NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 18 NOVEMBRE

PREMIO «LIBERAMENTE» E CONCERTO PER RICORDARE MATILDE MINICHINO

PIOMBINO (LI) – Sabato 22 novembre a partire dalle ore 10 nei locali del liceo Carducci di Piombino si svolgerà per il secondo anno consecutivo il Premio a squadre «LiberAmente» dedicato a Matilde Minichino, la studentessa diciottenne del liceo classico scomparsa prematuramente nel gennaio 2013. Un premio a cui parteciperanno alcune squadre formate ognuna da cinque studenti di scuole superiori di Piombino e di altre città della provincia di Livorno, promosso e organizzato dal liceo “Carducci” in collaborazione con gli ex compagni di classe di Matilde, i genitori della studentessa, e con il patrocinio del Comune di Piombino e del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca. Il premio è sostenuto inoltre da Soroptimist International Club, da Banca Mediolanum ed è stato organizzato con la collaborazione di Librerie Coop e con l’associazione Etruria Classica.

Il progetto nasce con il desiderio di legare un’iniziativa importante per la costruzione della personalità degli studenti, come quella della lettura, al ricordo di Matilde. La sua profonda passione per la lettura, la sua attenzione per “il bello” nell’arte così come nella vita, le parole raccolte dai temi che Matilde ha scritto in questi anni, i suoi disegni, fanno parte del progetto costituendone il filo conduttore e la motivazione al raggiungimento di uno scopo comune.

Lo scopo è quindi quello di alimentare il piacere della lettura, inserendo il libro nel contesto degli interessi più familiari ai ragazzi, come la musica, il teatro, il cinema, il fumetto.

Il concorso prevede una serie di prove incentrate sulla lettura di un testo, che quest’anno sarà «Padri e figli» di Ivan Turgenev.

Sono previste alcune prove che prevedono quiz sul testo con gare di lettura e memorizzazione del romanzo; una gara di cinema che prevede la proiezione di alcuni spezzoni di film di ogni epoca e nazionalità. Ci saranno alcuni quiz sull’autore, una gara di scrittura creativa (sarà consegnato un breve brano; i concorrenti hanno a disposizione 15 minuti per continuare e concludere il racconto, una gara di abilità logica durante la quale i concorrenti dovranno spendere un certo numero di punti che hanno a disposizione per acquisire dati e informazioni che li aiutino nella risoluzione del quesito proposto, una gara di letteratura durante la quale verrà letta agli studenti una relazione (o saggio breve) sul libro in esame piena di inesattezze; i concorrenti dovranno individuare tutti gli errori presenti nella relazione, scriverli e consegnare il foglio dopo averlo compilato.

A conclusione delle gare saranno assegnati i premi. A ogni componente delle squadre vincitrici sarà assegnato un buono libro del valore di 100,00 euro offerto dal Soroptimist International Club di Piombino.

Le iniziative continuano poi domenica 23 novembre alle 16,30 al Castello, con il concerto dedicato a Matilde del Duo «Nuances» di pianoforte a quattro mani, formato da Caterina Barontini e Ilaria Guarnaccia. In programma brani di Georges Bizet, da Jeux d’Enfrants; di Sergej Vasil’evic Rachmaninov, Sei Pezzi op.11, di Jahannes Brahms, 10 valzer dall’op. 39.

_____ _________________________________

ROSSI: UN PROGETTO SPECIALE PER IL RILANCIO DI LIVORNO

FIRENZE – «Livorno merita un progetto speciale, una piattaforma in pochi punti che riguardi lo sviluppo del porto, il come rendere attrattive le aree industriali, il completamento della dorsale tirrenica e un intervento di sostegno all’occupazione giovanile rafforzando il Progetto Giovanisì». Il presidente della Regione, Enrico Rossi, sintetizza così i contenuti dell’incontro che si è tenuto questa mattina a Firenze presso la presidenza regionale, al quale hanno partecipato il sindaco di Livorno Filippo Nogarin, il presidente della Provincia Alessandro Franchi, il sindaco di Collesalvetti Lorenzo Bacci, i rappresentanti provinciali e regionali di Cgil, Cisl e Uil, l’Autorità portuale, la Camera di Commercio, e gli esponenti delle categorie produttive.

