COOPERAZIONE ITALIA-FRANCIA MARITTIMO, 58 MILIONI DI OPPORTUNITÀ PER LA COSTA

francia_italiaFIRENZE – Primo incontro il 13 aprile  a Livorno sulle opportunità di finanziamento legate al programma di cooperazione Italia-Francia Marittimo 2014-2010, che verrà approvato a breve dalla Commissione europea e che si tradurrà a giugno nei primi sei bandi da 58 milioni e mezzo. E’ la prima tranche di 199 milioni di euro e, risorse Fesr che arrivano dall’Europa e in parte (29 milioni) dai governi: un’opportunità per le isole e tutte e cinque le province costiere della Toscana, dove ci sono ben tre aree di crisi, ovvero Piombino, Livorno e Massa. Stamani la riunione era dedicata ad un prima discussione co n i potenziali beneficiari.

Rispetto ai precedenti periodi di programmazione per la prima volta gli obiettivi e le misure sono spostate a favore delle imprese. Gli avvisi riguarderanno il finanziamento delle reti e dei cluster trasnfrontalieri di impresa, nelle filiere dell’economia “blu” e “verde”, ma anche le attività di prevenzione e gestione del rischio idrogeologico, dell’erosione costiera, dell’insabbiamento dei porti e la conservazione e lo sviluppo del patrimonio naturale e culturale. Il programma Italia-Francia Marittimo coinvolge 5 regioni di Italia e Francia, coinvolge oltre alla Toscana anche Liguria, Sardegna, Paca (Provenza-Alpi-Costa Azzurra) e Corsica. La sfida (e l’obiettivo) è una crescita intelligente, sostenibile ed inclusiva.
Quattro assi di intervento, sottolineano dagli uffici dell’assessorato alle attività produttive, che puntano a rendere i territori più competitivi: favorendo la crescita delle imprese nelle filiere transfrontaliere, migliorando anche porti, trasporti e multimodalità, cercando di mettere assieme sostenibilità, sicurezza in mare, valorizzazione delle risorse naturali e culturali e promuovendo l’aumento delle opportunità di lavoro sostenibile e di qualità.

Sono interessate le imprese specificatamente della nautica e della cantieristica, quelle del turismo innovativo e sostenibile o impegnate nelle biotecnologie nelle energie rinnovabili ma anche i porti turistici, le università ed i centri di ricerca. Anche gli enti pubblici, le camere di commercio, le associazioni di categoria potranno accedere alle opportunità del programma. E dalla Regione arriva un invito: quello a fare rete per accedere ai bandi.

Per la promozione della competitività delle imprese nelle filiere transfrontaliere è stato attribuito un contributo pari a 41 milioni e 287 mila euro. Per la protezione e valorizzazione delle risorse naturali e culturali e la gestione dei rischi ci saranno a disposizione 97 milioni e 588 mila euro. Per il miglioramento della connessione dei territori e della sostenibilità delle attività portuali il contributo sarà di 30 milioni e 965 mila euro. Altri 17 milioni e 828 mila euro saranno utilizzati per l’aumento delle opportunità di lavoro: attraverso l’inserimento in filiere di attivit&a grave; transfrontaliere, il sostegno all’autoimprenditorialità, alla microimpresa e all’impresa sociale e solidale.

Quattro assi di intervento, sottolineano dagli uffici dell’assessorato alle attività produttive, che puntano a rendere l’economia dei territori più competitiva: offrendo opportunità per le imprese, migliorando anche porti, trasporti e multimodalità, cercando di mettere assieme sostenibilità, sicurezza in mare e valorizzazione delle risorse naturali e culturali.
L’evento ufficiale di lancio del programma si terrà all’inizio di luglio. Nel frattempo, sarà possibile visionare le proposte di bando sul sito del programma di cooperazione Italia-Francia Marittimo (www.maritimeit-fr.net/) ed inviare le eventuali osservazioni all’indirizzo marittimo1420@regione.toscana.it.
_____________________________

