PIOMBINO: TANTI PROGETTI PER USCIRE DA CRISI ED EMERGENZA

la conferenza stampa della giunta piombinese

la conferenza stampa della giunta piombinese

Piombino (LI) – Conferenza stampa a 360 gradi del sindaco Giuliani sui temi strategici del territorio. Tanti progetti per uscire dalla crisi e dall’emergenza: Bonifiche, diversificazione economica, porto, viabilità, valorizzazione del territorio e nuovi settori di sviluppo come l’itticoltura. Interessante sarà vedere nella conferenza stampa di fine 2015, quanti di questi saranno andati realmente in porto, visto che l’attuale giunta guida la città da solo sei mesi.

“Sono queste le priorità assolute sulle quali l’amministrazione comunale ha lavorato in questi sei primi mesi e sulle quali continuerà a impegnarsi in maniera strategica per sbloccare le situazioni complesse e le difficoltà di ordine economico e occupazionale del territorio”. Così il sindaco Massimo Giuliani nel corso della conferenza stampa di fine anno cui hanno partecipato gli assessori Paola Pellegrini, Stefano Ferrini, Martina Pietrelli, Margherita Di Giorgi, Marco Chiarei e il presidente del consiglio comunale Angelo Trotta.

“Ci siamo trovati a gestire una situazione di emergenza conclamata – ha esordito Giuliani nella sua introduzione – Lo stato di crisi vera e proprio è emerso dai giorni delle elezioni in poi. Abbiamo pensato a come mettere le gambe a quanto previsto nell’Accordo di Programma firmato da cinque ministeri e dalla presidenza del consiglio e a preoccuparci di una città che aveva da recuperare in termini di immagine e non solo. Ora siamo in una situazione in cui, per il lavoro fatto, possiamo mettere in fila i temi importanti e gestirli in maniera strategica e consapevole. Gli assi portanti sui quali ci muoveremo dai primi mesi dell’anno sono questi: bonifiche diversificazione economica, insediamento di nuove attività, completamento 398 e tema energetico.Ci stiamo muovendo inoltre su un settore, quello dell’itticoltura, che potrebbe aprirci nuove possibilità in ambito europeo e mondiale.
Per gestire al meglio tutto questo abbiamo avviato anche un piano di efficientamento della macchina amministrativa con l’utilizzo di metodologie nuove e l’avvio di molte campagne di informazione e ascolto”.

Nota negativa il bilancio: “siamo fermi sugli investimenti per motivi di bilancio e purtroppo nel 2015 saremo costretti a diminuire di molto la parte corrente – ha detto il sindaco – Dovremo tagliare ulteriori 2 milioni di euro che vanno ad aggiungersi a quelli degli altri anni e che porteranno il Comune al minimo storico. Siamo quasi alla metà del bilancio di 10 anni fa, considerando l’accrescimento dei servizi e dei costi e la diminuzione effettiva del 30% delle risorse sulla parte corrente. La sfida sarà quella di continuare a offrire i servizi come abbiamo sempre fatto.”

 

La parola è poi passata gli assessori che hanno illustrato sinteticamente obiettivi e strategie.

Scuola. Nel campo dell’istruzione l’assessore Margherita Di Giorgi ha ricordato il completamento di una serie di impegni presi all’avvio della legislatura. Tra questi i lavori di ristrutturazioni realizzati sugli asili nido Panda e Arcobaleno, dopo la chiusura del Girasole, l’avvio di un indirizzo musicale presso la scuola media Guardi, per la quale il Comune ha previsto un contributo, lo svolgimento del laboratorio dell’indirizzo enogastronomico Isis Ceccherelli Einaudi presso la sede del Comitato festeggiamenti in via temporanea, in attesa di una sede definitiva.

Un risultato importante è stato poi la scelta di Piombino, a livello provinciale, come sede del Centro Provinciale Istruzione Adulti presso la scuola media Guardi. Infine l’assessore ha voluto ricordare l’importanza del liceo classico sul nostro territorio ribadendo la necessità di avviare iniziative finalizzate a riaprire questo indirizzo in città, dopo la sua chiusura avvenuta nel 2013. Ha poi ricordato l’importanza del progetto La città dei bambini che l’amministrazione comunale intende portare avanti in continuità con le amministrazioni precedenti.

