NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 14 FEBBRAIO 2014

IL M5S PIOMBINO REPLICA ALL’ARTICOLO DI RISPOSTA DI ANAS

Piombino (LI) – Riceviamo e pubblichiamo integralmente il comunicato del M5S Piombino, che invita ANAS a partecipare al prossimi MeetUp di San Vincenzo per discutere della Variante Aurelia e dell’Autostrada Tirrenica.

«Ci fa molto piacere  ‒ iniziano i pentastellati ‒ apprendere dal Tirreno (13 febbraio 2014) che ANAS, in tutto questo periodo, abbia eseguito interventi di manutenzione ordinaria sulla variante Aurelia, tuttavia restano ancora molti i tratti pericolosi. Il manto stradale, specialmente in caso di pioggia forte, è sconnesso, con il conseguente effetto di acquaplaning molto frequente. A questo proposito, cogliamo l’occasione per invitare ANAS all’evento organizzato dal MeetUp di San Vincenzo proprio sulla tematica della Variante Aurelia e Autostrada Tirrenica, che si terrà il prossimo sabato 15 febbraio, alle ore 16.30 nella Sala delle Esposizioni (P.zza Mischi).

Durante questo incontro saranno affrontati temi riguardanti la viabilità, ed i relatori dell’evento saranno: Alessandro Sascia Lucibello Piani Comitato NO SAT (IPC Riparbella), Ubaldo Giardelli Comitato NO SAT (Attivista MoVimento 5 Stelle), Michele Scola Comitato NO SAT ( Italia Nostra), Giuliano Parodi Comitato NO SAT (Consigliere Comunale Suvereto) e Matteo Della Negra Attivista MoVimento 5 Stelle Grosseto, da confermare Caracciolo, Presidente Italia Nostra. Oltre alla cittadinanza, sono invitati a partecipare anche gli amministratori locali. La presenza di ANAS sarebbe molto importante ‒ concludono i 5 Stelle ‒, in quanto potrebbe rappresentare un ottimo momento di confronto».

Movimento 5 Stelle Piombino

____________________________

ZTL: RINNOVO PERMESSI FINO AL 17 FEBBRAIO

Piombino (LI) – Come l’anno scorso, i residenti del centro storico già in possesso di autorizzazione rilasciata negli anni precedenti, non hanno bisogno di recarsi presso gli uffici del comando della Polizia Municipale per la conferma del permesso. Se non ci sono variazioni da segnalare, potranno beneficiare della nuova modalità automatica, lasciando in evidenza sulla propria auto il permesso di colore verde con la lettera R già utilizzato per il 2013 (senza bisogno quindi di un altro cartoncino).

Rimangono invece invariate le procedure per tutte le altre categorie, che inizialmente dovevano essere effettuate entro il 31 gennaio 2013. Dal momento che al Comando di Polizia Municipale risultano ancora da rinnovare almeno un centinaio di permessi, il termine del 31 gennaio è stato prorogato al prossimo 17 febbraio. Entro tale data quindi, chi non avesse ancora provveduto, dovrà chiedere il rinnovo per non incorrere nelle sanzioni previste. In particolare, dovranno procedere a richiedere l’autorizzazione i proprietari di appartamento nel centro storico cosiddetti “domiciliatari”, residenti fuori del Comune di Piombino; i nuovi residenti del centro storico in caso di primo rilascio dell’autorizzazione (in questo caso è necessaria una marca da bollo da 14,62 €); i ministri di culto che svolgono attività o funzioni religiose nell’area; gli ospiti delle strutture ricettive presenti nella zona a traffico limitato con un massimo di 8 permessi da rilasciare al titolare della struttura; tutti coloro che effettuano operazioni di carico e scarico merci dalle 6 alle 10 e dalle 14 alle 17; i proprietari di posti barca e concessionari di un posto barca in mare (in questo caso il permesso consente il transito di soli due veicoli in alternativa tra di loro verso il porticciolo di Marina e la sosta solo nelle aree predisposte); coloro che effettuano manutenzione tecnica senza limitazioni di orario.

Per ogni nucleo familiare possono essere rilasciate fino a due autorizzazione per veicoli di proprietà. È possibile inoltre usufruire di permessi temporanei per esigenze comprovate della validità massimo di due giorni dietro pagamento di 1 euro per i non residenti e operatori esterni. La segreteria del Comando, presso la sede di Via della Resistenza, è aperta tutti i giorni, escluso il sabato, dalle 10 alle 12 e il mercoledì dalle 15 alle 17.

____________________________

PIU’ DI 800 INTERVENTI DI CHIRURGIA A PIOMBINO

Piombino (LI) – I dati forniti dal servizio di chirurgia di Piombino evidenziano un leggero aumento degli interventi chirurgici nel 2013: sono stati infatti 825 gli interventi contro gli 804 dell’anno precedente.

“I nostri dati – spiega Massimo Campana, direttore dell’Unità Operativa di Chirurgia di Piombino – confermano il rapporto di fiducia tra il territorio e l’ospedale, grazie anche ad una buona collaborazione con i medici di famiglia e con i colleghi dei presidi ospedalieri di Piombino e dell’Elba. In un’ottica di cooperazione di questi due territori è certamente un buon segnale il fatto che molti pazienti elbani abbiano scelto di operarsi nella nostra struttura”.

