NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 16 APRILE 2013

ROSSI: «160 MILIONI PER LA CONCORDIA A PIOMBINO»

Piombino – «Il prossimo Consiglio dei Ministri potrebbe varare il decreto, collegato al precedente, che individua il porto di Piombino come destinazione finale della Costa Concordia», naufragata lo scorso anno al largo dell’Isola del Giglio. Lo ha detto il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi al termine dell’incontro di stamane, a Roma, presso il Ministero dello Sviluppo economico.

Al centro dei colloqui la definizione dei dettagli per l’adeguamento e l’ammodernamento del porto di Piombino. «Si tratta di un investimento di 110 milioni a cui se ne sommano altri 50 per la viabilità», ha aggiunto Rossi, un investimento che «servirà a rendere più competitivo il porto e il sistema industriale della siderurgia».

____________________

AREA DEM: «Sì ALLE RINNOVABILI MA SENZA FERIRE IL TERRITORIO»

Piombino – Riceviamo e pubblichiamo da Area Dem Val di Cornia sul progetto della centrale eolica che si vorrebbe costruire nel nostro territorio.

«Come Area Dem Val di Cornia prendiamo spunto dal progetto presentato alla Regione Toscana, per la  Valutazione di Impatto Ambientale inerente la realizzazione di un parco eolico nei comuni di Piombino e Campiglia, per fare alcune semplici considerazioni.

Si tratta di un progetto imponente per il numero e le dimensioni delle torri eoliche ( 11 torri dell’altezza di 150 metri ) , dislocate in un vasto comparto agricolo della Val di Cornia.

Noi riteniamo che la valutazione sull’opportunità di destinare parte della Val di Cornia alla produzione di energia (eolica nella  fattispecie), non deve essere solo tecnica ma, bensì, essenzialmente politica ed integrata in un progetto globale che, tenendo conto delle attività economiche esistenti,  programmi  lo sviluppo di questo territorio,

Dobbiamo pertanto stabilire se vogliamo che la Val di Cornia si caratterizzi come entità territoriale a vocazione  produttrice di energia o se invece abbiamo un’altra visione di cosa vogliamo implementare e valorizzare mantenendo un giusto equilibrio tra ambiente ed attività industriali.

In Val di Cornia, con Piombino in testa, sono  presenti per lo meno 4 centrali e produce il  75%  di energia in più rispetto ai suoi consumi, ci domandiamo: il nostro territorio è diventato un distretto regionale per la produzione di energia? E da chi è stato deciso?

C’è una logica programmatoria o si tratta di interventi slegati, in cui ogni territorio regionale non viene considerato nelle sue interconnessioni con gli altri?

Quali sono le contropartite che la Val di Cornia riceve impiantando attività che concorrono al benessere regionale e nazionale? Ci sono delle ricadute economico-occupazionali?

E’ compatibile un impianto di questo genere con una diversificazione dell’attività economica,  che comprende attività agricole, ricettive e turistiche in genere?

Esiste insomma una “discussione politica” su questi temi?

Sia ben chiaro, il nostro non è un rifiuto all’uso delle fonti energetiche rinnovabili per produrre energia, piuttosto sentiamo la necessità di aprire una riflessione a 360° per far capire ai cittadini di Piombino e Campiglia che la scelta di progetti produttrici di energia, siano essi fotovoltaici, a biomasse o eolico, nel breve periodo, non possono essere installati esclusivamente in aree demaniali a prevalente utilizzo industriale, degradate, dismesse o sottoutilizzate presenti sul nostro territorio. Questo perché, la gestione, l’iter burocratico e la pianificazione di tali aree va oltre la competenza territoriale, richiedendo l’intervento dello Stato, con tempi di risposta troppo lunghi per qualsiasi investitore. Pertanto, tali realizzazioni, nel breve periodo, dovrebbero sacrificare soprattutto terreni produttivi. Vogliamo questo?

Riteniamo certe scelte, che irreversibilmente vanno a mutare i connotati paesaggistici  della Val di Cornia, debbono essere condivise attraverso un percorso partecipativo allargato alla cittadinanza e alle categorie rappresentative del tessuto economico del nostro territorio, analizzando attentamente costi/benefici per la collettività.

Le domande poste sono molte, ma vertono intorno al punto più volte da noi sollevato della  cabina di regia, della “Governance allargata” in cui politica, cittadini, parti economiche e sociali devono necessariamente esprimere le proprie opinioni e visioni, altrimenti rischiamo di infliggere una nuova ferita al nostro territorio, che, come al solito, pagherà un alto prezzo senza avere nulla o quasi di ritorno….disturbo a parte…»

Area Dem Val di Cornia

_____________________________

MUSICISTI DA TUTTA ITALIA PER IL CONCORSO “RIVIERA ETRUSCA”

Piombino – Prende il via da mercoledì 17 aprile il concorso nazionale di esecuzione musicale “Riviera Etrusca”, promosso dall’Associazione Culturale “Etruria Classica” con il sostegno ed il patrocinio del Comune di Piombino, della provincia di Livorno e della Regione Toscana,  il sostegno di Fondazione Cassa di Risparmi di Livorno Avis e di Unicoop Tirreno.Il concorso, che durerà quasi venti giorni, fino a domenica 5 maggio, anche quest’anno fa registrare uno standard molto elevato e qualificato di iscrizioni, con 223 domande e 350 partecipanti. Giovani musicisti provenienti da quasi tutte le regioni italiane, ma anche con molti studenti stranieri provenienti dalla Cina, Armenia, Corea del Sud, Giappone, Costa Rica, Brasile, Istraele, Perù.

