GIORNALISMO DIGITALE: RICERCA SULLE TESTATE ON-LINE IN TOSCANA

web-serversAGGIORNAMENTO: I RISULTATI DEL CONVEGNO.  Firenze – La ricerca  “Spazi fluidi – l’informazione toscana in rete” (scaricabile da questo link), è  il primo censimento di questo genere, realizzato dal Corecom, e condotto sulle 51 testate che rappresentano la costellazione dei giornali on line toscani. Lo studio del Corecom, infatti, si occupa di una larga serie di caratteristiche: dall’anagrafica dei siti ai loro contenuti, dalla grafica alle tecnologie impiegate, fino ai sistemi di narrazione, l’interazione con i lettori, la gestione delle comunità.

La ricerca è stata condotta da alcuni esperti del settore: Massimiliano Mantiloni, giornalista professionista con esperienza ventennale; Letizia Materassi, dottore di ricerca in Comunicazione, Media e Sfera Pubblica; Marco Renzi, giornalista e scrittore, blogger, speaker e autore radio televisivo; Emiliano Ricci, dottore di ricerca in Telematica e Società dell’Informazione; Carlo Sorrentino, professore di Sociologia dei processi culturali presso la Scuola “Cesare Alfieri” di Firenze.

Ne emerge un quadro in cui l’innovazione continua e costante, possibile ormai solo con il giornalismo on line, non prende il posto della tradizione giornalistica, ma la affianca e la rivisita grazie alle nuove possibilità offerte dal web. Anche se, sottolinea lo studio, molte delle potenzialità dell’interattività restano ancora da esplorare a fondo.  Alla giornata di studi, aperta dai saluti dei presidenti di Giunta e Consiglio regionale, Enrico Rossi ed Alberto Monaci, hanno partecipato esperti del settore e professionisti della comunicazione, giornalisti e docenti universitari, direttori di testata e consiglieri regionali, esponenti del Corecom e dell’Agcom nazionale._________________________

Firenze –Un’occasione per approfondire e riflettere sulle nuove frontiere dell’informazione e in particolare del giornalismo digitale. L’occasione la offre stamani, martedì 17 giugno, a partire dalle 9.30, il Corecom toscano che presenta il primo censimento delle testate on-line della Toscana nella sala Gonfalone di palazzo Panciatichi.

La ricerca, dal titolo “Spazi fluidi”, è stata realizzata dal Corecom in collaborazione con l’Università di Firenze, l’Ordine regionale dei Giornalisti e l’Associazione stampa toscana. Essa intende delimitare i confini del giornalismo digitale e si struttura in tre fasi. Nella prima è stata fornita una definizione di giornalismo digitale al fine di comprenderne meglio le potenzialità. Nella seconda è stato inserito il monitoraggio vero e proprio. Nella terza si sono analizzate le dodici testate che, secondo i ricercatori, sono apparse più attive e in maggior relazione con il territorio di riferimento.

Alla giornata di studi, che si avvierà con i saluti dei presidenti di Giunta e Consiglio regionale, Enrico Rossi ed Alberto Monaci, parteciperanno esperti del settore e professionisti della comunicazione, giornalisti e docenti universitari, direttori di testata e consiglieri regionali, esponenti del Corecom e dell’Agcom nazionale.

Fra gli interventi, quelli del presidente del Corecom Sandro Vannini, di Carlo Sorrentino dell’Università di Firenze che illustrerà il censimento, della consigliera del Corecom Letizia Salvestrini, del presidente regionale dell’Ordine dei Giornalisti Carlo Bartolie del presidente dell’Associazione stampa Paolo Ciampi.

Le conclusioni saranno del sottosegretario alle Comunicazioni Antonello Giacomei.

L’iniziativa sarà trasmessa in diretta streaming sulla home page del sito internet del Consiglio regionale (www.consiglio.regione.toscana.it) e di alcune fra le testate on-line censite nonché live tweeting a cura dell’Agenzia di informazione della Giunta (#toscanonline).

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 17.6.2014. Registrato sotto cultura, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

1 Commento per “GIORNALISMO DIGITALE: RICERCA SULLE TESTATE ON-LINE IN TOSCANA”

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    14 mesi, 23 giorni, 0 ore, 40 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it