NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 12 FEBBRAIO 2014

CONFRONTO PIETRELLI-GIULIANI: GLI INCONTRI PUBBLICI PER ISCRITTI E CITTADINI

Piombino (LI) – Si è aperta ormai ufficialmente la campagna elettorale per le Amministrative 2014, soprattutto in quei Comuni dove la coalizione di Centro Sinistra, formata da PD, IDV, PDCI e PSI su base territoriale e PD, IDV e PDCI a Piombino, dovrà sostenere le primarie del 9 marzo. A Piombino, per far conoscere i propri candidati, entrambi espressione del PD, la coalizione ha calendarizzato degli incontri pubblici, aperti ad iscritti e cittadini, occasione per approfondire i temi che si ritengono cruciali per il futuro della città e per confrontarsi sulle idee che Giuliani e Pietrelli vorranno proporre.

Il primo incontro sarà giovedì 13 alle ore 21.00 presso il Multizonale di Fiorentina, seguirà subito un altro incontro venerdì 14 alle ore 17.30 presso la sala della Circoscrizione di Riotorto. Nella settimana successiva giovedì 20 alle ore 17.00 l’incontro è previsto presso il circolo PD del Cotone, mentre venerdì 21 alle ore 21.00 l’iniziativa si terrà presso la sala della Circoscrizione di Salivoli. Seguiranno, per la terza settimana consecutiva, gli incontri di giovedì 27 febbraio alle ore 21.00 presso la sala del Perticale e venerdì 28 alle ore 17.00 presso la sala della Federazione PD Val di Cornia-Elba in Via Marco Polo 12.

________________________

METROPOLITAN: VA IN SCENA “ROCCU U STORTU”

Piombino (LI) – Andrà in scena giovedì 13 febbraio 2014 alle ore 21.00 presso il teatro piombinese, lo spettacolo “Roccu u Stortu”. Prodotto dal Teatro Studio Krypton con regia di Francesco Suriano, musiche dal vivo diPeppe Voltarelli e Luca Marino, scene e luci di Loris Giancola, in video Vincenzo Campolongo e diretto e interpretato da Fulvio Cauteruccio

Fulvio Cauteruccio dà voce e carne alla storia rabbiosa e coinvolgente del contadino calabrese Roccu, che va in guerra, la Prima Guerra Mondiale, per un pezzo di terra.  Una storia sempre attuale in un mondo che non impara dal tragico passato. Ma Roccu è anche altro. E’ un bracciante che vive della raccolta d’olive, frutto che in Calabria gode di un religioso rispetto.  E’ uno storico che racconta, in perfetto italiano, una terribile cronaca di guerra, una infame e ben documentata epopea. E’ infine “u stortu”, lo scemo del villaggio, l’uomo che ha subito un danno e che ha urgenza di parlare. Lo fa attraverso un lungo assolo interiore fitto di proverbi, filastrocche e canzoni. Il racconto di uno spirito libero che compone un violento attacco all’ordine militare in guerra e al governo dei Savoia, rigenerando al tempo stesso il dialetto in un idioma assolutamente contemporaneo.

Biglietteria on line giovedì 13 febbraio 2014 alle 21:00.

____________________________

VENTURINA: FESTA DI CARNEVALE E SOLIDARIETÀ

Venturina Terme (LI) – L’associazione venturinese “La bottega del sorriso” sarà presente alla festa di carnevale che si svolgerà sabato 15 dalle 15.30 presso l’area fieristica di Venturina.

Il programma del pomeriggio prevede intrattenimento musicale, esibizione di pattinatori in linea, merenda gratis, sfilata delle mascherine con premiazione, sfilata “rifiuti di alta moda”.

Oltre alla postazione Telethon con il responsabile di Livorno, parteciperà alla festa la mamma di un ragazzo a cui è stata amputata una gamba e che “La bottega del sorriso” sta aiutando a raccogliere fondi per l’acquisto di una protesi, coperta dall’Asl solo per il 50%.

Dalle 20.30 si svolgerà la “cena… con delitto” a cui può partecipare chiunque, ma è consigliata la prenotazione al 389-2729862.

______________________________

 M5S SAN VINCENZO: “ORMAI SIAMO ABITUATI A VEDERE DI TUTTO SULLE NOSTRE SPIAGGE”

San Vincenzo (LI) – Il Movimento 5 Stelle si interroga sullo stato delle spiagge sanvincenzine e sulle mancate misure per la loro tutela. Riceviamo e pubblichiamo integralmente.

