NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 6 MAGGIO 2013

COSTITUITO IL COMITATO PER IL SI’ AL COMUNE UNICO TRA CAMPIGLIA E SUVERETO

Val di Cornia (LI) – Si è costituito venerdì 3 maggio con l’incontro di autoconvocazione, il Comitato per il Sì al referendum per la nascita del nuovo Comune di Campiglia Suvereto, in calendario intorno alla fine di settembre.  Il Comitato ha cominciato a raccogliere le prime adesioni in attesa della riunione di martedì 7 maggio alle 21.00 a Suvereto con la quale si nomineranno il coordinatore e il gruppo di coordinamento. Entrambe le serate si caratterizzano per la partecipazione di cittadini residenti nei due attuali comuni.

Si formeranno, subito dopo questi due incontri costitutivi,  dei gruppi di lavoro tematici allargati  agli aderenti che, in prima battuta, apriranno un confronto con la cittadinanza allo scopo di informare sul percorso di fusione dei due comuni e a quello di raccogliere proposte e considerazioni dal tessuto sociale.

L’assemblea di Venturina è stata introdotta dai sindaci Soffritti e Pioli che hanno sottolineato di aver sentito il dovere di non sottrarsi al dare ai propri cittadini la possibilità di scegliere un percorso di cambiamento, nell’ottica di migliorare i servizi,  il rapporto tra cittadini e pubblica amministrazione e per aprire prospettive di sviluppo economico e culturale in cui ognuno porterà e valorizzerà il proprio patrimonio identitario .

Fin dal primo momento il Comitato per il Sì  si è detto convinto sostenitore di un processo di unificazione di tutta la Val di Cornia e oltre: la fusione tra Campiglia e Suvereto rappresenta quindi, in questo scenario, un primo pezzo di strada per governare attivamente le prescrizioni normative di associazione di funzioni, cui Suvereto è obbligato a procedere entro il 31 dicembre 2013, a meno che non si apra la prospettiva del comune unico.

«Associare le funzioni a un altro comune – sostiene il Comitato per il sì -significa subordinare il comune più piccolo a quello più grande con una incertezza di corrispondenza tra governanti e governati. Si verrebbero ad avere due sindaci e due consigli comunali di cui quelli del comune maggiore avrebbero la gestione dell’amministrazione e quelli del comune minore, di fatto, rimarrebbero privi del controllo sull’amministrazione». Dopo la riunione di Suvereto il Comitato per il Sì comunicherà recapiti e modalità per aderire e mettersi in contatto.

_________________________

PIOMBINO: ULTIMI GIORNI PER ISCRIVERSI AGLI ASILI E AL CENTRO GIOCO

Piombino (LI) – Mercoledì 8 maggio è l’ultimo giorno possibile per presentare le domande di iscrizione agli asili comunali e al Centro gioco educativo di via Medaglie d’oro per l’anno 2013-2014. I nidi possono accogliere i bambini nati dal 1 gennaio 2011 fino al 30 giugno 2013, mentre il Centro Gioco Educativo dal 1 luglio 2011 al 1 marzo 2012.

Il modulo di iscrizione può essere scaricato dal sito internet www.comune.piombino.li.it o ritirato presso il servizio Scuola Infanzia Educazione o presso l’ufficio Relazioni con il Pubblico. Per la graduatoria provvisoria sarà in pubblicazione dal 22 maggio. Eventuali ricorsi potranno essere presentati invece entro il 29 maggio e alcuni giorni dopo, il 3 giugno, verrà pubblicata la graduatoria definitiva. Per il Centro gioco educativo la provvisoria sarà esposta il 17 giugno, mentre la definitiva verrà pubblicata il 26 giugno 2013.

Una grande novità di quest’anno è la possibilità di un sostegno importante per le famiglie più deboli presso i nidi domiciliari accreditati, grazie a un contributo di 50mila euro messo a disposizione della Fondazione Cassa di Risparmi di Livorno. In tutto potranno essere 15 i posti disponibili presso il nido “Il Bruco” di via Marco Polo, “La Mongolfiera, “L’elfo del bosco, “La tana dei piccoli”, “Le nuove coccinelle”. Per poter usufruire di questa possibilità, la famiglia deve avere uno o più delle seguenti caratteristiche: segnalazione dei servizi sociali del Comune di Piombino, ISEE inferiore o uguale e 9.775,00 euro; certificazione di licenziamento, stato di disoccupazione, estinzione partita Iva, cessazione del beneficio degli ammortizzatori sociali.

