NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 21 OTTOBRE 2015

PIOMBINO: SI PRESENTANO GLI INCENTIVI PER L’AREA DI CRISI INDUSTRIALE

FIRENZE – Regione e Invitalia, l’agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa di proprietà del ministero dell’Economia, presentano lunedì 26 ottobre dalle 15.30 a Piombino il pacchetto da oltre 53 milioni di euro di incentivi per il rilancio dell’area di crisi industriale, parte del progetto di riconversione sottoscritto a maggio e che punta al sostegno delle attività imprenditoriali, alla salvaguarda dell’occupazione e all’attrazione di nuovi investimenti. Oltre a Piombino sono interessati i territori di San Vincenzo, Suvereto e Campiglia Marittima.

Venti milioni li ha messi Invitalia (e dunque il Governo), poco più di 33 la Regione. Alla presentazione degli incentivi sono state invitate imprese, associazioni di categoria, organizzazioni sindacali e istituti di credito. Interverranno, assieme al presidente della Toscana Enrico Rossi e all’assessore alle attività produttive Stefano Ciuoffo, il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Claudio De Vincenti, il sindaco di Piombino Massimo Giuliani, il presidente della Provincia di Livorno Alessandro Franchi, l’amministratore delegato di Invitalia Domenico Arcuri e i direttori del Ministero dello sviluppo economico Carlo Sappino e Stefano Firpo.

____________________________

CASTAGNETO C.CCI: RIAPRONO LE SCUOLE DELL’INFANZIA E PRIMARIE

Il Sindaco di Castagneto C.cci Sandra Scarpellini fa riaprire le scuole dell’infanzia e primarie da giovedì 22 ottobre.  Rimane invece chiusa l’area destinata alle Scuole secondarie di primo grado, fino al termine dei lavori. 

La scuola, lo ricordiamo, era stata chiusa lo scorso 13 ottobre dopo il crollo del controsoffitto in una delle aule, fortunatamente inutilizzata.
Da ieri, 19 ottobre, i ragazzi delle medie e i piccoli dell’asilo, dopo la chiusura dell’Istituto Borsi, sono stati trasferiti in altre sedi, mentre erano rimasti fuori i bimbi delle elementari.

Adesso, come si legge nel testo dell’ordinanza emanata oggi visti il Certificato di Regolare Esecuzione emesso in data 19/10/2015 dall’ingegner Marianna Marconi, relativo ai lavori di messa in sicurezza della Scuola dell’Infanzia e della Scuola Primaria dell’Istituto Comprensivo Borsi” una parte dell’edificio può quindi tornare ad essere utilizzata. Resta chiusa l’area delle scuole medie, che era stata interessata dal crollo.

____________________________

PIOMBINO: SOSTEGNO ALLE FAMIGLIE PER LE SCUOLE DELL’INFANZIA PRIVATE

Un sostegno importante per le famiglie più deboli rivolto ai bambini dai 3 ai 6 anni che frequentano le scuole dell’infanzia paritarie private. Per il Comune di Piombino dunque, si tratta di bambini che frequentano la scuola dell’infanzia “San Francesco” o la scuola “Spranger”.

La Regione Toscana ha pubblicato un avviso pubblico con il quale si prevede l’assegnazione di buoni scuola da utilizzare per l’anno scolastico in corso, a parziale o totale copertura delle spese sostenute per la frequenza di scuole dell’infanzia private che siano convenzionate con le amministrazioni comunali.

Per poter usufruire di questa possibilità, la famiglia deve avere ISEE inferiore o uguale a 30.000,00 euro e non deve beneficiare di altri rimborsi o sovvenzioni economiche della stessa tipologia, di importo tale da superare la spesa complessivamente sostenuta.

I buoni scuola verranno concessi in base ad alcuni parametri di reddito. In particolare, con ISEE fino a 17.999,99 euro potrà essere concesso un contributo fino a un massimo di 100 euro mensili per bambino. Con ISEE da 18.000 a 23.999,99 il contributo massimo sarà di 50 euro mensili, da 24.000 fino a 30.000 fino a 30 euro mensili.

I buoni scuola consistono infatti in una riduzione del costo sostenuto dalle famiglie per le rette, applicata dai soggetti gestori delle scuole. Il contributo regionale verrà infatti assegnato ai Comuni che lo erogheranno ai soggetti gestori delle scuole private.

La domanda dovrà essere presentata entro venerdì 6 novembre presso l’ufficio Scuola del Comune di Piombino. La graduatoria provvisoria verrà pubblicata il 10 novembre e quella definitiva il 18 novembre.

Info: ufficio Pubblica istruzione lunedì, mercoledì e venerdì dalle 9,30 alle 13,30. Il mercoledì pomeriggio dalle 15 alle 17,30. tel. 0565 63459; 63297; 63394.

