NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 5 NOVEMBRE 2013

PIOMBINO: NUOVI TABLET, LIM E COMPUTER GRAZIE A SCUOL@ 2.0

Il 1° Circolo Didattico Dante Alighieri di Piombino ha partecipato ad un bando indetto dal MIUR in accordo con la Regione Toscana e l’Ufficio scolastico Regionale per la Toscana; il bando è rivolto alle scuole di ogni ordine e grado su tutto il territorio regionale per azioni Cl@sse 2.0 e Scuol@ 2.0, che fanno parte del Piano Nazionale Scuola Digitale. Lo scopo del bando è quello di diffondere l’idea di scuola digitale e più precisamente l’introduzione di nuove pretiche didattiche attraverso l’uso delle nuove tecnologie.

Una specifica Commissione di valutazione ha decretato vincitrice la nostra scuola e la relativa idea progettuale presentata, mentre le singole classi individuate quali più idonee per il progetto, sono state la classe 2°B e la 3° B del Plesso XXV Aprile.

Secondo le informazioni date dalla Regione Toscana, per finanziare questo progetto sono state stanziate risorse sia dal Ministero (1 milione e 818 mila euro), che dalla Regione stessa ( 727 mila euro). Sono stati assegnati : 600 mila euro per l’azione chiamata “Scuola 2.0” perché pensata al coinvolgimento di un Plesso intero; 1 milione e 380 mila euro per l’azione chiamata “Classi 2.0” (riguardante cioè singole classi di un Plesso scolastico; i restanti 565 mila euro sono stati ripartiti per le “Classi 2.0” situate in zone di montagna e in piccole isole.

Su “Scuola 2.0” hanno partecipato 39 scuole toscane; le spese finanziabili riguardano sia gli acquisti di strumenti tecnologici (tablet, LIM, computer), sia la possibilità di adeguare gli impianti telefonici della connessione ad internet, sia di fare interventi per la sistemazione degli spazi (acquisto di nuovi arredi), sia la formazione degli insegnanti per acquisire le competenze relative all’uso dei nuovi strumenti tecnologici.

_______________________________

SUVERETO: DA “NO FUSIONE” A “OSSERVATORIO PERMANENTE”

Il Comitato «No fusione» tra i comuni di Campiglia e Suvereto si è trasformato in una associazioneche avrà llo scopo di essere un “Osservatorio permanente” sul comune, con l’obiettivo di valorizzare la partecipazione dei cittadini emersa nel referendum sulla fusione.

«Il nuovo Osservatorio per Suvereto – commenta il coordinatore Camerini – è una libera associazione, indipendente dai partiti e ispirato ai principi di democrazia, uguaglianza, autonomia e solidarietà riconosciuti dalla Costituzione. Ne fanno parte tutti coloro che già erano attivi nel Comitato no fusione ed è coordinato da Alessandro Camerini, Luciano Presenti e Giulia Salvadori. La partecipazione è aperta a tutti i cittadini che si riconoscono nelle sue finalità e che intendono operare per il bene di Suvereto e della Val di Cornia.

«Dopo essere salvato – continua il comunicato – il comune di Suvereto deve essere governato bene e si deve garantire massimo impegno per ritrovare adeguate forme di collaborazione con i comuni limitrofi. In questo senso l’Osservatorio si propone di favorire la partecipazione dei cittadini alla vita pubblica e alle scelte amministrative, di monitorare le scelte dell’amministrazione comunale, di contribuire ad elaborare progetti per la collaborazione fra i Comuni e di stimolare il rinnovamento della classe dirigente locale e il pluralismo delle idee. La mobilitazione contro la fusione ha visto l’impegno di tante persone, cittadini consapevoli che indipendentemente dalle idee politiche hanno contribuito alla salvaguardia dell’autonomia comunale. Oggi tutte queste persone vogliono contribuire a pensare il futuro di Suvereto e ad aprire una stagione nuova».

