stati raccolti i rifiuti speciali ed in particolar modo l’amianto frantumato quale fonte di pericolo per la salute dei cittadini,inoltre, perché l’area dove insiste la discarica abusiva non è stata messa in sicurezza in attesa della raccolta dei rifiuti e della bonificata dell’area e,a tal fine,quali sono gli atti che ha prodotto o che intende produrre codesta amministrazione e quale sono i tempi certi di intervento?Consapevoli di una lotta contro i mulini a vento,il M5S Campiglia Marittima pretende risposte precise e atti che salvaguardino l’ambiente e la salute dei cittadini.

I consiglieri portavoce
Daniele Fioretti
Cristina Chesi

M5S Campiglia Marittima

_________________________________

IL PD DI SUVERETO SODDISFATTO PER L’UFFICIO DI PIANO

Riceviamo e pubblichiamo integralmente da Francesco Lolini del PD di Suvereto.

«Bene la ricostituzione dell’ufficio di piano comprensoriale. Si tratta di una scelta che conferma la volontà dei nostri comuni di stare insieme e di dotarsi di un progetto e di una visione comune e omogenea per tutto il territorio. Non si tratta però di un punto di arrivo, bensì di partenza.

Adesso non aspettiamo un minuto di più per inaugurare una nuova stagione di pianificazione strategica del territorio, che ci consenta di dotarci di strumenti di governo che siano al passo coi tempi e coerenti con quel nuovo modello di sviluppo verso cui questa nostra comunità si è incamminata e che proprio in questi giorni è oggetto di un percorso di confronto e partecipazione del Partito Democratico. Ora è il tempo di lavorare a ritmi serrati, anche aprendo un confronto con i territori confinanti a nord come a sud. Se vogliamo dare un contributo originale ed efficace a un progetto complessivo di rilancio della Toscana costiera è evidente che i confini della Val di Cornia appaiono troppo stretti. Ma per farlo c’è bisogno della massima unità dei cinque comuni del comprensorio.

Da questo punto di vista la mancata adesione di Suvereto rappresenta un atto grave e inedito su cui il Sindaco Parodi è chiamato a fare chiarezza immediatamente. Con questa scelta Parodi conferma ciò che denunciamo da tempo: il totale isolamento di Suvereto e la scomparsa di questo comune da qualsiasi politica strategica territoriale. Oggi si è scritta una pagina nera nella storia di Suvereto. Con questo atto Parodi rischia di cancellare decenni di buona amministrazione e di buona politica che hanno fatto di Suvereto un punto di riferimento per tutto il comprensorio. E quel che è peggio lo fa nel momento in cui Suvereto e i suveretani hanno più bisogno della collaborazione con gli altri comuni, in quanto il nostro comune, per il numero di abitanti, è un comune “obbligato” cioè costretto ad associare tutte le funzioni fondamentali con gli altri. Noi non possiamo consentire che i cittadini di Suvereto paghino sulla propria pelle l’irresponsabilità di un sindaco che evidentemente pospone l’interesse generale della sua comunità ai propri interessi politici».

Francesco Lolini,
vicesegretario Federazione Pd
Val di Cornia Elba

 

_________________________________

SUVERETO: «NOI ESCLUSI DAL GOVERNO DEL TERRITORIO», LO SFOGO DI GASPERINI

Governo del territorio: alla Val di Cornia manca una gamba importante. Così l’ex sindaco di Suvereto Walter Gasperini sull’esclusione proprio del comune di Suvereto dall’ufficio di coordinamento dei piani urbanistici della Val di Cornia.

«I comuni di Piombino, Campiglia Marittima, San Vincenzo e Sassetta hanno costituito finalmente il nuovo ufficio di piano – commenta Gasperini – che come indica la nuova legge regionale incentiva i processi di coordinamento delle politiche di pianificazione ritenendo essenziale come strumento di attuazione il piano strutturale intercomunale. Di fatto, per la Val di Cornia, si tratta di proseguire una strada iniziata a metà degli anni Settanta che ha visto i nostri comuni unire i propri sforzi per garantire un governo urbanistico coordinato. Ecco da tutto questo il comune di Suvereto, ad oggi, è fuori e non ha ritenuto opportuno aderire chiudendo il «nostro gioiello» in uno splendido isolamento che non avrà sbocchi positivi.

