EDITORIALE: IL NUOVO NATALE E’ ALLA MENSA DEI POVERI

L’EDITORIALE                                   di Giuseppe Trinchini trinchini

___________________________

Corriere Etrusco “numero 37” del 20 dicembre 2013.

Arrivano le feste natalizie anche in Val di Cornia, ma in pochi hanno la voglia e il coraggio di fare gli auguri per un futuro migliore. Girando per il centro a Piombino il numero di vetrine vuote con scritto “affittasi” e di negozi con gli sconti del 50% per cessata attività non si contano. Sono già un centinaio le domande per l’accesso al prestito sociale, un contributo regionale di tremila euro da richiedere all’ARCI. Associazione che ha già bloccato ulteriori colloqui, per evitare eccessive richieste rispetto alla reale disposizione concessa dalla Regione.

E la gravità della situazione è confermata anche da altri indicatori, come il Comune di Piombino che, nonostante l’aumento delle risorse stanziate per i contributi affitti, riuscirà a coprire soltanto circa la metà delle 358 richieste. O peggio l’aumento quotidiano e costante di persone in difficoltà che si presentano davanti alla mensa della San Vincenzo de Paoli.

Ed è questo il vero problema di questo territorio: i servizi di assistenza per gli indigenti a Piombino e in Val di Cornia sono arrivati al limite di sostegno. Da ora in poi ogni ulteriore “scossa” anche piccola può far “crollare” il sottile equilibrio sociale che si è creato. E le nuvole nere all’orizzonte non predicono nulla di buono.

I mille dipendenti degli stabilimenti piombinesi a rischio cassa integrazione potrebbero essere il colpo di grazia finale per un territorio che sta rischiando di vedere la maggior parte del reddito prodotto dalle pensioni.

Sono sempre meno quelli che credono a “salvataggi miracolosi”, dopo anni di promesse non mantenute; e lo sconforto mal si combina con le luci per la strada e i negozi addobbati, ma tristemente vuoti.

E allora buon Natale e buon anno, ma attenzione, perché finite le feste il dramma potrebbe essere dietro l’angolo . E non saranno le scritte “Piombino non deve chiudere”, ma solo un impegno serio e concreto di politici e imprese, che ci potranno salvare.

 Giuseppe Trinchini

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 20.12.2013. Registrato sotto Editoriali, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

1 Commento per “EDITORIALE: IL NUOVO NATALE E’ ALLA MENSA DEI POVERI”

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    36 mesi, 4 giorni, 16 ore, 30 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it