NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 27 MARZO 2013

ANCHE PIOMBINO NEL PIANO DI “REINDUSTRIALIZZAZIONE” DELLA REGIONE TOSCANA

FIRENZE – Ammonta a 5 milioni il primo stanziamento assegnato dalla Giunta Regionale Toscana a uno specifico fondo finalizzato a progettare opere pubbliche e studi di fattibilità su interventi considerati “strategici” per l’economia e la società toscane.

La delibera, approvata nell’ultima seduta di Giunta su proposta del presidente Rossi e dell’assessore Simoncini, indica già gli interventi su cui iniziare a concentrare le risorse anche – sottolinea Simoncini – «in vista della nuova stagione di Fondi comunitari».

Le risorse del Fondo (i primi 5 milioni e quelli che verranno successivamente) saranno assegnate per progetti di “recupero e valorizzazione” di aree e immobili negli ex ospedali dismessi (Massa, Lucca, Pistoia, Prato, Livorno); per progetti di “rigenerazione e riqualificazione urbana” nell’ambito dei Piani di reindustrializzazione nei Comune di Piombino e Livorno; per progetti di “completamento del sistema di mobilità su ferro” nell’area metropolitana fiorentina.

«Non sfugga – commenta Gianfranco Simoncini – l’importanza di questo atto, per adesso preliminare ma già denso di conseguenze positive per molte zone di una regione impegnata nella sfida di dare futuro alle aree di crisi industriale complessa e a importanti aree urbane lasciate libere dalla costruzione dei nuovi ospedali oltre che nella sfida verso una mobilità sostenibile nell’area metropolitana fiorentina».

Particolarmente significativo – prosegue l’assessore toscano con delega alle Attività Produttive – «l’inserimento di interventi su Livorno e Piombino dove , in relazione alle difficoltà nella componentistica legata alla progettazione di automobili (automotive) e nella siderurgia, la Giunta regionale ha deliberato di chiedere, al Governo, il riconoscimento di aree per la crisi complessa sulle quali attivare piani di reindustrializzazione sostenuti anche da risorse nazionali. Sottolineo l’importanza di concentrarsi sul territorio di Piombino anche per quanto concerne le attività legate allo smantellamento del relitto Concordia».

_______________________

UDC: «IL PDL VUOLE DEMOLIRE TOR DEL SALE?»

Riceviamo e pubblichiamo da Luigi Coppola (UDC).

«Non vogliamo polemizzare con il PDL, tutt’altro, però non possiamo esimerci dal prendere atto che vi sono precise incongruenze rispetto alle dichiarazioni emerse sulla stampa in merito alla demolizione della centrale ENEL di Tor del Sale e le posizioni condivise nell’ambito consiliare con il nostro gruppo.

Oltretutto abbiamo ricevuto precise lamentele da parte di dipendenti impiegati tutt’ora in quel sito preoccupati che la proposta del PDL abbia un obbiettivo che potrebbe nascondere ulteriori sviluppi.

Oggettivamente non abbiamo al momento nessuna indicazione, oltretutto ci sembra alquanto presuntuoso aprire un dibattito su un tema molto complesso, come la chiusura “tout court” di una centrale elettrica, che veda proposte definite senza aver valutato attentamente una serie di implicazioni non controllabili senza un preciso e serio obbiettivo congiunto fra tutte le componenti competenti.

In primis ENEL, poi il comune, la provincia, la regione, i diversi ministeri, le forze sindacali, le associazioni ambientaliste, etc., nonché, come si evince dalla proposta avanzata dal PDL di edificare in quel sito un villaggio turistico (peraltro in quell’area vi sono già tanti posti letto che non vengono del tutto occupati se non per pochi giorni durante la stagione estiva), oltre ad altri enti interessati, un imprenditore disponibile ad investire in un’area particolare sotto il profilo ambientale ed idrogeologico.

Sinceramente non ci aspettavamo tale improvvisa uscita e tanto meno che a farla fosse il PDL con il quale abbiamo più volte discusso, cercando di capire quale sarebbe potuta essere una soluzione possibile.

Ebbene siamo disponibili ad aprire un ulteriore dibattito sulla centrale ENEL di Tor del Sale, anche se, nonostante qualcuno non se ne sia accorto, già da tempo vi è una discussione in atto, però auspicheremmo che il tutto avvenga con un percorso istituzionale preciso e definito, ma soprattutto con criteri che abbiamo un senso logico e sostenibile sotto ogni profilo».

Luigi Coppola

_______________________

AL VIA IL CONCORSO NAZIONALE “RIVIERA ETRUSCA”

Da mercoledì 17 aprile a domenica 5 Maggio 2012 si svolgerà a Piombino la XIV Edizione del Concorso Nazionale di Esecuzione Musicale “RIVIERA ETRUSCA“, promosso dall’Associazione Culturale “Etruria Classica” con il sostegno ed il patrocinio del Comune di Piombino, di Fondazione Cassa di Risparmi di Livorno, il patrocinio della provincia di Livorno e della Regione Toscana. 

