PER UN AGRITURISMO “BIO” E DI QUALITA’ IN VAL DI CORNIA

Beatrice Massaza tra i suoi ulivi

Beatrice Massaza tra i suoi ulivi

San Vincenzo (LI) – Questa settimana abbiamo intervistato Beatrice Massaza, imprenditrice nel suo agriturismo situato fra San VIncenzo e San Carlo, che recentemente ha ricevuto importanti premi per il lavoro da lei svolto tutto improntato alla natura e al “Bio”. Nel 2007 Beatrice ha ristrutturato e modernizzato il Frantoio SS. Annunziata II, nato negli anni Sessanta per mano del padre. Ha anche installato un nuovo frantoio perché il padre lo aveva chiuso quando lei era piccola e lo fa funzionare con una tecnologia che rispetta la natura, dando vita a prodotti con certificati biologici, igp e agriqualità. Gli abbiamo fatto qualche domanda sul suo lavoro e sulla promozione turistica in Val di Cornia.

Cosa contraddistingue un agriturismo biologico da uno che non lo è?
Per i nostri olivi non usiamo pesticidi o prodotti chimici e per fare il nostro olio usiamo un frantoio ad energia solare, ma anche per le pulizie nelle case e in altre piccole azioni. Tutto questo si traduce in un prodotto sano e genuino per i nostri ospiti che accogliamo in grandi appartamenti, ricavati da una casa colonica costruita sul finire del diciannovesimo secolo. Cerchiamo, in ogni cosa che facciamo, di avere il minor impatto possibile sulla natura.

Il suo agriturismo punta su beni quali il miele, la pasta, l’olio e liquori, tutti creati dentro l’azienda. Quanta parte di questi viene consumata in Val di Cornia, e quanta invece fuori dal nostro territorio? Quanto olio produce il suo frantoio ogni anno?
I nostri prodotti non sono molto conosciuti in Val di Cornia, se non per il frantoio, e vengono venduti fuori dal territorio. L’olio viene commerciato principalmente in Europa (maggiormente in Germania, Francia e Inghilterra). Il sapone invece è molto apprezzato oltreoceano, negli Stati Uniti e in Giappone. Purtroppo abbiamo notato che la produzione biologica non è molto conosciuta né apprezzata sul territorio locale.

Quali le soluzioni secondo lei per destagionalizzare il turismo in Val di Cornia?
Innanzitutto potrebbe aiutare una maggiore consapevolezza del territorio agricolo traducibile in visite agli agriturismi e in eventi incentrati sulla produzione dell’olio nuovo. Anche le aperture degli stabilimenti balneari, se fossero prolungate di un mese, aiuterebbero molto (si veda la passata stagione, il cui clima avrebbe permesso un’apertura addirittura fino a tutto novembre).

Recentemente l’agriturismo SS. Annunziata II ha vinto importanti premi. Di cosa si tratta?
Gli ultimi premi vinti da SS. Annunziata sono il “Premio assoluto la PAC per l’agriturismo più sostenibile” che ci è stato assegnato da WWF in collaborazione con l’UE; il premio “Ospitalità Italiana” che ormai riceviamo da anni da parte della Camera di Commercio e ISNART; il premio speciale assegnato all’olio nuovo della costa toscana come “Miglior olio extravergine toscano I.G.P. Biologico”.

Qual è la ricetta del successo per un agriturismo? È soddisfatta dei risultati raggiunti dal suo?
Il risultato per me è dato dall’amore che metto in ogni cosa che faccio; ho notato con il tempo che questo è il miglior modo per ottenere ciò che la gente chiama “successo”. Quest’estate mi stavo chiedendo quale fosse il motore che mi spinge: poi ho notato che le lucciole sono sempre di più, e ho avuto la mia risposta.

Chiara Bellucci

Per chi vuole saperne di più il sito internet dell’agriturismo è http://www.ssannunziata.it/

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 13.12.2013. Registrato sotto cronaca, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 24 giorni, 3 ore, 53 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it