NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 2 GIUGNO 2013

“CAMPIGLIETO”: FIOCCANO I COMMENTI PER L’UNIONE CAMPIGLIA-SUVERETO

Riceviamo e pubblichiamo un nuovo commento alla possibilità dell’unione tra i Comuni di Campiglia e Suvereto.

«Anche a livello di consiglio regionale abbiamo espresso, grazie alla Capogruppo Sgherri, la non  condivisione di fusioni parziali e sconclusionate e non omogenee come quelle di soli due comuni di un area, come nel caso fra le altre di quella di Suvereto e Campiglia». Così Alessandro Favilli, segretario della federazione di Piombino Val di Cornia di Rifondazione Comunista. Monica Sgherri, capogruppo in Regione di Federazione della Sinistra – Verdi ricorda infatti come abbia espresso (pur non potendo essere in aula al momento del voto) questa posizione con chiarezza nel comunicato a seguito della discussione in aula di numerose proposte di avvio iter per la fusione di Comuni, martedì scorso, in coerenza per altro con quanto sostenuto anche nel consiglio precedente, quando si erano affrontate fusioni di comuni quali San Piero a Sieve e Scarperia.

«In quel comunicato – ricorda Sgherri – esordivo affermando che non ci piacciono i matrimoni di solo interesse. Non ci convince quindi come sono state portate le proposte di fusione dei Comuni che sono giunte oggi in aula. Sottolineo quindi – prosegue Sgherri – come una riforma così importante dei dimensionamenti comunali – capace di tenere insieme rappresentanza, rappresentatività, identità culturali oltre che aspetti di risparmio – avrebbe dovuto vedere la Regione promuovere un progetto di riforma a tutto campo che valorizzasse e partisse proprio dalle identità culturali e territoriali, quindi armonico per un intera area, da condividere con tutti i comuni. Così da non veder arrivare mini riforme del tutto parziali, casuali, farraginose e avulse dal contesto dove andrebbero ad inserirsi, come anche nel caso della sola fusione di Campiglia e Suvereto».

Alessandro Favilli, conseguentemente, sottolinea «come questa posizione chiara – e reiterata nel tempo – faccia emergere che, se sono assolutamente condivisibili le motivazioni che hanno portato il Consigliere FdS Verdi in Regione Paolo Marini ad un voto contrario solo alle delibere – fra tutte quelle all’attenzione del Consiglio Regionale martedì scorso – per la fusione dei due Comuni della Lunigiana, siamo di fronte ad un voto certo assolutamente legittimo ma parziale e  quindi personale. Siamo di fronte – conclude Favilli – ad una mancanza di un principio generale che doveva essere indicato a livello regionale e condiviso poi con i territori, una riforma armonica che non c’è e i cui esiti sono quindi negativamente conseguenti e che non potranno essere certo raggiunti un pezzo alla volta, cominciando dalla fusione di due soli Comuni».

____________________________

RIFIUTI ZERO: UN INCONTRO A VENTURINA

Martedì 4 giugno alle ore 21:00 alla Saletta Comunale “La Pira” Venturina (LI), si terrà una Serata incontro per la promozione e la diffusione delle buone pratiche nella gestione dei rifiuti, nella quale i cittadini e le istituzioni possono discutere e confrontarsi in merito a questo tema fondamentale per il presente e per il futuro.

Saranno presenti i relatori: Filippo Nogarin, del comitato promotore Legge Rifiuti Zero; Ubaldo Giardelli, comitato NO inceneritore di Scarlino.

Si parlerà della legge Rifiuti Zero, delle tematiche ambientali della nostra zona, delle opportunità lavorative e sostenibili dei Centri di Riciclo Riuso e tanto altro ancora.