________________________

GIUSEPPE DE MARZO DEL GRUPPO ABELE A FOLLONICA E PIOMBINO

Come vivere oggi, con quali stili di vita e dentro quale idea di sviluppo, quale abitabilità dei territori e quale rapporto la natura, sono molte le azioni possibili legate anche alla questione della sobrietà degli stili di vita, solo a prima vista distante dal problema povertà. La povertà, con le sue ricadute personali e collettive è problema complesso affrontabile con strategie diverse, che richiamano anche a un ruolo importante da parte delle comunità locali.

A Piombino e a Follonica martedì 5 e mercoledì 6 novembre, si svolgeranno due incontri su questi temi, presso le scuole superiori e al Centro Giovani di Piombino, organizzati nell’ambito della campagna “Miseria Ladra” promossa dal Gruppo Abele e Libera in collaborazione con alcune realtà locali (Arci, cooperativa Il Granaio, Crocevia dei Popoli, Emergency, cooperativa Fuori schema) con il patrocinio del Comune di Piombino e Centro Giovani.

Il Gruppo Abele e Libera promuovono la campagna con tutte quelle realtà sociali, sindacali, studentesche, comitati, associazioni, movimenti, giornali e singoli cittadini/e, intenzionati a portare avanti le proposte contenute nel documento. Proposte concrete che da subito possono rispondere alla crisi materiale e culturale, rafforzare la partecipazione e rivitalizzare la nostra democrazia.

Gli incontri si svolgeranno martedì 5 novembre alle 11 presso l’Isis di Follonica. Gli studenti incontreranno in questa occasione Maurizio Pascucci di Arci Toscana con il giornalista Giuseppe De Marzo. Alle 18 nell’auditorium del Centro Giò De Andrè sarà presentata ufficialmente la campagna nazionale.

Mercoledì 6 novembre alle 10 Alessandro Giubilei del presidio Libera “Siani” Pisa modererà l’incontro con gli studenti dell’Isis Carducci volta Pacinotti, in via della Pace.

Per info: centrogiovani@comune.piombino.li.it 0565 262500.

_______________________________________

VENTURINA: CONVEGNO CON L’ASTROFISICO STEFANO SANDRELLI 

Martedì 5 novembre alle 16.30 la divulgazione scientifica sarà protagonista a Venturina grazie all’astrofisico Stefano Sandrelli. Come vivono le stelle? La domanda è ambiziosa ed è l’oggetto della lezione di astrofisica contemporanea che Stefano Sandrelli, scrittore e astrofisico dell’Inaf – Osservatorio Astronomico di Brera terrà nella sala comunale “La Pira”, in largo della Fiera.

L’evento è parte del programma “A passo d’uomo. Incontri sulla contemporaneità”, ciclo d’incontri organizzato dal comune di Campiglia Marittima in collaborazione con il liceo “G. Carducci” di Piombino. L’iniziativa è aperta a tutti, rivolgendosi in particolare agli studenti. Ingresso libero.

Sandrelli è autore del libro “Quanti amici” edito da Feltrinelli KIds e illustrato da Ilaria Faccioli. Sandrelli è nato a Piombino nel 1967 e si è laureato in fisica all’Università di Pisa con 110 e lode. E’ tecnologo presso l’Istituto Nazionale di Astrofisica, nella sede di Milano dell’Osservatorio Astronomico di Brera.  E’ responsabile della didattica e divulgazione dello stesso istituo e collabora con l’Agenzia Spaziale Europea (ESA), per la quale cura una pillola televisiva di informazione sullo spazio, in onda su Rainews24 ogni giovedì intorno alle 15.30 e in replica notturna su RAI 3. E’ membro della International Astronomical Union (IAU) e fa parte della Commissione Regionale per l’Orientamento Universitario dell’Ufficio Scolastico Regionale della Lombardia.

 _______________________________________

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 4.11.2013. Registrato sotto cronaca, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

1 Commento per “NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 5 NOVEMBRE 2013”

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 22 giorni, 0 ore, 6 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it