PARKING PASS: «A SAN VINCENZO I RESIDENTI NON PAGANO»

I servizi forniti ai camper

Il parcheggio di Perelli 3

Il parcheggio di Perelli 3

Il parcheggio di Perelli 3

San Vincenzo (LI) – L’assessore Francesca Bientinesi interviene sull’argomento e critica l’aumento definendolo sbagliato. Parla di occasione persa per collaborare sulle politiche turistiche, e ricorda che i residenti che vanno al mare a Rimigliano, nonostante la crisi, parcheggiano a titolo gratuito.

«Insieme agli assessori del Comune di Suvereto, Piombino e Campiglia ho accettato – inizia l’assessore Bientinesi – la sfida di organizzare un’offerta turistica che punta alla promozione del territorio come distretto turistico prendendo in carico il compito di programmare azioni di marketing che guardano allo sviluppo dell’intera area, puntando anche all’obiettivo di coinvolgere i Comuni sia a  Nord che a Sud della Val di Cornia, una visione quindi condivisa ormai da tempo dalle Amministrazioni dei Comuni di Piombino, Campiglia, San Vincenzo, Suvereto, Sassetta.

Apprendo quindi con amarezza la decisione di Piombino di aumentare la tariffa della Parking Pass’ senza portare la questione in discussione al tavolo di coordinamento degli assessori al turismo della Val di Cornia e non mi sorprendo invece che i sindaci di Campiglia e di Suvereto abbiano esternato il loro dissenso e stupore per il comportamento del Comune citato, visto che proprio quest’ultimo ha più volte esortato le altre Amministrazioni a lavorare in sinergia come unico modo per raggiungere risultati concreti.
I servizi forniti ai camper

I servizi forniti ai camper

Il fatto che Piombino possa decidere autonomamente le tariffe dei parcheggi della Sterpaia e di Baratti e i problemi legati alla formazione del bilancio di previsione 2015 espresse dall’assessore al bilancio del Comune di Piombino, a mio parere dice Francesca Bientinesi – non sono valide scusanti per non mettere in pratica quelle azioni di collaborazione tanto auspicate dalla stessa Amministrazione Piombinese. L’aumento delle tariffe, in un momento di crisi economica, doveva quanto meno essere oggetto di discussione, è una scelta che coinvolge la cittadinanza dell’intera Val di Cornia. Il cambiamento di mentalità e di visione del territorio come distretto turistico deve partire dalle Amministrazioni.

Questa circostanza – continua l’assessore al turismo Francesca Bientinesi – è stata un’occasione persa per dimostrare alla cittadinanza la differente ottica di pensiero dei Comuni della Val di Cornia. Con la speranza che possa essere un monito per il futuro, tengo a ricordare che anche il Comune di San Vincenzo, al pari del Comune di Piombino, ha difficoltà nel redigere l’assestamento di Bilancio 2015.
Nonostante il difficile momento,  – conclude Bientinesi – rimangono invariate le politiche di agevolazione attuate negli scorsi anni che vedono i residenti del Comune di San Vincenzo e i titolari/ospiti delle strutture turistico ricettive ubicate nel territorio comunale, il diritto di parcheggiare a titolo gratuito presso il Parco Costiero di Rimigliano, previo ritiro del tagliando presso gli uffici comunali competenti» .
Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 4.4.2015. Registrato sotto ambiente/territorio, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

3 Commenti per “PARKING PASS: «A SAN VINCENZO I RESIDENTI NON PAGANO»”

  1. daniele

    basterebbe sospendere il finanziamento che i comuni gli fanno ogni anno e forse verrebbero piu’ ascoltati.auguri di una buona pasqua.

  2. lino

    Ansemi ( forse e speriamo di no ) in regione, Giuliani sindaco a Piombino. Ma questi due cosa facevano fino a poco tempo fa quando il comune di Piombino sfiorava il dissesto finanziario, la Parchi Val di Cornia si riduceva a società stracciona ( pensare alle manutenzioni ) e l’Asiu accumulava debiti per quasi due milioni di euro?
    Stavano forse pensando al trasferimento a Grosseto? A costruire l’ospedale a Riotorto ? A fare la 398 ? Il porto turistico a poggio batteria o quello alla chiusa ? A città futura ? Alla piscina olimpica ? A cenare con Khaled ?
    Due così nello stesso momento e con ruoli pubblici non sono una disgrazia sono una vera e propria calamità. Se Piombino supererà questa prova avrà meritato il regno del Signore.
    Non bastava la crisi generale ci volevano anche loro. Al peggio non c’è mai limite, si dice, ma così è veramente troppo.

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    12 mesi, 22 giorni, 5 ore, 26 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it