NOTIZIE DALLA VAL DI CORNIA DEL 26 OTTOBRE 2015

A PIOMBINO SI PRESENTANO GLI INCENTIVI PER L’AREA DI CRISI INDUSTRIALE

FIRENZE – Regione e Invitalia, l’agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa di proprietà del ministero dell’Economia, presentano lunedì 26 ottobre dalle 15.30 a Piombino il pacchetto da oltre 53 milioni di euro di incentivi per il rilancio dell’area di crisi industriale, parte del progetto di riconversione sottoscritto a maggio e che punta al sostegno delle attività imprenditoriali, alla salvaguarda dell’occupazione e all’attrazione di nuovi investimenti. Oltre a Piombino sono interessati i territori di San Vincenzo, Suvereto e Campiglia Marittima.

Venti milioni li ha messi Invitalia (e dunque il Governo), poco più di 33 la Regione. Alla presentazione degli incentivi sono state invitate imprese, associazioni di categoria, organizzazioni sindacali e istituti di credito. Interverranno, assieme al presidente della Toscana Enrico Rossi, il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Claudio De Vincenti, il sindaco di Piombino Massimo Giuliani, il presidente della Provincia di Livorno Alessandro Franchi, l’amministratore delegato di Invitalia Domenico Arcuri e i direttori del Ministero dello sviluppo economico Carlo Sappino e Stefano Firpo.

___________________________

SUVERETO: ETICA E MORALE POLITICA SCONOSCIUTE A PARODI

Nel consiglio comunale di giovedì 22 ottobre il gruppo consiliare “SUVERETO protagonista” è stato costretto ad abbandonare l’aula consiliare in conseguenza alle reiterate offese gratuite e vergognose del Sindaco Parodi verso i componenti del nostro gruppo. Evidentemente il sindaco, non avendo altri argomenti seri, ha scelto ancora una volta la strada delle offese e della denigrazione verso chi sostiene opinioni diverse dalle sue.

D’altra parte però non ci meravigliamo dell’atteggiamento del nostro sindaco, poichè già in passato le sue dichiarazioni avevano assunto una connotazione piuttosto “violenta”. Fu lui stesso infatti ad affermare che “la violenza era parte della politica” (delibera del consiglio comunale n° 96 del 22.12.2009). Noi non possiamo condividere una simile affermazione, anzi riteniamo proprio la violenza, anche quella verbale, l’esatto contrario della buona politica. Come gruppo rivendichiamo piena dignità e chiediamo assoluto rispetto, come persone, ma anche e soprattutto come istituzione che rappresentiamo. Non siamo più disponibili ad accettare comportamenti così indegni di un rappresentante della pubblica amministrazione. […]

Gruppo Consiliare Suvereto Protagonista
Lolini,Tosi,Dell’Agnello e Mannari.

_________________________________

M5S: «AIUTATECI A TENERRE PULITO, MA A TORRE NUOVA E’ UNA PAROLA»

Riceviamo e pubblichiamo dal Movimento 5 Stelle.

«In località Torre Nuova, situata al confine fra i Comuni di San Vincenzo e Piombino, i cittadini hanno scoperto che gli slogan pubblicitari, in questo caso quello che recita “Aiutaci a tenere pulito
l’ambiente”, sono spesso parole con dietro poca realtà.

Infatti, se essi fino a poco tempo addietro potevano usufruire di due punti per la raccolta differenziata dei rifiuti, piazzati su entrambi i lati della della via Principessa, ora ne possono utilizzare solo uno, perché l’altro è stato tolto. La presenza di circa una ventina di abitazioni, senza contare la capacità ricettiva delle strutture turistiche e i circa 100 lotti di terreni coltivati dei dintorni, mettono in evidenza quanto insufficienti siano i cassonetti presenti nell’unico punto di raccolta rimasto.

