NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 4 APRILE 2014

COPPOLA: «DEMAGOGIA E PROPAGANDA PER IL MOVIMENTO 5 STELLE»

Riceviamo e pubblichiamo integralmente il commento di Luigi Coppola alle ultime dichiarazioni di M5S Piombino.

«Abbiamo letto l’invito del M5S di Piombino ad elaborare un documento preelettorale contro il proliferare di gruppi misti disattendo il mandato che hanno ricevuto dai cittadini e sulla rinuncia al gettone di presenza.  In linea di principio non farebbe una grinza, allo stesso tempo può essere un ottimo strumento di campagna elettorale, ma vi sono alcune condizioni imprescindibili che non sono facilmente superabili.

In primis il principio del non vincolo di mandato presente in tutte le evolute democrazie occidentali. Edmund Burke già nel 1774 dopo una vittoria politica elettorale, propugnò il principio che gli eletti dovessero tutelare il bene comune e non gli interessi “particolari” dei propri elettori, attraverso il divieto di mandato imperativo, argomentando in modo adeguato la questione. Per quel che riguarda gli enti locali vi è il TUEL che ne coordina l’ordinamento, nonchè Statuti e Regolamenti dei Consigli Comunali. Insomma una serie di riferimenti normativi che non sono superabili con nessun documento fittizio, bensì con interventi legislativi e con modifiche precise nell’ambito consiliare, attraverso una serie di sedute nelle commissioni preposte, tenendo sempre conto di norme legislative che tutelano il principio della democrazia rappresentativa.

Peraltro, nonostante impegni precisi dei candidati eletti, in tutte le assemblee elettive vi sono state defezioni da parte di tutti i gruppi nessuno escluso. La rinuncia ai gettoni di presenza, che sono poche migliaia di euro l’anno per tutti i Consiglieri Comunali, avrebbe solo una valenza demagogica e propagandistica, mentre al contrario si potrebbe intervenire con più efficacia sui permessi retribuiti per i lavoratori dipendenti, che al contrario comportano cifre rilevanti per l’amministrazione comunale, poiché tali emolumenti sono comprensivi di stipendio, contributi, tredicesima, quattordicesima e trattamento di fine rapporto.

Ovviamente anche questa proposta avrebbe una valenza eticamente demagogica, visto che vi sono diritti importanti che tutelano chi ricopre incarichi amministrativi: in tal modo si darebbe un contributo considerevole in termini di bilancio all’amministrazione e pertanto non si farebbe solo demagogia spicciola, anche se a rimetterci sarebbero
tutti, visto che a lungo andare l’impegno rischierebbe di scemare, dovendo i Consiglieri affidarsi solo alle ferie ed ai permessi aziendali. In questo modo però non vi sarebbero differenze fra lavoratori a partita IVA e lavoratori dipendenti, visto che i primi sono obbligati a svolgere il loro mandato senza permesso retribuito, rimettendoci totalmente di tasca propria al netto della rinuncia del gettone, che corrisponde a poco più di 25 euro a seduta consiliare.

Su questa proposta potremmo anche discutere, anche perché è la più semplice e meno invasiva, visto che riguarda solo scelte personali che non implicano interventi istituzionali».

Luigi Coppola

_______________

SUVERETO: INAUGURAZIONE DELL’INSTALLAZIONE PERMANENTE “LA ROCCA DI SUVERETO:STORIE, SCAMBI, LABORATORIO DI IDENTITA’”

“Quello che vi accingete a visitare non è un classico museo. Vi chiediamo invece di compiere un breve ma intenso viaggio attraverso alcuni episodi che sono rimasti profondamente radicati nella memoria collettiva della nostra gente e ne hanno forgiato l’identità profonda…”. Così recita il pannello di benvenuto che apre il breve ma intenso percorso dell’intallazione sulla storia di Suvereto che sarà inaugurata Sabato 5 alle ore 18 alla Rocca, nel quadro della Rassegna nazionale dei Paesi Bandiera Arancione, che si tiene a Suvereto fino a Domenica 6.

Nelle stanze dell’antica torre, i grandi passaggi della storia suveretana; dalla Charta Libertatis, al viaggio di Arrigo VII, che qui si concluse nel 1313 con la “lessatura” del cadavere dell’imperatore, ai brevi ma rivoluzionari anni di Elisa Bonaparte, che porta a Suvereto la viticoltura moderna e apre le miniere di allume, fino al ‘900, che ha visto nuove correnti migratorie che hanno costituito il tessuto attuale della comunità, con le transumanze e i migranti dell’epoca attuale. Suvereto come luogo di scambio e di rimescolamento continuo di uomini, di culture, di tradizioni. Un luogo aperto, fin dal Medioevo, una terra di transito, di gente in viaggio, dove l’identità di è forgiata nello scambio permanente e nel confronto con l’altro da sé, come tutti gli studi storici sul paese hanno mostrato, dalla “Terra senza uomini” di Isabelle Chabot, al recente lavoro di Marco paperini sul trecento suveretano. E anche il linguaggio con cui tutto ciò è raccontato è nuovo e sorprendete: pannelli, ma anche touch screen, video, oggetti da manipolare, insomma una richiesta al visitatore di partecipare. Al piano terra, insieme alla storia e ai plastici dell’edificio, è possibile ripercorrere tutto il contenuto delle stanze della torre.

________________________

A VENTURINA SI PARLA DI DECORO URBANO

Riceviamo e pubblichiamo integralmente la presentazione di un progetto sul decoro urbano, promosso dal M5S di Campiglia.

«Circa due mesi fa, in qualità di privati cittadini, abbiamo avuto l’idea di creare un gruppo Facebook “Giù le mani da Campiglia Marittima/Venturina Terme” per segnalare i luoghi simbolo del degrado diffuso nella cittadina, al fine di invitare l’amministrazione comunale alla loro sistemazione. Abbiamo raccolto centinaia di segnalazioni fotografiche da parte dei cittadini e come M5S Campiglia Marittima ci facciamo promotori di una mostra sul decoro urbano per discutere dei problemi di degrado del nostro Comune, reperire nuovo materiale ed esporre le nostre soluzioni in merito.

Per il futuro proponiamo di adottare come amministrazione comunale l’applicazione gratuita per smartphone Decoro Urbano. Essa serve per segnalare disagi e disservizi nel proprio Comune. Tramite il collegamento gps viene effettuato il collegamento dove, in seguito alla localizzazione della nostra posizione sulla mappa, sarà possibile effettuare la segnalazione e allegare la foto. In seguito sarà consultabile lo stato dei lavori, che il Comune aggiornerà in diretta, fino alla risoluzione del disagio.

Per il presente invece invitiamo l’amministrazione comunale a partecipare all’iniziativa per rendere informata la cittadinanza sul costo del sito internet di auto-campagna elettorale “Rendiconto di mandato” e delle brochure che sono arrivate nelle cassettedella posta di tutta la popolazione. Infine crediamo che tale somma, qualsiasi essa sia, potesse essere usata per mantenere il decoro urbano ad uno stato accettabile.

Invitiamo tutti a partecipare lunedì 7 aprile alle ore 21:00 alla saletta comunale “G.La Pira”».

MOVIMENTO 5 STELLE CAMPIGLIA

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 4.4.2014. Registrato sotto cronaca, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    39 mesi, 0 giorni, 22 ore, 41 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it