Sociale e sanità. Continuano gli interventi di housing sociale, anche con i contributi agli affitti per i quali la Regione ha contribuito con 35mila euro. In dirittura di arrivo i 60 alloggi di via della Pace, per i quali sono state allacciate tutte le utenze, eccetto quelle alla rete idrica che dovrebbe essere portata a termine da Asa a breve. La consegna degli alloggi potrebbe essere prevista nei primi mesi dell’anno, probabilmente a partire da Marzo. L’assessore Di Giorgi ha voluto ricordare inoltre l’accordo con gli istituti bancari per gestire lo stato di crisi.

Per quanto riguarda la sanità, importante il lavoro fatto per l’abbattimento delle liste d’attesa (entro fine anno previsto un abbattimento del 24%), investendo anche sulla formazione del personale. (è stata avviata infatti la scuola aziendale di ecografia). Nel corso del 2015 in arrivo sarà realizzata la nuova accessibilità tra l’ospedale di Villamarina e il parcheggio, verrà introdotto il parto indolore presso il nostro punto nascita che è stato definitivamente accreditato.

In corso inoltre i lavori per la realizzazione della nuova Casa della Salute che potrà essere pronta a partire dalla fine del 2017.

Ambiente. Un lavoro di coordinamento interno per seguire gli obiettivi e le azioni previste dalll’Accordo di Programma. L’assessore Marco Chiarei, responsabile politica di questa struttura di coordinamento, evidenzia le azioni principali che son quelle delle bonifiche, la richiesta di un tavolo ministeriale per affrontare i temi energetici (questo non ancora attivato), il piano di riconversione industriale seguito direttamente da Invitalia. A questo si aggiunge il piano di iniziativa pubblica che riguarda l’area produttiva di Colmata Gagno per l’attrazione di nuove imprese e il tavolo sull’agricoltura insieme alle associazioni agricole con i temi fondamentali dell’acqua, della ricostruzione di ponte di Ferro, della formazione.

L’assessore ha poi ricordato il tema dei rifiuti e il passaggio a pieno titolo della Val di Cornia nella gestione Ato sud dal marzo del 2015. Inoltre Asiu sta lavorando al piano strategico industriale.

Sulla difesa della costa ultimato l’intevento a San Cerbone. “Per la Costa Est con la Regione Toscana stiamo pianificando il documento annuale di programmazione con il quale si prevedono tamponamenti della scogliera sommersa (beach rock), attività di ripascimento limitate all’uso delle sabbie di dragaggio della foce del Cornia. dragaggio del porto.

Infine il lavoro che il Comitato di gestione integrata sta portando avanti per il conseguimento della Bandiera Blu, con uno schema di miglioramento dei servizi per il 2015.

Attività produttive e turismo. Insieme all’implementazione dell’area produttiva di Colmata Gagno, il cui piano attuativo sarà pronto entro il 2015, l’assessore Ferrini ha evidenziato anche l’importanza del polo di rottamazione per grandi navi previsto dall’Accordo di programma e dal Piano portuale. A breve il bando dell’Autorità portuale.

Sul turismo importante il lavoro di coordinamento avviato con i Comuni della Val di Cornia e la Parchi. Con la fine dell’Azienda Provinciale Turistica (APT), i Comuni hanno infatti individuato nella Parchi lo strumento per promuovere il territorio – ha detto Ferrini – creando una rete tra le imprese (strutture ricettive, ristorazione, balneari, cantine, terme). Una rete per promuovere e commercializzare il territorio, in stretto contatto con Toscana Promozione, società della Regione Toscana. Parallelamente, Ferrini, ha ricordato il lavoro svolto fino ad oggi per costituire un’associazione dei Comuni della Val di Cornia che possa garantire, in un’ottica di sovracomunalità, l’accesso ai finanziamenti europei coinvolgendo il settore giovanile.

Tra gli obiettivi di Ferrini il prossimo anno ci saranno inoltre la revisione del regolamento Sagre e Feste, per valorizzare il più possibile la qualità, il regolamento del commercio in aree pubbliche e quello relativo all’uso del suolo pubblico.