_____________________

M5S CAMPIGLIA: GARANTIRE UN EFFICIENTE SERVIZIO SUGLI SCUOLABUS

Riceviamo e pubblichiamo integralmente.

«Attraverso il servizio di trasporto scolastico si intende andare incontro alle esigenze delle famiglie,contribuire a diminuire il traffico veicolare negli orari di punta,con conseguente diminuzione dell’inquinamento ambientale ed acustico, nonché creare fin dalla prima infanzia un momento di socializzazione ed aggregazione.Ma con il proliferare degli appalti,come ad esempio nel nostro Comune,come si fa ad essere sicuri che i nostri bambini siano al sicuro sugli scuolabus?

Auguriamoci che nella scelta,non se ne faccia mai una questione di risparmio a discapito della qualità e della sicurezza.Risparmio assicurato,ma la sicurezza?I modelli generalmente utilizzati come scuolabus derivano quasi tutti da veicoli commerciali o industriali medioleggeri.Spesso,però,i veicoli in circolazione sono ricavati da trasformazioni artigianali, senza subire un’adeguata manutenzione e senza essere bloccati all’atto dei frequenti passaggi di proprietà,mantenere in servizio questi veicoli conviene dal punto di vista dei costi.

Ma ci auguriamo, visto che si parla di bambini, che adetti ai lavori e istituzioni intervengano al più presto per approvare una normativa più rigorosa e, soprattutto,aggiornata.E’una contraddizione,continuare a promuovere campagne sull’importanza di serie,sull’obbligo delle cinture anche per chi siede dietro,sulla necessità di abbassare i limiti di velocità, eccetera eccetera…..I genitori non devono intimorirsi,ma hanno l’obbligo ed il dovere di vigilare che i comuni scelgano imprese in grado di fornire adeguati standard di sicurezza: controllando gli pneumatici, lo stato del veicolo,che sia stato revisionato,la professionalità di chi ci lavora.

Una sana confusione…dove la parola sicurezza diventa fumosa…Senza scivolare in discorsi difficili e spesso tendenti a diventar polemici,alla luce di eventi tragici che si susseguono oramai giornalmente in tutto il paese,il M5S Campiglia Marittima nel prossimo consiglio comunale attraverso un’ interpellanza avente oggetto la sicurezza degli autobus e gli scuolabus, richiede controlli mirati circa:
• Se le condizioni di sicurezza di tali mezzi, rispettano i canoni e le norme indicate dal codice della strada.
• Se tutti i mezzi che circolano sono dotati di assicurazioni in corso di validità.
• Lo stato di manutenzione dei mezzi.
• Informazioni circa la gara di appalto per l’assegnazione del servizio di trasporto, in particolare se la cifra per la quale è stata vinta tale gara consente un adeguato livello di sicurezza dei mezzi e la regolare retribuzione dei dipendenti dell’azienda vincitrice della gara.
L’amministrazione deve garantire un servizio sicuro ed efficiente.Lasciare i propri figli in buone mani,rassicura per il resto della giornata».

Movimento 5 Stelle Campiglia

___________________________________

DIBATTITO SUL DESTINO DELLA SANITA’ PUBBLICA

Piombino (LI) – L’associazione “Restiamo Umani” ha organizzato per sabato prossimo, 24 ottobre, alle ore 17, a Piombino, presso la Sala del Quartiere di via dell’Arsenale (Davanti al Rivellino), un incontro pubblico per parlare del destino della sanità pubblica.

Interverranno Nedo Caporali, medico di famiglia noto ai piombinesi per la sua attività professionale e associativa; ed Enio Minervini, coordinatore della Rappresentanza sindacale unitaria della Fondazione “G. Monasterio”, ospedale cardiochirurgico di Massa Carrara.

«Le vicende della sanità pubblica in Val di Cornia – commenta l’associazione – sono un esempio del progressivo smantellamento del servizio sanitario pubblico a vantaggio delle strutture private: la ricorrente, e probabilmente solo rinviata, minaccia di chiusura del Punto Nascita a Villamarina lo dimostra. Intanto, i servizi di prevenzione sono fra quelli che più soffrono della logica aziendalistica dominante, fatta propria anche dalla Regione Toscana, in particolare con la recente legge 28, per fortuna sottoposta a richiesta di referendum abrogativo».

_____________________________

PD DI VENTURINA SODDISFATTO PER IL “LIFE REWAT”

Il circolo PD di Venturina esprime tutta la propria soddisfazione per l’avvio del progetto Life Rewat che interesserà la gestione sostenibile del bacino idrico della Val di Cornia.

