NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 28 MAGGIO 2013

PIOMBINO: CORSI ESTIVI DI LINGUE ALLA PRO LOCO

Piombino (LI) – La Pro Loco di Piombino ha messo in cantiere una serie di corsi per questa estate, affinché non sia di solo mare e relax, ma che abbia anche un “pizzico” di cultura in orari compatibili col divertimento.

Tra i primi corsi che saranno avviati c’è quello di Spagnolo, al quale seguirà a breve quello di inglese e due corsi di musica e filosofia del pensiero. I corsi si terranno presso la sede operativa dell’associazione situata in Via XX Settembre a Piombino.

Il corso di spagnolo prevede due lezioni alla settimana, di un ora e mezzo ciascuna, il martedì e il venerdì dalle 18.30 alle 20.00, e costa solo 60 euro al mese. Sono previsti sconti per chi fa più corsi, tra quelli programmati dall’associazione. Il corso di spagnolo primo livello ha una durata di tre mesi e inizio martedì 18 giugno e termine venerdì 27 settembre.

Anche il corso di inglese primo livello prevede due lezioni alla settimana di un ora e mezzo ciascuna, il lunedì e il giovedì dalle 18.30 alle 20.00, sempre al prezzo di 60 euro al mese. Il corso ha una durata di tre mesi e inizio lunedì 17 giugno e termine giovedì 26 settembre.

Tutti gli interessati devono contattare quanto prima l’associazione inviando una email all’indirizzo info@prolocopiombino.it oppure chiamando i numeri 347-3521002 (Giuseppe) oppure 338-4975948 (Emilio). E’ possibile iscriversi anche presso la sede legale dell’associazione, presso lo Studio Pelagatti in Via Giordano Bruno n°22 a Piombino.

______________________________

LA REGIONE TOSCANA RILANCIA I PAAS PER AVVICINARE I CITTADINI AL WEB

Aiutare i toscani a muoversi meglio nella galassia web, seminare competenze digitali, venire incontro ai bisogni di chi prova disagio in una civiltà sempre più de-materiale, fare da angelo custode a chi si smarrisce davanti a una password. Servono a questo i PAAS (Punti di Accesso Assistito ai Servizi) che già operano in tanti centri, grandi e piccoli, della Toscana e che adesso la Regione intende rilanciare, migliorandone la qualità, attraverso una specifica procedura di accreditamento.

E’ infatti appena uscito un avviso pubblico che contiene le regole per rilanciare, attraverso l’accreditamento, i PAAS. La novità sta nell’apertura al privato (volontariato, terzo settore, cooperazione sociale, associazionismo). Fino ad ora, infatti, erano solo gli enti pubblici a poter lanciare i PAAS. Il bando resta attivo per due anni: i soggetti privati che intendono presentare domanda devono comunque aver raggiunto un accordo con il proprio Comune.

«Vogliamo rafforzare la rete di PAAS – sottolinea Stella Targetti, vicepresidente della Regione Toscana con delega all’Innovazione – per continuare il contrasto con il digital divide: i PAAS nascono infatti per supportare i cittadini che hanno difficoltà ad accedere ai servizi on-line, nell’ottica di far diventare l’accesso alla Rete un diritto di tutti».

Per ottenere l’accreditamento, ogni PAAS dovrà avere una dotazione minima di hardware (2 pc, una stampante, un lettore smart card, un collegamento ADSL ad almeno 4 Mbyte), garantire almeno 6 ore settimanali di apertura minima anche serale, assicurare assistenza agli utenti durante le aperture, avere persone in grado di facilitare i cittadini, garantire la diffusione di tutti i servizi on-line delle amministrazioni pubbliche, garantire interventi pubblici almeno semestrali di alfabetizzazione informatica, non avere barriere architettoniche. Obiettivo dell’operazione: disporre di PAAS realmente operativi, in grado di erogare un servizio qualitativo, diffusi sull’intero territorio, dove ogni cittadino possa trovare gratis risorse tecnologiche e assistenza mirata nella cittadinanza digitale.

Chi è interessato a presentare domanda di accreditamento (procedura rigorosamente on-line) può trovare qui il modulo e tutte le informazioni: www.regione.toscana.it/agendadigitale

________________________

NUOVI APPUNTAMENTI PER  IL M5S PIOMBINO

Piombino (LI) – Il Movimento 5 Stelle Piombino invita ai cittadini a partecipare ai prossimi 3 incontri organizzati dal movimento. Vediamoli insieme.

