PIOMBINO: «CHE FACCIA TOSTA A RICANDIDARSI»

alternativa_pierini_destra

Fabrizio Pierini

Piombino (LI) – Riportiamo integralmente un comunicato della lista civica «L’Alternativa» sulla gestione della città da parte dell’amministrazione comunale uscente.

«Come fa la coalizione uscente a ricandidarsi – commenta il candidato sindaco della lista civica «L’Alternativa» Fabrizio Pierini – ‘dopo aver condotto la città in una crisi così profonda per le decisioni assunte durante le passate legislature?

Il caso Lucchini è eclatante. La singolare procedura del Commissario Nardi, con la compiacenza del governo, della Regione e dell’amministrazione comunale, ha fatto slittare all’infinito i tempi del bando , e prodotto una politica industriale della quale conosceremo la verità purtroppo solo dopo le elezioni.

Una procedura di vendita caratterizzata dalla vicenda della partecipazione del gruppo SMC del “magnate” Khaled poi sfumata, foriera di speranze ed aspettative nella popolazione e tra gli addetti dell’industria locale. Nata senza avere all’attivo alcuna proposta progettuale concreta e verifiche di attendibilità finanziaria. Di tutto questo, in ultima analisi, ci resta solamente un piano programmatico che di fatto, in mancanza dell’acquirente reale, non sarà che un contenitore vuoto.

Segue l’atteggiamento dell’ASIU che si propone per la rottamazione della Concordia. E lo fa senza procedure di partecipazione, e senza pensare al tessuto economico imprenditoriale del territorio. Il tutto avvenuto nelle segrete stanze al di fuori dei mandati della stessa società che dovrebbe gestire i rifiuti solidi del nostro comprensorio. In questa analisi chiediamo che sia avviata una verifica sul ruolo svolto da ASIU, a nostro parere esterno a i mandati a lei conferiti.

Sempre Per ASIU vorremmo sapere come si sono svolte le gare relativamente alla prima trance per i lavori di bonifica della Città Futura: perché è stato frammentato l’intervento by-passando la normativa comunitaria?

E per finire, come mai ASIU ha dato mandato al CNR di effettuare una ricerca sulla fattibilità del progetto relativo al “solare” che, secondo quanto dichiarato da “Spirito Libero”, darebbe impiego a 500 lavoratori? Come abbiamo avuto modo di dire in altre occasioni, la proposta di creare una struttura territoriale per la gestione delle bonifiche sembra fatta apposta per affidarne la responsabilità all’uscente sindaco Anselmi. Una decisione quanto meno inopportuna di continuare a garantire “poltrone” a politici locali a fine mandato.

Sulla base di queste riflessioni vorremmo richiamare l’attenzione degli elettori su questo modo di procedere che appartiene ad una cultura di altri tempi della gestione del potere locale.

Valga l’esempio di come una commissione comunale non titolata, come risulta da alcune sentenze, ha gestito l’affidamento degli esercizi lungo costa, da via Amendola a Torremozza e fino a Baratti. Un modo di procedere improprio per il quale l’amministrazione è stata condannata.

In fine ci interroghiamo – conclude Pierini – perché la minoranza di centro destra in consiglio comunale abbia permesso fino ad oggi certi atteggiamenti senza esercitare il suo diretto-dovere proprio dell’opposizione».

Fabrizio Pierini

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 20.5.2014. Registrato sotto Foto, politica, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

15 Commenti per “PIOMBINO: «CHE FACCIA TOSTA A RICANDIDARSI»”

  1. lino

    Sono distante anni luce dai valori e dall’ideologia che sostiene il candidato Pierini, ma devo constatare che quel che dice non fa una piega.
    La sua analisi è precisa e confortata da dati di fatto soprattutto quando parla di ASIU una azienda che sembra aver perso l’orientamento.
    Questa società del Comune è talmente confusa che non sa più quali sono suoi doveri ma cerca spazi imprenditoriali impropri per finalità incomprensibili.
    Ma cosa vanno cercando, cosa è che spinge questa azienda a percorrere strade per lei impraticabili viste anche le competenze interne che possiede.
    Il Cig non si sa più che fine ha fatto, la raccolta differenziata è completamente fallita, le bonifiche di Città Futura sono nel regno dei sogni e ora si propongono di smaltire la Concordia. Per favore chiamate uno psichiatra o uno psicologo, insomma un esperto di patologie della mente perché qui sono andati tutti fuori di cervello ed ogni giorno ne sparano una.
    Altro che Grillo se non stiamo attenti rispunta il duce con questi pseudo politici psicopatici.
    Il sospetto è che l’ASIU abbia un numero eccessivo di lavoratori, assunti come sanno tutti in maniera clientelare ed ora non sanno più cosa fargli fare e non sanno più come tenere in equilibrio il bilancio perché costano troppo. Forse questo è il vero problema del sig.Murzi. Ecco Murzi è un’altro esempio dell’innovazione di Anselmi una innovazione che non si fermerà con Giuliani, l’assessore prediletto perché dotato di scarsa autonomia politica. In poche parole una persona sotto tutela.

