SPECIALE 2013: CORRIERE ETRUSCO RACCONTA

BESTOF2013-1Il 2013 si è appena concluso: un anno difficile in cui la crisi ha continuato la sua inesorabile corsa portando con sé la Lucchini e molte storiche attività commerciali costrette a chiudere i battenti. Rileggiamo gli articoli salienti di quest’anno, davvero intenso per gli amministratori, per le opposizioni, ma soprattutto per i cittadini, sui quali ricadono sempre le scelte politiche.

Gennaio: L’anno inizia con il Movimento 5 Stelle che propone di scegliere gli scrutatori alle elezioni fra i disoccupati, e prosegue con le incertezze sulla SS398, assente dalla delibera del Cipe e ancora ad oggi non approvata. Muore il vicario generale della diocesi di Massa M.ma-Piombino, Don Grieco, e appaiono i primi dubbi sull’arrivo della Concordia. Le iscrizioni scolastiche intanto diventano online. Si celebra poi la “Giornata della memoria”, molto partecipata e ricca di eventi, e la lista “Rivoluzione civile” si presenta a Piombino per le politiche.

Febbraio: è il mese delle elezioni politiche nazionali che delineano la nascita del terzo polo politico, il M5S. A Piombino Irene Grandi delizia il pubblico con una serata in salsa Jazz. Intanto viene nominato Don Boldrini nuovo vicario Generale della Diocesi. Sul fronte crisi siderurgica è il mese del consiglio comunale aperto al pubblico. La Commissione europea, infine, avvia indagini preliminari sulla Tirrenica.

Marzo: Continuano i dubbi sull’arrivo della Concordia a Piombino, evento su cui puntano fortemente Regione e amministrazione Comunale. Intanto a Campiglia e Suvereto è iniziata la “battaglia politica” tra chi è pro e contro alla fusione dei Comuni. Marzo è un mese importante anche per la nostra testata: nasce il numero “Zero” del Corriere Etrusco cartaceo, primo settimanale free-press della Val di Cornia.

Aprile: Il 14 aprile la Parchi Val di Cornia dedica il Centro di Archeologia Sperimentale del Parco archeologico di Baratti e Populonia a Davide Mancini. Nello stesso periodo nasce il sito “Caffè San Vincenzo”, un blog per la partecipazione cittadina. Il mese si conclude con la presentazione del bilancio del Comune di Piombino, subito bocciato dai nuovi revisori dei conti.

Maggio: continua la polemica sul bilancio piombinese con la proposta di sfiducia per il collegio revisore. Intanto si aggrava la crisi Lucchini con i lavoratori che scelgono Roma per far valere le proprie ragioni mentre il caso viene portato davanti al Parlamento europeo. Sul fronte istituzionale arriva l’ok del Consiglio Comunale per il passaggio di Piombino sotto la Provincia di Grosseto.

Giugno: Inizia l’estate con Checco Zalone che gira a Baratti alcune scene di “Sole a catinelle”, il film che otterrà il record di incassi della cinematografia italiana. Ad inizio mese arriva in consiglio comunale la richiesta di revoca per i revisori dei conti. Buone notizie a livello nazionale: il Senato approva il decreto che riconosce Piombino come “area di crisi complessa” con le tutele e le salvaguardie ad esso connesse.

Luglio: Il M5S si interroga sul mancato invio della terna per la scelta del nuovo Presidente dell’Autorità Portuale al Ministero delle Infrastrutture, scaduta il 9 giugno. Si aggrava la situazione Lucchini: la cessione degli impianti rimane la scelta privilegiata, ma resta difficile il mantenimento del ciclo integrale. Sarebbero circa 500 i posti a rischio in caso di spegnimento dell’Afo.

Agosto: “Piombino non è un paese per giovani” commenta il dj Norbert Kowalski nella sua intervista al Corriere Etrusco. Tornano le polemiche sulla viabilità piombinese e sulla necessità di una seconda via d’accesso dopo il blocco della circolazione causato dalle partenze per l’Elba a ferragosto. Presentato anche il programma della Festa Democratica: ospiti d’onore Renzi e Camusso.

Settembre: si apre con la partecipazione di Camusso e Renzi alla festa del PD. Rocco Siffredi è a Piombino per girare una puntata di “Ci pensa Rocco” e il Corex e il forno elettrico vengono invocati a gran voce come salvagente per la Lucchini. Nibali corre al gran premio “Costa degli Etruschi” di ciclismo, e Fincantieri boccia il porto per lo smaltimento della Concordia.

Ottobre: è periodo di scioperi per salvare la siderurgia a Piombino. Vince il “no” a Campiglieto, annullando la fusione tra i due comuni, e il comandante Angelo Roma, ex presidente Toremar, auspica che il nuovo presidente dell’autorità portuale sia qualcuno che ha vissuto il porto. La Lucchini è sempre in primo piano: i sindacati chiedono le dimissioni di Zanonato e il presidente Rossi afferma che «Non basta montare sui capannoni» per salvare la situazione. Fabiani viene riconfermato segretario del PD locale.

Novembre: il mese si apre all’insegna della fortuna per un piombinese che vince 63mila euro al 10 e lotto. Nuovi sviluppi per la Lucchini: pronto il bando per la cessione dello stabilimento. Si mobilitano anche le associazioni sportive che tramite il cortometraggio “Piombino come una squadra” si battono contro la chiusura. Tornano a farsi sentire i “No Sat”: per loro la “Tirrenica è una truffa legalizzata”. Il Sindaco Anselmi porta la situazione critica di Piombino anche davanti a Papa Francesco per avere una voce di speranza.

Dicembre: è il mese della protesta dei “Forconi” in Italia che tocca anche Piombino con il presidio alla rotonda di Viale Unità d’Italia. L’anno termina con la presentazione delle iniziative per il capodanno in Val di Cornia e con la presentazione di un interrogazione del M5S alla Camera.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 3.1.2014. Registrato sotto cronaca, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

1 Commento per “SPECIALE 2013: CORRIERE ETRUSCO RACCONTA”

  1. giuliano parodi

    Giuseppe ottimo resoconto ma ti sei dimenticato di inserire l’evento clou della val di cornia ..lla mancata Fusione dei comuni Campiglia e Suvereto…il 2013 e’ stato in gran parte caratterizzato da questo ennesimo fallimento targato PD…:) auguri

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 23 giorni, 11 ore, 37 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it