Gli asili nido, insieme al Centro educativo di via delle Medaglie d’Oro, sono servizi per la prima infanzia finalizzati al benessere del bambino e si caratterizzano per l’offerta di opportunità educative che favoriscono lo sviluppo delle sue potenzialità, in accordo ed in appoggio alla famiglia. Accolgono bambini da 3 mesi a 3 anni e rispettano il calendario scolastico da settembre a giugno. Al nido Panda (orario di apertura 8/16) e al nido Girasole (orario 8/14) sono funzionanti le sezioni piccoli, medi e grandi; al nido Arcobaleno le sezioni medi e grandi. I tre asili nido possono accogliere 134 bambini. Altri 65 bambini possono essere accolti invece dai cinque nidi domiciliari accreditati.

Il Centro Gioco educativo, che può accogliere altri 50 bambini,  è invece un servizio con carattere educativo e ludico rivolto ai bambini tra i 18 mesi e i 3 anni, per fruizioni temporanee o saltuarie nella giornata, con turni organizzati e flessibili. Sono possibili forme di frequenza diversificata, con moduli orario di 3, 4 o di 5 ore e mezza giornaliere. In questo caso il pagamento prevede una quota giornaliera pari a 4,60 euro per il modulo di 3 ore, di 6,20 euro per quello di 4 ore, di 7,80 euro per il modulo di 5,30 ore. Nei casi di particolari condizioni di disagio economico sono previsti esoneri totali dietro presentazione di certificazioni.

Per informazioni servizio Scuola Infanzia Educazione ai numeri 0565/63459 o 0565/63299 le mattine di lunedì, mercoledì, venerdì dalle 9 alle 13; il pomeriggio di mercoledì dalle 15 alle 17; l’Ufficio Urp tutte le mattine dalle 9 alle 13 e il mercoledì pomeriggio dalle 15 alle 17,30, oppure il portale del Comune di Piombino www.comune.piombino.li.it.

_____________________________

CAMPIGLIA: UFFICI DEMOGRAFICI CHIUSI PER DUE GIORNI

Campiglia M.Ma (LI) – Mercoledì 8 e giovedì 9 maggio 2013, per esigenze legate alla formazione del personale, gli uffici  demografici della delegazione comunale di Venturina e quello della sede comunale di Campiglia Marittima saranno chiusi al pubblico.

Per urgenze i cittadini possono contattare il centralino tel.0565839111.

_____________________________

FILACANAPA, STILE LIBERO: «SPONSORIZZIAMO LA MANUTENZIONE DI AIUOLE, GIARDINI PUBBLICI E ROTONDE»

Sergio Filacanapa, del Gruppo Consiliare Spirito Libero, ha presentato un Ordine del Giorno per far assegnare la manutenzione di giardini pubblici, aiuole e rotonde ad imprese private in cambio della apposizione di insegne pubblicitarie od altre forme promozionali che facciano conoscere chi sono i responsabili della manutenzione.Riceviamo e pubblichiamo il suo intervento.

«Sono sempre più alti i loro costi di manutenzione, dalla semplice manutenzione agli investimenti necessari per l’implementazione di nuovi alberi, piante e giochi, mentre le risorse pubbliche purtroppo sono sempre più limitate e rendono difficile anche alla nostra amministrazione comunale potervisi dedicare come vorrebbe», spiega Filacanapa, che così prosegue «dato che in molte città d’Italia ed anche in Toscana sono molti i Comuni che hanno affidato ad aziende private tali attività, previa naturalmente condivisione di tutte le scelte con loro, credo sia opportuno valutare questa possibilità anche da noi. Peraltro -conclude il consigliere di Spirito Libero- tale possibilità era stata valutata positivamente anche dal Consiglio di Quartiere di Salivoli su proposta del Consigliere Ettore Feré, che aveva preventivamente avuto con gli uffici tecnici dei lavori pubblici del Comune di Piombino colloqui in merito molto positivi».

_____________________

VENTURINA: SUCCESSO PER L’EVENTO “DALL’APPENNINO ALLA MAREMMA”

Campiglia M.ma (LI) – Successo per l’evento “Dall’Appennino alla Maremma: Viaggio di una vita” tenuto domenica a Venturina per iniziativa del Comitato Cittadino Venturina e la Comunità di Cerreto. Oltre 500 le persone appartenenti a vari gruppi familiari originari dell’Appennino si sono ritrovati a Venturina. Il gruppo di una decina di camminatori che da Cerreto Alpi (partenza il 30 aprile), nel parco dell’Appennino Tosco Emiliano che attraverso le vie dei vecchi pastori ha raggiunto Venturina è arrivato sabato pomeriggio in Caldana e ha catalizzato l’attenzione al suono dei campanacci donati durante il tragitto dagli eredi dei transumanti.

Davanti alle Terme il sindaco di Campiglia Rossana Soffritti e quello di Collagna Roberto Bargiacchi li hanno accolti in fascia tricolore attorniati da decine di familiari e amici desiderosi di affermare la loro appartenenza alla grande comunità dei “transumanti”. Ora quasi nessuno fa il pastore e molti paesi della montagna si sono spopolati ma nel Parco Nazionale dell’Appennino sono nate iniziative imprenditoriali, come quella dei Briganti di Cerreto capitanati da Renato Farina alla testa del gruppo di camminatori.