Dagli 825 interventi effettuati spiccano le 52 neoplasie alla mammella e i 75 interventi di chirurgia al colon-retto di cui alcuni eseguiti tramite laparoscopia e  altri in chirurgia aperta. Notevole è stato anche l’incremento degli interventi di chirurgia mini-invasiva.

“Il nostro bilancio è positivo  – continua Campana – abbiamo rilanciato l’attività ambulatoriale con particolare riferimento all’endoscopia rispetto all’anno passato e  con conseguente abbattimento delle liste d’attesa”.

____________________________

LEGAMBIENTE: SERVONO BONIFICHE PER LE ZONE INDUSTRIALI

Piombino (LI) – Legambiente esprime preoccupazione per il futuro industriale di Piombino.

Per la Lucchini sono in ballo numerosi progetti, tra cui quello della Smc dell’imprenditore giordano al Habahbeh, su cui regna incertezza sulla reale consistenza finanziaria e su cui esprimiamo dubbi sulla possibilità di realizzazione in quattro anni senza interruzioni alla produzione e quello della cordata con a capo Duferco che prevede il dimezzamento occupazionale.

In ogni caso, sia che vada avanti un progetto di rilancio della siderurgia o che si debba pensare ad un riuso dell’area, ci si scontra con un problema gigantesco che sono le bonifiche del SIN (sito d’interesse nazionale). Queste aree risultano contaminate e richiedono rilevanti interventi di bonifica preventiva dei suoli e delle falde acquifere sotterranee e occorrerà rimuovere e trattare anche i rifiuti industriali delle discariche abusive, come quelle che erano sotto sequestro giudiziario, dove ad esempio dovrebbe sorgere l’impianto Corex.

Gli Accordi di Programma sulle bonifiche suscitano perplessità alla nostra Associazione e ci portano a pensare che un quadro d’insieme chiaro non sia presente neanche alla cabina di regia del Ministero. Legambiente propone di aprire un tavolo di discussione fra enti locali e governo per elaborare un progetto di messa in sicurezza dell’area meno dispendioso e più fattibile di quello vigente. In ogni caso il futuro delle zone industriali passa dalle bonifiche.

____________________________

CAMPIGLIA: GLI APPUNTAMENTI “A 5 STELLE”

Campiglia M.Ma (LI) – Il gruppo del Movimento 5 Stelle di Campiglia Marittima, a seguito della candidatura ufficiale alle prossime elezioni amministrative, intensifica gli appuntamenti di informazione e discussione per incontrare la cittadinanza.

Infatti da qui sino alle prossime elezioni saranno presenti con banchetti informativi nei vari centri commerciali e mercati del Comune gli attivisti e simpatizzanti a cui rivolgere domande, fare proposte o critiche. Tutti i giovedì al mercato di Campiglia Marittima. Tutti i venerdì al mercato di Venturina Terme.

Inoltre il Movimento offrirà un aperitivo la mattina di sabato 15 febbraio dalle ore 10 presso il bar Ribot del centro commerciale Coop di Venturina Terme.
Gli attivisti invitano chiunque sia interessato a partecipare alle riunioni che si svolgono ogni lunedì sera dalle ore 21 presso la saletta comunale “La Pira” di Venturina Terme.

Per info:  Facebook “Movimento 5 Stelle Camiglia Marittima-Venturina”, “Programma insieme, idee e proposte per il tuo Comune” e sulla nostra pagina del sito Nazionale del M5S: http://www.beppegrillo.it/listeciviche/liste/campigliamarittima/

_____________________________

IL TURISMO SCOLASTICO CRESCE NEI PARCHI DELLA VAL DI CORNIA

I dati delle prenotazioni dei gruppi scuola registrati in questi primi mesi del 2014 per i Parchi e Musei della Val di Cornia evidenziano un aumento a doppia cifra del turismo scolastico pari al 23% rispetto ai dati registrati nello stesso periodo del 2013.

Un incremento delle presenze interessante, che risponde ad un preciso impegno della società nella messa in campo di mirate azioni strategiche nei confronti di questo target dimostrando con ciò una specifica capacità di affrontare le repentine modifiche di questo mercato.

Un dato che si pone in controtendenza rispetto alle previsioni avanzate nel 2013 anche da TTG Italia (una delle principali società italiane del Gruppo Rimini Fiera che si occupa di informazione, comunicazione ed eventi per il settore del turismo) che avevano spinto gli organizzatori addirittura ad annullare gli eventi rivolti al turismo scolastico; questo per specificare le difficoltà di questo target turistico.

Attendendo i dati delle presenze individuali e famiglia della prossima primavera, questi primi numeri del turismo scolastico sembrano dimostrare come, il sistema dei parchi e musei sia intanto riuscito a fronteggiare la crisi registrata in questi ultimi anni dai viaggi d’istruzione.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 14.2.2014. Registrato sotto cronaca, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 24 giorni, 15 ore, 49 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it