NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 6 NOVEMBRE 2013

«PIOMBINO NON DEVE CHIUDERE», IL SOSTEGNO DELLE ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA

Le  associazioni di categoria Confcommercio Confesercenti e Cna, in occasione della manifestazione del 13 novembre, per lo sciopero nazionale che a Piombino ribadirà il sostegno alla Lucchini, per non chiudere l’altoforno, con la contestuale realizzazione di un impianto innovativo di produzione dell’acciaio, più compatibile ambientalmente, invitano le aziende associate ad indossare e far indossare ai loro dipendenti, in quella giornata una maglietta con la scritta “Piombino non deve chiudere”. 

Gli studenti di Piombino saranno in Piazza Verdi da giovedì 7 tutte le sere dalle 17 in poi per scrivere la frase simbolo della nostra lotta sulle magliette che ognuno potrà portare.  E’ la richiesta alla quale abbiamo aderito per formare attraverso i nostri negozi e laboratori una catena umana, e ribadire che non rinunciamo alla nostra fabbrica ed al lavoro.  Quindi un’adesione non nello sciopero di quattro ore che riguarderà esclusivamente i dipendenti, ma una coreografia che porti la scritta in ogni luogo di lavoro.

_______________________________

CIVATI (PD) OSPITE STASERA A PIOMBINO

Giuseppe Civati, candidato alla segreteria nazionale PD, sarà ospite stasera, a partire dalle ore 21 al Palazzetto dello Sport di Piombino (via Ferrer).

All’incontro interverrà Mirko Lami, responsabile europeo per la siderurgia della Fiom e coordinatore Rsu Fiom Lucchini per esplicitare i problemi e la crisi che la città sta attraversando, in rappresentanza di tutti i lavoratori delle fabbriche. Sarà inoltre presente l’onorevole Maria Grazia Rocchi.

__________________________

ANSELMI A BRUXELLES PER LUCCHINI E CONCORDIA 

Giovedì 7 novembre il sindaco di Piombino, il presidente della Regione Enrico Rossi e dell’Autorità portuale di Piombino Luciano Guerrieri sono a Bruxelles per le questioni legate al futuro del polo siderurgico piombinese e Concordia.

Il programma prevede un primo incontro alle 9 con lo staff del Gabinetto Tajani, vicepresidente della Commissione europea, sul tema della Lucchini. Un incontro di lavoro dove saranno affrontate le questioni legate alla realizzazione del nuovo impianto Corex che nei piani dovrebbe sostituire l’altoforno.

Nel pomeriggio è previsto un incontro specifico della delegazione “Porto di Piombino” alla Direzione generale “Ambiente, Unità, per la presentazione del progetto “Piombino porto europeo pilota per la rottamazione delle navi”.

___________________________

PIOMBINO: MATTEOLI INCONTERA’ I SINDACATI

Altero Matteoli (PDL) sarà a Piombino venerdì in occasione del dibattito dal titolo «Rottamazione e riparazione navale, una nuova filiera per Piombino» che si terrà alle 17.30 all’Hotel Centrale, organizzato dalla Fondazione della Libertà per il Bene Comune. Incontrerà anche i segretari di Fim, Fiom e Uilm per trattare il tema Lucchini.
Parteciperanno al dibattito Gianni Anselmi sindaco di Piombino, Marco Fiorillo presidente Gestione Bacini SpA, Luciano Guerrieri commissario dell’Autorità Portuale di Piombino, Roberto Nardi presidente della Camera di Commercio di Livorno, Nicola Nascosti consigliere regionale Pdl, Matteo Tortolini consigliere regionale Pd.
______________________________
SAN VINCENZO: ASSEMBLEA DEL FORUM SUL PIANO STRUTTURALE
Giovedì 7 novembre , alle 21 alla sala esposizioni in piazza Mischi, il Forum del Centrosinistra organizza un’assemblea pubblica sul Piano Strutturale.

«Abbiamo assistito a numerose presentazioni pubbliche fatte dall’Assessore competente – inizia il comunicato – e sentiamo la necessità d’arricchire il dibattito e soprattutto, di informare i cittadini sui rischi che il nostro territorio corre con l’approvazione di questo piano.

Con l’approssimarsi della campagna elettorale, infatti, si sente la necessità di sciacquarsi la bocca con parole come sostenibilità, ambiente, consumo di suolo zero, ma nulla è più lontano da questi slogan del Piano Strutturale che l’Amministrazione pare intenzionata ad adottare.

