NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 9 SETTEMBRE 2015

PIOMBINO: FANNO BENE I LAVORATORI A PREOCCUPARSI

Pubblichiamo integralmente la lettera di Leonardo Mezzacapo Ex responsabile ufficio tecnico Lucchini.

“Hanno ben ragione i lavoratori del gruppo che si chiama “Minoranza sindacale», perché poi solo minoranza non si capisce, a gridare la loro preoccupazione per i tempi di attuazione della nuova acciaieria in padule. E hanno doppiamente ragione perché sull’argomento tempi è calato il silenzio delle istituzioni, ma anche quello della politica e dei principali attori, direi con la sola esclusione del sindacato che mi sembra sensibile al problema. Sostanzialmente ed è bene ricordarlo, ciò che deve essere realizzato, non è un semplice forno elettrico.

C’è infatti da realizzare una intera filiera produttiva, che parte dal parco rottame, molto più grande e complesso di quello preesistente poiché non c’è la ghisa liquida, per continuare con una intera acciaieria composta da decine di impianti, capannoni, strutture e servizi, che non sto ad elencare per non dilungarmi troppo. E’ pur vero che alcuni impianti potranno essere recuperati, ma questo gioverà a una relativa riduzione dei costi, ma non dei tempi. I lavoratori della “Minoranza sindacale” hanno parlato di tempi che oscillano tra i 30 ed i 48 mesi e questo è assolutamente vero, poiché anche procedendo per step, ovvero installando un solo forno elettrico, la filiera produttiva deve comunque essere completa e predisposta per il secondo forno.

Per completezza di informazioni, ricordo inoltre che i percorsi autorizzativi per poter iniziare i lavori, sono lunghi e complessi, non meno di sei-otto mesi e soltanto per le opere civili. Trattandosi di terreni paludosi dove si renderà necessario un enorme lavoro di palificazioni, i tempi si allungheranno notevolmente. Con le premesse di cui sopra e considerando che ad oggi non vi è evidenza, almeno sembra da quanto si legge, di alcun ordine di acquisto, c’è da essere realmente preoccupati.

E di questa preoccupazione devono farsene carico tutti i principali attori, a partire dal sindaco, i politici locali e nazionali. Occorre che arrivi un messaggio forte e chiaro al presidente della Regione, Enrico Rossi, che il suo ottimismo riguardo ai famosi «18 mesi per tornare a produrre acciaio», è totalmente incoerente con la realtà dei fatti. Il nostro comprensorio e la città, sono in grave sofferenza ed i problemi peggiori può darsi che debbano ancora arrivare”.

LEONARDO MEZZACAPO
(Ex responsabile ufficio tecnico Lucchini)

___________________

VINO: ESCE ORNELLAIA LE SERRE NUOVE 2013

Bolgheri – Toscana, 8 Settembre 2015 – Le Serre Nuove dell’Ornellaia, realizzato con la stessa passione e attenzione ai dettagli che caratterizza il vino principale, e proveniente in larga parte dai vigneti più giovani della tenuta, riflette in tutto e per tutto l’indiscusso pedigree di Ornellaia.

La prima annata, che risale al 1997, è stata prodotta secondo rigorosi criteri di selezione di qualità durante l’assemblaggio dei vini di base destinati a Ornellaia ed è diventato il primo “Second Vin” italiano di sempre. Per i suoi 18 anni Le Serre Nuove dell’Ornellaia ha una veste diversa, etichetta e capsula dinamica e vivace, pronta per essere vissuta, come lui che ha raggiunto un altro traguardo importante nella sua vita.

Dopo il siccitoso 2012, l’inverno del 2013 è stato caratterizzato da un tempo mite ma molto piovoso, che ha provocato un ritardo del germogliamento di ben 15 giorni. Il freddo e la pioggia hanno portato anche ad una fioritura irregolare e molto lunga – in ritardo di due settimane rispetto alla media – che ha ridotto la produzione e provocato uno sviluppo eterogeneo dei grappoli. Fortunatamente l’estate arrivata puntuale a fine giugno è stata perfetta, asciutta e soleggiata, ma non priva di alcuni picchi di calura intensa a luglio e ad agosto.

Il ritardo vegetativo è stato alla fine benefico proprio perché ha spostato la maturazione a dopo il periodo più caldo. I temporali di Ferragosto hanno abbassato in modo importante le temperature – soprattutto notturne – divenendo favorevoli all’espressione aromatica. Questo ci ha costretti però ad una raccolta più tardiva della media, iniziata il 9 settembre e conclusasi il 14 ottobre, con tempo prevalentemente soleggiato e privo di eccessivo calore.
_____________________

CHIUSURA INFORMAGIOVANI DI RIOTORTO – SETTEMBRE 2015

L’informagiovani e il punto PAAS di Riotorto resteranno chiusi martedì 15, venerdì 18 e sabato 19 settembre.