Naturalmente l’Ufficio di Piano non è l’organismo che approva la nuova pianificazione, come qualcuno sembra che abbia capito, ma è il punto essenziale per coordinare e introdurre le linee di politica urbanistica di governo del territorio, che siano uniformi per tutto il territorio e consente di affermare visioni non secondarie sulle linee da tracciare, che la storia di governo della nostra vallata ha sempre dimostrato con chiarezza».

_________________________________

PIOMBINO: BOCCIATA LA COMMISSIONE DI CONTROLLO E GARANZIA

In una conferenza stampa i consiglieri di opposizione in consiglio comunale a Piombino Daniele Pasquinelli e Massimiliano Santini (Movimento 5 Stelle), Carla Bezzini (Un’altra Piombino), Fabrizio Callaioli (Rifondazione Comunista) e Francesco Ferrari (Forza Italia) si sono riuniti per denunciare tutto il loro dissenso verso la totale chiusura del Partito Democratico verso la costituzione della Commissione permanente di controllo e garanzia.

Questa proposta si basa su specifici articoli del Tuel e dello Statuto Comunale, e risale al dicembre 2014 quando il Movimento 5 Stelle si impegnò a protocollarla in Consiglio. Questa dovrebbe essere composta da 4 consiglieri di maggioranza e 4 di opposizione con la presidenza affidata a quest’ultima.

In un recente parere emesso dalla Segreteria comunale però viene sollevato come la costituzione di tale commissione vada a sovrapporsi con le competenze di altre Commissioni consiliari e, per di più, le funzioni ipotizzate appaiono di così ampie e generale portata tale da creare un percorso difficile, se non impossibile, da governare.

Ovviamente ola cosa non è andata giù ai consiglieri di opposizione che invece ribadiscono la loro volontà di vigilare sull’operato della maggioranza. Sicuramente la questione non finirà qui.

______________________________

SPIRITO LIBERO REGALA PRESERVATIVI

Piombino (LI) – Terminata la prima fase di attuazione che ha visto il costituirsi di un gruppo di lavoro composto da Comune, ASL 6, Farmacie Comunali, Centro Giovani, e altri partner, la seconda fase del progetto della lista civica prevede la distribuzione gratuita di profilattici e al monitoraggio delle varie richieste supportato da elaborazioni statistiche che faranno poi parte di un report finale previsto per l’inizio 2016.

La mozione di Spirito Libero sul tema della Sessualità e recrudescenza delle malattie sessualmente trasmissibili, è stata proposta lo scorso dicembre a seguito dell’indagine nazionale pubblicata dalla Società Italiana di Ginecologia e Ostetricia sui temi del sesso e della contraccezione.

Dallo studio fornito, infatti, è emersa una serie di dati davvero allarmanti considerato che il 56% dei giovani non usa nessun tipo di precauzione durante i rapporti sessuali, percentuale che sale quasi al 70% se ci si limita agli adolescenti, e tutto questo porta a gravidanze non pianificate, l’incremento degli aborti e la recrudescenza di diverse malattie sessualmente trasmissibili.

_____________________________

RIFONDAZIONE: E’ MORTA ANNA CALLONI

Piombino (LI) – E’ morta Anna Calloni. Lascia la figlia Valentina e il marito Renzo Meini. Aveva 73 anni e a lungo era stata custode alle elementari di piazza Dante. La ricordano con affetto a Rifondazione, nelle cui fila militava da sempre.

«Rivendicava con orgoglio di aver frequentato la scuola di partito alle Frattocchie. Ma generosità come la sua non la si impara, la si ha e basta.  Con la sua vita ha testimoniato che fare politica può essere la più nobile delle occupazioni, se la si fa non per trarne vantaggi, ma al servizio della collettività. Fino a quando ha potuto, ha partecipato alla vita del Circolo che per lei era una seconda casa e i compagni una seconda famiglia. La rivediamo ancora – chiude Rifondazione – sulla porta ad aspettarci dalle manifestazioni e a controllare che avessimo riportato tutte le bandiere. Cara Anna, ti diciamo addio con immensa tristezza, ma ti porteremo sempre con noi».

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 7.11.2015. Registrato sotto cronaca, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    9 mesi, 23 giorni, 4 ore, 24 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it