Quest’anno, per la prima volta e in via del tutto eccezionale, le audizioni si svolgeranno nella sala congressi dell’Hotel Phalesia perchè il Castello, tradizionale sede della manifestazione,  è temporaneamente chiuso per i lavori di musealizzazione.

Il concorso si caratterizza come unico esempio nella Regione Toscana che si estende a tutte le categorie di esecuzione, sia strumentale che vocale (pianoforte, chitarra, canto lirico, cori, orchestre, complessi cameristici, archi, fiati ecc.), e che prevede concorrenti di ogni età.

I primi cinque giorni della competizione, dal 17 al 21 aprile,  saranno dedicati alla musica da camera e al pianoforte. Le audizioni si svolgeranno all’Hotel Phalesia durante tutta la giornata, con sospensione per pausa pranzo dalle 13 alle 14,30.

Presidenti di queste due sezioni due dei maggiori esponenti del camerismo e pianismo a livello internazionale: Pier Narciso Masi, da anni commissario qualificatissimo del nostro concorso, e Roberto Cappello, presente invece per la prima volta e personaggio importantissimo, oltre per la brillante carriera concertistica, per essere stato uno dei pochissimi italiani a vincere uno dei più importanti concorsi pianistici del mondo: il “Busoni” di Bolzano.
Nel corso dell’evento i partecipanti si confronteranno in varie categorie: dai solisti strumentali ai cantanti lirici, dai piccoli gruppi cameristici ai complessi corali ed orchestrali.
Per i vincitori assoluti borse di studio per un globale di €. 15.000,00, concerti premio e premi speciali per insegnanti. Il calendario delle audizioni è consultabile sul sito www.rivieraetrusca.it; www.comune.piombino.li.it.

_________________________

VIAGGIO DELLA MEMORIA A BERLINO PER GLI STUDENTI PIOMBINESI

In collaborazione con il Museo della Deportazione e Resistenza di Prato il Comune di Piombino, organizza dal 17 al 22 di aprile un viaggio in pullman a Berlino ai più importanti musei memoriali.

Il viaggio si prefigura come borsa di studio-premio per i vincitori del concorso sul Terzo Reich rivolto agli studenti degli istituti medi superiori di Piombino che hanno partecipato al progetto didattico Storia e Memoria curato da Istoreco (Istituto Storico della Resistenza e della Società Contemporanea di Livorno), Archivio Storico della Città di Piombino (proponenti Assessorati all’Istruzione e alla Cultura) Arci territoriale Piombino Val di Cornia Elba. In rappresentanza dell’amministrazione comunale, al viaggio partecipano l’assessore all’istruzione Anna Tempestini e la presidente del consiglio comunale Maida Mataloni.

Durante il viaggio studio è prevista la partecipazione alla cerimonia internazionale per l’inaugurazione della nuova mostra permanente dell’ex campo di concentramento femminile di Ravensbruck.

Altri luoghi di visita saranno la villa della Conferenza di Wansee, luogo in cui il 20 gennaio 1942 fu tenuta la riunione operativa per la “soluzione finale della questione ebraica”, oggi importante centro di documentazione e formazione; la mostra permanente nell’allora “centrale del terrore nazista a Berlino”, cioè Gestapo; il museo ebraico di Berlino; il Reichstag, sede del Parlamento tedesco e della famosa cupola dell’architetto Norman Foster.

Questi gli studenti dell’Isis “Carducci Volta Pacinotti” che parteciperanno al viaggio: Nicola Todde, classe 4 TSE; Matteo Larini, classe 5 B liceo; Alberto Ticciati, classe 5 B liceo; Tommaso Costagli, classe 4ELE; Andrea Benvenuti, classe 5TSE; Costanza Cianferotti, classe 5 B liceo; Sabrina Fioravanti, classe 5 B liceo; Vanessa Bertini, classe 5 Mecc; Michele Pierallini, classe 5B liceo; Benedetta Sicari, classe 4 liceo; Jennifer Bucolo, classe 5 A liceo; Cecilia Simonelli classe 5 A Liceo; Giulia Canneti, classe 5° liceo; Debora Andreoni, classe 5 A liceo; Beatrice Pallai, classe 5 A LICEO; Francesca Giubilei, classe 5° liceo; Francesco Pecchia classe 5 A liceo; Giacomo Brunelli 5 A liceo, Tommaso Bechelli Classe 4 ITI; Manuele Demaria, classe 4 ITI; Gaia Canaccini, 3B liceo. Mattia Ferroni, Gabriele Bianchi, Marco Rispoli, Francesca Stefanini, Mario Sammaritano, Madalina Roxana Matache.

