NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 12 SETTEMBRE 2013

M5S: A PIOMBINO XXII MEETUP REGIONALE TOSCANO

Piombino (LI) – Domenica 15 Settembre 2013, a Piombino, si svolgerà il “XXII MEETUP REGIONALE TOSCANO”, un evento in cui tutti i MoVimenti 5 Stelle della Regione Toscana si incontrano per discutere dei problemi di ambito regionale. Riceviamo e pubblichiamo il comunicato del Movimento 5 Stelle Piombino in merito all’evento.

«Per noi rappresenta motivo di orgoglio poter avere nella nostra città ciò che è considerato il coordinamento regionale dei vari Meetup locali, e per “Meetup locali” intendiamo tutti i singoli gruppi che gestiscono e compongono la vita politica del Movimento Toscano, portando a Piombino attivisti a 5 Stelle da tutta la Regione. I lavori assembleari sono stabiliti attraverso la condivisione di un preciso ordine del giorno, che vede, durante la mattinata, argomenti di scuola politica, mentre nel pomeriggio si svolgeranno i tavoli di lavoro regionali relativi a varie tematiche da approfondire.

Arricchirà ancor di più l’evento, già molto corposo grazie ai numerosi Meetup che vi prederanno parte, anche la presenza di 9 Portavoce toscani al Parlamento Italiano: Bottici, Paglini, Bencini, Romani, Bonafede, Segoni, Gagnarli, Artini e Baldassarre. Sarà possibile conoscere i Portavoce dopo la pausa pranzo, durante una passeggiata assieme a tutti gli attivisti presenti, in cui mostreremo loro la nostra Piazza Bovio.

Per informazioni a riguardo scrivere a: info@piombino5stelle.it oppure telefonare al numero: 366.1470306».

MOVIMENTO 5 STELLE PIOMBINO

______________________

IL MUSEO ARCHEOLOGICO DEL TERRITORIO DI POPULONIA DIVENTA MUSEO DI RILEVANZA REGIONALE

Piombino (LI) – Un importante riconoscimento è stato attribuito in questi giorni dalla Regione Toscana al Museo archeologico del Territorio di Populonia, accreditato con la qualifica di Museo di Rilevanza Regionale. Lo strumento dell’accreditamento, introdotto con la legge regionale 21/2010, è nato dall’esigenza di una selezione più rigorosa di quelle istituzioni culturali che valorizzano il patrimonio culturale della Toscana. L’obiettivo della procedura istituita dalla Regione è infatti quello di premiare quegli istituti che garantiscono la valorizzazione del patrimonio culturale, attraverso attività continuative di spessore scientifico e culturale, attraverso l’innovazione nelle forme di gestione e nella comunicazione museale e promuovendo la cooperazione fra enti locali e altri soggetti pubblici e privati.

Con Decreto n. 3245 del 13 agosto 2013 è stata pubblicata la lista dei musei riconosciuti per il triennio 2012-2015; tra i 29 musei candidati quest’anno, solo 13 hanno ottenuto l’accreditamento e tra questi è incluso anche il Museo archeologico del Territorio di Populonia. Uno scoglio difficile e un riconoscimento importante, se si considera che degli oltre 500 musei presenti sul territorio toscano, meno di 60 sono riusciti ad ottenere la certificazione.

“Un riconoscimento importante, perché attribuito sulla base di rigorosi criteri di selezione, e che premia i molteplici sforzi che nel corso di questi anni sono stati compiuti per innalzare gli standard di qualità del Museo – afferma l’assessore alla cultura Ovidio Dell’Omodarme –  Un atto che consente inoltre di accedere ai bandi di finaziamento regionale, offrendoci pertanto l’opportunità di proseguire ulteriormente sulla strada della valorizzazione di questa importante realtà museale della città”.

Tra i criteri da soddisfare per rientrare tra i musei riconosciuti, oltre alla necessità di avere un regolamento (che nel caso del Museo archeologico è affiancato da statuto e carta dei servizi) e un direttore, ricordiamo l’importanza di garantire un congruo orario di apertura, l’abbattimento delle barriere fisiche e culturali, costanti attività di didattica, ricerca e catalogazione, così come quella di proporre progetti, mostre, animazioni ed eventi, anche attraverso l’adesione alle iniziative regionali di promozione culturale, volte ad avvicinare diverse tipologie di pubblico.
Il museo archeologico inoltre, come tutte le strutture del Sistema dei Parchi, garantisce, attraverso appositi questionari, la customer satisfaction nei confronti del pubblico.