Un Piano che, ricordiamo, ha comportato l’assunzione di un mutuo di 440.000 € per incarichi esterni e cinque anni e mezzo di incubazione. Le vere emergenze che la nostra comunità deve affrontare sono lontane dalle scelte datate econtraddittorie del documento e pare che gli unici veri obiettivi dell’Amministrazione in questo caso siano due: lanciare la volata al prossimo candidato sindaco e adottare il Piano Strutturale prima che venga modificata la Legge Regionale sull’urbanistica (1/2005).

Per come si presenta la proposta di modifica della Legge Regionale, infatti, le proposte contenute nel Piano Strutturale del comune sarebbero parecchio distanti dalle indicazioni e dai vincoli posti nella pianificazione urbanistica.
Insomma, prima che la Regione possa pensare di chiudere la stalla, bisogna affrettarsi a far scappare i buoi. Che un piano come quello in adozione non aiuti la nostra comunità ad affrontare le emergenze relative al lavoro e al settore sociale è un fatto facilmente dimostrabile e, documenti alla mano, giovedì proviamo a farlo».

Nicola Bertini
Maurizio Viliani

____________________________

SUVERETO: SCUOLA DI POTATURA DELLE VITI ALLA PETRA

La «Scuola italiana di potatura della vite» sbarca in Val di Cornia e apre una sede all’Azienda Petra di Suvereto, grazie alla collaborazione fra i suoi ideatori Simonit&Sirch preparatori d’uva e il gruppo Terra Moretti.

Dopo il Chianti, anche la Val di Cornia ospita quindi i corsi di questa scuola unica nel suo genere a livello europeo, presente da sei anni nelle principali regioni del vino italiane e già frequentata da centinaia di persone.Aperta a tutti (addetti ai lavori, studenti, appassionati), la scuola si articolerà in 4 giorni di lezione per un totale di 32 ore formative. I primi tre giorni sono in programma il 21, 22 e 23 novembre, con 24 ore di corso focalizzate su teoria e pratica della potatura ramificata sulle forme di allevamento a taglio corto e lungo.

Per iscrizioni, costi e programmi www.simonitesirch.it.

______________________________

PARTITI I NUOVI LABORATORI DEL PROGETTO CAMPIGLIACCADEMIA

Prosegue il progetto “CampigliAccademia”, collaborazione tra Assessorato alla cultura e istruzione, Istituto Comprensivo e Accademia di belle Arti di Firenze che ha valso a Campiglia Marittima il premio ANCI 2012 per “La città ideale”. Sono cominciati lunedì 4 novembre i laboratori che proseguiranno per tre giorni la settimana fino a dicembre alla scuola media di Venturina, tenuti da sette studenti dell’Accademia del corso di pittura coordinati dal prof. Saverio Vinciguerra.

L’iniziativa coinvolge le classi medie ed elementari dei diversi plessi nell’operazione di proseguimento dei lavori d’intervento pittorico sulle superfici murarie della scuola d’infanzia “Arcobaleno”. Durante i laboratori gli studenti cureranno lo studio dell’impianto iconografico del ciclo narrativo già realizzato con l’opera Nel Grande Bosco, affresco compiuto nel parco delle Altobelli sulla facciata della scuola dell’infanzia “Arcobaleno” che fa parte di una serie di tre grandi opere presenti sul territorio comunale (le altre due sono gli affreschi del palazzo comunale Le strade del sole e Comunicazioni). I ragazzi nel corso dei laboratori saranno formati e acquisiranno le conoscenze opportune alla realizzazione dell’opera pittorica murale, con lo scopo della diffusione delle antiche tecniche pittoriche, la valorizzazione continua dei centri urbani contro il degrado della città e la prevenzione contro gli atti vandalici. Inoltre proseguirà il progetto Un ritratto, una via, un volto con l’esecuzione del ritratto in omaggio a Giuseppe Verdi e Pietro Mascagni nelle omonime vie di Venturina, in considerazione del bicentenario e del centocinquestesimo della nascita dei due Maestri. “Grazie a questo progetto diamo la possibilità ai nostri centri di fare un’ottima mostra di sé, di farsi conoscere e ammirare, rendendo vivibili e piacevoli i bei luoghi del nostro Comune che rischiano di diventare paurosi deserti. Insieme ai nostri ragazzi abbiamo l’opportunità di rinsaldare il legame tra arte e territorio, diffondendo l’idea di museo all’area aperta, fornendo grazie ai ragazzi dell’Accademia, degli ottimi strumenti per un futuro di opportunità nel mondo dell’arte e per la diffusione delle antiche tecniche pittoriche, con l’auspicio che anche il pensiero collettivo cambi verso una nuova idea di formazione continua e di cultura partecipata e condivisa”. Con queste parole, il sindaco Rossana Soffritti ha salutato l’inizio dei lavori alla presenza dei docenti e dei ragazzi che prenderanno parte al progetto 2013.