L’avvio del concorso sarà preceduto come di consueto dal concerto di apertura di Ilaria Guarnaccia al pianoforte e del Duo pianistico formato da Marianna Tongiorgi e da Alessandro Gagliardi, previsto nella sala conferenza di palazzo Appiani domenica 14 aprile alle ore 17 (muische di Debussy, Grieg e Brahms).

Il concorso, che durerà quasi venti giorni, si caratterizza come unico esempio nella Regione Toscana che si estende a tutte le categorie di esecuzione, sia strumentale che vocale (pianoforte, chitarra, canto lirico, cori, orchestre, complessi cameristici, archi, fiati ecc.), e che prevede concorrenti di ogni età. Quest’anno, per la prima volta e in via del tutto eccezionale, le audizioni si svolgeranno nella sala congressi dell’Hotel Phalesia perchè il Castello, tradizionale sede della manifestazione,  è temporaneamente chiuso per i lavori di musealizzazione.

Nel Comitato d’Onore e nelle giurie spiccano i nomi di Pier Narciso Masi, Bruno Canino, Marcello Abbado, Cristiano Rossi e di altri grandi musicisti di fama internazionale. Nel corso dell’evento si confronteranno in varie categorie: dai solisti strumentali ai cantanti lirici, dai piccoli gruppi cameristici ai complessi corali ed orchestrali. Per i vincitori assoluti borse di studio per un globale di €. 15.000,00, concerti premio e premi speciali per insegnanti.

Confermato anche nel 2013 il premio del pubblico “Silvano Marsigli” assegnato al miglior esecutore scelto dagli spettatori presenti con votazione segreta in occasione del concerto finale dei vincitori assoluti e il premio speciale violinistico “Fabrizio Di Pietrantonio” che prevede come premio un vio9lino di liuteria “Fabrizio di Pietrantonio” e un archetto di liuteria.

«I premi messi a disposizione – commenta a questo proposito il M° Gagliardi – sono unici nel panorama italiano dei concorsi di esecuzione musicale e vanno ad arricchire le tipologie di riconoscimenti in grado di venire incontro alle crescenti difficoltà economiche che un giovane musicista deve oggi affrontare per avere a disposizione uno strumento e un palcoscenico in grado di valorizzare il proprio talento».

Info: www.rivieraetrusca.it; www.comune.piombino.li.it.

___________________________

ENEL: NEL PERIODO PASQUALE ATTENZIONE ALLE TRUFFE.

Piombino,  – Nel periodo pasquale aumenta anche a Piombino e nella Val di Cornia il rischio di truffe perpetrate da sconosciuti che, camuffandosi per dipendenti Enel, bussano alle porte con la scusa di riscuotere presunte bollette non pagate. Tali tentativi danneggiano spesso gli anziani, in particolar modo nelle città e nei centri rurali.

A questo proposito, Enel comunica che i propri dipendenti sono in possesso di un tesserino plastificato con foto e dati di riconoscimento, al pari degli agenti specializzati di Enel Energia – Società del gruppo Enel che opera sul mercato libero – i quali presentano a domicilio le nuove offerte commerciali. Enel ricorda altresì che nessuna forma di riscossione viene effettuata al domicilio del Cliente, essendo a tal fine abilitati esclusivamente i canali conosciuti: bollettino postale, banca o carta di credito e bancomat da utilizzare presso gli sportelli automatici, puntolis, pagamento on-line con carta di credito emessa in Italia dagli appositi circuiti, addebiti su c/c bancario o c/c postale.

___________________________

PARCHEGGI VAL DI CORNIA: A PASQUA SI PAGA SOLO A BARATTI

Nei parcheggi della Val di Cornia ci sono importanti novità, in vista dell’avvio della stagione estiva.

Parchi. Dal week end pasquale si inizieranno a pagare i parcheggi a Baratti e a Caldanelle ma non sulla Costa Est. Per le piogge abbondanti degli ultimi mesi, infatti, buona parte delle aree di sosta relative al parco della Sterpaia e di tutta la Costa Est non sono in condizioni di essere aperti al pubblico, per allagamenti e per il crollo di alcune strutture di copertura. L’ufficio tecnico del Comune, per le cattive condizioni meteorologiche, non ha potuto completare le opere di sistemazione degli stalli a pagamento, propedeutiche all’apertura estiva, come il ripristino delle opere in legno, il taglio dell’erba, la sistemazione delle stradine ecc. Per accedere alle spiagge ci saranno alcuni parcheggi accessibili ma non saranno comunque a pagamento.

