GELICHI: “ASCOLTA PIOMBINO” E’ UNA LISTA TRASVERSALE

I candidati consiglieri di "Ascolta Piombino"

I candidati consiglieri di “Ascolta Piombino”

Piombino (LI) – Si è tenuta oggi pomeriggio la presentazione pubblica della lista civica “Ascolta Piombino”, nella quale il consigliere comunale e candidato sindaco Riccardo Gelichi ha voluto puntualizzare alcune delle novità della lista civica.

«La nostra è una lista trasversale, vogliamo essere portatori di idee a questa città. Non siamo antagonisti alla politica, ma se questa risulta inadeguata è giusto che la società si metta in gioco e cerchi di dare un contributo fattivo. Non abbiamo orientamenti ideologici, cerchiamo di dare le soluzioni migliori alla città. Il nostro è un programma che non prevede ulteriori contributi pubblici, anche perché il comune ha raggiunto il massimo tetto d’indebitamento».

«La città è ingessata da logiche clientelari che devono essere tolte. Non c’è alternativa al cambiamento, è il mondo che ce lo dice. Basta vedere quello che è successo alla Lucchini.Non ci sarà più l’assistenzialismo e quindi dobbiamo mettere in conto le nostre risorse e le nostre capacità».

Gelichi cosa risponde a quelli che accusano “Ascolta Piombino” di essere una lista di cementificatori?

«Si riferiscono alle nostre recenti affermazioni sul Porto di Salivoli e alla proposta relativa alle Fabbricciane. L’assessore Francardi durante l’approvazione del regolamento urbanistico parlava di “non consumo” di nuovo territorio. In realtà l’espansione della città non avviene perché non c’è richiesta di nuovo suole per edificare. Neanche sopra il campo da Rugby partono i lavori. Il riuso del territorio è un “pour parler”.

Riguardo alle Fabbricciane poi siamo in presenza di seconde case che pagano l’IMU come annessi agricoli. A noi piace la pulizia la regolamentazione e la bonifica, compresa una rete fognaria idonea, che migliori l’ambiente. Si bonificano le Fabbricciane e ci si facciano un numero congruo di villette sulla base di un progetto adeguato. Così facciamo un buon lavoro, creo economia e miglioriamo anche l’aspetto paesaggistico dell’area.

Per quanto riguarda Salivoli c’è un approdo turistico di residenti o stanziali che si sono comprati il posto barca utilizzando uno dei posti più belli della città. Noi vogliamo creare un porto “di arrivo” con un numero congruo di posti di transito. Chiudendo il Golfo poi – conclude Gelichi – si crea una passeggiat asul lungo mare che va dal centro della città fino a Calamoresca e oltre. Vogliamo che Salivoli diventi la “porta a mare” della città».

Il candidato Sindaco è Riccardo Gelichi (nato nel 1965 diplomato ITI) e i seguenti candidati consiglieri: Bartolini Monica, Castellani Massimo, Cillo Marcello, Bonanni Roberto, Zucchelli Lauro, Petroni Francesco, Nannini Giampiero, Pizzi Egidio, Graziani Aniello, Bracciaferri Mario, Riveccio Maria Grazia, Pollicelli Paolo, Riccardi Tiziana, Russo Vincenzo, Ferrarini Gianna, Cappagli Fiorella, Pizzi Giovanni, Buda Angela.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 27.3.2014. Registrato sotto Foto, politica, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 18 giorni, 9 ore, 59 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it