PIOMBINO: NASCE «SPIRITO LIBERO» E «PER PIOMBINO»

consiglio_comunaleIn consiglio comunale a Piombino il gruppo misto va in frantumi e dai suoi cocci nascono due nuovi gruppi consiliari: «Piombino spirito libero» con Federico Mambrini, socialista, e Sergio Filacanapa (ex Idv), e «Per Piombino», con Angelo Trotta (ex Sel) e il renziano Luca Carrara. Del vecchio gruppo misto rimane una sola voce ed è di opposizione, quella di Riccardo Gelichi con la sua «Ascolta Piombino».

Lo smembramento sembra (ma probabilmente il disagio era già in essere da qualche tempo) essere maturato nell’ultima seduta del consiglio comunale, quando la presidente, Maida Mataloni, ha impeditodi prendere la parola a Filacanapa. Per il gruppo aveva già parlato Mambrini e, in base al regolamento, Mataloni ha detto “No”. Il problema della titolarità su chi, ogni volta, poteva prendere la parola per il gruppo misto, si era ripresentato in altre occasioni, ma una soluzione interna si era sempre trovata. Come venerdì scorso, quando però Filacanapa ha chiesto di motivare il suo voto su una delle questioni all’ordine del giorno, il rifiuto ha fatto scattare la decisione che ha portato rapidamente alla nascita delle due nuove formazioni. Ciascuna delle quali, da ora in poi, potrà prendere la parola. Diritto che naturalmente, la lista Gelichi continua ovviamente a mantenere.

______________________________

Riportiamo integralmente il comunicato stampa di «Spirito Libero», dei consiglieri Federico Mambrini, socialista e capogruppo del Gruppo Misto, e Sergio Filacanapa anch’egli già membro del Gruppo Misto.

“Di fronte alla grave situazione italiana e di Piombino in particolare, di fronte alle carenze delle varie forze politiche presenti, sotto scacco da un’antipolitica cui occorre rispondere con vero rinnovamento e cambiamento, vogliamo proporre a Piombino un progetto nuovo. Una forza civica, ancora da costruire, ma che partirà con la costituzione del Gruppo consiliare, per sviluppare la città. Senza se e senza ma!” ha commentato Mambrini, mentre Filacanapa ha aggiunto: “Vogliamo rappresentare tutti quei cittadini che vogliono di più e di meglio dalla loro città, e vogliamo farlo con quello spirito libero che caratterizza da sempre chi, come me, viene da una cultura laica e riformatrice, mai dogmatica ed invece aperta al cambiamento.” Spirito Libero si riconosce nell’azione del Sindaco Gianni Anselmi ed in Giunta si sente rappresentato dall’Assessore Luca Pallini.

I punti programmatici principali: sviluppo delle piccole e medie imprese con nuove forme di gestione delle aree produttive che incentivino nuove localizzazioni; deciso sviluppo del turismo, integrando quello balneare con quello enogastronomico, sportivo, culturale e dotando il territorio dei servizi e delle strutture ricettive necessarie, a partire dal prossimo Regolamento Urbanistico; sviluppo della portualità, con un sì deciso quindi all’arrivo della Concordia con tutto ciò che potrebbe rappresentare per la realizzazione delle opere previste per il porto commerciale ed industriale; ma anche sviluppo dei porti turistici previsti ed in mancanza di questi, riaprendo velocemente la questione Salivoli; deciso appoggio al passaggio sotto la Provincia di Grosseto, senza altri indugi; sulla sanità, nuovo ospedale a Riotorto, ma nel frattempo una decisa riorganizzazione delle specialistiche di secondo livello tra gli ospedali di Piombino, Cecina e Portoferraio; infine, una attenta  ridefinizione delle politiche di bilancio comunale che in momenti di grandi tagli privilegino la maggiore efficienza nella gestione dei servizi, il più alto ritorno sulla città delle risorse pubbliche spese ed una forte attenzione alle nuove aree di povertà.

“In una città in netto ritardo sui tempi, ma soprattutto sulle sue potenzialità ancora in gran parte inespresse, Spirito libero vuol rappresentare, nella maggioranza che la governa, quella forza che spinge più di tutte per lo sviluppo, rompe vecchi tabù e paure che la bloccano. Accanto alla difesa della siderurgia, che però risente di logiche globali difficilmente governabili, dobbiamo dare un futuro diverso e nuove opportunità a Piombino, valorizzando al massimo l’iniziativa privata con coraggiose politiche di sviluppo. Il tempo non aspetta.” ha concluso Stefano Ferrini, segretario del Psi e promotore con Mambrini e Filacanapa dell’iniziativa.

Su questi e su altri temi, Spirito Libero a breve aprirà un confronto con tutti coloro che saranno disponibili, a partire dagli alleati nel governo locale, dalle novità che si organizzano, ma in primo luogo con tutti quei cittadini che vogliono maggiore sviluppo per Piombino.
Infine, giudizio positivo sulla nascita dell’altro nuovo gruppo consiliare, “Per Piombino”, con Angelo Trotta e Luca Carrara, “un importante contributo alla dialettica interna della maggioranza”.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 24.3.2013. Registrato sotto Foto, politica, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

2 Commenti per “PIOMBINO: NASCE «SPIRITO LIBERO» E «PER PIOMBINO»”

  1. Astuto Cacciatore

    CARISSIMI SPIRITI LIBERI MI SEMBRA CHE VI STIATE STRESSANDO TROPPO CON QUESTE DIATRIBE: SE NON GRADITE LE IMPOSIZIONI DELLA MAGGIORANZA (UN PARTITO CHE FORSE FRA NON MOLTO NON SARA’ PIU’ IL PADRONE ASSOLUTO DELLA CITTA’) PERCHE’ CONTINUATE A FARNE PARTE?

  2. zeno

    ma avranno lo spirito giusto? o saranno miseramente roba da Fritto Misto…pardon gruppo misto

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 26 giorni, 4 ore, 27 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it