  2. zeno

    per la legge del karma la prossima vita nascerete tutti a casal di principe …lì potrete fare tutte le critiche costruttive che vorrete..

  3. Odessa

    Ha ragione il Sign. Lino; si pensi che io feci non uno,ma due concorsi all’asiu negli anni 90′,non furono regolari neppure uno dei due; superai per entrambi la prova scritta,ma nella prova pratica avrebbero preteso che adoperassi mezzi mai adoperati fino a quel momento.Era impossibile conoscere il funzionamento di questi mezzi,senza mai averli provati prima..!!!Dopo anni poi ho visto molti entrare senza neppure concorso,così,a voce…Adesso sono lontano anni luce da Piombino,causa trasferimento forzato già da molti anni,per mancanza di raccomandazioni che altri avevano e facevano pure gli antirazzisti della domenica (intanto scatenavano il razzismo sociale sui loro compaesani) e mi accorgo dalle notizie che leggo ogni tanto per curiosità,sulla mia casa lontana e che tutto piano piano stà venendo a galla come la mexda.Ci vorrebbe una pulizia a dir poco totale!

  4. lino

    Se si continua così vedrà caro sig. Zeno che non dovremo andare a Casal di Principe, ma sarà Casal di Principe che viene qui.
    Qualche avvisaglia già si sente.

  5. Amerini Giampiero

    A prescindere dalle “imperfezioni” delle dichiarazioni del sig. Pierini, che non è mio compito correggere, ritengo l’ultima affermazione riportata nell’intervento dello stesso, gratuita e priva di fondamento. Le minoranze di centro destra, per sua informazione, sig. Pierini, hanno fatto egregiamente il loro dovere, intervenendo e esprimendo la loro opinione su tutti gli argomenti portati all’ordine del giorno in consiglio comunale. Se fosse stato più attento e avesse seguito i documenti pubblicati sulla stampa e gli interventi (riportati in diretta e, comunque, sempre ascoltabili sul sito del comune) forse qualcosa in più avrebbe saputo, o forse no, perché dubito che avrebbe capito. Ma non meraviglia affatto il suo intervento, in quanto, come e nel suo stile, la verità sta solo dalla sua parte e, se non c’è se la inventa. Ritengo l’ASIU da migliorare e molto, anche se devo, (dobbiamo) prendere atto che le tariffe della stessa sono le più basse della Toscana (mi smentisca chi ha dati diversi). L’ASIU, a mio modesto parere, deve essere giudicata secondo il lavoro che svolge e non secondo la disponibilità ad assecondare gli interessi personali di qualcuno.

  6. lino

    Si vede proprio che i consiglieri comunali di Piombino vivono in una ignoranza abissale, Il Sig. Amerini Giampiero afferma che le tariffe dell’ASIU sono le più basse della Toscana.
    Ecco perché l’hanno buttato fuori da tutte le liste.

  7. Amerini Giampiero

    Egr. Sig. Lino, intanto Lino chi? Io mi chiamo Amerini Giampiero e non mi nascondo dietro un pseudonimo ….e ho una mia opinione particolare verso coloro che non hanno il coraggio di farsi conoscere. Io ho affermato che le tariffe dell’Asiu sono fra le più basse della Toscana, forse d’Italia e, non solo lo sostengo, ma sono pronto a dimostrarlo (Intanto invece di parlare a vanvera cominci, egregio sig. X, a dimostrare il contrario con documenti) Per quanto riguarda la mia candidatura forse sarà bene che in futuro si documenti prima di fare affermazioni prive di ogni fondamento. Per sua informazione ho deciso io di non ricandidarmi e, gli piaccia o no, ho rifiutato la candidatura. “Ignoranza abissale” : si vede che lei era davanti a uno specchio mentre scriveva. Mi creda sig. X lei ha perso una grande occasione: quella di stare zitto. Comunque non gliene voglio, del resto come potrei volerne a uno come lei.

  8. lino

    Poche chiacchiere Amerini l’hanno fatto fuori in malo modo, questa è la verità.Non portava più voti.

