NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 3 MAGGIO 2014

FORZA SILVIO: «PER FERRARI NON E’ STATA CONSULTATA LA BASE»

Piombino (LI) – Il direttivo del Club “Forza Silvio” vuole intervenire in merito alle dichiarazioni dell’avvocato Ferrari relative alla sua candidatura. Riportiamo integralmente l’intervento.

«Per amore della verità e dell’onestà intellettuale a cui si riferisce nella chiusura dell’intervista, vogliamo precisare che la sua candidatura è venuta fuori “dal cilindro” del Sen. Altero Matteoli, come da egli stesso dichiarato
più volte, senza passare dal filtro locale. Precisiamo senza tema di smentita che il Sig. Ferrari dichiarò a suo tempo in riunione che lo stesso non voleva assolutamente rappresentare Forza Italia e posto come condizioni una lista civica e infine che avrebbe fatto firmare le dimissioni in bianco ai Consiglieri uscenti nel caso avessero trovato accoglienza nella lista.

Infine vogliamo precisare che Piombino dopo verifiche Nazionali esiste un solo circolo in regola con i versamenti ed esistono solo nel “ Club Forza Silvio Piombino” gli iscritti regolari a Forza Italia. Tutto ciò si è reso necessario per fare la necessaria chiarezza in merito ad una verità che non può essere messa in discussione da nessuno. Noi precisiamo che la dignità umana sia più importante della politica. Certe persone hanno uno strano concetto della democrazia».

__________________________

AMERINI: POTEVO CANDIDARMI CON LA LISTA DELL’AVVOCATO FERRARI, MA NON L’HO FATTO

Riceviamo e pubblichiamo intregralmente dal consigliere comunale di Piombino uscente Giampiero Amerini.

Ai numerosi amici che mi hanno chiesto il motivo per cui non mi sono candidato alle prossime elezioni amministrative, potrei rispondere con poche parole: “Non vendo le mie idee per una poltrona”. Ma non sarebbe giusto: hanno diritto a una spiegazione. A mio parere, questa volta, per l’elezione del sindaco della nostra città, ci sono buone probabilità di andare al ballottaggio. Per questo, a partire da un anno fa, ho cercato di convincere tutti coloro che si identificano nel Centrodestra a presentare una unica lista civica, con un candidato a sindaco serio, onesto e al di sopra delle parti. I personalismi, e la spasmodica ricerca di una poltrona da parte dei rappresentanti dei vari gruppi, hanno fatto fallire l’iniziativa.

Circa un mese fa mi è stato proposto di candidarmi in una lista civica, formata da persone nuove, appoggiata da tutti i partiti che attualmente sono all’opposizione del Governo Centrale. La  lista, però, si è rivelata essere espressione prevalente di Forza Italia, e con un candidato a sindaco scelto dai vertici dello stesso partito. Una lista, insomma, che di civico ha solo il nome, che ripropone quel vecchio che non condivido e che non ha certo “brillato” in questa legislatura. Oltre a questo, Fratelli D’Italia-Alleanza Nazionale, il partito al quale ho aderito, non fa parte di quella lista e non l’appoggia. Non potevo che dire: -No, grazie non ci sto! Accettare voleva dire rinunciare alle mie idee e ai miei principi. Inoltre, in consiglio comunale ho sempre contrastato le idee e il modo di fare politica del PDL (ora Forza Italia).

Capisco che gli amici che, come me, si identificano in FDI-AN non sono rappresentati e vorrei tranquillizzarli: le nostre idee e le nostre proposte possiamo portarle avanti anche senza essere presenti in consiglio comunale. Il nostro simbolo, con le nostre idee e i nostri valori, è presente alle Europee: per questo dobbiamo andare a votare. Per quanto mi riguarda continuerò a dare il mio contributo, anche senza essere in consiglio comunale.

FLI per Fratelli d’Italia-Alleanza-Nazionale
Amerini Giampiero

 

______________________

M5S: STAI A VEDERE CHE LA CRISI LUCCHINI E’  E’ COLPA DI GRILLO

Riceviamo e pubblichiamo integralmente dal Movimento 5 Stelle di Piombino.

