NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 1° APRILE 2014

M5S CAMPIGLIA: “DOBBIAMO PUNTARE SUL TURISMO”

Campiglia M.ma (LI) – Il Movimento 5 Stelle propone una serie di iniziative e provvedimenti per incentivare le attività turistiche sul territorio. Riceviamo e pubblichiamo integralmente il loro intervento.

«Abitiamo in una delle zone naturalistiche più belle d’Italia e del mondo, il turismo dovrebbe essere la fonte primaria della nostra economia per 12 mesi all’anno – iniziano i pentastellati.

Crediamo che per diventare un luogo attrattivo di importanza mondiale dobbiamo agire su più canali: informazione, collaborazione e valorizzazione.
Per aumentare la visibilità delle strutture private e delle bellezze naturali abbiamo intenzione di creare una piattaforma turistica completa del comune e del territorio aggiornata costantemente, dove venga creata una sinergia fra pubblico e privato per la promozione del territorio (con l’intento di allargarla a tutta la Val di Cornia). Parallelamente creeremo un’applicazione per smartphone “Giro Campiglia: terme, storia e colline” in cui il turista sarà informato sulle manifestazioni del nostro comune e potrà prenotare direttamente (sia dalla app che dalla piattaforma) dei pacchetti multi-commerciali dove venga compreso l’alloggio, il museo, il ristorante per il pranzo, per la cena, l’itinerario turistico e il percorso termale.

Inoltre favoriremo l’internazionalizzazione delle strutture turistiche:
– organizzando corsi di lingue invernali per formare il personale turistico
– dotando il territorio comunale di cartelli informativi nelle lingue più diffuse al mondo
– creando scambi interculturali con paesi gemellati;

Per valorizzare il nostro patrimonio naturale e storico abbiamo intenzione di attuare una sinergia tra i Comuni della Val di Cornia per creare un unico museo del territorio che chiameremo appunto Ecomuseo della Val di Cornia.

Si definisce “ecomuseo” un territorio caratterizzato da ambienti di vita tradizionali e da un patrimonio naturalistico e storico-artistico particolarmente rilevanti e degni di tutela, restauro e valorizzazione.

Esso si occupa anche della promozione di attività didattiche e di ricerca grazie al coinvolgimento diretto della popolazione e delle infrastrutture locali.

Tale progetto – concludono – nascerà come Associazione tra i Comuni stessi e gli Enti di promozione turistica (società Parchi Val di Cornia) allo scopo di creare itinerari tematici che coinvolgeranno i parchi e i musei del nostro territorio.

A tal proposito proponiamo di inserirvi la Rocca di San Silvestro, il Museo Minerario, Piazza Bovio, le vie delle Fonti, i laghetti di Tufaia, il Castello del Torrione, il Museo Archeologico, il Parco di Punta Falcone, l’Oasi Orti Bottagone, il parco di Rimigliano Baratti e la Necropoli Etrusca, oltre ad altri siti naturalistici da inglobare in una mappa sentieristica da pubblicizzare localmente e sui principali portali nazionali»

____________________________

SPIRITO LIBERO: “ECCO LE NOSTRE PROPOSTE PER LA SICUREZZA”

Piombino (LI) – Grande soddisfazione è stata espressa da Spirito Libero per l’iniziativa di apertura della propria campagna elettorale. La conferenza pubblica sul tema della Sicurezza e della Legalità, tenutasi nella Saletta Rossa, ha infatti ricevuto molti apprezzamenti da parte del pubblico intervenuto all’evento, una conferenza dal taglio molto tecnico, con interazione tra il pubblico ed i relatori. 

Molti i temi affrontati durante la conferenza. Fulvio Murzi, Presidente dell’Asiu si è in particolare soffermato sul tema dell’importanza del decoro urbano come primo antidoto all’abbandono del territorio e quindi al possibile sorgere di fenomeni di violenza e microcriminalità. Di qui l’impegno di Asiu sul dialogo con i cittadini per comprendere meglio le loro preoccupazioni e fare la propria parte con i servizi offerti, dallo spazzamento al porta a porta nel centro storico. Naturalmente ha anche ribadito come sia fondamentale la riaffermazione del ruolo genitoriale e del mondo associativo nella formazione di una nuova cultura del rispetto.