PIOMBINO: FERRINI, PRESENTE ALL’INCONTRO E’ SODDISFATTO

Livorno – Incontro pubblico sui bandi europei del Programma di cooperazione Italia-Francia Marittimo 2014-2020. Il 13 aprile, presso la Provincia di Livorno (Sala Consiliare) si è tenuto un incontro con l’assessore regionale alle attività produttive Simoncini per anticipare le opportunità di finanziamento offerte dai nuovi bandi europei di cooperazione. Il programma verrà approvato a breve dalla Commissione Europea come anche i bandi rispettivi. All’incontro hanno partecipato in rappresentanza del Comune di Piombino il vicesindaco e assessore alle attività produttive Stefano Ferrini, e Antonella Armanini, responsabile del servizio attività produttive.

L’accordo di cooperazione transfrontaliera, oggetto appunto dell’evento, è formato da 4 assi, che riguardano rispettivamente la promozione della competitività delle imprese nelle filiere prioritarie transfrontaliere, la protezione e valorizzazione delle risorse naturali e culturali e gestione dei rischi, il miglioramento della connessione dei territori e della sostenibilità delle attività portuali, e il miglioramento dell’accessibilità al mercato del lavoro transfrontaliero.

Il programma, presentato dall’assessore Simoncini, si occupa della cooperazione transfrontaliera marittima tra Italia e Francia nel periodo 2014-2020 e vede coinvolte oltre alla nostra Regione, la Sardegna, la Liguria, la Corsica e i Dipartimenti francesi delle Alpi marittime e del Var che si trovano in Provence, Alpes e Cote d’Azur.
Prevede in sostanza la destinazione di 190 milioni di euro complessivi nel quinquennio da ripartire sui vari assi, risorse che sono attivabili con bandi suddivisi nel periodo considerato fino ad esaurimento delle stesse.

In particolare, per l’anno in corso sono previsti circa 58 milioni di euro ripartiti in maniera omogenea tra i primi tre assi, visto che il quarto verrà attivato solo nel 2016.
I fondi, è stato specificato nell’incontro, non saranno pro-quota, perché l’obiettivo è quello di premiare i progetti migliori. Saranno gli stessi soggetti coinvolti nel programma di cooperazione a gestire l’insieme delle risorse nell’ambito di un comitato di gestione.
Si prevede che la Commissione europea approverà nel mese di maggio questo programma di cooperazione con le relative risorse; di conseguenza i primi bandi potrebbero uscire tra la fine di giugno e l’inizio di luglio.

L’assessore Ferrini si è dichiarato soddisfatto per gli scenari che potrebbero aprirsi nei prossimi mesi anche per il nostro territorio.
“E’ da rilevare come si stiano attivando importanti opportunità per finanziare progetti su cui già stiamo lavorando, come ad esempio quello riguardante la creazione di una rete di imprese tra la Società Parchi Val di Cornia e i soggetti privati che operano in ambito turistico”. “Ma non solo. Si aprono opportunità – ha proseguito Ferrini – per finanziare progetti di valorizzazione naturalistica del promontorio di Piombino, riprendendo anche investimenti già fatti dalle precedenti amministrazioni, e nuove opportunità di collaborazione con l’Autorità Portuale per quello che concerne il collegamento tra il porto e la città , come anche tra il porto e il territorio, anche in vista di quel mercato crocieristico su cui l’Autorità portuale ha imbastito da tempo rapporti che si concretizzeranno nel 2016.”

“Queste – ha concluso Ferrini- sono solo alcune idee che ci vengono in mente adesso e saranno oggetto di discussione e confronto negli incontri che concerteremo con la Società Parchi Val di Cornia, le associazioni di categoria, gli operatori privati, l’Autorità portuale e gli altri Comuni della Val di Cornia”.

Fonte: Comune Piombino

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 14.4.2015. Registrato sotto Economia, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

1 Commento per “COOPERAZIONE ITALIA-FRANCIA MARITTIMO, 58 MILIONI DI OPPORTUNITÀ PER LA COSTA”

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    12 mesi, 16 giorni, 16 ore, 46 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it