All’Informagiovani di Riotorto è possibile trovare informazioni utili sul lavoro, la formazione, il tempo libero, il volontariato e l’associazionismo giovanile. Gli operatori sono inoltre disponibili per colloqui di orientamento, compilazione del curriculum vitae e sostegno e promozione delle attività per i giovani. Qui è inoltre attiva, così come all’ufficio di Piombino, l’Antenna Eurodesk, per l’informazione e l’orientamento sui progetti di mobilità giovanile.
Lo sportello è situato in Via della Bottaccina 32, (tel 0565-252108, mail: informagiovaniriotorto@comune.piombino.li.it).

Gli orari di apertura sono:
Martedì 17.30-19-30
Venerdì 17.30-19.30
Sabato 10.30-12.30
I servizi informagiovani di Piombino e Riotorto sono servizi pubblici gratuiti del Comune di Piombino gestiti da Arci Comitato Territoriale Piombino Val di Cornia Elba.
___________________________

PIOMBINO: COPPOLA SOSTIENE AGROPPI SULLA POLEMICA DI SALIVOLI

Riceviamo e pubblichiamo integralmente.

“Sui social network sono arrivate critiche alla riflessione di Aldo Agroppi pubblicata dalla stampa in merito agli interventi passati su Salivoli.
Chi parla di suoi interessi personali, chi di clamore mediatico in quanto ricco e famoso, chi di strumentalizzazioni dei giornali visto il personaggio.

Addirittura alcuni fanno battute sulla “tempestività” retrodatata di 20 anni delle sue parole, peraltro sembra che costoro abbiano tutti un comune denominatore politico, come se vi fosse una strategia, anche se malamente abbozzata, per contrapporsi all’ex calciatore del Torino e della Nazionale.
Non è detto che perché uno sia una personalità debba stare zitto, anzi, di solito dovrebbe essere sempre una risorsa e non solo quando fa comodo strumentalmente per il suo essere famoso.
Ebbene, io al contrario condivido il pensiero di Aldo Agroppi e credo che abbia fatto bene ad intervenire, visto il fantasma del raddoppio che aleggia sul golfo e forse anche nelle segrete stanze.
Il ricordo del passato è quella formula che noi chiamiamo comunemente storia.

È bene ogni tanto ripassare gli episodi trascorsi, sono utili a non perseverare negli errori, che a fronte di interessi particolari talvolta si possono ripetere.
Ovviamente per me il porticciolo fu un errore ed un eventuale ampliamento lo sarebbe ancor di più, basti pensare all’alto prezzo pagato dalla nostra comunità per la compromissione dell’unica vera spiaggia cittadina.
Senza dimenticare che da Viareggio a Grosseto ci sono una decina di approdi con centinaia di posti barca vuoti, quindi conti alla mano non ne servono di ulteriori. #‎iostoconaldoagroppi

Luigi Coppola

___________________________

CAMPIGLIA: ALLA FIRMA L’ACCORDO “VIVERE L’AMBIENTE”

Partono da lunedì prossimo i lavori socialmente utili da parte dei profughi, grazie alla firma dell’apposito accordo, sono già tutti pronti gli adempimenti necessari a livello assicurativo e progettuale. La Cooperativa giovanile gestirà i lavori finalizzati al decoro urbano, mentre il soggetto proponente è il consorzio So&Co. Da maggio sul territorio di Campiglia ci sono 70 richiedenti asilo, distribuiti in tre strutture convenzionate con la prefettura.

Dopo l’approvazione della delibera di giunta di lunedì scorso, per partire con i lavori socialmente utili, il Comune di Campiglia firmerà in qualità di soggetto garante insieme a un soggetto promotore (Consorzio So&Co, Consorzio per la Collaborazione e la Solidarietà) e un soggetto ospitante (Coop giovanile di lavoro) del progetto, l’accordo per sviluppare, sostenere e realizzare progetti di coinvolgimento di profughi richiedenti asilo destinatari degli interventi di accoglienza gestiti dalle prefetture e presenti nel territorio comunale in attività di volontariato a fini di utilità sociale, connesse all’opportunità di copertura assicurativa contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali.

Il progetto per i lavori socialmente utili è stato denominato “Vivere l’ambiente” e in una prima fase coinvolgerà i sette giovani migranti ospitati nell’appartamento di via Puccini gestito dalla coop Odissea che fa parte del consorzio firmatario So&Co.

__________________________

LUCA DEL TORTO VINCE IL CANTA ELBA

Marco Vito, vocal coach di “Ti lascio una canzone” ha consegnato a Luca Del Torto il trofeo, che ha sancito, per il secondo anno consecutivo, il trionfo del ragazzo a “CantaElba”, la manifestazione canora di piazza Matteotti a Porto Azzurro, organizzata dalla fondazione Pazzevents e dal Comune.

