NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 22 GENNAIO 2014

TAJANI A PIOMBINO PER LA QUESTIONE LUCCHINI

Sulle questioni aperte della siderurgia e del porto, sarà a Piombino venerdì 24 gennaio Antonio Tajani, vicepresidente della Commissione europea, Industria e imprenditoria. L’onorevole Tajani, in missione in Toscana per una visita a diverse città e realtà industriali e imprenditoriali quali Piombino, Lucca e Prato, arriverà in città intorno alle 13,30 e si recherà in prima battuta al porto.

In quella occasione il presidente dell’Autorità Portuale Luciano Guerrieri esporrà il progetto delle opere e degli interventi programmati, in corso di avvio e di realizzazione per dotare il porto delle attrezzature e degli adeguamenti necessari in tema di rottamazione delle navi. Oltre al sindaco di Piombino, saranno presenti il presidente delle Regione Toscana Enrico Rossi, l’assessore regionale al lavoro e attività produttive Gianfranco Simoncini, il sottosegretario al Ministero dello sviluppo economico Claudio De Vincenti, il presidente della provincia di Livorno Giorgio Kutufà, il prefetto di Livorno.

Dopo una visita alle aree portuali, alle 15 presso la sala consiliare del palazzo comunale è previsto un incontro sulle problematiche del polo siderurgico al quale sono invitati a partecipare anche i rappresentanti delle tre aziende siderurgiche del territorio, le organizzazioni sindacali, le associazioni di categoria.

In questo secondo incontro, che sarà introdotto dal sindaco Anselmi, il sottosegretario De Vincenti parlerà dell’impegno del governo per la siderurgia e l’on. Tajani del rilancio della politica industriale e delle proposte contenute nel Piano Acciaio, una sfida dell’Europa. Conclusioni a cura del presidente Rossi dal titolo: dalla crisi alla prospettiva di sviluppo della siderurgia: assunzione di un impegno condiviso per Piombino.

____________________

IL 23 GENNAIO PIOMBINO TERRA’ A BATTESIMO IL GRAN PREMIO CICLISTICO COSTA DEGLI ETRUSCHI – ALTA MAREMMA.

Ormai è tutto pronto per Gran Premio Costa degli Etruschi – Alta Maremma, appuntamento di spicco del ciclismo nazionale che sulle strade della Toscana, il prossimo 2 febbraio, aprirà il calendario italiano. 

Dopo la positiva esperienza dello scorso anno quando si disputò alla vigilia del campionato del mondo di Firenze, la gara torna quindi nella sua collocazione tradizionale e lo farà con una serie di elementi che renderanno ancora più accattivante e spettacolare la prova organizzata dal Gruppo Sportivo Emilia con la collaborazione dell’ASD Costa degli Etruschi con il prezioso apporto delle amministrazioni comunali di Castagneto Carducci, San Vincenzo e Piombino.

Una iniziativa importante da segnalare, proposta dal Comune di Piombino per questa 19°edizione, è l’istituzione di un traguardo volante sulla strada Aurelia in memoria Valerio Riparbelli, il giovane giornalista sportivo e appassionato di ciclismo, rimasto vittima di un incidente stradale nel 2006, a 33 anni, mentre era in sella alla sua amatissima bicicletta da corsa. Valerio era molto conosciuto a Piombino e nel territorio e aveva partecipato in diverse occasioni anche ai Mondiali di ciclismo riservati alla categoria giornalisti. La famiglia, con un grande dolore ma anche con un grandissimo slancio di generosità ha accettato la proposta del Comune di Piombino il quale, visto il percorso del 19.o Gran Premio Costa degli Etruschi, ha pensato fin da subito di abbinare la possibilità di un traguardo volante all’ occasione di ricordare Valerio.

Tutte le novità saranno illustrate durante la presentazione ufficiale della gara, giovedì 23 gennaio (ore 17,00) presso l’auditorium del Centro Giovani di Piombino (Viale Resistenza 4).

