LUCCHINI: GLI ARABI DI SMC INCONTRANO NARDI

Anselmi con i tre tecnici dell'SMC in sala consiliare

Anselmi con i tre tecnici dell’SMC in sala consiliare

Piombino (LI) – Sono momenti concitati per il futuro dello stabilimento Lucchini. Proprio in queste ore una folta delegazione araba della società Smc, interessata all’acquisto della fabbrica, sta incontrando il commissario Piero Nardi. All’incontro sta partecipando in veste istituzionale anche il sindaco Gianni Anselmi. Articolo in aggiornamento.

L’incontro con il magnate giordano di Smc, Khaled al Habahbeh, sollecitato da una lettera dello stesso commissario, ha come scopo principale quello di chiarire la situazione economica della società e quello di fugare ogni dubbio sulla reale consistenza e garanzia dell’offerta d’acquisto. Se le “carte” degli arabi soddisferanno Nardi e le istituzioni, potrebbe quindi partire la trattativa privata per l’acquisto del gruppo Lucchini.

La proposta fatta  da Smc prevedeva un investimento da 3 miliardi di euro in città, di cui uno e mezzo per lo stabilimento con  ricollocazione a Ischia di Crociano dell’intera area siderurgica, due-tre forni elettrici, e un impianto Corex in sostituzione dell’AFO, mentre l’importo rimanente riguardante le aree liberate, sarebbe concentrato in strutture ricettive e diportistica dopo opportuna bonifica di tutta l’area a caldo.

La conferma dell’incontro con le istituzioni presenti arriva dalla pagina Facebook del sindaco Anselmi: «Da questa mattina è iniziato in Lucchini, nel pieno rispetto della procedura in essere, il confronto fra il Commissario Piero Nardi, il management Lucchini e i rappresentanti della SMC Group. Sto seguendo personalmente passo passo la trattativa, che si protrarrà nei prossimi giorni. Ovviamente al momento non posso aggiungere altro».

Nel frattempo fonti interne fanno notare che, come anticipato in un nostro precedente articolo, Lucchini senza il supporto finanziario di SMC per l’acquisto della nave di minerale, d’ora in poi navigherà in “cattive acque”. La spesa aggiuntiva per l’acquisto del minerale comporterà un rallentamento dei pagamenti dei fornitori del gruppo e, anche se Nardi garantisce il pagamento dei debiti correnti verso i fornitori, questi saranno saldati con ritardo.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 20.2.2014. Registrato sotto Economia, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

2 Commenti per “LUCCHINI: GLI ARABI DI SMC INCONTRANO NARDI”

  1. Astuto Cacciatore

    Gli arabi, è risaputo, sono degli ottimi affaristi, per loro l’economia significa commercio, se comprano è per fare un affare, ovviamente per loro stessi. Prepariamoci a un’altra bella operazione speculativa, ma quel che conta è dare al popolo un’illusione per arrivare alle elezioni e riprendere la maggioranza assoluta (questa volta in salsa renziana).

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    41 mesi, 1 giorno, 2 ore, 31 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it