Tutti i criteri elencati rientrano fra quelli previsti dall’Atto di indirizzo sui criteri tecnico-scientifici e sugli standard di funzionamento e sviluppo dei musei (D.M. del 10 maggio 2001); punto di forza del Museo archeologico del Territorio di Populonia, infatti, è stato proprio l’alto livello di corrispondenza agli standard qualitativi richiesti dal MiBAC e dalla Regione Toscana.

«Dopo la 2^ Registrazione EMAS dell’intero sistema dei parchi e dei musei, il premio del Paesaggio della Convenzione Europea, le Bandiere Blu lungo i parchi costieri per le quali la Soc. Parchi è partner fondamentale, la notizia dell’accreditamento del Museo di Cittadella a Museo di Rilevanza Regionale è un’ulteriore testimonianza della politica che la società ha  portato avanti in questi anni – afferma il presidente della società dei Parchi Luca Sbrilli – e che mira soprattutto alla qualità dei servizi culturali e ambientali. In un momento difficile, con scarse risorse finanziarie, tali obiettivi sono possibili solo attraverso una politica aziendale determinata e un coinvolgimento di tutti gli operatori che sanno rispondere con grande professionalità. Ancora una volta la Parchi ottiene riconoscimenti di alto profilo contribuendo in tal modo ad aumentare la qualità e l’immagine del nostro territorio».

______________________

SAN VINCENZO:  DAL 16 SETTTEMBRE ESUMAZIONI AL CIMITERO COMUNALE

Da lunedì 16 settembre inizieranno le operazioni di esumazione del campo a terra OZ 1 all’interno del cimitero comunale.

Le operazioni di esumazione riguarderanno 30 tombe le cui concessioni risultano scadute così da poter rendere disponibile nuovamente il campo per le nuove inumazioni.

________________________

CAMPIGLIA: L’ASSESSORE PEDRONI INTERVIENE SULLA DURATA DELLE VACANZE ESTIVE

Riceviamo e pubblichiamo integralmente.

«Credo che sia necessaria una riflessione in merito al turismo. La nostra zona, la Val di Cornia, ha avuto in questa stagione una conferma importante riguardo ai flussi turistici. Si è registrata un’importante presenta sia nazionale sia straniera, nonostante la crisi pesante e la mancanza di prospettive serie che ci circondano. In particolar modo nel nostro comprensorio la situazione di grande incertezza del polo siderurgico, la drammaticità in cui versano le piccole e medie imprese, sono un grande problema da dover affrontare e risolvere velocemente. La nostra offerta turistica comincia ad essere sempre più apprezzata, ormai il luogo comune che i turisti sono obbligati a passare di qua per andare all’Elba, ma non si fermano, appartiene al passato. Il nostro territorio infatti è molto gradito per tutto ciò che offre, dal mare alla collina, all’enogastronomia di qualità, ai parchi ai borghi storici alle terme. Abbiamo i presupposti per diventare un esempio di economia mista dove industria e turismo convivono naturalmente cercando di innovare l’industria e incrementare il turismo. Poi occorrono accorgimenti che portino ad allungare al massimo la stagione. Settembre sta diventando, a causa anche delle mutazioni climatiche, il miglior mese estivo ed è quindi necessario calibrare su questo dato il calendario scolastico. Forse sarebbe preferibile rinunciare a qualche ponte e ridurre un po’ le vacanze nei periodi invernali per portare l’apertura  dell’anno scolastico alla fine di settembre. Credo che tutto ciò che può contribuire a sviluppare l’economia vada sperimentato seriamente ed ogni idea indirizzata in tal senso debba essere analizzata».

 

Paolo Pedroni

Assessore attività produttive

 

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 12.9.2013. Registrato sotto cronaca, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

1 Commento per “NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 12 SETTEMBRE 2013”

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    54 mesi, 18 giorni, 8 ore, 28 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it