PIOMBINO: CONSEGNATE LE AREE VERDI IN ADOZIONE

un momento della cerimonia

un momento della cerimonia

Piombino (LI) – La cerimonia il 30 settembre nella sala consiliare: «Coinvolgere la cittadinanza nella cura di ciò che appartiene alla città».

Una richiesta diffusa di occuparsi di spazi pubblici a conferma del fatto che ai cittadini sta cuore la città.. Il sindaco Massimo Giuliani e l’assessore al decoro urbano Claudio Capuano hanno commentato così l’esito del bando attraverso il quale sono state consegnate 15 aree verdi della città a quattordici privati cittadini e associazioni del territorio che se ne prenderanno cura.

In tutto le adesioni sono state 19, ma due persone erano assenti e firmeranno la convenzione ufficiale di adozione dell’area nei prossimi giorni, mentre altri due casi necessitano di ulteriori approfondimenti da parte dell’amministrazione comunale per le maggiori complessità che presentano (rotatoria di Baratti di proprietà della provincia richiesta dall’ l’azienda “Poggio Rosso” e piazza dei Grani dall’associazione “Dentro le mura).

Le aree consegnate ieri sono state prese in carico dunque dall’associazione Corpo Fauna Ambiente per la cura di piazza della Costituzione e delle fioriere presenti all’interno del porticato di Via Petrarca e della piazza stessa; dall’associazione Stare insieme per le fiorierie di viale Etruria a Populonia stazione. Gli altri spazi, l’aiuola di via Amendolale aree verdi del condominio di via Ischia, i giardini in via Grosseto, l’aiuola di via Borgo alla Noce, l’area a verde accanto a La Gatta Rossa a Calamoresca, le tamerici di piazza Bovio, sono state assegnate a privati cittadini.

A queste si aggiungono le seguenti adozioni in sponsorizzazione: A.S.C.A. (associazione per le scienze e la comunicazione ambientale) per l’area verde che circonda il Centro Giovani, Horus Formazione srl per le due isole spartitraffico e un’aiuola comprese tra via Unità d’Italia e viale Regina Margherita; l’associazione Motocross di Piombino per la macro area verde in loc. Montecaselli; “Oasi della frutta” per il giardino di via Fiume; il camping “Pappasole” per la rotatoria della strada comunale di Pappasole, “PerMare” srl per la rotatoria di viale Regina Margherita, la pizzera “L’Arsenale” per piazza Ozanam.

La convenzione sottoscritta ieri pomeriggio ha la durata di sei mesi, fino quindi al 29 febbraio 2016, con eventuale rinnovo di altri sei mesi da richiedersi a cura dell’affidatario con un richiesta scritta.

« Siamo molto soddisfatti di questo risultato – spiega l’assessore al decoro ubano Claudio Capuano – Abbiamo fatto tutto secondo i termini di legge-, rispettando le norme dal punto di vista assicurativo, della sicurezza ecc. E’ bellissimo infatti questo sforzo di chi mette a disposizione una parte delle sue risorse a favore della comunità. Abbiamo voluto farlo non solo per una questione economica, ma soprattutto per promuovere un cambiamento positivo nel rapporto tra cittadini, istituzioni e amore per la città».

«La finalità –ha sottolineato il sindaco Massimo Giuliani – non è sostituire chi è deputato allacura del verde pubblico, bensì coinvolgere la cittadinanza nella cura di ciò che appartiene alla città. Per questo ringrazio tutti coloro che hanno aderito spontaneamente e tutti gli uffici comunali che hanno lavorato alla realizzazione di questo importante progetto».

A breve inoltre, ha spiegato l’assessore Capuano, partirà anche il progetto che vede l’impiego dei lavoratori in cassa integrazione nella cura e nella manutenzione del decoro urbano. Si tratta di dieci persone che saranno impiegate nei lavori di giardinaggio, potature ecc in collaborazione con il personale dell’amministrazione comunale.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 2.10.2015. Registrato sotto ambiente/territorio, Foto, sociale, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    39 mesi, 23 giorni, 6 ore, 49 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it