____________________________CECINA: ONLINE I DATI SULL’INQUINAMENTO DA TRIELINA

Per assicurare la massima trasparenza e diffusione dei dati ambientali l’Agenzia, in accordo con la Regione Toscana, ha predisposto un sistema di pubblicazione automatica della banca dati relativa al monitoraggio dei pozzi dell’acquedotto di Cecina inquinati dalla trielina proveniente dall’area industriale-artigianale di Montescudaio. Pozzi che comunque, si ricorda, sono dotati di impianto a carboni attivi per la potabilizzazione delle acque prima dell’immissione in acquedotto.

E’ disponibile la consultazione della banca dati dal 2004 ad oggi e poi, automaticamente, saranno pubblicati i dati dei risultati del monitoraggio effettuato periodicamente dall’Agenzia.

L’attività di monitoraggio svolta da ARPAT prevede il campionamento di 5 pozzi situati nell’area sorgente della contaminazione, nel Comune di Montescudaio, e di 12 pozzi dell’acquedotto (eccetto il pozzo denominato Paratino privato) situati nell’acquifero di Cecina. I campionamenti hanno una frequenza variabile da mensile a semestrale.

I controlli a valle dei filtri a carboni attivi sono effettuati da Azienda Usl6 e ASA.

Per illustrare la situazione è stata predisposta una sezione apposita del sito Web dell’Agenzia (http://www.arpat.toscana.it/temi-ambientali/acqua/acque-interne/inquinamento-falda-cecina/inquinamento-falda-acquifera-cecina-li ) nella quale è ricapitolata tutta la vicenda.

____________________________

ELBA: INIZIA L’OPERAZIONE “SPIAGGE PULITE”

Il Parco patrocina Mare pulito 2013: centinaia di  bambini elbani a pulire le spiagge. Il giorno 18 Aprile 2013 si svolgerà all’Isola d’Elba la seconda edizione di MARE PULITO, un evento con l’obiettivo di sensibilizzare la popolazione al rispetto dell’ambiente, effettuando una pulizia delle spiagge e dei fondali, nelle migliori zone balneari e in alcuni porti dell’Isola d’Elba.

La manifestazione,  ideata da CED (Consorzio Elbano Diving)  ha avuto il patrocinio del Parco dell’Arcipelago Toscano e vedrà l’adesione di tutti i Comuni dell’Isola d’Elba e  di Capraia,  la partecipazione di ARPAT mare con i suoi biologi, ESA Ambiente e di varie associazioni e consorzi presenti sul territorio.

Un appuntamento dedicato soprattutto ai giovani e ai bambini. Anche quest’anno saranno presenti mote scuole un pò da tutti i comuni del’isola e tantissimi alunni  animeranno la manifestazione. Solo all’Enfola Giovedì mattina tra le ore 9 e le 12, ce ne saranno 95, ospitati nella sede del Parco, per una piccola lezione di educazione ambientale prima di fare la pulizia dell’arenile.

__________________________

PIOMBINO: LOCULI ABBANDONATI AL CIMITERO

Due locali al cimitero comunale in stato di abbandono torneranno nella disponibilità del Comune.

Il servizio cimiteriale del Comune informa che si è conclusa la procedura di decadenza della concessione di due loculi situati in una cappella del cimitero di Piombino, attualmente in concessione a Genoveffa Cardinalini vedova Salvadori. Dopo aver verificato, attraverso le opportune ricerche anagrafiche la consultazione di atti che per questi due loculi, la non reperibilità del concessionario, o di eventuali parenti, e l’evidente stato di abbandono dei due loculi, l’amministrazione comunale ha attivato più di un anno fa la procedura di decadenza, come previsto del regolamento comunale per i servizi funebri e cimiteriali, installando una palina di avviso e una comunicazione all’albo all’ingresso del cimitero, per la durata di un anno.

Decorso il termine di un anno, i loculi tornano ora nella disponibilità del Comune.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 16.4.2013. Registrato sotto cronaca, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

1 Commento per “NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 16 APRILE 2013”

  1. sasso indigesto

    A proposito di “AREA DEM: «Sì ALLE RINNOVABILI MA SENZA FERIRE IL TERRITORIO» è interessante leggere anche come la pensano e cosa stanno facendo ad Orvieto intorno alla faccenda delle pale eoliche.
    Ecco due link:
    http://orvietosi.it/2013/04/basta-pale-eoliche-la-manifestazione-nazionale-in-piazza-del-duomo-a-orvieto-tanto-disastro-per-ottenere-solamente-l12-dellenergia-consumata/
    http://ilsimplicissimus2.wordpress.com/2013/04/14/pale-sul-duomo-oltraggio-al-paesaggio/

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    47 mesi, 24 giorni, 1 ora, 26 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it