«Per completare la Darsena Europa – ha precisato Rossi – sono disponibile a destinare una cifra importante, un intervento regionale mai effettuato, ma lo farò soltanto se ci sarà il coinvolgimento pieno di tutte le forze sociali per lo sviluppo della competitività di questa infrastruttura.»

Il presidente ha parlato della possibilità che la Regione destini oltre 160 milioni di euro all’operazione, chiedendo al Governo di metterne altrettanti e all’Autorità portuale di fare lo stesso, mentre i rimanenti 150 milioni dei 650 complessivi dovrebbero arrivare dal project financing. Questa sarà la prima delle richieste che i toscani porteranno al tavolo nazionale previsto entro dicembre al Ministero dello sviluppo economico, il primo punto di quell’accordo di programma che istituzioni e parti sociali si sono detti disponibili a sottoscrivere insieme al Governo.

Le tappe per raggiungere questo traguardo le ha scandite l’assessore regionale al lavoro e attività produttive, Gianfranco Simoncini, annunciando che alla luce del dibattito la Regione stenderà in pochi giorni una bozza di accordo. Poi verrà riconvocata una riunione come quelle odierna per l’approvazione definitiva del testo in vista dell’incontro con il Governo che già si è dichiarato disponibile ad esaminare le varie questioni.

Nel corso dell’incontro il presidente Rossi ha giudicato indispensabile, anche per il rilancio del porto, il completamento del corridoio costiero. Dal momento che si va verso un adeguamento dell’Aurelia fino a Fonteblanda e alla realizzazione di un tratto autostradale soltanto nell’ultimo tratto verso Roma, il presidente chiederà garanzie sui tempi di realizzazione dell’opera così come sull’esenzione dal pagamento del pedaggio per i residenti e ha sollecitato il coinvolgimento al tavolo del Comune di Pisa «per l’evidente connessione che c’è tra il porto e l’aeroporto.»

L’intenzione della Regione è quella di chiedere al Governo un contributo per le aree di crisi sul modello di quello avuto per Piombino, al quale aggiungere finanziamenti europei concertati con lo Stato. «Mi pare altrettanto importante – ha concluso Rossi – affrontare il drammatico problema dell’occupazione giovanile. Possiamo farlo investendo in quest’area 1-2 milioni del Fondo sociale europeo per rendere ancora più efficace il Progetto Giovanisì e ridurre il forte disagio giovanile presente in quest’area. E’ normale che da parte del Governo ci sia una concentrazione di risorse su Firenze, ma noi sollecitiamo che la stessa attenzione sia posta anche alla soluzione dei problemi della costa.» (TOSCANA NOTIZIE)

__________________________________

#IOSEMPLIFICO: CONCLUSIONE DELLA CAMPAGNA DI ASCOLTO PER LA REVISIONE DEL REVISIONE DEL REGOLAMENTO EDILIZIO

PIOMBINO (LI) – Si è conclusa il 31 ottobre la campagna di ascolto #iosemplifico promossa nel mese di agosto dall’assessore all’urbanistica Martina Pietrelli per la revisione del regolamento edilizio, aperta a professionisti e tecnici. In tutto sono nove i contributi scritti inviati da parte dei professionisti del settore e delle loro rappresentanze. In particolare alcuni contributi sono arrivati dall’ordine degli architetti di Livorno (sezione Val di Cornia), dall’associazione dei geometri della Val di Cornia, dall’associazione degli Ingegneri e dall’INBAR. Gli altri sono stati inviati da professionisti e cittadini in forma individuale.

Il messaggio di semplificazione è stato recepito e le proposte che sono giunte riguardanosia la modifica di alcuni articoli dell’attuale regolamento edilizio, sia l’eliminazione di alcune parti riconducibili a norme di carattere nazionale, sia l’allentamento di alcuni vincoli per favorire in particolare il riuso del patrimonio edilizio esistente. Molta l’attenzione riservata al tema della riconversione energetica del patrimonio edilizio esistente e dell’efficienza.

L’assessore Martina Pietrelli esprime soddisfazione per questo risultato e per la qualità della partecipazione all’iniziativa, che si è espressa sia attraverso contributi scritti che con colloqui e segnalazioni individuali raccolti direttamente dall’assessore.

«I contributi arrivati confermano la bontà della linea di revisione che l’amministrazione si è data – afferma Pietrelli – Ora inizia la fase due, quella operativa che ci porterà ad approvare il nuovo regolamento edilizio entro il 15 maggio 2015.»

