NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 23 APRILE 2014

PIOMBINO: LE INIZIATIVE PER LA FESTA DI LIBERAZIONE

Vediamo insieme il programma in dettaglio delle celebrazioni piombinesi per questo 25 Aprile.

La celebrazione si terrà al Rivellino alle 10 e sarà presieduta dal sindaco Gianni Anselmi, interverranno anche l’assessore alla cultura Ovidio Dell’Omodarme e la presidente del consiglio comunale Maida Mataloni. Previste anche letture sceniche a cura del Teatro dell’Aglio. Fino al 29 aprile, inoltre, a Palazzo Appiani è visitabile l’esposizione collettiva di artisti locali «Liberi e resistenti» dedicata al 25 aprile, organizzata dal Centro culturale «Amicizia nel mondo» e Fotoclub Il Rivellino.

Al Rivellino alle 9.30, prima dell’inizio della commemorazione, sarà inaugurato il pannello informativo dedicato ad un protagonista della Resistenza piombinese, Ilio Salvadorini. Il pannello, collocato in via Casalini, ex via Salvestrini, dove accaddero fatti di violenza relativi al ‘42, è stato prodotto da Istoreco-Livorno, nel quadro del progetto didattico provinciale «Luoghi della Memoria»: guida ai luoghi dell’antifascismo e della Resistenza nella Provincia di Livorno e territori limitrofi, con la direzione scientifica di Stefano Gallo. I pannelli, con progetto grafico identico e riconoscibile su tutto il territorio coinvolto, muniti di dispositivo Wi Fi, entreranno in funzione contemporaneamente il 25 aprile, rendendo consultabile per approfondimenti storici sugli eventi resistenziali il sito web di Istoreco. Saranno presenti il presidente dell’Istoreco di Livorno, l’assessore all’istruzione del Comune, rappresentanti dell’archivio storico della città, dell’Arci territoriale, studenti delle medie primarie e secondarie di Piombino che insieme hanno curato il «Progetto Memoria».

Sarà poi la banda cittadina Galantara a guidare il corteo per le vie cittadine fino a piazza della Costituzione, dove intorno alle 12 verrà deposta una corona d’alloro al Monumento dei Caduti per la Libertà.

Nel pomeriggio in piazza Verdi a partire dalle 17 si svolgerà invece un concerto con giovani artisti locali. Alle 21 lo spettacolo dell’attore comico teatrale Dario Vergassola. Lo spettacolo e il concerto sono promossi da Unicoop Tirreno, assessorato al Turismo e Centro Giò De’Andrè, organizzazione Battista Ceragioli.

____________________________________

CAMPIGLIA: “ATTORE CHI” AL TEATRO CONCORDI

Domenica 27 aprile, alle ore 17, al Teatro dei Concordi di Campiglia Marittima va in scena ATTORE A CHI?, recital comico e poetico di e con Riccardo Bartoletti.

In un mondo come il nostro così saturo di informazioni, diventa sempre più difficile stimolare l’interesse del pubblico. Ed ecco che la vita dell’attore diventa l’unico argomento a cui ancorarsi, un abile pretesto narrativo per raccontare vizi, virtù, vicissitudini di tutti i giorni, argomenti che per la loro quotidianità tendiamo a sottovalutare ed ignorare.
Vi siete mai chiesti cosa prova un giocatore di dama? E di vostra madre, che sapete dirmi? Credete che sia facile convivere con il proprio nome? Tutto questo e molto di più in ATTORE A CHI?, un percorso sul quale è impossibile perdersi ed è molto facile ritrovarsi. Il tutto arricchito dalla musica dal vivo di Eleonora Beddini, pianista, compositrice e molto più che semplice spalla, in una centrifuga di emozioni e canzoni che andranno da Jannacci a Fossati, con atmosfere suggestive ed intriganti che supporteranno i momenti più comici come le situazioni più poetiche.

ATTORE A CHI?
di e con Riccardo Bartoletti
musiche dal vivo di Eleonora Beddini

____________________________________

LUCCHINI: DELEGAZIONE TOSCANA DEL PD INCONTRA SERRACCHIANI SU AREA INDUSTRIALE PIOMBINO

Mercoledì 24 aprile, presso la sede nazionale del PD, Dario Parrini (segretario Regionale Toscana PD) e Valerio Fabiani (segretario della federazione di Piombino), accompagnati dal sottosegretario all’ambiente Silvia Velo, da Andrea Manciulli e Luciano Guerrieri (commissario dell’autorità portuale di Piombino) hanno incontrato il vice segretario del Partito Debora Serracchiani rappresentando le problematiche che allo stato attuale ostacolano la sottoscrizione dell’accordo di programma  relativo all’area industriale di Piombino.

La delegazione toscana ritiene opportuno chiedere al Governo di inserire nell’accordo alcuni punti imprescindibili per garantire il futuro al polo siderurgico, tra cui si evidenziano il completo finanziamento della strada statale 398; un’adeguata soluzione progettuale corredata da finanziamenti per le bonifiche dell’area industriale e portuale, e l’utilizzo dei contratti di solidarietà per i lavoratori da impiegare in operazioni di bonifica e smantellamento degli impianti.

Inoltre, i rappresentanti del territorio hanno richiesto l’intervento del Partito Democratico presso il ministero della Difesa affinché quest’ultimo fornisca un impegno concreto per la demolizione e il riciclaggio delle navi militari nel porto di Piombino. Debora Serracchiani comprende le preoccupazioni per la crisi che sta subendo il territorio e assicura l’impegno del partito affinché la vicenda si possa concludere nel migliore dei modi.

