ASSEMBLEA SANVINCENZINA: PD LOCALE PRIVO DI VALORI E CONTENUTI?

WP_20131030_23_00_07_ProRiceviamo e pubblichiamo integralmente il commento della nuova lista civica di San Vincenzo in merito alle ultime affermazioni di Elisa Cecchini, attuale assessore a San Vincenzo e candidata alle primarie come  sindaco, e di Massimiliano Roventini, neo eletto segretario del PD.

«Percepiamo il Pd locale come un partito privo di valori e contenuti, disinteressato delle problematiche reali, occupato in questioni di facciata che distolgano l’attenzione delle persone dai veri problemi locali. La verità è che i sanvincenzini non sono mai stati interpellati sul territorio e l’assetto socioeconomico del paese. Forse sono stati più fortunati gli iscritti al partito (ormai pochi), ma i liberi cittadini senza tessere non hanno mai potuto far sentire la loro voce.

Come sono stati usati i soldi della tassa di soggiorno? Lo dica chiaramente il segretario del Pd, Massimiliano Roventini, dato che è il nuovo segretario del partito che ha guidato e guida ancora oggi l’amministrazione comunale; limitarsi ad infiammare gli animi sul tema del comune unico e sul brand Alta Maremma è troppo facile. Se l’obiettivo era di reinvestire l’imposta nel nostro comune, dove sono finiti i 650.000 euro del 2012?

Mentre risposte e chiarimenti tardano a venire, l’Assemblea sanvincenzina ritiene che in un momento come questo le risorse vadano investite in progetti a breve e lungo termine, finanziando progetti start-up in cui i nostri giovani possano crearsi un solido futuro e promosse attività che valorizzano le risorse naturali e storiche del territorio, dall’agricoltura al turismo.

Per la Cosap dell’Area feste il PD versa nelle casse comunali la ridicola cifra di 2.700 euro l’anno e ne ricava una cifra colossale, speculativa. Se la Pubblica Amministrazione gestisse direttamente l’attività, i cospicui ricavi sarebbero molto utili a promuovere il territorio o magari ad aiutare famiglie in difficoltà.

Progressivamente sono state dimenticate due missioni principali: dare impulso al tessuto economico del paese e sostenere la parte più debole della cittadinanza, cioè chi ha perso il lavoro a causa della crisi industriale, giovani senza una prospettiva lavorativa e senza la possibilità di farsi una famiglia. Trovare una casa alla loro portata economica nel paese in cui sono cresciuti è impossibile.

La crisi della Lucchini e l’instabilità economica mettono a rischio il tessuto sociale e per questo noi crediamo che sia estremamente necessario non lasciare mai soli coloro che non reggono il passo, a partire dai più deboli, potenziando lo stato sociale e favorendo la ricollocazione lavorativa in settori emergenti legati a turismo, ambiente e agricoltura innovativa.

È di questi giorni la notizia della candidatura alle primarie dell’assessore Cecchini: le sue parole di richiamo sono giovani, meritocrazia, consumo di suolo zero. La domanda è: quando si prendevano decisioni scellerate in consiglio e in giunta, dov’era Cecchini? Si è mai opposta in modo fermo alle decisioni del Pd o del resto della giunta? Non ci risulta. Chi ha appoggiato certe scelte non è meno colpevole di chi le ha ideate e promosse. Si tratta di processo alle intenzioni? No, noi diciamo che si tratta di qualcosa di molto peggio: si tratta di credibilità.

Siamo tutti d’accordo che ci sia bisogno di una Pro loco efficiente, ma dopo anni passati ad osservare il funzionamento del sistema a San Vincenzo, dovremmo davvero credere che quelle stesse persone che hanno favorito determinate associazioni per simpatie politiche possano ora ricredersi e favorire anche le altre?

No, non ci crediamo. Crediamo, invece, che le manifestazioni organizzate da cittadini, operatori turistici e commercianti – cioè dal tessuto vivo del nostro paese – abbiano avuto un grande successo, dimostrando come la militanza attiva della cittadinanza, legata insieme ad un condiviso senso di appartenenza, possa vincere le resistenza interessate del Pd».

Giacomo Zecchini e Francesca Neri
portavoce de l’Assemblea sanvincenzina

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 6.11.2013. Registrato sotto Foto, politica, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

3 Commenti per “ASSEMBLEA SANVINCENZINA: PD LOCALE PRIVO DI VALORI E CONTENUTI?”

  1. Roberta

    assemblea dai fascisti ai grillini bel lavoro!

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    26 mesi, 16 giorni, 4 ore, 11 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it