NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 16 APRILE 2014

COMUNE DEI CITTADINI: ECCO I NOMI E IL PROGRAMMA ELETTORALE

Campiglia M.ma (LI) – Comune dei Cittadini rivela i nomi dei rappresentanti della lista civica e i punti fondamentali del programma del candidato sindaco Daniele Scafaro. Riceviamo e pubblichiamo integralmente.

«È stato presentato la sera dell’11 aprila alla saletta comunale di Venturina Terme l’elenco dei candidati della lista civica Comune dei Cittadini. La serata è stata aperta dal candidato Sindaco Daniele Scafaro ‒ inizia CDC ‒ che ha illustrato i temi del programma elettorale, nel quale ha sottolineato dei punti fondamentali per la lista civica tra i quali: far ritornare ad essere questo Comune al servizio dei cittadini, trasparente, aperto, e partecipato, l’impegno alla lotta ai progetti e alle spese inutili del Comune e contestualmente di non aumentare mai le aliquote base fissate dallo Stato per beni essenziali come prima casa e immobili (fabbricati e terreni) destinati alla produzione e al commercio, siano esse dovute all’IMU o alla nuova TASI, eliminazione tassa di soggiorno.

E ancora ‒ continua la lista civica campigliese ‒, rilancio e valorizzazione di settori strategici come l’agricoltura e il turismo,  puntando allo sviluppo dell’industria agroalimentare. Difesa a tutto campo del nostro territorio, le campagne, dall’ espansione edilizia e da impianti energetici non compatibili con l’attività agricola, le colline, dallo sfruttamento senza frontiere delle imprese estrattive. E poi, rilancio della piccola media impresa attraverso la riconversione in nuovi settori come la green economy,  valorizzazione di tutto il viale della Aurelia con piste ciclabili e viali alberati. Ma soprattutto nuove idee o volontà di cambiamento, che sono mancati a questa amministrazione.

L’assemblea è proseguita con la presentazione dei candidati, che si caratterizzano per avere un’età media molto bassa e con una forte motivazione, ecco i nomi: Gioiella Biribicchi 63 anni, Manola Boscaglia  57 anni, Emanuele Bozzo 37 anni, Lucilla Buccianti 22 anni, Alice Buratti 25 anni, Oriano Caneschi 59 anni, Sandra Cappelli 58 anni, Costanza Ceccarelli 26 anni, Francesca Cesarano 26 anni, Valentina Cioni 33 anni, Marco Di Pietro 31 anni, Davide Fiorenzani 31 anni, Agnese Fossi 28 anni, Andrea Paone 20 anni, Niccolò Pini 29 anni, Riccardo Rimini 42 anni. L’incontro si è concluso annunciando che rappresentanti della lista saranno presenti presso il mercato di Venturina tutti i venerdì per raccogliere le firme necessarie per la presentazione della lista ‒ conclude CDC ‒ oppure presso la nuova sede in via Cerrini (vicino alla caserma dei Carabinieri)».

Comune dei Cittadini

________________

SANTUARIO DEI CETACEI: PROGETTI PER 30.000 DALLA REGIONE

Via libera ad un bando per la promozione e la tutela della biodiversità marina, in particolare nel Santuario dei Cetacei in Toscana. La giunta regionale ha messo a disposizione un contributo di 30mila euro da destinare a enti pubblici e soggetti privati che presenteranno progetti finalizzati all’educazione ambientale e alla comunicazione sui temi della riduzione degli impatti e degli inquinamenti in mare e alla valorizzazione della biodiversità marina.

Si potrà concorrere o con attività di fotoidentificazione di esemplari vivi in mare per implementare gli archivi georeferenziati regionali sulla presenza di cetacei e tartarughe nel Santuario Pelagos in Toscana; oppure con indagini sullo stato di salute delle popolazioni di cetacei e tartarughe. In entrambi i casi i soggetti beneficiari del contributo saranno tenuti a organizzare un evento per presentare pubblicamente i risultati e diffonderli. Il bando uscirà tra un mese, dopodiché ci saranno 30 giorni di tempo per presentare la domanda. La valutazione delle domande sarà effettuata da una commissione tecnica entro 30 giorni dalla scadenza della data di presentazione delle domande stesse.

__________________

“L’ALTRA PASQUA” CON LA TRIBU’ VOCALE PATCHWORD AL CONCORDI

Sabato 19 aprile, la Tribù Vocale Patchworld presenta “Laltra Pasqua – Canti e ritmi della terra”, concerto di beneficenza diretto da Sabina Manetti e incentrato su un mosaico di esperienze diverse ma facenti parte di un tutto che le accoglie: la terra madre. Canti sacri, canti di lavoro, canti di guarigione, canti celebrativi, timbri e tecniche diverse, ritmi variopinti, polifonie, eterofonie, tuilages, armonie primitive, questo spettacolo, in scena al teatro dei Concordi a partire dalle 21,15, raccoglie i canti dal mondo che raccontano storie, religioni, emozioni.