«Con estremo dispiacere – commenta il candidato sindaco Daniele Pasquinelli – nella trasmissione “Servizio Pubblico“ andata in onda il 1/5/2014, ci siamo trovati ad assistere all’ennesimo tentativo di mistificazione politica, perpetrato dalle RSU Lucchini Piombino. Ospite in trasmissione Mirko Lami: coordinatore FIOM.

Anzitutto troviamo scorretto, da parte di un rappresentante sindacale, sfruttare lo spazio televisivo assegnatogli in quanto tale, per attuare un attacco politico nei confronti del MoVimento 5 Stelle, soprattutto perché in assenza assoluta di contraddittorio. Nel contesto della trasmissione è uscita una visione alterata dell’intervento di Beppe Grillo, tesa a farlo apparire come a favore della chiusura dell’Altoforno. Ci teniamo a ribadire che Grillo ha semplicemente affermato di non avere in mano le soluzioni per salvare i 4.000 posti di lavoro della siderurgia piombinese ed ha invitato gli operai ad individuare i veri responsabili del disastro a cui stiamo assistendo, ovvero chi da venti anni governa il nostro paese ed il territorio di Piombino, chi da venti anni non mette in campo piani industriali, chi da 20 anni non investe in ricerca e sviluppo, chi da venti anni vende speranze e lascia morire un settore produttivo strategico come quello dell’acciaio.

Per venti anni abbiamo voluto credere alla falsa speranza che ci hanno venduto, ma adesso siamo arrivati al capolinea e non si torna più indietro. Abbiamo trovato scorretto anche l’utilizzo del video dal quale emerge che un piccolo gruppo di lavoratori riconducibili al sindacati che si ergono a voce degli operai e contestano l’intervento di Beppe Grillo, di fatto alterandone il significato.

Cari rappresentanti delle RSU, vogliamo farvi notare che con il vostro comportamento fate del male a voi stessi, sposando la linea del Partito Democratico e così perdendo di credibilità. L’azione di un sindacalista dovrebbe essere tesa esclusivamente verso la tutela dell’occupazione e dei diritti dei lavoratori, lasciate fare la politica a chi si candida a farla.

L’accordo di programma che state presentando come una conquista per i lavoratori, in realtà è un documento vuoto. Se i presenti in trasmissione avessero avuto la compiacenza di leggerlo, avrebbero notato che quei tanto sbandierati 270 milioni, sono quasi interamente regali ad aziende private senza alcun obbligo di reintegro dei lavoratori Lucchini. In assenza di un compratore che si faccia carico degli interventi, non si è certi di spendere neanche la quota parte stanziata per le bonifiche. Un’altra falsa speranza, ancora fumo in faccia ai cittadini.

Il Sindacato dovrebbe essere il primo a non accettare quell’accordo, dovrebbe essere il primo a chiedere impegni certi, dovrebbe essere il primo a chiedere un futuro per i lavoratori e dovrebbe utilizzare lo spazio televisivo per mettere il governo di fronte alle proprie responsabilità. Ecco cos’è stata per le RSU Lucchini la puntata di “Servizio Pubblico”: un’occasione sprecata. Un’occasione per denunciare chi ha concesso che questo accadesse, un’occasione per chiedere a chi ora ha in mano il potere di intervenire in modo serio.

Certo la colpa è di Grillo. O forse Grillo ha avuto la colpa di venire a parlare in “territorio altrui”? Forse ha avuto l’ardire di provare ad aprire le menti? Forse ha osato portare un punto di vista diverso? Certo era preferibile continuare a vendere fumo. Continuiamo a vendere che si reimpiegheranno 3.000 lavoratori nello smaltimento della Concordia. Continuiamo a vendere che si può fare profitto utilizzando il rottame da smaltimento navale, quando abbiamo il costo dell’energia più alto d’Europa (ed i forni elettrici vanno con l’elettricità, per chi non ci arrivasse), quando abbiamo costi di smaltimento inquinanti che in Turchia non hanno.

Continuiamo a sposare la linea del Partito Democratico. Se i sindacati additassero i veri responsabili della disfatta del nostro paese invece di Beppe Grillo, forse riacquisterebbero un po’ di credibilità. Chi non denuncia i responsabili è colluso con essi. Strappate le tessere del Partito Democratico e tornate a fare l’interesse dei lavoratori».