Purtroppo, non sempre si può sperare nel senso civico di chi frequenta quelle zone.  Se molti utenti, infatti, caricano  i rifiuti sui loro  mezzi privati per trasportarti in altre zone lontane
più ricettive, altri li abbandonano fuori dai cassonetti stracolmi, probabilmente non solo per incuria ma anche per protesta, creando uno spettacolo nel periodo estivo non certo da cartolina turistica.
E’ opportuno aggiungere, come non bastasse quanto detto, che  la posizione dell’unica area rimasta è sul lato opposto della strada rispetto agli appezzamenti agricoli, i quali rappresentano più dell’80% delle utenze, cosa che costringe molte persone a dover attraversare un tratto di strada oggettivamente pericoloso, e già teatro in passato di incidenti drammatici.
Chiediamo, quindi, che venga al più presto nuovamente ripristinata anche la seconda area di raccolta differenziata recentemente rimossa, magari dotandola anche di un apposito contenitore per la raccolta del “verde”».

Meetup San Vincenzo/Sassetta
Meetup Storico Campiglia Marittima
Meetup Suvereto

_______________________

TERME, CANTINE E RACCOLTA DIFFERENZIATA NEL CONSIGLIO COMUNALE DI SUVERETO

Tre argomenti di peso nell’ultimo Consiglio comunale di Suvereto: terme, cantine e servizio di raccolta dei rifiuti. Ma la minoranza PD, secondo la giunta guidata da Parodi, fa richieste contro legge.

La Giunta comunale, nell’ambito della proroga al contratto di Servizio con Asiu, in attesa del passaggio a SEI Toscana, ad Aprile scorso ha rimodulato la raccolta dei rifiuti con l’obiettivo di massimizzare la raccolta differenziata, verso un “porta a porta” integrale, adeguato alle varie realtà del territorio, muovendosi in direzione della Strategia Rifiuti zero. Consapevole e orgogliosa di essere un comune sperimentale in tal senso, l’amministrazione comunale insieme al gestore Asiu in questi mesi di cambiamenti, sta monitorando la situazione, per apportare miglioramenti e inserire correttivi laddove si manifestano criticità per andare incontro ai cittadini e alle imprese.“Per poter servire tutto il territorio – ha detto in Consiglio l’assessore all’ambiente Jessica Pasquini – abbiamo concordato con Asiu le manovre che era possibile compiere per lasciare invariato il costo totale del servizio, con l’obiettivo a più lungo termine di poter trovare il giusto rapporto costi/benefici con un servizio puntuale e personalizzato anche nella tariffazione, progetto che porteremo avanti appena potremo metterci al tavolo con il futuro gestore SEI.”

Il gruppo di minoranza Suvereto Protagonista ha presentato una mozione a tale riguardo avanzando una serie di richieste, alcune non di competenza del consiglio, altre che addirittura avrebbero comportato una violazione delle norme che regolano la proroga del servizio dei rifiuti. Per questi motivi la mozione è stata respinta all’unanimità, visto che i consiglieri di minoranza, sentendosi offesi dalle obiezioni del sindaco, che per l’ennesima volta li invitava a documentarsi, sono usciti dall’aula non partecipando neppure alla votazione della mozione che loro stessi avevano presentato.

Nello stesso consiglio è stato poi approvata la realizzazione di una nuova cantina in Loc. Belvedere, che permetterà il rafforzamento di una azienda vitivinicola del territorio. Ma il passaggio storico è stato però l’adozione della variante al piano strutturale e al regolamento urbanistico con l’aggiunta della scheda di trasformazione che consente la definitiva fattibilità del parco termale di Suvereto. “ Come sindaco – commenta Giuliano Parodi – sono orgoglioso di guidare un’amministrazione che in pochi mesi ha lavorando per rispondere al volere dei cittadini, rispettando quanto promesso in campagna elettorale, riuscendo a intraprendere un percorso che mai in 10 anni era stato preso in considerazione; infatti nonostante la volontà dell’imprenditore di realizzare le terme fosse sul piatto della precedente amministrazione, addirittura prima dell’approvazione del piano strutturale e del regolamento urbanistico, non c’era stata la volontà di permettere la sua realizzazione, che inserita a suo tempo oggi avrebbe permesso di avere un parco termale già fruibile e creando una ricaduta occupazionale in grado in parte di attutire la crisi lavorativa sul territorio”.

 

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 26.10.2015. Registrato sotto cronaca, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    39 mesi, 18 giorni, 16 ore, 15 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it