«Il nostro Circolo ha dedicato negli ultimi anni molta attenzione ai problemi dell’acqua,  organizzando incontri pubblici, gruppi di lavoro ed approfondimento, incontri con professionisti ed esperti, nonché sopralluoghi sull’alveo del Fiume Cornia per verificare quanto discusso. La nostra preoccupazione e’ sempre stata legata ai pericolosi processi di impermeabilizzazione dell’alveo del Cornia, in aumento nel tempo, che impediscono la ricarica naturale delle falde profonde, dando origine all’aumento rapido dell’arsenico nelle acque potabili superato con la costruzione di impianti costosi ed energivori.

Oggi invece, con questo progetto, si affronta il problema della risorsa idrica, della sua tutela e razionalizzazione, partendo dalla salvaguardia dell’ambiente,  facendo e riattivando quel monitoraggio sulla risorsa idrica che era stato un punto di eccellenza della Val di Cornia.

Siamo contenti, quindi, per aver partecipato e contribuito a questa nuova progettualità ambientale, soddisfatti che il nostro Comune sia stato soggetto trainante in questo processo culturale che avrà importanti riflessi economici. Il progetto infatti si pone tra gli altri l’obiettivo di mettere a disposizione le acque per un’agricoltura piu’ sostenibile, razionale e controllata, ma anche per l’industria agro-alimentare che vogliamo attrarre nella nostra zona.

Senza l’acqua, e di buona qualità, non ci potrà essere sviluppo economico e benessere per il nostro paese. In questa ottica il progetto Rewat  si configura come uno strumento indispensabile, una delle opere pubbliche di maggior prestigio ed utilità per il nostro territorio».

________________________

«PIAZZE D’EUROPA» A GROSSETO

“Piazze d’Europa, quest’anno, sarà il nostro piccolo Expo!”. Ascom Confcommercio Grosseto presenta, con queste parole, l’edizione numero 8 della manifestazione che ritorna nel capoluogo da venerdì 23 a domenica 25 ottobre con importanti novità, frutto di un grande sforzo organizzativo da parte dell’associazione di categoria che realizza la manifestazione insieme a Fiva (Federazione italiana venditori ambulanti) ed Ueca (Unione europea del commercio ambulante) con il patrocinio del Comune di Grosseto e della Camera di commercio.

L’atteso mercato europeo infatti diventa ogni anno più “universale”, i Paesi extraeuropei, dal Sud America all’Africa, sono sempre più rappresentati. Ed è così che l’evento farà del centro di Grosseto un crocevia di sapori, suoni e colori del mondo che si incontreranno e si confronteranno, dando al visitatore l’emozione di un viaggio straordinario.

________________________

CAMPIGLIA: DAVVERO MILLE I COLORI DELL’ACQUA

Il punto sulla risorsa nel convegno della Fidapa val di Cornia.

I mille colori dell’acqua, come dire l’acqua in tutte le sue forme e nelle sue funzioni ed impieghi per la vita del pianeta e dell’uomo, sono i temi sviscerati nel convegno organizzato dall’associazione Fidapa Val di Cornia in collaborazione con il comune di Campiglia e con il patrocinio dell’Unesco, occasione che ha vista la partecipazione di numerosi medici e operatori della sanità e del benessere. Alla qualità della vita, alla vita stessa, alla salute, al benessere, è legata la disponibilità di acqua ma dei 7 miliardi della popolazione mondiale ben 1,2 miliardi di persone non hanno accesso all’acqua potabile mentre in molti paesi del mondo si continua a sprecarla.

C’è conoscenza, c’è informazione e viene fatta tantissima divulgazione, si è affermato nel corso del convegno, ma non si è ancora riusciti ad imboccare una strada certa per un’equa distribuzione di questa risorsa e anche le nostre abitudini quotidiane dimostrano che il problema è a tutt’oggi sottovalutato. Nel frattempo il bisogno di acqua crescerà nei prossimi anni e l’urgenza di gestire il problema rimare.

Avvicinando un po’ di più lo sguardo vicino a noi il convegno è stato l’occasione per conoscere nuovi progetti legati alla difesa di questa risorsa a partire dal “Contratto di Fiume” che interessa il Cornia ad altri anche recentemente inseriti nei finanziamenti europei con la finalità di mitigare sia la siccità sia le possibili alluvioni: due aspetti che caratterizzano la valle del Cornia, fiume che ha un carattere torrentizio e che naturalmente presenta un andamento discontinuo.

Ma l’acqua in questo territorio è anche quella dalle proprietà termali che sgorga calda dalla terra, anche questa da tutelare e da conoscere per essere utilizzata al meglio.

Esperti dei vari settori si sono alternati sabato scorso parlando in modo approfondito di tutti questi aspetti, creando un focus d’attenzione che porterà i partecipati ad essere divulgatori diretti dei valori e delle conoscenze apprese, con il valore aggiunto delle emozioni e delle sensazioni che sono state trasmesse: infatti il convegno ha visto anche la presentazione di una parte artistica con video e foto.

___________________
 

.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 21.10.2015. Registrato sotto cronaca, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    14 mesi, 17 giorni, 23 ore, 54 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it