Il giorno Martedì 28 Maggio 2013 alle ore 21.00 presso la sala dell’Associazione LOTUS in via Oberdan 15, si terrà la riunione del M5S PIOMBINO aperta a tutti i cittadini, i quali potranno partecipare attivamente ai Tavoli di Lavoro tematici.

Il giorno Mercoledì 29 Maggio 2013 in Corso Italia angolo via Ferrer dalle ore 9.00 alle 12.30, si terrà il banchetto per l’iniziativa “Programma Insieme” dove tutti i cittadini potranno partecipare con idee e proposte alla creazione del programma del M5S PIOMBINO.

Infine  gli interessati che vogliano firmare a favore dell’iniziativa di legge popolare “RIFIUTI ZERO” possono recarsi possibile recarsi presso l’URP di Piombino (Ufficio Turistico al fianco del Comune) tutti i giorni dal Lunedì al Venerdì dalle 9.00 alle 13.00 e il Mercoledì pomeriggio dalle 15.30 alle 17.30.

_____________________________

VENTURINA: LAVORI IN VIA CERRINI. SENSO UNICO ALTERNATO

Sono cominciati i lavori di riqualificazione in via Cerrini affidati in appalto a una ditta esterna. Le opere di riqualificazione riguardano entrambi i lati del tratto di Via E. Cerrini, compreso tra il fosso Corniaccia e il civico n. 148 della medesima via, e richiedono la regolamentazione della sosta e del transito veicolare fino al termine dei lavori. Via Cerrini, pur essendo una delle principali arterie di scorrimento veicolare di Venturina, presenta una carreggiata di modesta larghezza pertanto per la durata dei lavori non può essere mantenuto il traffico nei due sensi.

La polizia municipale ha emesso un’apposita ordinanza in cui prescrive l’istituzione del divieto di sosta nel tratto di volta in volta interessato dal cantiere e il senso alternato di marcia nello stesso tratto. E’ a cura della ditta esecutrice la disposizione della segnaletica necessaria. Il traffico intenso di via Cerrini, essendo questa la principale via d’accesso alla stazione ferroviaria e arteria collegata allo svincolo delle 4 corsie per piombino e la variante Aurelia, può subire dei rallentamenti che, anche se di pochi minuti, potrebbero influire sull’orario di arrivo alla stazione. In questo periodo pertanto, chiunque debba recarsi alla stazione ferroviaria, deve tener conto di un tempo di percorrenza leggermente più lungo del solito.

Il progetto prevede nuovi marciapiedi e luci, sostituzione alberi, e due attraversamenti pedonali rialzati.

«Il progetto prevede il rifacimento del tratto di marciapiede sul lato nord della strada, dall’attraversamento del fosso Corniaccia fino all’incrocio con via Sicilia, molto dissestato a causa delle radici degli alberi, che vengono abbattuti per evitare il ripresentarsi di tale problematica» come spiegano all’ufficio tecnico. Ma questi alberi, che non si poteva evitare di abbattere, saranno sotituiti nel mese di ottobre con altri adatti alla collocazione stradale, caratterizzati da radici che vanno in profondità e non in superficie. E’ prevista quindi la demolizione dei tratti di marciapiede con pavimentazione in asfalto e alla loro ricostruzione con betonelle. Nei tratti di marciapiede da sostituire si costruiranno delle rampe per eliminare le barriere architettoniche. L’impianto di illuminazione pubblica verrà rinnovato e interrato il cavo elettrico aereo che collega gli ultimi 4 lampioni, tra l’incrocio con via Pascoli e quello con via Indipendenza.

Inoltre è previsto il rifacimento del manto stradale e della segnaletica orizzontale del tratto finale della via, il più dissestato. Via Cerrini è una strada urbana costruita interamente critta, ad alta densità di traffico veicolare e è interessata nei due sensi di marcia dal transito indifferenziato di autovetture, autocarri e autobus di linea e ad oggi rappresenta una delle direttrici più importanti di traffico di Venturina. Poiché è contemporaneamente una via residenziale, il progettista ha introdotto un sistema di moderazione del traffico veicolare, sia per interrompere la continuità del lungo rettifilo, sia per moderare la velocità dei veicoli a motore, specialmente nella parte terminale di via Cerrini, dall’incrocio con via Sicilia al bivio di imbocco della variante Aurelia, interessata dalla presenza della succursale della scuola per l’infanzia “Arcobaleno”. In corrispondenza dell’incrocio con via Sicilia e della scuola per l’infanzia saranno quindi istallati due attraversamenti pedonali rialzati, realizzati in asfalto stampato.
______________________________