Urbanistica. Riscrivere le regole e ridisegnare le strategie, sulla base delle trasformazioni in atto. Su queste linee si è mossa l’assessore all’urbanistica Martina Pietrelli che ha ricordato due azioni importanti: la campagna Io Semplifico preliminare alla revisione del regolamento edilizio e l’importante la questione delle aree frazionate agricole (che riguarda le aree delle Fabbricciane- Torre Nuova- Asca). “Nel 2015 vogliamo rivedere il regolamento di queste aree per risolvere le problematiche di tipo igienico-sanitario. Ha annunciato l’assessore. Una questione completamente diversa rispetto a quella della Sterpaia perchè qui abbiamo un terzo dei lotti condonati a residenziale”.

Pietrelli ha poi ricordato altri obiettivi come lo spstamento dei binari del centro, il percorso complessivo di revisione delle aree industriali nei programmi di rigenerazione urbana. La nautica. L’importanza di mettere mano a un nuovo regolamento sul demanio anche per il progetto di sviluppo dell’itticoltura, la revisione del Piano strutturale d’Area in un’ottica di sovracomunalità.

Cultura e beni culturali. L’assessore alla cultura Paola Pellegrini, oltre alla conferma degli eventi e delle iniziative consolidate che l’amministrazione comunale porta avanti da anni con successo (stagione teatrale, concertistica, teatro ragazzi), ha evidenziato la necessità di valorizzare le peculiarità e le risorse del territorio, come l’archeologia e, nond a meno, l’archeologia industriale. Su questo ha annunciato un progetto di archeologia industriale che prevede la possibile acquisizione dell’archivio Lucchini da parte del Comune, in comodato d’uso. A questo proposito è in cantiere un convegno nazionale sulla siderurgia dal medioevo fino ad oggi, in collaborazione con Università di Siena, Aipai, Istituto storico della Resistenza. Proseguono inoltre i lavori per la realizzazione del Polo culturale, che, insieme al Progetto Memoria potrebbe dare accesso a una serie di opportunità di tipo turistico, economico e scientifico.

Opere pubbliche. Sul fronte dei lavori pubblici, l’assessore Claudio Capuano ha sottolinea in una memoria, non essendo presente alla conferenza stampa,  l’importante aggiornamento sul tema delle frane. Conclusi i lavori alla spiaggia dei Frati, partiranno quelli in piazza Manzoni con conclusione prevista entro il 2015. Consegnato inoltre il progetto definitivo per la messa in sicurezza del lungomare Marconi. I lavori decolleranno nel 2015.

Attivato inoltre un tavolo tecnico permanente per il monitoraggio delle ciriticità della città e la stesura di una lista di priorità.

Occhi puntati e massima attenzione inoltre sul tema del decoro urbano e della mobilità, per i quali sono stati attivati due tavoli di ascolto e confronto specifici, così come al verde pubblico per il quale è previsto un regolamento. Ancora, il 2015 sarà l’anno in cui si avvierà il progetto Portici, ai fini della riqualificazione del quartiere, un progetto colore, la sistemazione e riqualificazione dei giardini, progetto Vallone ecc. tutto questo con il coinvolgimento della città e delle associazioni di volontariato.

A conclusione della conferenza stampa, il presidente del consiglio comunale Angelo Trotta ha ricordato il lavoro svolto dal consiglio comunale e delle commissioni consiliari in questi primi sei mesi di lavoro, con 11 sedute consiliari, di cui una monotematica dedicata ad Asiu, 30 proposte di deliberazione approvate, insieme a un buon numero di mozioni, ordini del giorno, interpellanze e interrogazioni. Trotta ha voluto sottolineare inoltre l’impegno preso per l’intitolazione di una banchina a Giorgio Perini, giovane marinaio vittima della battaglia di Piombino. La banchina sarà inaugurata probabilmente tra gennaio e febbraio. Insieme a questo ha confermato anche l’iniziativa del viaggio della memoria in ricordo della Shoah con il coinvolgimento delle scuole.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 29.12.2014. Registrato sotto Foto, politica, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

1 Commento per “PIOMBINO: TANTI PROGETTI PER USCIRE DA CRISI ED EMERGENZA”

  1. lino

    Ma come è debole questa giunta comunale, ma quanto è incompetente questa giunta. Se fanno una classifica tra le giunte più scarse d’Italia questa nostra arriva sicuramente nei primi tre posti. Qui c’è da rimpiangere Anselmi, l’amico del cuore di Khaled.

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    39 mesi, 22 giorni, 11 ore, 20 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it