_____________________

VENTURINA: UNA MOSTRA DEDICATA AI BAMBINI DELLA SCUOLA “ARCOBALENO”

Lunedì 3 giugno presso la saletta comunale “ G. La Pira” di Venturina si terrà una piccola esposizione dei lavori eseguiti  dai bambini e dalle bambine di cinque anni delle sezioni Gialla, Verde, Viola della scuola dell’infanzia Arcobaleno insieme alle quattro classi prime delle scuole Marconi e Altobelli, dal titolo “Impara l’arte e mettila…….in mostra”.

Sarà aperta dalle ore 8,30 alle ore 16 per le visite didattiche e dalle ore 16 alle ore 18,30 per il pubblico. Questa mostra rappresenta la conclusione della prima parte del progetto “Un anno con l’arte” avviato alla scuola dell’infanzia alcuni anni fa e che da quest’anno scolastico è diventato progetto di continuità tra le scuole pubbliche  di ogni ordine e grado di Venturina.

L’obiettivo finale  era la prosecuzione della pittura del muro esterno della scuola Arcobaleno da parte dei bambini di cinque anni, delle classi prime elementari e delle classi prime della scuola media Carducci; «naturalmente con la consueta , fattiva e  splendida attività  dell’Accademia delle Belle Arti di Firenze con il prof. Saverio Vinciguerra ed i suoi bravissimi  allievi e collaboratori – dicono le insegnanti dell’Arcobaleno-  Problemi finanziari ci hanno fatto rinviare a settembre quest’ultima parte del progetto ,che continuerà comunque nei prossimi anni , con le modalità che saranno decise fra i docenti, il comune di Campiglia M.,l’accademia  delle belle Arti, l’Asiu, l’asl, ed altre associazioni del territorio . Un ringraziamento particolare va all’Asiu che ci ha dato un contributo fornendoci del materiale  didattico».

«La nostra finalità principale è quella di far conoscere ai bambini ed ai ragazzi la bellezza dell’arte in tutte le sue forme – sostengono le insegnanti – da contrapporre a tutto il brutto che si vede sui muri delle nostre scuole al quale si rischia di assuefarci ; dovremo comunque  trovare una risposta a questo bisogno espresso dai ragazzi più grandi e, allo stesso tempo ,farli diventare parte attiva di questo percorso».

____________________

COPPOLA (UDC): «ASL 6, UN’USCITA POCO DIGNITOSA»

Riceviamo e pubblichiamo integralmente.

L’Asl livornese è immediatamente tornata ad elevati livelli di qualità, nonostante la bocciatura del Mes, ed a certificarlo è l’assessore regionale competente.

Vi è qualcosa che non quadra in questa vicenda, pertanto sarebbe opportuno capire cosa stia accadendo.

Se il Mes ha rilevato una situazione deficitaria per quel che riguarda solo alcuni parametri, come emerge da precise affermazioni del Direttore del laboratorio Management del Sant’Anna sarebbe opportuno che vi fosse una maggiore precisazione, visto che tali rilievi saranno propedeutici per il fondo di riequilibrio che destinerà le risorse alle aziende sanitarie locali.

Sinceramente ci sembra che si stia tentando di coprire le polemiche sollevate tentando di sviare il dibattito dalla questione principale.

A questo punto si deve andare fino in fondo e chiarire definitivamente attraverso analisi precise e non strumentali quale sia la situazione reale dell’Asl 6, anche sotto il profilo finanziario, visto che anche in quel senso vi sono precise perplessità.

I tagli sono stati evidenti e la riorganizzazione delle unità non ha lasciato scampo a soluzioni radicali che hanno messo in seria difficoltà il settore e gli operatori.

Sulla questione assenteismo è opportuno fare una riflessione ad ampio raggio anche se è un po’ troppo comodo tirare in ballo questa questione dall’oramai ex  Direttore Generale Calamai proprio alla vigilia del suo congedo.

Se la situazione è così grave, certamente vi è anche responsabilità di chi ha guidato l’azienda e non ha saputo intervenire fin dall’inizio in modo adeguato».

 

Luigi Coppola

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 2.6.2013. Registrato sotto cronaca, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    39 mesi, 0 giorni, 1 ora, 30 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it