SUVERETO: MELODIA DEL VINO 2013, PER DEGUSTARE A TEMPO DI MUSICA

La cantina Petra a Suvereto

La cantina Petra a Suvereto

Suvereto (LI) – Il comune (almeno per ora, vedi altro articolo, ndr.) partecipa con la cantina Petra alla manifestazione “Melodia del vino” edizione 2013,  la terza del festival dedicato alle eccellenze del vino unite ai concerti di grandi artisti della musica classica internazionale, che proseguirà fino al 6 luglio prossimo. Le note di pianoforte e violoncello invaderanno ville e castelli della Toscana, nonché cantine che portano la firma dei più noti architetti al mondo. Anche questa iniziativa, così come il carnevale “Bacco in Maschera” a Piombino, ha il patrocinio dell’associazione nazionale «Città del Vino», e vuole promuovere le eccellenze dei grandi vini della Toscana, di cui la Val di Cornia è una dei principali produttori.

Melodia del vino è in continua crescita, sia nella qualità degli eventi musicali che nella partecipazione dei grandi produttori di vini toscani – è il commento sull’evento dell’assessore regionale alla cultura e al turismo Cristina Scaletti – . La collaborazione con le Città del Vino aiuta questo festival a mantenere il suo orizzonte internazionale e contemporaneamente il suo radicamento in Toscana. Una manifestazione che migliora e diversifica l’offerta culturale della regione e che fa bene anche al turismo: gli organizzatori e gli operatori coinvolti ci hanno infatti già confermato che stanno arrivando le prime prenotazioni dall’estero da parte di appassionati di musica che ne approfittano per trascorrere qualche giorno di vacanza in Toscana”.

Il festival musicale nasce sull´impronta del suo gemello francese Grands Crus Musicaux, e si propone come ponte ideale tra le eccellenze di Toscana e Francia; per questo la Regione Toscana ha deciso di aderire e sostenere l´iniziativa fin dalla sua prima edizione nell´estate 2011. Ideatori dell’originalissimo format il Maestro Marc Laforet, direttore artistico di entrambe le manifestazioni, e Michel Gotlib, amico d’infanzia del Maestro Laforet, appassionato di vino e musica e presidente del Festival Melodia del Vino.

Il festival è un viaggio che attraversa insieme alla magia della musica quattro province toscane (Firenze, Livorno, Siena e Grosseto) alla scoperta delle più suggestive tenute vitivinicole della regione. Melodia del Vino è realizzato, infatti, grazie alla disponibilità dei proprietari di diverse tenute: la Famiglia Antinori, la Famiglia Moretti, la la Famiglia Mariani, la Famiglia Zonin, la Famiglia Panerai.

Il programma 2013
Cinque splendidi concerti di musica classica; e prima di ogni esibizione, degustazioni di vino made in Tuscany.

La Cantina Antinori nel Comune di San Casciano Val di Pesa, ospiterà sarà il primo evento culturale il prossimo 27 giugno dove sarà il giovane pianista ucraino Alexander Romanovsky ad esibirsi nel concerto inaugurale.

Il secondo concerto avrà luogo il 29 giugno a Cantina Petra, nel comune di Suvereto (Livorno) e vedrà la prima delle due esibizioni al pianoforte del maestro Marc Laforet (Francia). Nella cantina della Famiglia Moretti disegnata da Mario Botta, Laforet si esibirà in duo con un altro pianista di fama internazionale: Francois René Duchable. La presenza di Duchable è un avvenimento più che eccezionale: il grande pianista francese nel 2003 decise infatti di non esibirsi più. Per rendere la sua decisione ancora più eclatante gettò il suo pianoforte, sganciandolo da un elicottero, nel lago di Colmiane, vicino a Nizza.

Il 2 luglio Melodia del Vino si sposta nella provincia di Siena. Per il terzo anno consecutivo Castello Poggio alle Mura Banfi a Montalcino ospita uno dei concerti del Festival grazie alla disponibilità della Famiglia Mariani. Quest’anno ad esibirsi saranno al pianoforte Marc Laforet e al violoncello Henri Demarquette (Francia).

Il concerto del 4 luglio si tiene nella splendida provincia di Grosseto, nella Tenuta Rocca di Montemassi a Roccastrada. Dopo la degustazione di vini, il pubblico potrà assistere all’esibizione al pianoforte di Beatrice Rana. La giovane italiana, a soli 25 anni, è considerata una promessa della musica internazionale. Nata in una famiglia di musicisti, Beatrice Rana debutta con l’orchestra alla tenera età di nove anni eseguendo il Concerto in Fa minore di Bach. Si diploma a 16 anni al Conservatorio con lode e menzione d’onore ed incomincia da lì la sua carriera concertistica. E’ stata la più giovane partecipante italiana in assoluto nella storia ad aggiudicarsi nel 2011, ad appena diciotto anni, il primo premio del decimo Concorso Internazionale Musicale di Montrèal, in Canada.

Il festival chiude il programma 2013 nella Tenuta Rocca di Frassinello a Gavorrano. Nella cantina disegnata da Renzo Piano si esibirà al pianoforte Giovanni Bellucci. Considerato uno dei più autorevoli pianisti del nostro tempo, il magazine francese Diapason include Bellucci nella top ten dei virtuosi lisztiani della storia, unico italiano, accanto a Marta Argerich, Claudio Arrau, Gyorgy Cziffra e Krystian Zimerman; mentre per la rivista britannica Gramophone, Bellucci  “è un artista destinato a continuare la grande tradizione italiana storicamente rappresentata da Zecchi, Busoni, Michelangeli, Ciani”.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 29.4.2013. Registrato sotto cultura, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

2 Commenti per “SUVERETO: MELODIA DEL VINO 2013, PER DEGUSTARE A TEMPO DI MUSICA”

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 26 giorni, 16 ore, 9 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it