A Baratti invece, da sabato prossimo entreranno in vigore le tariffe Tosap approvate dalla giunta comunale. Da quest’anno sarà a pagamento anche il primo parcheggio all’edicola.  I turisti che arrivano in auto pagheranno 1 euro ed 80 centesimi all’ora nei parcheggi dei Villini, alla Pinetina, Casone Edicola e Fontina. Nelle ore successive ci sono i multipli: per due ore di sosta la tariffa è 3 euro e 60, per tre ore 5 euro e 40 e così via. Molto più economico parcheggiare l’auto a Caldanelle dove per la prima ora si pagano solo 40 centesimi. Per le due ore il costo è di 80 centesimi, per tre ore la tariffa è pari ad 1 euro e 20 e così via. Chi dispone di autocaravan pagherà 2 euro all’ora e potrà parcheggiare soltanto a Caldanelle. Oltre che nel ponte pasquale, i parcheggi saranno a pagamento anche per i week-end seguenti. Da sabato 20 a domenica 28 aprile tutti i giorni così come dal 1 al 5 maggio. Fino alla fine di maggio poi si pagherà solo il fine settimana mentre a partire dal primo giugno e per tutta l’estate (fine settembre compreso) i parcheggi saranno tutti i giorni a pagamento. Le tariffe valgono dalle 8 del mattino alle 8 di sera.

Sconti residenti. Confermati gli sconti per i residenti dei cinque Comuni della Val di Cornia con la tessera “Tosap parking pass”, in vendita da lunedì 25 marzo Chi andrà al mare con l’auto pagherà ancora 35 euro per tutto il periodo estivo. Per gli autocaravan la tariffa è di 35 euro a settimana. La residenza sarà dimostrata dal libretto di circolazione del mezzo dichiarato al momento della richiesta dell’abbonamento. Ogni tessera vale per un solo mezzo e dovrà essere esposta ben visibile sul cruscotto. L’amministrazione ha disposto che «in alternativa al pagamento della tassa per ogni singola occupazione, è possibile pagare anticipatamente ed in modo cumulativo diverse future occupazioni». Il Comune rilascerà tessere prepagate per 5 euro e suoi multipli fino a 20 euro.

Parcheggi in città. Ritoccate anche le tariffe dei parcheggi in città, sulla base degli aumenti Istat: da 60 centesimi infatti, il costo orario del parcheggio a pagamento è ora di 80 centesimo, un euro per ciascuna ora successiva alla prima. Anche le sanzioni hanno variato importo: il tagliando scaduto € 18,26, l’auto in sosta senza tagliando esposto  €20,86. Le Le tariffe per l’occupazione di suolo pubblico con autovetture o autocaravan si applicano giornalmente dalle ore 9,00 alle ore 13,00 e dalle ore 15,00 alle ore 20,00 e l’occupazione può avere una durata massima di tre ore.

_________________________

QUASI PRONTI I LAVORI AI LAGHETTI DI RIOTORTO

Siamo ormai in dirittura d’arrivo per quanto riguarda i laghetti di Riotorto. I laghetti, presenti all’interno del Comune di Piombino sono 3 invasi, Potenti 1, Potenti 2 e Angiola che servono per l’accumulo dell’acqua da poter, poi, riutilizzare per l’irrigazione dei terreni nella stagione estiva.

Questi laghetti nati circa 40 anni fa, nel 1996 sono stati dati in “consegna” dalla Provincia di Livorno al Consorzio di Bonifica Alta Maremma che dall’ottobre 2011 ha potuto iniziare i lavori di manutenzione straordinaria e messa in sicurezza grazie ad un finanziamento di circa 400.000 euro della Provincia di Livorno. Ad oggi il Consorzio di Bonifica con questi invasi serve circa 30 aziende agricole del territorio mediante 11 km di tubazione, fornendo loro ogni anno circa 40.000 metri cubi di acqua. I Lavori dopo circa due anni sono quasi giunti al termine. I tempi in parte dilatati che sono stati necessari sono giustificati dai lavori condotti a stralci con l’obiettivo di garantire la presenza e la possibilità di utilizzo dell’acqua anche nei periodi di forte siccità come quelli che abbiamo attraversato in questi anni. E’ stato necessario, infatti, svuotare alternativamente i laghetti interessati dai lavori facendo attenzione, però, a mantenere ,una quantità di acqua sufficiente per soddisfare il bisogno idrico delle varie aziende agricole durante la stagione estiva. In occasione di questi lavori il Consorzio ha potuto portare a conclusione la vicenda della titolarità degli invasi trasferendo la proprietà al Demanio regionale. I proprietari delle aree che da anni reclamano la “regolarizzazione” del trasferimento delle aree hanno, infatti, ceduto le stesse in modo bonario.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 27.3.2013. Registrato sotto cronaca, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 25 giorni, 11 ore, 47 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it