PIOMBINO: PIU’ “SOBRIETA'” CON BACCO IN MASCHERA

pro_loco1Riparte il lavoro della Pro Loco per il prossimo carnevale. Prima riunione il prossimo 24 aprile presso la sede della Pro Loco in Via XX Settembre. Con l’occasione l’associazione replica all’associazione degli alcolisti in trattamento in relazione alle problematiche riscontrate per “Bacco in Maschera”. Leggiamo insieme il comunicato e al termine l’articolo dell’ACAT.

«La Pro Loco – inizia il presidente ELia Calisi –  condivide il pensiero di base della ACAT, sulla promozione della cultura della salute e della sicurezza, ma  rimaniamo perplessi sul loro “attacco” alla manifestazione carnevalesca di Bacco in Maschera un evento gioioso e per famiglie dove veniva fatta degustazione di vino in bicchieri mentre non si dice nulla di altri eventi tipo l’ultimo dell’anno, dove lì si vedono  giovani girare  con bottiglie di spumanti e alcolici in mano.

La Pro Loco non è per il proibizionismo del vino ma per l’educazione agli stili di vita sani, ed è assurdo lanciare il messaggio che proibendo eventi dove  esiste la degustazione come Bacco in Maschera, le iniziative del territorio per la strada del Vino o le semplici sagre e feste di Partito, in questo modo allora salviamo i nostri giovani; purtroppo i giovani in primis devono essere educati dalla famiglia, dal tessuto sociale, dall’attenzione e reciproco rispetto per il prossimo e non dal proibizionismo, questo vuol dire semplicemente trovare soluzioni facili a problemi seri.

La Pro Loco invece lancia il messaggio e chiederà pubblicamente al Comune di fare delle iniziative sulla valorizzazione delle attività ricettive e turistiche improntandole  sulla educazione del bere e mangiare bene e sano,  ricordando a tutti che i “veri” esperti sulla cultura della salute, consigliano di bere un bicchiere di vino rosso al giorno perché protegge il cuore, combatte il colesterolo e difende dai radicali liberi riducendo i rischi cardiovascolari.

Invitiamo quindi sin d’ora quindi anche gli amici dell’ACAT al primo incontro organizzativo di “Bacco in Maschera 2014” che si terrà il prossimo 24 aprile 2014 presso la nostra sede di via XX Settembre (situata nei locali di Agorà).

Il Presidente della Pro Loco di Piombino

Elia Calisi

_______________________

TIRRENO – Cronaca di Piombino –  DEL 31-3-2013

PIOMBINO L’Acat, l’associazione degli alcolisti in trattamento (in alto una foto d’archivio), torna a proporre un tavolo di discussione sulle tematiche che più le stanno a cuore. L’appuntamento è per giovedì (alle 16,30) al Centro soci Coop in corso Italia. Titolo suggerito per il percorso che si intende imboccare, “Inversione di marcia: da consumare assistenza a produrre salute». Tutti sono invitati a partecipare da Comune, Asl, scuole, forze dell’ordine,Sezione soci coop,l’ Associazione familiari vittime della strada, Pubblica assistenza, Misericordia, Croce rossa e Centro giovani.

«Già nei giorni scorsi – prosegue l’associazione – abbiamo avuto un incontro con alcuni di questi soggetti per discutere una lettera che avevamo prodotto per fare una segnalazione al Comune riguardo all’evento Bacco in maschera. Da qui l’esigenza di allargare il discorso ad altri attori presenti sul territorio».

L’idea è aprire un tavolo di discussione sugli stili di vita pericolosi che portano a sofferenze personali, familiari, collettive. «La motivazione che ci ha spinto – aggiunge Acat – è il crescente disagio che viviamo giornalmente e da cui soprattutto le generazioni giovanili dovrebbero essere protette. Contiamo quindi di iniziare un percorso condiviso che possa produrre alternative valide allo sballo e sensibilizzare sull’importanza del senso civico, di appartenenza e di solidarietà. L’insieme delle esperienze possono essere di sostegno a migliorare la qualità della vita nella comunità».

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 8.4.2013. Registrato sotto Foto, sociale, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 20 giorni, 15 ore, 30 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it