«Ultimo ritrovamento davanti il bagno La Lanterna, di blocchi di cemento insabbiati da tempo. Questo è quello che è apparso domenica 9 Febbraio su una delle spiagge di San Vincenzo – iniziano i pentastellati –  oltre ovviamente a plastica di ogni genere e legno, almeno quest’ultimo naturale. Ma cosa ci dobbiamo aspettare dai prossimi studi sull’erosione delle spiagge nella nostra cittadina?

In un articolo di stampa, uscito il 29 Gennaio si fa riferimento ad un investimento 40.000€, per uno studio sulla costa San Vincenzina, probabilmente l’ennesimo spreco di denaro pubblico, ma da cittadini disinformati, abbiamo provato a capire la giostra dell’erosione costiera. Pranzini ed Aminti sono due professori conosciuti e stimati nell’ambito del recupero e riequilibrio dei litorali in Toscana, Pranzini è autore di più di 200 pubblicazioni e il suo libro “La forma delle coste: geomorfologia costiera, impatto antropico e difesa dei litorali” è stato adottato come testo di riferimento in circa 20 Università italiane. Enzo Pranzini ha più di 35 anni di esperienza nell’erosione costiera. Pier Luigi Aminti,ha conseguito la Laurea in Ingegneria Civile, Sottosezione Idraulica, all’Università di Bologna . Professore Ordinario nel settore scientifico è’ attualmente coordinatore della segreteria scientifica della rivista Studi Costieri che ospita contributi di studiosi, geologi ed ingegneri, su settori di ricerca della dinamica e protezione dei litorali e gestione integrata della fascia costiera. Vice presidente dell’Associazione Nazionale per le Ricerche sull’Ambiente Costiero (GNRAC) Aminti è autore di oltre 80 pubblicazioni scientifiche.

Insomma, da circa 30 anni sono sempre gli stessi a monopolizzare questi argomenti, le scogliere e spiagge sembrano essere solo nelle loro mani…e questo è evidente dalla massa di articoli in stampa, usciti su questi nomi e nelle zone costiere più disparate. La logica è sempre la stessa, pennelli, pseudo scogliere naturali, geotubi che puntualmente falliscono. Pranzini, pratica questa attività, almeno dagli anni ’70 e sembra palese, che ne ha fatto la sua fortuna.

La geografia antropica, chiamata anche geografia umana o antropogeografia, è la scienza dedicata all’analisi della distribuzione, della localizzazione e dell’organizzazione spaziale dei fatti umani,…e questi tecnici la conoscono bene…ma sembra meno conosciuta per chi costruisce indebitamente, porti, strutture e/o modifica tratti della costa. San Vincenzo ne é un chiaro esempio di come una egemonia decisionale, dettata per convenienze politiche, metta in crisi una cittadina turistica che già avrebbe fatto i conti con la naturale evoluzione della costa. In molti articoli e interviste, Pranzini, descrive e svela, tra le righe, l’inutilità di molti interventi, per lo più causati da azioni sbagliate dell’uomo, in questo caso sulle coste e spiagge litoranee; l’idea che ci siamo fatti è semplice: è stato creato un business, indirettamente, per i paladini costieri; il problema è pressoché irrisolvibile e guardandosi un po’ in giro, i due tecnici, raccolgono articoli sempre con le medesime domande: riuscirete mai a fermare l’erosione delle nostre spiagge? E la risposta è sempre vaga, ma i conti che vengono presentati, sempre sicuri . Di questi professori, di cui non mettiamo in dubbio la capacità tecnica, ci chiediamo perché non venga utilizzata anche la capacità previsionale, per avviare valutazioni ambientali prima di iniziare le opere… Quindi risulta che, da una parte si chiama in causa tecnici pluridecorati, dall’altra non si è previsto una consultazione preventiva. Prepariamoci a pagare a vita – conclude il comunicato – per questo problema, prendiamola come una sorta di maledizione, la maledizione dell’erosione costiera… Consolandoci che non siamo soli e mal comune è sempre mezzo gaudio».

MoVimento 5 Stelle San Vincenzo

____________________________

ARCI PIOMBINO: IL PROGRAMMA DELL’OTTAVA ASSEMBLEA CONGRESSUALE

Piombino (LI) – Sabato 15 febbraio 2014, dalle 15 alle 19, nell’auditorium del Centro Giò “De Andrè” a Piombino si terrà l’ottava Assemblea Congressuale del Comitato Territoriale Arci Piombino-Val di Cornia-Elba, alla quale sono convocati tutti gli iscritti dei vari circoli.

Le assemblee congressuali, con cadenza quadriennale, coinvolgeranno fino al 16 febbraio tutti i comitati territoriali Arci. Poi sarà la volta dei comitati regionali, che si concluderanno entro il 2 marzo, per terminare con il congresso nazionale che si terrà a Bologna dal 13 al 16 marzo.

