NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 23 GIUGNO 2014

M5S SU SAT: «CROLLA UN’ALTRA “GRANDE IDEA”?»

Piombino (LI) – Il Movimento 5 Stelle commenta la vicenda Sat e l’inutilità di trasformare la superstrada nell’autostrada Tirrenica a pagamento. Riceviamo e pubblichiamo integralmente.

«La Variante Aurelia  ‒ iniziano i pentastellati ‒ è una strada indispensabile per tutti e a mobilità  gratuita ed è sicura nelle provincie di Livorno e Grosseto: una  superstrada a quattro corsie che l’Europa nel suo Libro Bianco sui  trasporti, giudica perfettamente in grado di sostenere i traffici presenti e futuri, senza la necessità di una trasformazione in  autostrada a pagamento come troppi, in maniera interessata, continuano  a sostenere.

Il folle costo della trasformazione in autostrada a pagamento ‒ continua il Movimento ‒ ricadrà interamente sulle tasche dei cittadini, soprattutto locali, danneggiando l’economia, il turismo, l’agricoltura e l’artigianato. L’opera non solo sarà pagata con i nostri soldi tramite i pedaggi più cari d’Europa ma ora SAT, la società privata titolare della  concessione, vorrebbe dei contributi diretti dello Stato. Tutto questo succede quando la messa in sicurezza, tramite opere di  manutenzione al momento inesistenti, sarebbe certamente più economica  e sostenibile per tutti. Ma, trasformare la superstrada nell’autostrada Tirrenica a pagamento per fare cosa?

– non per velocizzare i tragitti: dagli attuali 110 Km/h si passerebbe  a 130 Km/h solo per quei tratti privi di ponti, viadotti, gallerie e l’obbligo di fermarsi alle barriere per il pagamento dei pedaggi  pareggerebbe i pur minimi vantaggi;

– non per aumentare il numero di corsie, che e resterebbero quattro,  numero considerato adeguato agli scarsi flussi di traffico previsti;

– non per liberare i paesi dal traffico di lunga percorrenza che anzi si troverebbero a dover riaprire al traffico di passaggio la vecchia Aurelia nei centri storici, oggi trasformati in zone pedonali.

La SAT, società che dovrebbe avvantaggiarsi della trasformazione in  autostrada incassandone i pedaggi, scopre in questi giorni che il volume di traffico non permette di guadagnarci abbastanza e pretenderebbe (oltre ai pedaggi) ulteriori 270 milioni di denaro  pubblico ben sapendo però che tale concessione gli è stata data per legge a condizione che l’opera non comporti costi al bilancio dello  Stato! Ovviamente, ora che SAT ammette che mancano i soldi, appare pure  evidente come fossero inconsistenti le promesse di esenzioni per tutti  sbandierate dal Governatore Rossi. Bargone, controllato-controllore per volere del Governo, minaccia le  dimissioni: arrivederci, non è stato un piacere e nessuno la  rimpiangerà! La variante è nostra ‒ concludono i pentastellati ‒: pubblica e gratuita».

Movimento 5 Stelle

______________________

VENTURINA TERME: CHIUDE L’ANNO LA FILARMONICA MASCAGNI. 

La scuola di musica della Filarmonica Mascagni di Venturina Terme ha completato l’anno di corsi con gli esami di livello per gli allievi che hanno scelto il percorso legato alla formazione pre-accademica. La Mascagni ha infatti attivato da tempo due tipi di corsi: a indirizzo libero scelto da chi vuol dedicarsi alla musica per il proprio piacere personale oppure un curriculum di studio con esame finale di livello che ha l’obiettivo di accedere agli esami pre-accademici del conservatorio.

Per questo secondo tipo di corsi la scuola di musica Mascagni è convenzionata con il conservatorio Puccini di La Spazia, che effettua un monitoraggio sia sulla formazione dei ragazzi sia sul rispetto dei criteri che la scuola deve avere per mantenere la convenzione. Gli esami si fine anno sono supervisionati da docenti del conservatorio, e nel caso di Venturina dal direttore del conservatorio di La Spezia, Federico Rovini, dal quale è giunto un riconoscimento speciale: Rovini ha consegnato una lettera di riconoscimento per la buona preparazione dei ragazzi provenienti dalla scuola di musica di Venturina.

Queste le classi e gli allievi esaminati: canto: Chiara Milli e Sara Macelloni, violino: Vittoria Anselmi, Costanza Sicurani, Walid Bayadi e Sofija Myronjuk, chitarra: Nicole Guarrasi, Carlotta Del Lama ed Elisa Paperini; alcuni dei ragazzi citati ragazzi hanno sostenuto anche l’esame di solfeggio oltre a Sofia Della Croce e Agnese Barzagli. La preparazione è stata curata dai docenti Donatella Salvestrini (canto), Chritine Angele (violino), Laura del Cherico (chitarra), Enrico Casini (solfeggio). Ognuno dei ragazzi ha avuto una valutazione personale per il proseguimento degli studi musicali.