“WE DIG! WE ARCHEOLOGIA!” WEEK-END DI SCAVO ARCHEOLOGICO AL PARCO ARCHEOLOGICO DI BARATTI E POPULONIA

La Parchi Val di Cornia SpA e l’Associazione Culturale Past in Progress organizzano nell’area del Parco archeologico di Baratti e Populonia week-end di scavo archeologico, aperti a volontari e appassionati di archeologia italiani e stranieri, a famiglie con bambini tra gli 8 e i 14 anni e a chiunque voglia fare un’esperienza pratica per conoscere il mestiere dell’archeologo e comprendere i metodi della ricerca sul campo.

Le attività di scavo si svolgeranno nella suggestiva Necropoli di San Cerbone, dove la Soprintendenza per i Beni Archeologici della Toscana e l’Università di Firenze stanno conducendo campagne di ricerca archeologica.
I partecipanti saranno introdotti alla pratica di scavo e coordinati sul campo dagli archeologi del Progetto Archeodig.
Il venerdì è prevista una lezione teorica introduttiva e il sabato e la domenica l’attività di scavo. Il week-end si concluderà con la visita al Parco e al Museo Archeologico del territorio di Populonia a Piombino.

Il contributo di partecipazione è di € 100,00 per gli adulti e € 85,00 per i bambini da 8 a 14 anni. Sono obbligatori pantaloni lunghi, scarpe chiuse (tipo trekking) e guanti da giardinaggio. Si consiglia l’uso di crema solare protettiva e copricapo.

La prenotazione è obbligatoria.

I prossimi appuntamenti sono il primo e il terzo week-end di giugno: 31 maggio-2 giugno e 14-16 giugno.

_______________________________

5 STELLE CAMPIGLIA: «C.U.P.LISTE INFINITE E CITTADINI IN RIVOLTA»

Campiglia M.ma (LI) – Riceviamo e pubblichiamo integralmente.

«Nelle varie ASL al fine di facilitare le prenotazioni per le prestazioni ambulatoriali come visite specialistiche,esami diagnostici,ecc.. ha attivato una serie di centri (sportelli dei distretti socio sanitari,farmacie o tramite telefono) di prenotazione, tra loro collegati e definiti “Centro Unico di Prenotazione” (C.U.P).

La denuncia.

Questo sistema di facilitazione in realtà così strutturato è fonte di disagi innumerevoli.
Preso atto di continue lamentele da parte degli utenti ed analizzando le liste di attesa della nostra Sanità pubblica nazionale e locale, ci rendiamo conto che il lasso di tempo che passa dalla prenotazione al servizio richiesto è interminabile ,con possibili cause a volte letali.

Alla suddetta data 21.05.2013 questi sono i tempi di alcune prestazioni che un comune cittadino può richiedere ad un qualsiasi sportello C.U.P. dell’ASL numero 6.

•    Per una RISONANZA MAGNETICA LOMBO-SACRALE (sotto INAIL quindi sottoposta ad ulteriore aggravio fiscale)  bisogna attendere fino al 2-01-2014
•    Per una ECOGRAFIA ADDOME COMPLETO si va al 25-03-2014
•    Per una MAMMOGRAFIA su donna 30/35 anni per sospetto nodulo (con rischi di eventuale metastasi in caso di tumore maligno) si va al 26-04-2014
•    Per un normale RX GOMITO (con eventuale rischi di calcificazione errata) si va al 5-07-2013
•    Per ANALISI SANGUE  si va da un minimo di 10 gg con provette a carico del suddetto utente.

Le proposte.

Per poter migliorare il Servizio Sanitario Nazionale e Locale ci permettiamo di suggerire delle nozioni  molto semplici,talmente semplici che potrebbero risultare anche incomprensibili:

1)    Il cittadino deve, rivolgendosi alla struttura pubblica, servizio CUP, potersi far seguire dal medico da lui scelto, previo pagamento del Ticket Sanitario (€ 20,66), esclusivamente presso gli uffici ticket. A nessun titolo ci deve essere passaggio di soldi fra medico e paziente. Al paziente si deve dare la possibilità di poter scegliere il giorno della visita/consulenza fra quei giorni che il medico ha scelto in accordo con la struttura pubblica dalla quale dipende.