_____________________

CONTRIBUTI REGIONALI: PROSEGUE LA RACCOLTA DELLE DOMANDE

Prosegue al comune di Campiglia la raccolta delle domande per l’accesso ai contributi regionali previsti dalla legge 45/2013. Bambini nuovi nati, adottati o collocati in affidamento preadottivo, famiglie con almeno quattro figli e famiglie con figli con gravi handicap permanenti sono i soggetti beneficiari dei contributi.

Le domande pervenute fino ad oggi sono numerose e dal comune di Campiglia sono già state inoltrate telematicamente al portale regionale. Ciò grazie al fatto che l’amministrazione comunale ha organizzato un servizio di supporto alla presentazione delle domande formando il proprio personale per il ruolo di “facilitatore” e coinvolgendo il personale dell’ufficio informatico per rendere possibile l’invio telematico. Il servizio è esclusivamente su appuntamento contattando l’Ufficio URP di Venturina tel. 0565/839309. Invece per informazioni di carattere generale è possibile rivolgersi, oltre che all’Ufficio URP, all’Ufficio Sicurezza Sociale di Campiglia M. ma, 0565/839206 o 0565/839252.

____________________

COMUNE DEI CITTADINI: «SULLA TRASPARENZA NON BASTANO LE FACCINE CHE RIDONO»

Riceviamo e pubblichiamo integralmente.

«La trasparenza è un problema serissimo. Hanno fatto bene M5S e Comitato per Campiglia a sollevare il problema dopo che il Comune di Campiglia era finito all’ultimo posto in una graduatoria del Governo sulla trasparenza dei siti web. Purtroppo l’indagine era circoscritta solo agli aspetti formali e non a quelli sostanziali. Lo dice lo stesso assessore Bertocchi quando afferma che “ Per far sorridere le 65 faccine (gli indicatori dell’indagine) è necessario installare il software che permette alle notizie presenti sul sito di occupare le caselle giuste”. Cosa che il Comune ha fatto tardivamente, visto che ora le faccine sorridono. Ma l’assessore non dice che nelle “caselle al posto giusto” mancano del tutto le informazioni e che ai cittadini continua ad essere negato il diritto alla conoscenza. Il problema, purtroppo, non è solo la giusta collocazione delle caselle, ma l’esistenza delle informazioni e l’accessibilità per chiunque. Per legge oggi tutto deve essere pubblico e accessibile, con la sola eccezione dei dati sensibili definiti legge 675/90

A Campiglia questo non succede. Se non fosse stato per le nostre pressanti richieste non sarebbero state pubblicate le delibere sul sito e ancora oggi i consiglieri comunali dovrebbero recarsi negli uffici comunali per visionare i documenti cartacei poche ore prima delle sedute. Abbiamo ottenuto faticosamente l’invio per posta elettronica, ma ancora oggi molti elaborati tecnici non vengono trasmessi, così come non vengono pubblicati dopo la loro approvazione tra gli allegati delle deliberazioni. Basterebbe creare uno spazio sul sito web per poterli visionare da parte di chiunque e invece i cittadini sono costretti a chiedere e, se va bene, pagare per ottenere quello che è un loro diritto.

Nel 2013 abbiamo notato addirittura che nella sezione atti pubblici hanno smesso di pubblicare ordini del giorno e interpellanze sui argomenti come cave, autostrada, Italian Food, crisi della siderurgia, ecc. Non è interesse dell’amministrazione, oltre che un dovere, far conoscere ai propri cittadini questi argomenti? Sono solo pochi esempi per dimostrare che non basta la forma per garantire la trasparenza.

E infine l’accessibilità agli atti. E’ garantita per legge e la digitalizzazione lo rende possibile, purchè lo si voglia. Tutto può essere pubblicato sui siti e reso accessibile senza bisogno di fare istanze burocratiche e fornire motivazioni per richiedere atti e documenti. Nel 2013 è stato emanato il decreto legislativo n.33 del 14 marzo 2013 nel quale sta scritto, art. 2, che atti e documenti devono essere pubblicati sui siti delle amministrazioni e che è” diritto di chiunque di accedere ai siti direttamente ed immediatamente, senza autenticazione ed identificazione.”

Bertocchi e la Giunta di Campiglia sanno bene che tutto questo non accade, ma non sembrano aver assunto questo tra gli obiettivi del loro mandato. La faccine che ridono, purtroppo, non cancellano l’arretratezza della nostra amministrazione in materia di trasparenza, quindi di democrazia».

Comune dei Cittadini

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 6.11.2013. Registrato sotto cronaca, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

1 Commento per “NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 6 NOVEMBRE 2013”

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    47 mesi, 24 giorni, 0 ore, 16 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it