Ad eseguirli, Patch-world, il primo coro world –music nato in  Italia ed il primo in Europa che suona e realizza coreografie con lunghi bastoni di bambù percossi da bastoncini. Più che un coro una famiglia! Anzi, una tribù di persone desiderose di sperimentare avventure musicali sempre diverse appartenenti ai popoli di tutta la terra, anche i più lontani e dimenticati.
Un percorso artistico, quello di Patch-world, fatto di grandi successi e grandi palchi quali: Stazione Leopolda di Firenze con Banda Improvvisa di Orio Odori con Daniele Sepe, Palatrussardi di Milano con quelli dello Zelig , X-Factor ospitati dalla agenzia Magnolia, Festival di Montalcino con Paul Dabiré e tantissimi altri artisti di fama internazionale, Festival dei Mondi di Fivizzano dove ha ricevuto una menzione speciale per la ricerca nel canto popolare.

L’ingresso libero, con offerta; il ricavato sarà devoluto in beneficenza.

_____________________

PIOMBINESI DEL NUOVO CENTRO DESTRA INCONTRANO IL MINISTRO LUPI

Il candidato sindaco Fabrizio Pierini, insieme ad una delegazione piombinese della lista civica “L’Alternativa” ha incontrato, a margine del congresso nazionale del Nuovo Centro Destra (NCD), il ministro alle infrastrutture e trasporti Lupi, e a lui è stata illustrata la difficile situazione di Piombino, in particolare la siderurgia, le infrastrutture (SS.398) e la situazione del porto con la proposta del polo di rottamazione delle grandi navi e di quelle militari.

E’ stato presentato il quadro della situazione per capire dal ministro alle infrastrutture quali sono i tempi, quali i possibili finanziamenti e il suo pensiero. Lupi ha invitato in settimana Pierini e la delegazione de “L’alternativa” a Roma per un incontro con lui e la sua segreteria tecnica, dove saranno approfonditi questi temi, dei quali sarà poi data comunicazione alla cittadinanza.

________________

“UN’ALTRA PIOMBINO”: «TROPPE INCERTEZZE SULLO STABILIMENTO»

Riceviamo e pubblichiamo integralmente.

«Ieri, in Piazza Gramsci, l’assemblea sulla Lucchini indetta dai sindacati. Che cosa è scaturito? Che l’altoforno sarà messo in preriscaldamento da venerdì 18 aprile e che forti e pesanti sono le incertezze che permangono sul futuro dello stabilimento. Nessuna certezza sul futuro acquirente e nessuna certezza che questo acquirente garantisca le tre cose che sono e restano fondamentali: la riconversione (forno elettrico), l’innovazione (corex) e l’ ambientalizzazione della fabbrica. Anche sugli ammortizzatori sociali ci sono vuoti preoccupanti, perché mancano risposte dal governo. Siamo d’accordo sull’utilizzo del contratto di solidarietà, ma è preoccupante vedere che ancora non viene precisato per quanto tempo ancora. Ricordiamo che la procedura di completamento della gara, così come la messa in atto degli interventi necessari a continuare, anche se su basi diverse, la produzione siderurgica, richiedono tempi lunghi: è impossibile che il ricorso agli attuali ammortizzatori sociali sia sufficiente. Ci chiediamo: c’è davvero la volontà del governo di dare avvio a procedure concrete, che possono essere corsi di formazione, sistemi di accompagnamento alla pensione (revisione legge Fornero) e primi interventi di bonifica?

In assenza di questi interventi, la situazione non potrà che diventare insostenibile e avere, in una  città e  in un territorio già sofferenti, pesanti ripercussioni sulla coesione sociale. La messa in preriscaldamento dell’altoforno equivale a sancirne la chiusura. Non condividiamo questa scelta, adottata frettolosamente e in contraddizione aperta con quanto finora era stato affermato dal Commissario e dal Governo, cioè che provvedimento sarebbe stato preso in considerazione solo dopo l’individuazione dell’acquirente. Siamo di fronte a una promessa non mantenuta. Vogliamo sperare che l’accordo di programma attualmente in fase di definizione non finisca per essere uguale ad altri che poi si sono rilevati fallimentari.

Auspichiamo che non ci si limiti a solo ad avere intenzioni lodevoli, ma che si voglia anche prendere impegni chiari, trovare risorse finanziarie, stabilire tempi certi. Piombino e la Val Di Cornia hanno dato molto all’economia del Paese: dopo la guerra, le lavoratrici e i lavoratori di questa nostra zona si sono rimboccati le maniche e con passione e con grandi sacrifici hanno dato all’Italia e per l’Italia ricchezza e prospettiva.

E’ arrivato il momento che lo Stato, che il Governo di questo Stato, dimostri che una politica industriale è possibile e che tale politica: può fare fronte alla crisi che riguarda il secondo impianto siderurgico nazionale; può coalizzare, nell’interesse del Paese tutto, tutte le risorse disponibili (in questo senso la Regione Toscana sta facendo il suo dovere); può, qui a Piombino, ricreare lavoro e occupazione creando la sinergia necessaria tra siderurgia, portualità e infrastrutture (SS 398)».

