NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 27 SETTEMBRE 2013

6 E 7 OTTOBRE: REFERENDUM SULLA FUSIONE DEI COMUNI DI CAMPIGLIA MARITTIMA E SUVERETO

Mancano ormai pochi giorni al referendum consultivo sul comune unico Campiglia Suvereto. I cittadini dei comuni di Campiglia Marittima e di Suvereto saranno chiamati la prima domenica di ottobre ad esprimere il loro voto al Referendum popolare regionale consultivo sulla proposta di Legge regionale “Istituzione del Comune di Campiglia Suvereto”.

QUANDO SI VOTA

Le votazioni si svolgeranno, nella giornata di domenica 6 ottobre 2013, dalle ore 8 alle ore 22 e nella giornata di lunedì 7 ottobre dalle 8 alle 15.

IL QUESITO REFERENDARIO

“Siete favorevoli alla proposta di istituire il Comune di Campiglia Suvereto, per fusione dei Comuni di Campiglia Marittima e Suvereto di cui alla proposta di legge n. 237 (Istituzione del Comune di Campiglia Suvereto, per fusione dei comuni di Campiglia Marittima e Suvereto)?”

Chi è favorevole alla nascita del nuovo comune deve votare “Sì”

Chi è contrario alla nascita del nuovo comune deve votare “No”

CHI PUÒ VOTARE

Hanno diritto di voto i cittadini italiani iscritti nelle liste elettorali del Comune di Campiglia M.ma e del Comune di Suvereto che avranno compito il 18° anno di età entro il 6 ottobre 2013 (nati a tutto il 6 ottobre 1995). Possono inoltre votare i cittadini dell’Unione europea che votano per l’elezione del sindaco e i cittadini extracomunitari e apolidi che abbiano fatto richiesta nei termini previsti dalla legge.

DOVE SI VOTA

Si vota nelle 13 sezioni elettorali distribuite nei centri abitati di Campiglia M.ma, Cafaggio e Venturina. Il numero e l’indirizzo della sezione elettorale presso la quale recarsi sono indicati sulla tessera elettorale.

CHE COSA OCCORRE PER VOTARE

Per votare è necessario presentarsi al seggio con la tessera elettorale e un documento d’identità. Chi abbia smarrito o non abbia la tessera elettorale per vari motivi, può rivolgersi all’ufficio elettorale comunale (Tel. 0565839305-307).

_____________________

BALNEARI: PD, DA GOVERNO IMPEGNO IMPORTANTE PER FUTURO DEL SETTORE

Durante l’incontro del 26 settembre a Roma, convocato dal sottosegretario Baretta con le associazioni degli operatori del settore balneare, ecco cosa hanno dichiarato Anna Giacobbe, Franco Vazio, Silvia Velo e altri deputati del Pd.

«Il governo riaprirà a livello comunitario la discussione sulla Direttiva Servizi per sostenere la specifica qualità di quel settore in Italia. Pensiamo, intanto, a soluzioni legislative che non contrastino con il dettato comunitario, ma siano in grado di dare certezze agli operatori, premiando e incentivando la capacità di investimento, la qualità dei servizi, il contributo che devono e possono dare alla tutela e alla valorizzazione di un bene pubblico molto importante loro affidato, le nostre spiagge».

_____________________________

NUOVI CORSI DEL TEATRO DELL’AGLIO

La drammatizzazione e l’espressione corporea nel teatro, nel cinema e in altre performance: sarà questo il filo conduttore dei laboratori per adulti e bambini tenuti da un team di esperti del Teatro dell’Aglio.

Un percorso che passa dalle tecniche d’impostazione vocale all’uso del corpo approfondendo, oltre che le forme teatrali più tradizionali su canovaccio o copione, anche l’improvvisazione e il doppiaggio. Quest’anno, sia i corsi per bambini (dai 6 ai 10 e dagli 11 ai 14) che per adulti si terranno presso la sede “Prendi l’arte e mettila ovunque” di via Garibaldi 21, a Piombino. La lezione di prova gratuita si terrà venerdì 18 ottobre alle ore 18 per i bambini dai 6 ai 14 e alle 21 per gli adulti.

______________________________

SECONDA EDIZIONE PER “L’ITALIA, PAESE CRISTIANO?”

L’ editrice La Bancarella annuncia che è esaurita la 1ª ristampa della 2ª edizione del libro di Andrea Panerini “Italia, paese cristiano?”.

“È per noi una grande soddisfazione che il libro abbia venduto così tanto” chiosa Enrico Beni, Direttore della Casa editrice. L’Italia è un paese cristiano? Lo è mai stato? È questo l’interrogativo che Panerini pone nel suo libro. Sotto tanta retorica si scoprono molte vergogne e molti scheletri nell’armadio. Questo volume, lungi dal dare un programma politico o dal fare facile populismo, cerca di fissare i veri “punti irrinunciabili” per un cristiano che vive in Italia attraverso la visione di una nazione più giusta, laica e solidale. “Italia, paese cristiano?”, Piombino, La Bancarella, 2012, euro 9.00, ISBN978-88-6615-049-7, prefazione di Daniele Garrone.

“Italia, paese cristiano?”, Piombino, La Bancarella, 2012, euro 9.00, ISBN978-88-6615-049-7, prefazione di Daniele Garrone

_____________________________

L’ASSESSORE PEDRONI COMMENTA LA LETTERA APERTA DEL SINDACO ANSELMI AL GOVERNO

Riceviamo e pubblichiamo integralmente.

«L’intervento del Sindaco Anselmi, con relativo appello al Governo, non solo è pienamente condivisibile, ma evidenzia senza alcuna drammatizzazione, una situazione che rischia di diventare una tragedia sociale di enormi proporzioni. Nel Piano Industriale si prospettano alcune soluzioni che però non garantiscono continuità produttiva ed attuali livelli occupazionali. Il forno elettrico da solo, in sostituzione dell’area a caldo, non è assolutamente risolutivo dimezzerebbe gli occupati diretti ed indiretti, credo che sia  una prospettiva da respingere con forza anche perché non garantirebbe la gamma produttiva che caratterizza lo stabilimento.

Un progetto che invece è molto interessante è quello che vede un sistema combinato forno elettrico e Corex. Doppiamente valido sia per la produzione in qualità e quantità, sia per l’impatto ambientale che vedrebbe il superamento della cokeria e dell’altoforno. Sarebbe una grande risposta in termini di innovazione tecnologica. I finanziamenti da attivare sono anche di natura europea e non solo, e legati all’innovazione.

Se questa è la strada tutto però va realizzato con lo stabilimento in marcia, quindi mantenendo l’altoforno acceso perché chi esce dal mercato siderurgico difficilmente ci rientra. La siderurgia è ancora un settore strategico? Penso proprio di si, quindi il Governo deve intervenire celermente e con decisione. Uno scenario diverso farebbe precipitare l’economia della Val di Cornia con la perdita di migliaia di posti di lavoro e condannerebbe la nazione a diventare un paese totalmente importatore di prodotti siderurgici.
Gli errori vengono da lontano e mi riferisco alle privatizzazioni dei primi anni novanta con la totale uscita dello Stato dal settore siderurgico, ma non è detto che oggi non ci sia la possibilità di rimediare, occorre crederci volontà chiare e tempi certi».

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 27.9.2013. Registrato sotto cronaca, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

1 Commento per “NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 27 SETTEMBRE 2013”

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 28 giorni, 13 ore, 24 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it