_____________________

AGRICOLTURA: TANTE TEMATICHE NEL CONGRESSO DELLA CIA

Sicurezza alimentare, impresa agricola, organizzazione economica, interprofessione, unità: questi i temi che hanno caratterizzato la 6a Assemblea Elettiva della CIA di Livorno, svoltasi a Venturina domenica 19 gennaio 2014.
Cinzia Pagni riconfermata alla Presidenza per i prossimi quattro anni. 

Un dibattito vivace e ricco di interventi per un congresso partecipato dagli agricoltori e dagli ospiti, che hanno dato sostanza ad una discussione che ha messo al centro le prospettive dell’agricoltura, il ruolo dell’agricoltore e dell’impresa.

«L’agricoltura è un settore strategico, capace di produrre reddito e lavoro, creare ricchezza per la collettività, contribuire alla difesa del suolo e tutela dell’ambiente, ma soprattutto produrre cibo che resta la sua funzione primaria».

Con queste parole ha aperto la sua relazione il Presidente Cinzia Pagni, riconfermata alla Presidenza provinciale per i prossimi quattro anni al termine dei lavori, sottolineando ulteriormente come «artefice dell’agricoltura è l’agricoltore, orgoglioso del proprio ruolo sociale ed economico, ma messo a dura prova dalla crisi».

A partire da questi temi si è articolato un dibattito che ha messo in evidenza nei numerosi interventi degli agricoltori, molti dei quali giovani, le criticità del momento, anche a livello provinciale, ma anche la voglia di essere protagonisti consapevoli del ruolo che possono svolgere e dell’importanza economica e sociale di un settore, troppo spesso sottovalutato dalla politica e dalle istituzioni, quando non addirittura dimenticato, ma vitale nonostante le difficoltà, in grado, se adeguatamente supportato, di dare forza alla ripresa economica di un paese duramente provato dalla crisi.

Una centralità riconosciuta dagli interventi dei rappresentanti politici ed istituzionali rappresentati dal On. Silvia Velo e dal Sen. Marco Filippi del PD, ,dai Sindaci di Piombino e Suvereto, Anselmi e Pioli, dall’Assessore alle attività produttive del Comune di Campiglia Marittima dagli assessori all’agricoltura di Rosignano Marittimo e Bibbona, dall’Assessore provinciale all’agricoltura Paolo Pacini , e dai rappresentanti delle associazioni intervenute CNA, Confesercenti, l’associazione di prodotto ASPORT, la Coop. Terre Etruria, i cui contributi non si sono limitati ai saluti, ma hanno arricchito il dibattito entrando nel merito dei temi trattati.

Legittima quindi la soddisfazione del Vicepresidente Pierpaolo Pasquini anch’egli riconfermato , al termine dei lavori, che ha sottolineato come «in un momento di difficoltà e affanno del settore le parole degli agricoltori che oggi hanno dato voce, così numerosi alle problematiche dell’agricoltura, sono il miglior viatico per un impegno ancora maggiore della Confederazione perché il comparto agricolo sia messo al centro dell’agenda politico istituzionale, anche a livello locale».

Nelle sue conclusioni il Vicepresidente Vicario Nazionale Secondo Scanavino ha ricordato come sia necessario in un periodo così difficile per il settore che l’ impegno della Cia sia orientato a supportare e rafforzare le imprese per renderle maggiormente competitive nelle sfide del mercato. Insieme a questa, oggi l’altra grande sfida è quella dell’unità del mondo agricolo. Sotto questo aspetto la nascita di Agrinsieme è una prima risposta all’interno di un percorso unitario che rafforza la rappresentanza e rende più forte il sistema agroalimentare italiano.

________________________

 

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 22.1.2014. Registrato sotto cronaca, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    62 mesi, 23 giorni, 22 ore, 1 minuto fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it