PIOMBINO: I RISULTATI DELLE ELEZIONI AMMINISTRATIVE

le due schede votate

la scheda blu delle amministrative

Piombino (LI) – Oggi pomeriggio alle ore 18 in piazza Gramsci, il neo sindaco Massimo Giuliani, il Partito democratico con i componenti della coalizione di centrosinistra, Sinistra per Piombino e Spirito Libero, ringrazieranno la cittadinanza per il risultato elettorale ottenuto alle amministrative di domenica scorsa. Intanto si delineano, anche se non ancora ufficiali i risultati per il prossimo consiglio comunale a Piombino. Il sindaco Giuliani è già al lavoro per formare la squadra di governo, assessori competenti che dovranno coadiuvarlo in questi cinque anni, e nel toto-nomi già circolano quello di Matteo Tortolini e Martina Pietrelli.

Per quanto riguarda i consiglieri comunali ieri sera il sito della Prefettura indicava i candidati sindaci che, pur avendo perso la corsa con Giuliani, erano entrati in consiglio. E fra questi c’erano anche Riccardo Gelichi (Ascolta Piombino) e Marina Riccucci (Un’altra Piombino).

Per la ripartizione numerica dei 24 seggi alla coalizione di centrosinistra, avendo vinto le elezioni con una percentuale superiore al 40 per cento (55,47%), si è aggiudicata grazie al premio di maggioranza 15 seggi su 24, così ripartiti: 13 al Pd, uno alla Sinistra per Piombino (Pdci-Idv), uno a Spirito libero. Nove quelli assegnati alle minoranze.

Nel Pd, stando ai dati attuali che sono stati contestati dal PD e quindi in fase di riconteggio su quattro sezioni,  passano con una netta affermazione Angelo Trotta (377 preferenze), Valerio Pietrini (282), Lucrezia Della Lena (260), Ettore Rosalba (234), Maria Grazia Braschi ed Eleonora Cremisi (205 ex equo), Alessandro Belmonte (198), Bruna Geri (188), Rinaldo Barsotti (186), Margherita Di Giorgi, Rosetta Fedi e Massimiliano Spagnesi (181), Alessandra Persiani e Lorena Tommasi(164). Il toto assessori ci chiarirà se entreranno entrambe o solo la Persiani che è la più giovane. Due seggi tra IDV-PdCI e Spirito Libero, con Marco Mosci (82 voti IDV-PdCI) e uno a Stefano Ferrini (80, Spirito Libero). Ovviamente per i due candidati Ferrini e Mosci è alta la probabilità di entrare in giunta lasciando così il posto ai due secondi classificati Sergio Filacanapa e Nicla Robba, visto anche che i due partiti, entrambi con quasi il 4%, sono stati indispensabili per scampare il ballottaggio.

Per quanto riguarda i 9 seggi delle opposizioni al Movimento 5 stelle quattro consiglieri: oltre al candidato sindaco Daniele Pasquinelli (2.394 voti) ci saranno Susy Ninci (186 preferenze), Massimiliano Santini (132) e Andrea Lessi (66). La lista civica sostenuta da Forza Italia avrà due consiglieri: il candidato sindaco Francesco Ferrari (1.868 voti) e Giovanni Sironi (68). Gli altri consiglieri saranno Fabrizio Callaioli, candidato sindaco di Rifondazione Comunista (1.077), Marina Riccucci di “Un’altra Piombino” (698) e Riccardo Gelichi di “Ascolta Piombino” (700).

Esclusi Fabrizio Pierini della lista “L’Alternativa” e Luigi Coppola di “Svolta Popolare”.  «Voglio ringraziare – ha commentato Fabrizio Pierini – gli elettori che ci hanno dato fiducia assicurando loro la continuità politica sul territorio del partito N.C.D. un impegno maggiore dopo la competizione elettorale per affrontare i veri problemi, che sono molti e gravi. Noi ci saremo con le nostre idee, con la partecipazione e l’entusiasmo che ha caratterizzato il breve percorso elettorale di tutti i nostri candidati consiglieri».

Per ulteriori informazioni si può visitare la pagina della Prefettura a QUESTO INDIRIZZO.

Per i risultati negli altri comuni della Provincia di Livorno PREMERE QUI.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 28.5.2014. Registrato sotto Foto, politica, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

2 Commenti per “PIOMBINO: I RISULTATI DELLE ELEZIONI AMMINISTRATIVE”

  1. lino

    Come era prevedibile anzi scontato a vinto Giuliani, figlioccio di Anselmi.
    Avremo quindi continuità amministrativa perché il nuovo sindaco ha sempre manifestato l’idea di voler camminare nelle orme dell’Anselmo ( prode ), lo slogan della sua campagna è stato l’innovazione non si ferma. Per dare forza a questo proposito si sente dire che confermerà due vecchi assessori.
    Più bisognerà trovare un posto a Ferrini e uno a Mosci.
    Ne rimangono a disposizione due o ci mette l’equivalente di Marconi e Leonardo da Vinci oppure saranno cavoli amari per tutti noi.
    “Si principia benino” disse la suora al prete che la stava palpeggiando nelle parti intime.

  2. Nonostante la fallimentare gestione della questione Lucchini, condotta dal sindaco Anselmi in combutta col peggior squallore cattocomunista toscano e nazionale, nonchè col commisario/liquidatore Nardi, giunti sinanche ad “inventare” di sana pianta uno “sceicco” ed un’offerta miliardaria, la popolazione sceglie una continuità politica fatta di menzogne ed ipocrisie. Tra queste gli ammortizzatori sociali messi in campo e tutti da verificare. Oltrechè la risibile prospettiva di un futuro produttivo del tutto impensabile.
    Democrazia è democrazia. Ma lamenti e stridor di denti futuro saranno molto malvisti. Oltrechè inopportuni.

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    21 mesi, 23 giorni, 1 ora, 49 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it