2) Gli elenchi di tutti gli ambulatori CUP devono essere appesi in forma cartacea in luogo accessibile alla consultazione da parte dei cittadini, all’ingresso dell’ospedale e di ogni singolo reparto, e ovviamente in internet.
• Tali elenchi devono indicare i giorni, e gli orari di apertura al pubblico, nonché il nominativo del
medico responsabile che, senza demandare ad altri, deve svolgere il proprio servizio.
• Il servizio deve essere aperto tutti i giorni della settimana, al fine di garantire all’utenza la più ampia        disponibilità.
Ricordo, inoltre, che il medico è un dipendente della pubblica amministrazione e come tale al servizio del cittadino. Se ogni medico, coadiuvato da un infermiere/a professionale, dedicasse almeno un’ora del proprio orario giornaliero (ore 7,36) al servizio pubblico CUP, non si creerebbero le famigerate liste d’attesa.

3) Divulghiamo: “Sono ammesse nella stessa ricetta diverse prescrizioni sino ad un massimo di n°8 purché appartenenti alla stessa branca di cui al ”nomenclatore tariffario regionale delle prestazioni di assistenza specialistica ambulatoriale nell’ambito del servizio sanitario regionale”. Deliberazione della Giunta Regionale di appartenenza.
Quindi possono coesistere nella stessa ricetta ad es. ”Visita, Ecografia, Colonscopia” per un ticket massimo di euro 46.15».

M5S Campiglia


______________________________

STILE LIBERO: «SI FACCIA L’IMPOSSIBILE PER PORTARE LA CONCORDIA A PIOMBINO»

Riceviamo e pubblichiamo integralmente.

«Si faccia tutto il possibile ed anche l’impossibile per portare la Concordia a Piombino. Per cui si inizino subito tutte le procedure per avviare rapidamente i lavori, altrimenti, come ha detto il Commissario Gabrielli, la Concordia non verrà e noi non possiamo perdere questa opportunità. Ricordo che con la nave arriverebbero  non solo 400 posti di lavoro malcontati, ma soprattutto si aprirebbero prospettive di lavoro importanti per Piombino inserendoci nel business dello smantellamento delle navi che dal 2014 si creerà per le norme europee.

Per cui, bene aver separato i lavori di infrastrutturazione del porto dalla Concordia, perché quelle opere sono indispensabili per lo sviluppo del porto al di là della nave, ma si devono trovare le altre risorse, se mancano, per realizzare il bacino di smantellamento per la Concordia e per le altre navi. Vanno trovati anche realizzando una società mista pubblico/privata od una associazione temporanea di impresa tra Autorità Portuale, Carnival Costa ed imprese locali interessate, come abbiamo suggerito in un ordine del giorno che abbiamo presentato in Consiglio Comunale e sul quale auspichiamo una larga convergenza, a partire dai nostri alleati di governo.

Società che metta le risorse per realizzare il bacino e per gestirlo successivamente, rientrando così dall’investimento necessario. Di fronte alle drammatiche problematiche della siderurgia, diversificare diventa un imperativo che non può essere disatteso e chi lo farà se ne prenderà la responsabilità di fronte ai cittadini».

Stefano Ferrini
Coordinamento Comunale Spirito Libero – Piombino

___________________________

CAMPIGLIA M.MA: PROSEGUONO LE ASSEMBLEE PUBBLICHE SU BILANCIO E FUSIONE

Il sindaco e la giunta stanno tenendo le assemblee pubbliche con la cittadinanza per presentare il bilancio di previsione 2013. Dopo la prima svolta a Cafaggio, ne seguiranno una a Campiglia, martedì 28 maggio alle ore 21 in Sala consiliare e una a Venturina, mercoledì 29 maggio alle 17.30 alla Saletta comunale in largo della Fiera.

Questi incontri con i cittadini sono anche un momento di partecipazione pubblica alla proposta di fusione tra il comune di Campiglia e quello di Suvereto, un’occasione in cui il sindaco illustra come e perché i due consigli comunali sono arrivati a questa decisione che porterà i cittadini a dire l’ultima parola nel referendum d’autunno

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 28.5.2013. Registrato sotto cronaca, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

1 Commento per “NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 28 MAGGIO 2013”

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 22 giorni, 19 ore, 11 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it