Infine, la delegazione piombinese ha presentato le proprie preoccupazioni per la riforma del sistema portuale, in particolar modo nella parte cui si potrebbe prevedere un’eventuale soppressione dell’autorità portuale. Al riguardo, il vice segretario ha precisato che la proposta di  riforma  è ancora in discussione con i tecnici del ministero anche nella parte relativa alla governance .

___________________________________

PIOMBINO: INAUGURAZIONE PANNELLI DEDICATI ALLA RESISTENZA

Il 25 aprile alle ore 9,30 verrà inaugurato il pannello informativo dedicato ad un protagonista dell’antifascismo e della Resistenza piombinese, Ilio Salvadorini. Il pannello, collocato in via Casalini, ex via Salvestrini, dove accaddero fatti di violenza relativi al ’42, è stato prodotto da Istoreco-Livorno, nel quadro del progetto didattico provinciale “Luoghi della Memoria”: guida ai luoghi dell’antifascismo e della Resistenza nella Provincia di Livorno e territori limitrofi, con la direzione scientifica di Stefano Gallo.

I pannelli, con progetto grafico identico e riconoscibile su tutto il territorio coinvolto, muniti di dispositivo Wi Fi, entreranno in funzione contemporaneamente il 25 aprile, rendendo consultabile per approfondimenti storici sugli eventi resistenziali il sito web di Istoreco. Saranno presenti il presidente dell’Istoreco di Livorno, l’assessore all’istruzione del Comune, rappresentanti dell’archivio storico della Città, dell’Arci territoriale, studenti delle scuole medie primarie e secondarie di Piombino , che insieme hanno curato il “Progetto Memoria” comprensivo di attività inerenti la storia contemporanea dall’antifascismo alla Liberazione durante l’anno scolastico e il viaggio della Memoria a Dachau.

____________________________________

FLI: GIAMPIERO AMERINI RISPONDE A MARCELLA AMADIO

Riceviamo e pubblichiamo integralmente.

«La prima reazione è stata quella di non rispondere all’intervento dell’Amadio, e lo avrei fatto se quanto scritto dalla stessa non fosse altamente offensivo – inizia Giampiero Amerini.

La presidente provinciale di un partito che, in piena campagna elettorale, misura l’adesione di una persona che ricopre un incarico elettivo, con il metro del rancore personale, non meriterebbe alcuna risposta. Non è che mi meraviglia quanto scritto dalla pseudo presidente provinciale di FDI-AN.: so benissimo che non mi ha mai perdonato di averla fatta commissariare quando era presidente provinciale di Alleanza Nazionale. Quando ho aderito a FDI-AN, adesione avvenuta dopo quella della coordinatrice del Movimento per A.N. Adriana Poli Bortone, movimento del quale facevo parte, non mi sono certo chiesto se ero o meno gradito alla signora Amadio. Aderire ad un partito, per me, vuol dire condividerne le idee e il programma. Tranquilla signora Presidente non sono alla ricerca di candidature. Se avessi voluto candidarmi alle amministrative di Piombino non avrei rifiutato le proposte che mi sono state fatte. Inoltre potevo presentarmi con una lista mia e, mi si passi la presunzione, non mi sarebbero certo mancati i consensi per essere eletto. Ma forse quando ha scritto questo si trovava davanti allo specchio.

Non è “l’età avanzata” a dare o meno coerenza e lucidità alle persone. Infatti, basta leggere quello che ha scritto sul mio conto, colpevole solo di essermi iscritto a FDI-AN, per avere una chiara immagine dello stato confusionale in cui lei si trova. Lei, egregia signora Amadio, farebbe molto meglio a pensare alla sua campagna elettorale, e a portare voti al partito, invece di perdersi in assurdi personalismi che non possono che danneggiare. Infine, mi consenta signora presidente, io ho smesso di coltivare i carciofi da qualche anno, cioè, da quando ho visto che alcune piante assomigliavano a lei.

FLI per Fratelli d’Italia-Alleanza-Nazionale
Amerini Giampiero

L’intervento di Marcella Amadio su “La Nazione” di ieri:

«AMERINI non è gradito in FdI- An». Così il presidente provinciale Marcella Amadio. «Leggo sulla stampa dell’adesione di Giampiero Amerini a Fratelli di Italia – An. Adesione, devo dire, tardiva e, temo, assai strumentale. Infatti, Fratelli di Italia si è costituito un anno e mezzo fa. La realtà è che Amerini sta cercando disperatamente una candidatura che cerca di ottenere gabellandosi come portatore di voti e di un simbolo. Addirittura spacciandosi come una vestale della Fiamma di An e dei valori della Destra».
«PROPRIO LUI — aggiunge la Amadio  — le cui origini politiche non sono certo da ricercarsi nella destra. Amerini non pensi di utilizzare a proprio uso e consumo il partito di Fratelli di Italia – An. E’ opportuno informare che il soggetto in questione è sgraditissimo a me, che ricopro il ruolo di presidente provinciale del partito, e a tutto il direttivo provinciale. Amerini, anche se in età molto avanzata, cominci ad imparare la disciplina di partito. Nel frattempo — conclude secca la Amadio — continui a coltivare carciofi. Sono sicura che la politica piombinese riuscirà a fare tranquillamente a meno di questo soggetto in cerca di candidature che certamente non avrà da Fratelli di Italia – An»

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 24.4.2014. Registrato sotto cronaca, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    25 mesi, 23 giorni, 12 ore, 58 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it