MOVIMENTO 5 STELLE PIOMBINO

Daniele Pasquinelli

_________________________

CGIL TOSCANA: «INACCETTABILI LE OFFESE E MINACCE A LAMI»

La CGIL Toscana vuole ricordare che Mirko Lami è un delegato delle acciaierie di Piombino. In questi anni è sempre stato in prima fila coi suoi compagni della RSU (Rappresentanza Sindacale Unitaria, democraticamente eletta dai lavoratori) per difendere le condizioni sociali e ambientali di un territorio e di una comunità che si sono battuti per garantire una siderurgia sostenibile nel nostro Paese.

«L’altra sera, durante la trasmissione tv Servizio Pubblico su La7, dove era stato invitato insieme ad una decina di suoi compagni di lavoro, Mirko ha difeso nuovamente quelle ragioni, contestando alcune scelte del governo e delle imprese siderurgiche e portando fatti e argomenti di merito rispetto a chi, come Grillo, ha dato giudizi sbrigativi sulla lotta dei lavoratori e dei sindacati piombinesi, e sulle politiche europee e la loro ricaduta sulla nostra siderurgia. Da allora Mirko è oggetto di una campagna di aggressione fatta di offese e – cosa ancor più grave – di minacce. Metodi e linguaggi di questo genere sono una ferita alla democrazia, rappresentano un sistema di intimidazione inaccettabile per il nostro Paese.

La Cgil Toscana esprime tutta la propria solidarietà a Mirko, alla RSU e ai lavoratori della Lucchini, e riconferma il pieno sostegno alla loro lotta, in un momento così difficile per il loro futuro. La Cgil Toscana fa appello a tutta la Toscana democratica, ai cittadini, al mondo della cultura perché si reagisca a questa campagna d’aggressione».

________________________

PIOMBINO: IL 20 MAGGIO IL RINNOVO DEL DIRETTIVO DELLA PRO LOCO

Si è riunita il 30 aprile presso il quartiere porta a terra l’assemblea ordinaria della Pro Loco di Piombino, alla presenza del presidente regionale Mauro Giannarelli e provinciale Roberto Creatini. Nella riunione l’assemblea ha accolto la necessità di ripartire al suo interno in maniera armoniosa per trovare una soluzione per uscire dal commissariamento appovando il rendiconto finanziario.

E’ stato deciso di indire le elezioni per la nomina delle cariche istituzionali in data 20 maggio e l’assemblea ha stabilito alla unanimità di far votare per tale riunione solo i soci che si sono messi in regola con le iscrizioni entro la data 27 aprile e successivamente l’assemblea ha nominato la propria Commissione elettorale, la quale è formata da tre membri, la Presidente della Commissione Tommasi Lorena e da Moschini Sergio e Meschini Elisa, pertanto i soci che vorranno candidarsi per una carica istituzionale dovranno fare richiesta a loro entro il 13 Maggio per preparare la lista dei candidati alla carica di consigliere del direttivo, Revisori dei Conti e Probiviri.

________________________

ROSSI ALL’ELBA PER IL BICENTENARIO NAPOLEONICO

FIRENZE – Il presidente della Regione e l’assessora regionale alla cultura, turismo e commercio partecipano domani, domenica 4 maggio a Portoferraio alle ore 12 alla cerimonia di inaugurazione delle manifestazioni per il bicentenario “Napoleone Imperatore. Elba 1814-2014”.

L’isola d’Elba, con un intero anno di iniziative ed eventi, celebra quel Napoleone Bonaparte che nel 1814 approdò nel golfo di Portoferraio a bordo dell’Indomable. I festeggiamenti hanno avuto inizio oggi e proseguiranno domani, e lunedì 5 con la rievocazione dello sbarco dell’Imperatore grazie alla presenza di oltre 200 figuranti in costume d’epoca, il Te deum in cattedrale e la consegna delle chiavi della città.

Si tratta di un progetto innovativo di promozione turistica in Toscana, che vede per la prima volta riuniti tutti gli otto comuni elbani, con la collaborazione del Mibac, della Regione, della Provincia di Livorno, della Fondazione Livorno e della Toremar.