Lista Un’Altra Piombino

_________________________

ASSEMBLEA DEI SOCI PER LA CASA DI MARGOT

E’ convocata l’Assemblea dei soci de La Casa di Margot in data 29.04.2013 ore 16.30,prima convocazione,ore 17.00 seconda convocazione.

Ecco l’ordine del giorno:
1) bilancio preventivo 2014;
2) rendiconto 2013;
3) varie ed eventuali.
L’Assemblea si svolgerà nella saletta soci COOP c.so Italia Piombino.

________________

AMMINISTRATIVE: ASSEMBLEA POPOLARE A PRATA

Riceviamo e pubblichiamo integralmente.

«Il programma della lista Assemblea Popolare Suvereto dà spazio alle frazioni con un progetto denominato “i borghi della campagna” che prevede anche la riqualificazione di Prata e Belvedere, due nuclei storici di grande valore che devono essere dotati di nuovi servizi e collegati meglio al capoluogo.

Attualmente la situazione delle cinque frazioni (Belvedere, Prata, Forni, San Lorenzo e Montioni) è deprimente, trascurate e i alcuni casi dimenticate dal Comune, La lista civica unitaria guidata da Giuliano Parodi intende rimetterle al centro dell’attenzione, valorizzando le rispettive vocazioni, l’immagine, le specificità e l’accessibilità di ciascuna. Prata, in particolare, ha un valore agroforestale che deve essere riconosciuto, le risorse del bosco e il sughero possono essere la sua ricchezza principale, ma il nucleo di Prata richiede anche di essere curato meglio, la riapertura del bar ristorante e la sistemazione definitiva delle aree nuove.

Per parlare di questi argomenti la lista Assemblea Popolare incontra i cittadini di Prata giovedi 17 aprile alle ore 21 in località Prata Vecchia (fondo di Iginio). Interverranno il candidato al Consiglio Comunale Davide Giorgerini e il candidato sindaco Giuliano Parodi. Saranno presenti anche gli altri candidati della lista di Assemblea Popolare».

___________________

FOTI (PD): «MARCHIO D’AREA, UNA VISIONE INTEGRATA DEL TURISMO»

Riceviamo e pubblichiamo integralmente.

«Grande partecipazione per l’incontro tenutosi lunedi pomeriggio nei locali della Federazione e coordinato da Paolo Foti Responsabile Turismo e Marketing Territoriale. Il primo di tanti altri appuntamenti durante i quali il PD si pone l’obiettivo di indicare la strada per il futuro di questo settore nel nostro territorio. Presenti a questa giornata di lavoro numerosi imprenditori ed operatori turistici, un gruppo di lavoro che il PD ha l’ambizione di ampliare coinvolgendo imprenditori che, indipendentemente dalla propria inclinazione politica, possano e vogliano portare contributi ed idee per lo sviluppo del nostro territorio.

Un progetto che abbiamo chiamato “Quattro Stagioni”, snello, innovativo ma fattibile che sia il frutto del lavoro e delle idee dei nostri Imprenditori, delle Associazioni turistiche del territorio e dei nostri Comuni. Un messaggio univoco quello che ha attraversato tutto l’incontro di ieri e cioè la necessità di creare un nuovo paradigma sul turismo che si fondi su una visione integrata di tutto il territorio della Val di Cornia e dell’Elba, in grado di superare il localismo del singolo Comune, abbracciando invece, una visione complessiva d’area. E’ all’interno di questo contesto che secondo noi si deve inserire il lavoro delle singole strutture ricettive e degli operatori turistici volto a proporre un’offerta integrata di qualità, più ricca e esaustiva in grado di attrarre un numero maggiore di visitatori e tipologie diverse di turismo. Dobbiamo superare il fatto che il turismo non è solo, sole e mare, quindi concentrato nei soli mesi estivi. La ricetta per attrarre un maggior numero di turisti è quella di creare servizi, collegamenti con gli aeroporti e prodotti articolati, in cui coesistano più attrattive: mare, terme, cultura, cibo, natura, sport, ecc..

Per far ciò noi crediamo sia necessario affermare una nuova fase che veda al centro il concetto di “marchio d’area” che superi i confini geografici e convenzionali dei singoli comuni, ormai insufficienti a rispondere alle esigenze del mercato. In questo progetto la Parchi Val di Cornia rappresenta il luogo naturale per la gestione e la regia di un tavolo di marketing territoriale che individui e fissi un’identità condivisa, un valore ed una immagine unitaria costruita grazie alla collaborazione e alla sinergia di enti locali e imprenditori privati che attorno a questo progetto, poi, siano pronti a fare squadra. Ci rendiamo inoltre favorevoli a inserire nei programmi elettorali la revisione degli strumenti urbanistici e dei Piani datati per favorire investimenti sul produttivo (turistico, commerciale, artigianale)».

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 16.4.2014. Registrato sotto Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    51 mesi, 16 giorni, 18 ore, 55 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it