Tra i punti all’ordine del giorno del Congresso Territoriale di Sabato c’è l’elezione del nuovo presidente e dei vari organismi dirigenti, oltre all’approvazione dello statuto, all’elezione dei delegati per il congresso regionale e l’indicazione dei delegati per il congresso nazionale. L’ottava Assemblea Congressuale rappresenta un momento storico per l’Arci Piombino-Val di Cornia-Elba. Vittorio Pineschi, presidente dalla nascita del comitato territoriale nel 1979, dopo 35 anni di impegno serio e attivo nel portare avanti i valori e le attività di promozione sociale e culturale dell’associazione, ha deciso di passare la staffetta a volti nuovi, capaci di interpretare in modo critico e costruttivo le sfide che l’Arci e l’associazionismo in generale avranno di fronte a sé, sia sul piano delle politiche sociali che su quello dell’innovazione organizzativa.

Tale prospettiva si inserisce a pieno nel programma del congresso nazionale 2014, dal titolo “Il valore dell’associazionismo al tempo della crisi”. Una crisi che investe il piano non solo economico, ma anche sociale e culturale. Ma è proprio in un contesto di questo tipo che l’Arci – nata negli anni ‘50 dalla scelta coraggiosa del movimento dei lavoratori e dei partiti della sinistra del tempo di investire sulla cultura, sulla socialità e sul mutuo soccorso – sente la necessità di farsi promotore di un ambizioso progetto di rilancio dei valori di uguaglianza, solidarietà, partecipazione e responsabilità, oggi spesso disattesi. Nel fare questo l’Arci nazionale punta sulla perfetta sinergia tra le strutture locali, territoriali e regionali, cercando di creare una rete fluida ed efficace, in grado di rinnovarsi secondo le esigenze del nostro tempo.

La giornata di sabato si concluderà, a partire dalle 19.30, con un “apericena” accompagnato da musica dal vivo.

____________________________
 

IL GIRONE DI RITORNO INIZIA ALLA GRANDE PER LA PALLAVOLO FOLLONICA

La squadra femminile vince contro il Tomei nel torneo di Prima Divisione.

Il debutto nel girone di ritorno del campionato di Prima Divisione contro la squadra livornese del Tomei è un successo per le follonichesi: le atlete maremmane hanno vinto 3-0 al  Palagolfo, con grande soddisfazione del presidente della società Fausto Negrini. Il primo set si è chiuso 25-16 per la squadra di casa con un’ottima prestazione delle biancazzurre che hanno confermato il risultato anche nel secondo set (25-15) e nel terzo (25-10). In campo sono scese Erika Carnesecchi (capitano), Claudia Arzilli, Nicoletta Negrini, Martina Gaggioli, Cinzia Pinna, Arianna Martelli (libero), Selene Malossi, Linda Di Luzio, Giulia Mariti, Martina Montauti, Mara Morelli, Giulia Casagli, Cecilia Montauti (secondo libero). La Pallavolo Follonica è sesta in classifica con 19 punti. La prossima partita si giocherà domenica 16 febbraio alle 11 a Livorno contro il Labronica, prima in classifica.

__________________________

MOSCI IDV: INUTILI I SACCONI A BARATTI

Riceviamo e pubblichiamo integralmente da Marco Mosci dell’Italia dei Valori.

«Lo scorso anno scrissi una lettera aperta al sindaco del comune di Piombino (senza peraltro ricevere nessuna risposta) nella quale evidenziai i vari problemi che i sacconi di Baratti avevano riscontrato. Questo chiaramente dopo aver provato in consiglio comunale a spiegarne l’inutilità riportando anche casi simili in toscana dove i problemi erano gli stessi (Massa è il più eclatante). Ad oggi ci troviamo sicuramente nella condizione in cui l’amministrazione dovrà parlare di evento eccezionale e trovare scuse per non dover dire di aver sbagliato ad usare quel sistema sperimentale.

Contemporaneamente nella costa est la distesa di legna che ha reso difficile l’utilizzo della spiaggia nei pressi del parcheggio di perelli 3 è stata sovrastata e quasi completamente distrutta dopo quello che verrà anche questa volta definito evento eccezionale.

Questo ci duole molto, nei giorni scorsi abbiamo visto uno studio fatto con riprese aeree che dimostra quello che denunciamo da anni e cioè che nella costa est la spiaggia è sparita esattamente dove è sparita la scoglierina naturale a circa 50 metri dalla battigia. Continuiamo quindi a chiedere interventi seri con scogliere soffolte e abbandonare l’idea dei sacconi che stanno avendo come unico risultato quello di un costo fisso di manutenzione annuale».

Marco Mosci

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 12.2.2014. Registrato sotto cronaca, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    47 mesi, 24 giorni, 0 ore, 0 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it