CARCIOFO PRIDE: VENTURINA TERME E LA LEGGENDA DEI “CARCIOFAI”

carciofo prideDomenica 4 maggio dalle 11.00 in via Indipendenza a Venturina Terme si svolgerà una festa tutta dedicata al carciofo, ortaggio tipico delle coltivazioni in cui è immersa la cittadina e simbolo in qualche modo dei suoi stessi abitanti i quali, negli sfottò tra campanili, vengono soprannominati “carciofai”.

Nasce da qui l’idea degli aderenti a uno dei due gruppi facebook “Sei venturinese se…”, di catalizzare la coesione paesana con una giornata battezzata “Carciofo pride”. Con ironia e con sapienza, i venturinesi si sono messi all’opera per valorizzare il territorio e i suoi prodotti dando spazio alla fantasia e alla creatività, per costruire intorno a questo ortaggio conosciuto già nell’antichità, lo spazio culturale che merita. Gli agricoltori doneranno centinaia di carciofi. Dalla mattina alla sera gastronomia (naturalmente tutto a base di carciofo) musica dal vivo con Dalia Buccianti, gli Unknown e i Wena Sghena, disco anni ‘80 con Luca Carrara, gare e concorsi di vario genere. I fondi raccolti durante l’evento saranno devoluti in beneficenza all’ospedale pediatrico Meyer di Firenze.

Ma questa è solo una sintesi di quello che questo gruppo di persone sta organizzando, infatti ogni dettaglio è stato messo a punto dal gruppo che si è riunito già varie volte per raccordare e vecchie e nuove proposte perché questa giornata non sia solo un amarcord “di quando eravamo piccini noi e di quando lo erano i nostri nonni”, ma sia un evento che guarda al presente e al futuro. Ci sarà la vetrina più bella, la mostra fotografica e quella di pittura, negozi e pubblici esercizi si stanno dando da fare per essere nella festa, artigiani e artisti hanno ideato magliette e gioielli, composizioni floreali e pietanze. Un grande orso Trudi girerà tra la gente offrendo le noccioline prodotte a Venturina, inoltre accompagnerà i bambini e chiunque lo vorrà, a fotografarsi mettendo la faccia nella sagoma di un gigantesco carciofo.

Tutto è pronto per cominciare, ecco, appunto, l’inizio: non sarà un’apertura qualsiasi dell’evento, ma si prevede che tutti i volontari facciano il loro ingresso in campo nella zona blu di via Indipendenza come in un flash mob, per gruppi, e sulle note della Cavalcata delle Valchirie raggiungeranno le loro posizioni stabilite per formare in strada una gigantesca “V” di Venturina. Varie associazioni si sono unite a questo gruppo spontaneo di cittadini per supportare l’idea e contribuire sia a rendere la festa più bella, sia a far sì che la racconta fondi per il Meyer sia importante. Così il Venturina Calcio e il Basket Venturina si sono messi in gioco, come pure il Comitato Cittadino, il tutto con il patrocinio del Comune di Campiglia M.ma. Partecipa anche l’associazione Centro Giovani Clessidra

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 1.5.2014. Registrato sotto Foto, sagre_feste, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

1 Commento per “CARCIOFO PRIDE: VENTURINA TERME E LA LEGGENDA DEI “CARCIOFAI””

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 24 giorni, 18 ore, 40 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it