PD SODDISFATTO PER IL PRIMO PASSO PER IL FUTURO LUCCHINI

Il logo del Partito Dempocratico

Il logo del Partito Dempocratico

Bene l’incontro di ieri al Ministero dello sviluppo economico che ha visto ancora una volta sindacato e istituzioni unite nel sottoporre al sottosegretario allo Sviluppo economico Claudio de Vincenti la questione siderurgica piombinese, divenuta tema nazionale. Si sono visti i risultati di un lavoro proficuo frutto di un impegno che dura da tempo da parte delle istituzioni e del PD il cui Segretario nazionale proprio il giorno prima aveva usato parole chiare e nette incontrando una delegazione del territorio guidata dal Segretario Valerio Fabiani, dalla  Parlamentare Silvia Velo e dal Consigliere Regionale Matteo Tortolini, dal Sindaco Gianni Anselmi con i sindacalisti locali.

Silvia Velo e Andrea Manciulli “Rivendichiamo con orgoglio ruolo Pd” , “Finalmente buone notizie per la Lucchini di Piombino”.

Lo hanno dichiarato i deputati Pd Silvia Velo e Andrea Manciulli, rispettivamente  vicepresidente e membro di segreteria del Gruppo Pd, che aggiungono: “ L’incontro di ieri tra sindacati, istituzioni locali e governo ha segnato un evidente cambio di passo e di clima. Si stringe sull’accordo di programma che è il primo passo per garantire un futuro alle acciaierie piombinesi, nel segno della riconversione produttiva improntata all’innovazione e alla sostenibilità”.

“Al tempo stesso – proseguono i due deputati Pd – tutti hanno preso atto che questo percorso non può prescindere dal mantenimento della produzione, allontanando così l’ipotesi di fermare l’altoforno. Abbiamo di fronte un percorso difficile,  impegnativo ma ci stiamo muovendo nella giusta direzione. Tutto questo è il frutto dell’impegno della città ma rivendichiamo con orgoglio il ruolo del Partito Democratico a tutti i livelli. Non ultimi il segretario Epifani e il presidente del Consiglio Letta”.

“Finalmente si iniziano a vedere i primi risultati di un lavoro costante, a volte faticoso che è stato possibile portare avanti soltanto con la continua collaborazione tra sindacati, istituzioni e Partito Democratico a tutti i livelli, in particolare a livello territoriale e regionale – dichiara il Segretario PD Valerio Fabiani – Un risultato non scontato che mette in sicurezza la continuità del lavoro dello stabilimento e garantisce i lavoratori scongiurando una chiusura al buio e anticipata dell’altoforno. Un evidente cambio di passo che si muove nella direzione di disegnare il futuro del polo siderurgico piombinese all’insegna dell’innovazione e della sostenibilità.

E concludendo Fabiani sottolinea il ruolo ricoperto in questa vicenda dal Partito Democratico – Un percorso che abbiamo convintamente costruito insieme a cittadinanza, istituzioni e sindacati, i cui risultati iniziano a mostrarsi evidenti, che non può dirsi certo concluso e che richiederà un costante e sempre più incisivo impegno da parte delle istituzioni nazionali ed europee”.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 15.11.2013. Registrato sotto Foto, politica, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

1 Commento per “PD SODDISFATTO PER IL PRIMO PASSO PER IL FUTURO LUCCHINI”

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 27 giorni, 21 ore, 57 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it