___________________________

MELODIA DI VINO TORNA A SUVERETO

Dopo il sold out alla serata di apertura a Cantina Antinori nel Chianti Classico, sabato 28 giugno il Melodia del Vino si sposterà in un altro gioiello architettonico: la Cantina Petra, nel Comune di Suvereto (Livorno), disegnata da Mario Botta. Sul palco i musicisti dell’Orchestra da Camera I Musici di Parma insieme all’Alessandro Quarta Jazz Trio. Si tratta di dodici elementi: un doppio quartetto d’Archi, un trio ritmico formato da chitarre contrabbasso e batteria oltre ad Alessandro Quarta – a cui è affidata la direzione della serata – che si esibirà al violino e al pianoforte. Qui il programma musicale della serata: http://www.melodiadelvino.it/programma-3/

La serata a Cantina Petra inizierà alle ore 18.30 con la visita alla cantina e alla Mostra di Oliviero Toscani “Cibo e libertà, vino e umanità”; alle 19 la degustazione dei vini Petra (Petra Alto 2009 Igt Toscana rosso Magnum, Petra Quercegobbe 2010 Igt Toscana rosso Magnum e Petra 2010 Igt Toscana rosso Magnum) accompagnata dal buffet a base di menu mediterraneo curato da Pasquale Torrente che prevederà: Pane burro e alici, pizza fritta e caponatina.

Eccellenza della musica, dell’architettura e del vino ma anche prodotti rigorosamente toscani e a chilometro zero: sono queste le parole chiave di Melodia del Vino 2014, il Festival internazionale giunto quest’anno alla sua quarta edizione. E l’attenzione all’aspetto enogastronomico è testimoniato dai tre gemellaggi enogastronomici che la manifestazione ha stretto rispettivamente con FISAR – Federazione Italiana Sommelier Albergatori Ristoratori, il Consorzio Pane Toscano e il progetto regionale Vetrina Toscana.

Dopo Cantina Antinori, il 1 luglio Melodia del Vino fa tappa in provincia di Siena. Per il quarto anno consecutivo Castello Banfi a Montalcino ospita uno dei concerti del Festival grazie alla disponibilità della Famiglia Mariani. Ad esibirsi al pianoforte sarà François – Joël Thiollier. Nato a Parigi da una famiglia franco-americana, è stato un bambino prodigio: ha tenuto il primo concerto a New York a soli cinque anni. Sua patria di elezione è l’Italia dove trascorre lunghi periodi dell’anno per lavoro e per vacanza. La sua famiglia è infatti proprietaria da anni di un’abitazione nel Cilento.

_________________

PARCO DELL’ENFOLA: SCELTI I RAPPRESENTANTI DEL DIRETTIVO 

Si è tenuta nella mattinata del 23 giugno nella sala del Consiglio Direttivo del Parco all’Enfola, l’assemblea della Comunita’ del Parco presieduta da Barbetti.

Alla presenza di tutti i sindaci dell’Elba, dell’Assessore Bramerini della Regione Toscana, dei rappresentanti della Provincia di Grosseto e di Livorno. Si sono collegati anche  in video conferenza il sindaco Galli di  Rio Marina e il  Sindaco Guarente di  Capraia Isola, che pur non potendo votare hanno assistito alla seduta.  Unici assenti il Comune del Giglio, per altri  impegni concomitanti,  e il Comune di Livorno. All’ordine del giorno due temi importantissimi per il funzionamento del Parco: la designazione dei  4 membri del costituendo Consiglio Direttivo e il parere sul conto consuntivo 2013  del Parco.

Dopo la discussione sul  Conto consuntivo, approvato con parere favorevole di otto membri su dieci,  si è proceduto alle elezioni con voto limitato dei quattro rappresentanti. Sono stati scelti: il Sindaco di Marciana Anna Bulgaresi, Stefano Feri imprenditore turistico  dell’Isola  del Giglio,  Gabriele Rotellini consigliere del Comune di Capoliveri,  il Vice Sindaco di Porto Azzurro Angelo Banfi.

Le designazioni della Comunità del Parco saranno ora inviate al Ministero che dovrà provvedere a valutarle ed ad approvarle con decreto di nomina.  A queste nomine si dovranno aggiungere anche quelle del rappresentante dell’Associazioni ambientaliste, quello del Ministero delle Politiche Agricole, dell’ISPRA e infine del Ministero dell’Ambiente stesso per un totale di 8 membri più il Presidente Sammuri.

“Ringrazio la comunità del Parco per  aver dato inizio alla procedura di insediamento del nuovo consiglio Direttivo,- ha detto Presidente Sammuri presente alla seduta – conosco Bulgaresi e Banfi  con cui ho già collaborato proficuamente, cosi come conosco Feri che stimo e apprezzo, non conosco Rotellini ma ho sentito parlare bene di lui. Sono soddisfatto delle persone che sono state scelte,  sono certo che lavoreremo bene  insieme”,

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 23.6.2014. Registrato sotto Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    17 mesi, 15 giorni, 5 ore, 18 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it