NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 9 GIUGNO

COMITATO PER IL SI: «CAMPIGLIA-SUVERETO, UN COMUNE TUTTO NUOVO»

Il comitato per il SI alla fusione tra Campiglia e Suvereto comincia a diffondere e  illustrare le proprie proposte per i servizi ai cittadini. Riceviamo e pubblichiamo integralmente.

«Come sarà organizzato il Comune Unico? Intanto, anche se potrebbe sembrare quasi banale precisarlo,  tutti i cittadini, indipendentemente dalla loro residenza, hanno gli stessi diritti e gli stessi servizi. A Venturina, Suvereto e Campiglia vi saranno uffici identici tra loro, utilizzabili a scelta da tutti i cittadini per il servizio richiesto, dalla A di anagrafe alla T di tributi.

L’accesso dei cittadini ai servizi potrà avvenire di persona nelle ore di ufficio per 5 giorni alla settimana, per via telematica con posta elettronica (24/24 h), telefonicamente attraverso numero verde gratuito (8/24 h). La riposta, a scelta del cittadino, potrà esser data direttamente allo sportello,  per posta, via mail  e per SMS. Dove non ancora istituiti si avvieranno nuovi servizi di pagamento per via telematica di tutti gli oneri (versamenti, multe, rette ecc.); interrogazioni per via telematica a tutti i servizi con obbligo di risposta entro tre giorni lavorativi.

Si dovrà istituire la figura del tutore del cittadino,  cioè un funzionario che si faccia carico del problema del cittadino nei confronti della Pubblica Amministrazione e ne assuma il patrocinio. Sul versante delle imprese il Comitato Sì Fusione propone lo Sportello unico per le imprese (ubicato in ogni sede) i cui addetti saranno responsabili di seguire l’iter della pratica, divenendone i tutori, fino alla sua conclusione mantenendo i necessari contatti con l’impresa.

E’ anche necessaria la  semplificazione dei regolamenti Comunali, in stretto collegamento con le Organizzazioni di rappresentanza, favorendo l’autocertificazione ed assumendo il principio di fiducia nei confronti dei cittadini e delle imprese, salvo prova contraria. Giungiamo alle attività istituzionali e di rappresentanza (riunioni del Consiglio Comunale, cerimonie pubbliche ecc.) si svolgeranno, alternativamente, nelle due sedi storiche di Campiglia e Suvereto.

Il Comitato propone anche una stima delle risorse necessarie valutando che per questi  obbiettivi siano necessari  30.000 € relativi alla organizzazione dei dati (intranet) e 10.000 € per l’aggiornamento del personale. La copertura sarà con i fondi erogati dalla Regione Toscana per favorire la fusione tra i Comuni e che ha costituito il sistema TIX per il supporto telematico».

______________________

LUCCHINI: LUNEDI’ LA PROTESTA DEI TIR

Piombino (LI) – “Trasportounito” ha comunicato che gli autotrasportatori di prodotti siderurgici hanno organizzato una protesta per lunedì 10 giugno prossimodavanti ai cancelli della Lucchini di Piombino per manifestare contro i pagamenti bloccati ormai da un anno e mezzo.

La decisione è stata presa dopo gli incontri con il Ministero dello Sviluppo Economico e con i responsabili dell’azienda, non essendoci stato di fatto nessun risultato concreto.

La protesta si protrarrà per una sola giornata ma, come ha specificato “Trasportounito”, potrà accadere che l’astensione si ripeta e si prolunghi in caso di mancate risposte. La Lucchini Spa, in amministrazione straordinaria, ha bloccato i pagamenti dei corrispettivi del 2012, mettendo in forte difficoltà decine di imprese di autotrasporto.

_____________________

IL PARCO DELL’ARCIPELAGO APRE IL NUOVO CENTRO VISITE A PIANOSA

Un grande evento a Pianosa cui saranno presenti numerose autorità: il giorno 29 giugno 2013 avverrà l’inaugurazione della Casa del Parco. L’edificio demaniale, grazie a fondi messi a disposizione dal Ministero dell’Ambiente, è stato restaurato e d’ora in poi potrà accogliere il pubblico che sbarca nella candida isola il cui accesso è regolamentato dal Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano per motivi di tutela.