  9. allegra

    Non parlerei solo di faccia tosta ma anche di coraggio, sì perchè una volta o l’altra troverà ,il candidato sindaco PD, qualcuno che gliele canterà in modo chiaro, atti alla mano, e nei suoi 10 anni come Assessore, di “atti” ne verranno trovati abbastanza.
    Comunque un bel coraggio a venire davanti a noi cittadini con un programma pieno zeppo di “occorre fare”, ” faremo”, “realizzeremo” ….. Ma come!!!!! Dopo 40 di egemonia, ma la chiamerei dittatura, dopo 10 anni in Consiglio Comunale, ci viene a dire ora quello che dovrebbe essere fatto per cercare di arginare la voragine nella quale stiamo precipitando? Ma che ha pure la pretesa di prenderci in giro? Ma tutto quello che miracolosamente intendono fare, perchè non l’anno già fatto? E allora dico Vergogna!!!!, ma ci ha preso pure per ritardati mentali? Noi i paraocchi è un pò che ce li siamo tolti, e vedo con piacere che sempre più persone non ne possono più di portarli. Vi siete riciclati prima come Partito Comunista, poi avete spaziato fra Quercia e Ulivo, poi come DS e ora PD e questo mi sta pure bene se è un acronimo di Poveri Delusi, non certo se si parla di partito democratico, perche la democrazia non sapete neanche cosa sia. Siete andati avanti con la forza dei numeri, avete fatto cose (e peggio ancora, non ne avete fatte altre) che hanno portato a tutta una serie di esposti alla magistratura e avete anche la faccia tosta di denigrare chi ha vinto trattandolo da speculatore!!!! Più grave ancora non avete il coraggio di fare pulizia intorno a voi e ridimensionare figure che per il ruolo svolto, si sentono ormai padroni di una situazione senza ricordare che i dipendenti pubblici sono soggetti come gli altri al licenziamento o quanto meno alla Commissione di disciplina. Forse avete paura a togliere questo coperchio? Troppa roba bolle in pentola? Si prepari candidato sindaco Giuliani, perchè avrà vita dura, finito il tempo delle vacche grasse. Da qui in avanti non avrà più i numeri per imporre, dovrà rimboccarsi le maniche e convincere……

  10. Amerini Giampiero

    L’essenziale è esserne convinti sig. Lino ……pardon sig. X
    Signora Allegra, hai fatto un’analisi perfetta con un finale ancora di più!. Hai dimenticato solo di dire che tutti gli errori e gli sperperi degli anni passati ricadranno sulle spalle dei cittadini di Piombino. Purtroppo è per loro (per noi) che sono finite le vacche grasse ………Un solo errore sig. Allegra (A….a), gli anni di egemonia non sono 40 bensì quasi settanta…..

  11. allegra

    Non è stato un errore (da 40 a 70)!
    Solo che non considero i primi 30 perchè a quel tempo c’erano dei veri comunisti,persone che vivevano di e per gli ideali propri. Quelli che son venuti dopo al posto degli ideali hanno messo altre priorità. Tutto il rispetto a chi ci ha creduto, ma tanta incredulità nei confronti di chi fa finta di crederci ancora solo perchè ha paura dei cambiamenti. Se basta un rialzo di terreno ( la chiamano collina ) per far credere di allontanare in questo modo i fumi dello stabilimento , allora veramente non c’è niente da fare.Saluti

  12. lino

    Amerini che sia convinto io non conta nulla, purtroppo per lei erano molto convinti quelli che l’ hanno buttato fuori.
    Non se la prenda e non sia permaloso ma guardi la verità in faccia, lei è politicamente finito. Fuori.

  13. Nicola

    I “veri comunisti” furono quelli che passarono dal fascismo al comunismo perchè il fascismo aveva perso la guerra e quindi si dovette cambiare bandiera.

  14. Amerini Giampiero

    Caro Lino, se la vuoi mettere su questo tono, ebbene io mi sono ritirato, e da me perché nessuno mi ha buttato fuori (Potevi dirlo solo se mi fossi candidato e mi avessero buttato fuori gli elettori), mentre te non hai ancora capito che stai scrivendo baggianate. Errare è umano, persistere è diabolico, ma preferisco dire che quando una persona non riesce a capire che è fuori dalla realtà …….se sei intelligente, ma lo dubito, capisci cosa volevo dire. E ora scusami, ma preferisco usare il mio tempo per rispondere a persone che sanno cosa dicono e non agli starnazzatori abituati a scrivere solo tritume. Un suggerimento: beviti un bel Cynar e piantala di rompere con le tue cavolate. Un cordiale saluto

  15. lino

    Caro Giampiero, non c’è da vergognarsi perché quando uno ha fatto il suo tempo deve ritirarsi dignitosamente e se non lo fa spontaneamente qualcuno lo caccia via.
    A te è accaduto proprio questo. Un calcio nel sedere e a casa. Non te la prendere con me ma rifatti con chi ti ha tirato il calcione.

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    47 mesi, 24 giorni, 0 ore, 26 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it