Gaetano Barrella, sostituto Commissario della Polizia di Stato e segretario regionale del sindacato di Polizia COISP si è invece soffermato sui cambiamenti legislativi che sono intercorsi negli anni e che hanno affidato sempre più alla Polizia Municipale compiti nuovi prima svolti dalla Polizia di Stato. In particolare Barrella ha auspicato la necessità del concreto superamento del vecchio modello di Vigile Urbano “col blocchetto” in favore del più gratificante e qualificato ruolo di Poliziotto Municipale come previsto dalle Leggi emanate dal 2008 ad oggi e rimaste pressoché irrealizzate anche per mancanza di risorse per procedere con una formazione del personale specifica.

Massimo Giuliani, candidato Sindaco del centro sinistra di cui Spirito Libero fa parte, ha ribadito la piena sintonia tra gli orizzonti delineati da Spirito Libero e le proprie intenzioni circa il governo della città, in particolare quelle riguardanti la necessità di un rinascimento civico e l’importanza della costruzione di una “rete” con il mondo delle associazioni sportive e socio-culturali per meglio educare al rispetto della cosa pubblica.

“Sicurezza e legalità non sono certo argomenti facili da trattare, però siamo convinti che investendo risorse sulla polizia municipale e lavorando in rete con il mondo delle associazioni, della scuola e delle forze dell’ordine sia possibile promuovere quella cultura del rispetto che può prevenire molte forme di microcriminalità e di microviolenze che pure hanno purtroppo interessato anche la nostra città” ha concluso Stefano Ferrini, coordinatore della lista civico-riformista.

____________________________

IN SCENA AL VERDI “L’AMORE SECONDO MARIA”

San Vincenzo (LI) – Venerdì 4 aprile alle ore 21,15 penultimo appuntamento con la stagione teatrale del Teatro Verdi. La compagnia del Teatrolux presenterà lo spettacolo “L’amore secondo Maria”, interpretato dall’attrice Francesca Censi e tratto dal racconto dello scrittore Erri De Luca, “In nome della madre”.

Nello spettacolo si intrecciano due racconti, quello di Maria e quello delle immagini che, scavando nella vita interna delle parole, fanno fiorire simboli e figure sulla scena, accompagnando lo spettatore in un percorso parallelo che è un viaggio poetico di iniziazione alla conoscenza di una delle presenze più affascinanti della storia dell’umanità.

“In nome della madre” racconta, infatti, la maternità, sacra e misteriosa, della Madonna, attraverso la bellezza e la poesia dello sguardo adolescente della stessa protagonista, Miriam/Maria, ritrovatasi improvvisamente donna.

____________________________

 I PAESI BANDIERA ARANCIONE SI RIUNISCONO A SUVERETO

Suvereto (LI) – Da venerdì 4 a domenica 6 si terrà a Suvereto la XIIIa Rassegna nazionale dei Paesi Bandiera Arancione. Una bella festa, fortemente voluta e organizzata dall’Assessore al Turismo Giorgio Margotti, per celebrare i paesi più belli d’Italia insigniti della Bandiera Arancione, importante riconoscimento di alta qualità, riservato dal Touring Club Italia alle località dell’entroterra e che Suvereto ha continuato a meritare fina dalla sua creazione.

Ogni due anni infatti una commissione dell’Associazione Paesi Bandiera Arancione procede ad una vera e propria disamina delle caratteristiche del paese e del suo territorio (tenuta beni culturali, storici e paesaggistici; accoglienza turistica; offerta culturale e offerta ricettiva; ma anche raccolta differenziata, energie rinnovabili, tutela dell’ambiente).

I Comuni a cui è stata attribuita la bandiera Arancione sono 200 su oltre 8.000 comuni italiani. La rassegna sarà l’occasione, da un lato, di far conoscere il bel paese di Suvereto ad un pubblico di intenditori, quale appunto quello delle Bandiere Arancioni e del Touring Club, ma anche, per i comuni membri dell’associazione, di discutere di progetti e di riflettere su che cosa significa avere la Bandiera.

Infatti il clou della manifestazione è rappresentato dal convegno, che si terrà sabato 5 presso il Museo d’Arte Sacra di Piazza Vittorio veneto, dal titolo “Essere Bandiera Arancione – Un valore da esportare, una responsabilità da condividere”, a cui, tra gli altri, porteranno il loro contributo, gli assessori al Turismo delle regioni Liguria e Toscana, oltre che l’assessore provinciale al turismo Paolo Pacini.