Per la Regione, ha sottolineato da parte sua l’assessore regionale alla cultura, questo bicentenario è un’occasione importante di valorizzazione cultura e turistica dell’Elba che non poteva restare trascurata. E’ stato attivato il sistema delle eccellenze turistiche e commerciali, coordinato da Toscana Promozione, per arrivare ad un’offerta di alto profilo che comprende tutte le potenzialità ricettive dell’isola, a partire da quella enogastronomica riunita sotto l’egida qualitativa di Vetrina Toscana. Obiettivo finale è la valorizzazione di tutte le ricchezze artistiche e culturali del territorio, a partire dalle ville napoleoniche che hanno ricevuto dal ministero una grande attenzione di recupero e valorizzazione.

__________________________

PARODI: TURISMO ED AGRICOLTURA, MODELLO DI SVILUPPO INTEGRATO PER l’EXPO 2015

Riceviamo e pubblichiamo integralmente da Giuliano Parodi, candidato sindaco per la lista suveretana ApS.

«Continuano con crescente partecipazione dei cittadini ed adetti ai lavori gli incontri di presentazione del candidato Sindaco, Giuliano Parodi e dei candidati consiglieri di Assemblea Popolare. Dopo gli abitanti delle frazioni, i giovani , gli anziani, le attivita’ ricettive, le aziende vitivinicole, nei prossimi giorni il calendario prevede le associazione, le attivita’ commerciali , le aziende agricole. Il programma scritto insieme ai cittadini in 6 mesi di lavoro, mette al centro il lavoro e un modello di sviluppo economico di Suvereto basato sulla valorizzazione delle nostre specificita’.

L’ agricoltura è il settore che ha le maggiori possibilità di lavoro e di reddito. Per questa deve essere considerata al centro dell’attività istituzionale. Il settore del vino e dell’olio, insieme a quelli dell’allevamento, dell’orticoltura, dei cereali e della trasformazione agroalimentare rappresentano la struttura portante dell’agricoltura locale, che deve essere aiutata sul piano fiscale e della semplificazione burocratica.

Il Comune presterà attenzione per tutte le aziende, incoraggiando le produzioni di qualità e le piccole imprese che svolgono anche un insostituibile ruolo ambientale in favore del territorio. Favorire spazi di commercializzazione e iniziative di promozione con la partecipazione unitaria del comune, della Val di Cornia e dei suoi produttori a fiere di settore come Vinitaly , Sol , Buy Tuscany , Cibus , Salone del Gusto. A livello locale sarà promossa una maggiore unità dei produttori di vino di Suvereto e saranno organizzati educational tour per gli importatori e distributori commerciali e per la stampa del settore enogastronomico ed agroalimentare italiana ed estera. Ciò con la finalità di potenziare il “brand Suvereto” e la reditività delle nostre produzioni. Altre azioni consisteranno nella attivazione di filiere corte, difesa della biodiversità e valorizzazione delle varietà autoctone di piante e animali. L’integrazione tra agricoltura e turismo (prodotti, paesaggio, agriturismo) è un valore aggiunto dell’economia locale, un tratto distintivo che può fare di Suvereto uno dei comuni più virtuosi e sostenibili della Toscana. Una particolare attenzione sarà dedicata allo sviluppo del turismo ambientale, definendo e gestendo una rete escursionistica e cicloturistica che connetta tra di loro parchi, boschi, centro storico, campagne e frazioni.

Non deve essere un turismo fine a sé stesso, ma un turismo che porti beneficio all’agricoltura e al commercio. Approfondire il rapporto essenziale con l’Ente Valorizzazione. Organizzare meglio l’ufficio informazioni turistiche, in modo che sia un vero strumento utile per imprese, cittadini e turisti il tutto collegato ad un vero e proprio portale turistico di Suvereto, indicizzato al massimo sui migliori motori di ricerca di internet e sui social network. Lanciare infine un progetto di area con gli operatori turistici, da inserire nel sistema della Regione Toscana che parteciperà ad EXPO 2015».

Giuliano Parodi
candidato Sindaco APS

_______________________

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 3.5.2014. Registrato sotto cronaca, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 28 giorni, 13 ore, 14 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it