PRESTITO SOCIALE IN VAL DI CORNIA CON IL PROGETTO DELLA REGIONE

prestito_sociale_2La Regione ha finanziato un progetto regionale di prestito sociale per sostenere con prestiti fino a 3.000 euro (senza garanzie e senza interessi) le persone e le famiglie in situazioni di particolare difficoltà o fragilità socio-economica. Dal 18 novembre è previsto l’avvio effettivo del progetto con l’inizio dell’attività dei 5 Centri di Ascolto presenti in Val di Cornia ai quali potranno rivolgersi le persone interessate per fare domanda. Il progetto, di cui è capofila ARCI Comitato Territoriale Piombino Val di Cornia Elba, ha infatti creato una rete di 5 Centri di Ascolto distribuiti in tutta la Val di Cornia più Monteverdi M.mo coprendo l’area ASL 6 della corrispondente Società della Salute che è sostenitore del progetto insieme a Pubblica Assistenza Piombino, Misericordia San Vincenzo, Misericordia Monteverdi M.Mo, Comune di Piombino e Comune di Campiglia M.ma.

A tali centri, esclusivamente su appuntamento, le persone in situazione di bisogno potranno rivolgersi per un colloquio, individuale o familiare. I Centri di Ascolto, che opereranno in stretto raccordo con i servizi sociali territoriali, nell’accogliere le domande daranno priorità a coloro che si trovano in condizione di particolare e temporanea fragilità socio-economica: appartenenza a famiglie numerose, presenza di situazioni di disabilità grave, presenza di figli minori e di nuclei monoparentali.

Dopo aver predisposto un piano personalizzato, i contributi che potranno essere accordati (dopo l’istruttoria effettuata dai Centri di Ascolto sempre in raccordo con i servizi sociali territoriali) non potranno superare i 3 mila euro, senza garanzie né interessi. La restituzione della somma dovrà avvenire entro un massimo di 36 mesi e la modalità sarà concordata sempre con il centro di ascolto al quale spetteranno anche attività di tutoraggio e di accompagnamento per garantire un uso consapevole del denaro. Al beneficiario viene richiesto di essere parte attiva e propositiva nel superare le momentanee difficoltà economiche, personali o della propria famiglia.

Coloro che richiedono il beneficio devono essere in possesso dei seguenti requisiti:
residenza anagrafica in un Comune toscano;
maggiore età;
assenza di condanne definitive di un certo tipo (associazione di tipo mafioso, riciclaggio, impiego di denaro e beni di provenienza illecita);
valore ISEE non superiore a 15mila euro;
cittadinanza europea oppure possesso della carta di soggiorno o di regolare permesso di soggiorno.

Ecco i centri di ascolto presso i quali si può prendere appuntamento:

CdA Piombino 1 c/o Sportello Immigrati Circolo Samarcanda
Via C. Pisacane,64
Piombino (LI)
Tel. 0565 226204
Orario di apertura: martedì 10.00-11.00

CdA Piombino 2 c/o Pubblica Assistenza
Via G. Bruno, 23
Piombino (LI)
Tel. 0565 225150
Orario di apertura: martedì e giovedì 16.00-18.00

CdA Venturina c/o Informagiovani Venturina
Via del Popolo, 2A
Venturina (LI)
Tel. 0565 855659
Orario di apertura: martedì 11.00-13.00

CdA San Vincenzo c/o Misericordia San Vincenzo
Via San Francesco, 8
San Vincenzo (LI)
Tel. 0565 705050
Orario di apertura: lunedì 9.30-11.30

CdA Monteverdi c/o Misericordia
Via della Capannina, 2
Monteverdi M.mo (LI)
Tel. 0565 784286 / 333 2058589
Orario di apertura: martedì 16.00-18.00

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 7.11.2013. Registrato sotto Foto, sociale, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

1 Commento per “PRESTITO SOCIALE IN VAL DI CORNIA CON IL PROGETTO DELLA REGIONE”

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 22 giorni, 9 ore, 17 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it