«Un’esperienza bellissima durante la quale abbiamo imparato il significato della parola ospitalità – ha detto Farina – ad ogni tappa siamo stati ricevuti da un sindaco con la fascia tricolore, perché ogni luogo incontrato era un luogo della memoria. Durante il cammino abbiamo pensato di proporre il percorso in modo organizzato, come un pellegrinaggio laico che può rappresentare anche un piccolo volano per l’economia turistica».

I presidenti dei parchi, Fausto Giovannelli dell’Appennino e Luca Sbrilli della Val di Cornia hanno evidenziato il ruolo dei parchi come presidio nella tutela del paesaggio e soggetti di valorizzazione della cultura locale, sottolineando l’importanza dei valori immateriali.

L’assessore Gianfranco Benedettini ha illustrato un profilo dell’evento rifacendosi anche alla traccia culturale che la transumanza ha lasciato, citando Dante e D’Annunzio a dimostrazione dell’importanza e della nobiltà del fenomeno. Un saluto è stato portato anche dal sindaco di Suvereto, molte infatti le famiglie stabilite qui. Pioli ha parlato del valore di un’identità che non è qualcosa d’immutabile nel tempo e nei luoghi ma che è «un processo negoziale permanentemente in atto e che si trasforma destinata a perdersi se considerata un oggetto statico». Nelle conclusioni l’assessore Jacopo Bertocchi ha parlato di un senso di religiosità che si può riconoscere nella transumanza, come rito dell’alternarsi tra differenti radici e dell’identità comune che unisce la comunità a prescindere dai territori di appartenenza o provenienza. Ha infine ringraziato il primo pastore che arrivando ha visto la piana di Venturina ricoperta d’erba e ha deciso di restare.

______________________________

LUIGI COPPOLA (UDC): «CON ANDREOTTI SCOMPARE UNA DELLE FIGURE PIU AUTOREVOLI DELLA STORIA REPUBBLICANA DEL NOSTRO PAESE»

Riceviamo e pubblichiamo integralmente.

«Con Giulio Andreotti scompare una delle figure più autorevoli della storia repubblicana del nostro paese.
Personaggio molto discusso per aver dato una propria autorevole interpretazione del potere, nonostante ciò l’umiltà con la quale ha condotto la sua esistenza senza sfarzi ed agi personali dovrebbe far riflettere intere generazione di politici degli ultimi anni.

Per molti è stato una leggenda dalle diverse interpretazioni sia positive che negative, fino al punto che egli stesso coniò una celebre frase:- “A parte le guerre puniche, mi viene attribuito veramente tutto”.

Con lui se ne va una parte importante della tradizione democratico cristiana e nonostante i tanti errori commessi in quel percorso politico le scelte di fondo hanno garantito continuativamente democrazia e libertà al nostro paese. I famigliari in coerenza con la riservatezza che li ha sempre contraddistinti  hanno voluto la celebrazione dei funerali in forma privata per evitare inutili e pretestuose polemiche».

Luigi Coppola

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 6.5.2013. Registrato sotto cronaca, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

2 Commenti per “NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 6 MAGGIO 2013”

  1. Giampiero Amerini

    Andreotti è stato un grande uomo politico, concordo con Coppola. Molti anni, fa quando c’era ancora la DC, ho avuto modo di parlare con lui in più occasioni, anzi di ascoltarlo perché da lui c’era molto da imparare. Conservo ancora alcune sue lettere e in particolare un biglietto di auguri scritto di suo pugno; rispondeva sempre personalmente e a mano a chi gli scriveva. Celebri due sue frasi: “Parlare male del prossimo è un peccato, ma spesso ci si azzecca” e “Il potere logora … ma chi non lo ha”. Lui, Fanfani e Moro, dopo De Gasperi, sono i politici che più mi sono piaciuti. Nonostante le dicerie e le accuse è sempre uscito pulito. Un grande mediatore molto stimato, non solo in Italia, ma in tutto il mondo.

  2. sasso indigesto

    LUIGI COPPOLA (UDC): «CON ANDREOTTI SCOMPARE UNA DELLE FIGURE PIU AUTOREVOLI DELLA STORIA REPUBBLICANA DEL NOSTRO PAESE»
    LEGGETE COSA DICE IL FIGLIO DEL GENERALE DALLA CHIESA SU ANDREOTTI: “Andreotti non andò al funerale di mio padre. Preferiva i battesimi”.
    ECCO IL LINK: http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/05/07/andreotti-non-ando-al-funerale-di-mio-padre-perche-preferiva-battesimi/585836/
    IL RE E’ NUDO.

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    47 mesi, 24 giorni, 0 ore, 13 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it