DISABILI: CONTRIBUTI REGIONALI 2015, LA DISABILITA’ VA CERTIFICATA

disabiliCampiglia Marittima (LI) – Anche per il 2015 la Regione Toscana ha finanziato il progetto per l’erogazione di contributi a sostegno di famiglie con nuovi nati, persone con handicap, e famiglie numerose (L.R. n.45/2013).

Rispetto agli anni passati ci sono però alcune novità importanti da tenere presenti. In primo luogo entrambi i coniugi interessati a presentare domanda devono essere residenti in Toscana dal 1 gennaio 2010; inoltre si deve essere in possesso di un ISEE standard non superiore a 29.999,00 euro; terza novità, il contributo può essere richiesto non solo per il figlio con handicap a carico, ma anche per altro familiare con handicap a carico e presente in famiglia.

Le domande possono essere inoltrate solo on line, per questo, come negli anni passati, il Comune di Campiglia Marittima offre la possibilità ai cittadini, impossibilitati ad inserire la domanda on line autonomamente, di farsi sostituire in questo compito da un facilitatore comunale abilitato con il quale basta prendere appuntamento attraverso l’Urp di Venturina tel. 0565 839309.

Prima di contattare l’Urp per l’appuntamento è necessario che la persona interessata sia già munita di ISEE standard , calcolato ai sensi della nuova normativa; ciò perché il sistema regionale non consente l’inserimento in assenza di tale documento.

____________________

L.R.45/2013 CHIARIMENTI IN MERITO AL CONTRIBUTO PER FAMIGLIA CON PERSONA DISABILE ANNO 2015

A seguito di numerosi quesiti sull’interpretazione relativa ai requisiti e alle condizioni per accedere ai contributi a favore delle famiglie con persone disabili chiariamo quanto segue:

1. La persona disabile deve essere in possesso di apposita certificazione attestante la condizione di handicap grave di cui all’art. 3, comma 3 della legge 5 febbraio 1992 n. 104 ; non possono essere accettate richieste per disabilità riconosciute ai sensi di normativa diversa.

2. Il soggetto titolato alla presentazione della richiesta è solo ed esclusivamente il familiare che ha a carico fiscale la persona disabile. Ai sensi della normativa fiscale nazionale possono essere considerati fiscalmente a carico, anche se NON conviventi col soggetto che li ha a carico , i seguenti familiari: – il coniuge non legalmente ed effettivamente separato – i figli (naturali riconosciuti, adottivi, affidati o affiliati) indipendentemente dall’età Possono essere altresì essere considerati a carico, purchè CONVIVENTI col soggetto che li ha a carico, i seguenti familiari: – il coniuge legalmente ed effettivamente separato – i discendenti di figli – i genitori – i generi e le nuore – il suocero e la suocera – i fratelli e le sorelle – i nonni e le nonne

Con l’occasione ricordiamo inoltre:

– che il requisito, ai fini del contributo della l.r. 45/2013, della residenza in Toscana a partire dal 01.01.2010 deve essere posseduto sia dal soggetto che fa richiesta di contributo sia dal soggetto per il quale il contributo viene richiesto;

– per poter essere a carico fiscale occorre che il disabile sia in possesso di un reddito non superiore agli Euro 2.840,51.

– l’istanza può essere presentata solo per i familiari disabili fiscalmente a carico nel rispetto di quanto esplicitamente individuato sopra – richiedente e soggetto disabile non possono coincidere. Non possono essere accettate istanze di contributi non in linea col rispetto della normativa regionale e nazionale sopra esposta.

Vi invitiamo quindi ad un controllo scrupoloso del rispetto di tali condizioni.

Fonte: Comune di Campiglia Marittima

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 17.2.2015. Registrato sotto Foto, sociale, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO MANCA AL TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON LA CEVITAL DI ISSAD REBRAB?

    Se non viene rescisso il contratto, o rinnovato l'accordo di programma, dal 1° luglio Rebrab non avrà più vincoli con lo Stato italiano, diventerà "Padrone" a tutti gli effetti, e potrà disporre delle sue società e del personale in queste assunto come meglio crederà. Questo avverrà
    3 mesi, 17 giorni, 18 ore, 17 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. P.I. 01409010491
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2015 CorriereEtrusco.it