E al giovanissimo cantante vincitore tra gli under 16, che erano affiancati ai senior nella serata finale, si deve un approfondimento. Del Torto, 10 anni, ha vinto con la canzone “Listen”, al secondo posto Martina Serini, terzi ex-equo Demetra Tegas, Marta Tagliaferro e Carlotta Pieruzzini. Non solo, il 25 agosto scorso è arrivato 3° al festival estivo di Piombino. Soddisfazione quindi per il giovane e per la sua famiglia, gli amici e i parenti.

La giuria era composta da Fioretta Mari (attrice) Marco Vito (coach programmi televisivi) Marco Falagiani ( compositore e autore) Gianna Martorella ( imitatrice tv) Marco Ciaponi (tenore) Sergio Mascagni ( musicista) Alberto Boi (produttore).

______________________

VENTURINA: AI CLUB KINZICA E CASM IL TROFEO ANDREONI – IACOMETTI

Una bella giornata all’insegna della passione per le auto d’epoca e per il territorio quella del Raduno e Memorial intitolato a Edo Andreoni e Franco Iacometti organizzati dal Casm Val di Cornia di Venturina Terme.

Ad aggiudicarsi il primo posto nella gara di regolarità per il trofeo Andreoni Iacometti è stato il team Barbara & Cristiano della scuderia Kinzica di Pisa su Renault Alpine, secondo il team Claudio & Daniela du Alfa Romeo Giulietta (Kinzica), terzo Andrea Guerrieri su Lancia Delta V8 del Casm Venturina Terme.

La gara si è disputata sulla pista dello stadio Santa Lucia Venturina e la premiazione è avvenuta dopo il pranzo conviviale al Park Albatros con il presidente del Casm Giorgio Franchini, il vicesindaco di Campiglia Jacopo Bertocchi e l’assessora allo sport Alberta Ticciati presenti anche Diletta Santoni di Elite Club Vacanze e il direttore del camping Stefano Lampati.

All’arrivo al camping le circa 40 auto d’epoca hanno sfilato nei viali principali del villaggio preceduti dalla mascotte, una pittoresca Ape Taxi. Bertocchi e Ticciati hanno sottolineato l’importanza di eventi che uniscono sport, passione per il territorio e originalità nell’andare alla scoperta di luoghi io quali, messi in rete possono creare sinergie per sviluppare ancora meglio l’offerta turistica locale.

___________________________

ACCORDO PER LIVORNO, PARTE IL LAVORO PER LA REINDUSTRIALIZZAZIONE

FIRENZE – E’ uno dei capisaldi fondamentali dell’accordo per Livorno, quello per il quale più forte è l’attenzione sociale. Il piano per la reindutrializzazione di Livorno e della sua area ha mosso oggi i primi passi.

A Roma si è riunito il comitato esecutivo dell’Accordo, il primo dopo la firma della dichiarazione di crisi complessa. Alla riunione hanno preso parte il consigliere per il lavoro del presidente, Gianfranco Simoncini, insieme a numerosi tecnici regionali, il sindaco di Rosignano e presidente della provincia di Livorno, Alessandro Franchi,il sindaco di Collesalvetti, Lorenzo Bacci, l’assessore del Comune di Livorno Francesca Martini, il presidente dell’Autorità portuale Giuliano Gallanti e i rappresentanti del Ministero dello sviluppo economico, dei diversi ministeri coinvolti e della Presidenza del consiglio dei ministri.

“E’ stato un incontro positivo e concreto – commenta Simoncini –. Sul tema del rilancio produttivo e della ripresa dell’occupazione è necessario andare veloci e oggi abbiamo fissato le tappe, ravvicinate, che porteranno da parte di Invitalia alla redazione ed attuazione del Piano”.

Il comitato ha infatti fissato la data del prossimo appuntamento di lavoro: il 23 settembre, a Firenze, Regione e Enti locali interessati si incontreranno con Invitalia per entrare nel merito dei contenuti e nel pomeriggio la società illustrerà alla cabina di regia territoriale (istituzioni, sindacati, associazioni di impresa) il percorso che entro l’anno porterà alla realizzazione del Pri (il Piano di reindustrializzazione), con l’obiettivo di attirare imprese nell’area.

Dopo il 23, la stessa Invitalia attiverà poi contatti contatti diretti con le forze imprenditoriali.

Nel corso della riunione è stato inoltre decisa la costituzione di un tavolo specifico sui problemi energetici, con attenzione particolare per la Solvay di Rosignano. Per quanto riguarda la realizzazione della darsena Europa e dei collegamenti ferroviari, proseguirà l’attento monitaraggio sia per per la parte realizzativa che per quella finanziaria.

E’ stato infine deciso che la prossima seduta del Comitato esecutivo – entro i primi quindici giorni di ottobre – affronterà anche il tema della zona franca doganale.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 9.9.2015. Registrato sotto cronaca, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    9 mesi, 21 giorni, 23 ore, 33 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it