________________________________

AGRICOLTURA: BOOM DI ISCRIZIONI ALLE SCUOLE E ALL’UNIVERSITA’

FIRENZE – Cresce la voglia di agricoltura fra i giovani toscani. Lo rivela un’indagine su «Lo stato dell’istruzione in agricoltura e la situazione occupazionale dei diplomati e laureati in agraria in Toscana» condotta dall’Università di Firenze e commissionata dalla Regione, nell’ambito della Rete Toscana della conoscenza, dell’istruzione e dell’innovazione in agricoltura, che svela, fra l’altro, come sia in atto un fenomeno di crescita sostenuta delle iscrizioni alle scuole secondarie e all’università, nelle materie connesse all’agricoltura. E se per le scuole e gli istituti professionali la crescita è rilevante, all’Università si assiste ad un vero e proprio boom di iscrizioni. L’indagine rivela anche l’alta percentuale di occupati al termine del corso di studi. (TOSCANA NOTIZIE)

_________________________________

A FIRENZE UN CORSO SU FEMMINICIDIO E VIOLENZA DI GENERE

FIRENZE – «Tenuto conto delle azioni e dei servizi che i Centri Anti violenza svolgono oggi su tutto il territorio italiano – dichiara al Corriere Etrusco Francesca Dello Preite dell’Università di Firenze – è mio piacere comunicarvi che presso il Dipartimento di Scienze della Formazione e Psicologia di Firenze prenderà avvio nel corrente anno accademico il corso di Perfezionamento “Femminicidio e violenza di genere”, diretto dalla prof.ssa Simonetta Ulivieri, Docente Ordinaria di Pedagogia Generale e Sociale.»

Le iscrizioni scadono il 25/11/2014 e il costo è di € 400. Per ulteriori informazioni si può scrivere ai seguenti indirizzi: valentina.guerrini@unifi.itfrancesca.dellopreite@unifi.it oppure chiamare i seguenti numeri: 347/8716706 – 340-0632614

______________________________________

OSPEDALI TOSCANI PROMOSSI A PIENI VOTI PER L’UMANIZZAZIONE

FIRENZE – Ospedali toscani promossi a pieni voti quanto a umanizzazione, con un punteggio superiore alla media nazionale. E’ quanto emerge dal Progetto nazionale “La valutazione della qualità delle strutture ospedaliere secondo la prospettiva del cittadino”, condotto da Agenas (Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali) insieme alle Regioni e all’Agenzia di valutazione civica di Cittadinanzattiva. I risultati sono stati presentati pochi giorni fa a Roma.

A livello nazionale, erano coinvolti nel progetto 287 ospedali, la Toscana ha partecipato con 27 ospedali, di cui 21 pubblici e 6 privati. Il punteggio finale complessivo è stato di 7,6, rispetto a una media nazionale di 6,5. Le voci prese in considerazione per la valutazione del grado di umanizzazione dell’assistenza ospedaliera erano ben 144, articolate in quattro gruppi: processi assistenziali e organizzativi orientati al rispetto e alla specificità della persona; accessibilità fisica, vivibilità e comfort della struttura; accesso alle informazioni, semplificazione e trasparenza; cura della relazione e della comunicazione tra i professionisti e l’utente/paziente.

«Siamo molto contenti di questo ulteriore riconoscimento che ci viene da Agenas – è il commento dell’assessore al diritto alla salute Luigi Marroni – Il Programma Nazionale Esiti aveva dato un’ottima valutazione sulla qualità delle nostre cure ospedaliere. Ora questa indagine, condotta in collaborazione con le associazioni dei cittadini, rivela che nei nostri ospedali c’è anche un buon livello di attenzione alla relazione con il paziente. Anche di questo, ringrazio tutti gli operatori della nostra sanità.»

Le visite sono state effettuate in un arco di tempo che va dal novembre 2013 a metà febbraio 2014, dopo una specifica formazione delle équipe miste composte sia da professionisti che da cittadini. Sono state coinvolte 27 équipe aziendali e 36 associazioni di cittadini, per un totale di circa 150 persone. (TOSCANA NOTIZIE)

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 18.11.2014. Registrato sotto cronaca, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    15 mesi, 22 giorni, 8 ore, 32 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it