Per festeggiare questo evento, grazie alla preziosa collaborazione dei Musei Civici di Reggio Emilia e della Soprintendenza per i Beni Archeologici della Toscana si aprirà la mostra archeologica RITORNO A PIANOSA e sarà inoltre possibile visionare gli scavi della Villa di Agrippa con il supporto del Comune di Campo nell’Elba.

Il titolo della mostra ha un preciso significato: per la prima volta infatti i reperti scavati da Pianosa e custoditi a Reggio Emilia, dopo oltre cento anni, ritorneranno nella loro terra d’origine. Questa vicenda è collegata alla realizzazione della colonia penale agricola avviata nel XIX secolo. Nel 1871, l’allora direttore del carcere, il reggiano Leopoldo Ponticelli, invitò il  conterraneo don Gaetano Chierici a studiare i reperti archeologici che stavano venendo alla luce con la costruzione delle strutture detentive. Fu così che il Chierici fece due spedizioni di ricerca sull’isola. Con grande perizia eseguì il rilievo dei resti della Villa romana di Agrippa, si interessò alla rete di cunicoli delle catacombe, scavò entro le grotte recuperando resti di antiche faune ed esaminò siti ricchi di strumenti litici delle prime culture umane insediate quando Pianosa era probabilmente ancora collegata alla terraferma. Tutti i materiali furono così trasferiti a Reggio Emilia dando vita all’importante nucleo collezionistico archeologico dei Musei Civici.

Per tutta l’estate il Centro Visite sarà aperto con un animatore che potrà offrire materiale illustrativo, vendere libri e manuali sul patrimonio naturale e fornire informazioni.

L’accesso a Pianosa è regolamentato e a numero chiuso. L’isola si raggiunge ogni giorno con un’imbarcazione di linea dal porto di Marina di Campo sull’Elba mentre al martedì vi è anche il collegamento Toremar che parte da Piombino con scalo a Rio Marina. Sull’isola è attivo un punto ristoro e vi è una limitata capienza ricettiva. Per i dettagli sulla fruizione bisogna controllare il sito  www.islepark.it

__________________________

VENTURINA: DIVIETO DI SOSTA E SENSO UNICO ALTERNATO IN VIA DELLA STAZIONE

Campiglia M.ma (LI) – In seguito a lavori di asfaltatura in via della Stazione a Venturina, è stata emessa un’ordinanza dirigenziale per regolamentare il traffico e la sosta a partire da lunedì 10 giugno.

Questa la regolamentazione: dalle 6.00 di lunedì 10 giugno prossimo, fino al termine delle operazioni di asfaltatura dell’area di parcheggio dei veicoli a margine del tratto di Via della Stazione (lato monte), compreso tra il civico n. 14 e l’ex albergo “5 Lecci”, viene istituito il divieto di sosta permanente (0/24) con rimozione coatta, su ambo i lati dell’intero tratto di Via della Stazione sopra indicato.

Viene inoltre istituito il senso unico alternato di marcia, con precedenza per i veicoli in circolazione di Via della Stazione con senso di marcia Stazione FS / Venturina, in corrispondenza del cantiere operativo che la ditta “FRASSINELLI Srl”, aprirà, di volta in volta, in relazione all’avanzamento dei lavori.

__________________________

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 9.6.2013. Registrato sotto cronaca, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

1 Commento per “NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 9 GIUGNO”

  1. Rossano Pazzagli

    Quindi, stando a quanto scrive il Comitatio del Si, il comune unico significherebbe duplicazione di uffici identici, qualche funzionario aggiuntivo e un po’ di internet in più. Tutta qui l’innovazione? è questo il grande progetto? In compenso il comune di Suvereto non esisterebbe più, unico comune della provincia di Livorno a sparire. L’esperienza indica che i comuni piccoli costano meno e sono più efficienti (efficienza data dalla vicinanza ai cittadini e al territorio), mentre i comuni grandi sono più costosi, meno trasparenti e meno efficienti. Ci sono soluzioni migliori per difendere i servizi e dare opportunità al territorio: infatti la quasi totalità dei comuni toscani ha scelto l’unione o l’associazione di funzioni, come suggerisce la legge, non la fusione. La strategia corretta è quella di restare autonomi e lavorare insieme, coniugando efficienza e democrazia, partecipazione e rappresentanza.

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    54 mesi, 27 giorni, 12 ore, 23 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it