Al termine, trasferimento alla Rocca Aldobrandesca per l’inaugurazione dell’installazione permanente sulla storia di Suvereto “La Rocca di Suvereto – Storie, scambi e laboratorio di identità”. Alcuni comuni Bandiera Arancione provenienti da varie parti d’ Italia presenteranno le loro bellezze e i loro prodotti tipici, mentre l’Associazione celebrerà, domenica 6 alle ore 9.00, la propria Assemblea Nazionale. Durante i tre giorni le associazioni culturali e folkloristiche di Suvereto (Cavalieri di Ildebrandino, Sbandieratori, Ente Musicale) animeranno il borgo e le visite degli ospiti.

________________

PIOMBINO: ECCO LE REGOLE DELLA  PROPAGANDA ELETTORALE

Si mette in moto la macchina per le elezioni del 25 maggio, quando i cittadini saranno chiamati a votare per le europee, per il rinnovo della provincia e per le comunali.

In vista dei prossimi appuntamenti della campagna elettorale, si comunica che ogni iniziativa (es. riunioni, banchetti, comizi ecc) come di consueto deve avere il nulla osta dell’ufficio propaganda elettorale del Comune (tel.63364-63217), da richiedersi a cura degli interessati dopo aver verificato con la Polizia municipale la disponibilità del suolo pubblico.

Sono ritenute presentate regolarmene le richieste pervenute all’ufficio protocollo del Comune a partire da lunedì 14 aprile e almeno 48 ore prima delle iniziative.

Le richieste inviate prima del 14 aprile dovranno essere ripetute a cura degli interessati a partire dalla stessa data senza dare comunque diritto a precedenza in sede di rilascio dei nulla osta.

Ulteriori informazioni sulla disciplina della propaganda saranno comunicate in occasione della consueta riunione organizzata dal Comune, che verrà convocata dopo l’incontro preliminare presso la Prefettura di Livorno.

____________________

NIDI APERTI E PIGOTTE A CAMPIGLIA

Sono stati 82 sabato mattina alle 10.30 i bambini nuovi nati invitati a ritirare la loro Pigotta, la bambola di pezza dell’Unicef che il Comune di Campiglia acquista per ogni bambino che nasce nel suo territorio, e attraverso la quale viene salvato un bambino del terzo mondo.

Con la Pigotta l’Unicef assicura un kit di vaccinazioni, antibiotici e zanzariera di protezione, nei paesi in cui la mortalità infantile fino ai cinque anni è altissima. In 15 anni di Pigotte sono stati molti i bambini salvati grazie al progetto “un bambino nato, un bambino salvato” al quale aderisce da anni anche il Comune di Campiglia Marittima. Di particolare importanza legare i due momenti della presentazione dei servizi comunali per l’infanzia e la consegna delle Pigotte, non solo e non tanto una questione logistica, quanto piuttosto un momento di condivisione della gioia di accogliere nuovi cittadini con un gesto di solidarietà.

“Anche se abbiamo passato e siamo ancora in periodi di difficoltà – ha affermato il sindaco Rossana Soffritti – abbiamo potenziato e curato in questi anni una rete di servizi per i nostri figli che dobbiamo difendere a tutti i costi per continuare a dare ai nostri bambini l’opportunità di crescere insieme seguendo un percorso di qualità , in luoghi sicuri e accoglienti”.

Il sindaco ha poi ringraziato tutto il grande staff che lavora ai servizi sociali, dagli educatori ai collaboratori e amministrativi dipendenti comunali, al dirigente, al personale della Coop Di Vittorio. I servizi comunali all’infanzia sono infatti gestisti in maniera integrata tra il comune e l cooperativa ed è grazie a questa integrazione che negli anni è stato possibile incrementare l’offerta. Presenti anche l’assessore alle politiche sociali e bilancio Elena Fossi e la referente provinciale dell’Unicef Paola Bachini che ha suggerito ai genitori di raccontare ai bimbi, quando saranno un po’ più grandicelli, il significato di questa bambola che è stata loro donata alla nascita. Durante la festa che si è articolata tra le due strutture “I colori del mondo” e “L’Arca” entrambi nel centro scolastico Altobelli di Venturina Terme, genitori e bambini hanno visitato gli asili , hanno stretto conoscenza con le educatrici ed hanno infine consumato un aperitivo offerto dalla Vivenda, la società che ha in affidamento le mense comunali. (Chi è interessato alle foto può mettersi in contatto l’Urp tel. 0565 839309 e con l’ufficio stampa tel. 0565 839294)

 

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 1.4.2014. Registrato sotto cronaca, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 23 giorni, 7 ore, 40 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it