PIOMBINO: AL VIA UN BANDO PER IL CHIOSCO ALL’ORTO DEI FRATI

Una delle fasi terminali dei lavori prima degli arredi

Un bando per la realizzazione di un nuovo chiosco per la vendita di alimenti e bevande all’interno dell’Orto dei Frati. In pubblicazione da mercoledì 20 marzo, il bando rimarrà aperto fino a venerdì 3 maggio 2013, termine ultimo per la presentazione delle domande.

Previsto dal nuovo piano comunale per l’esercizio del commercio sulle aree pubblicate approvato nel luglio 2012 dal consiglio comunale, il chiosco dovrà essere ubicato in prossimità dei servizi pubblici all’interno del parco, dovrà avere una superficie massima coperta di 16 mq al netto del servizio igienico e un’altezza massima di 3 metri, con possibilità di allaccio di rete elettrica idrica e fognaria. Il canone annuale da corrispondere all’amministrazione comunale è di 31 euro al mq, per una concessione della durata di dieci anni, in considerazione anche delle spese che dovranno essere sostenute dal soggetto aggiudicatario per la realizzazione del chiosco.

I materiali ammissibili per la sua realizzazione sono il legno, il rame, il metallo brunito o verniciato, ferro, ghisa e vetro.

Il bar dovrebbe avere una funzione sociale di aggregazione per le famiglie e per tutti i visitatori dell’Orto dei Frati. Per questo dovrà osservare un’apertura giornaliera secondo l’orario del parco (orario estivo 9-23; invernale 9-20).

Le aree del parco pubblico potranno essere inoltre utilizzate per lo svolgimento di iniziative e di attività da concordare preventivamente con l’amministrazione comunale.

Al bando possono partecipare imprese individuali e società in possesso di alcuni requisiti previsti dalla legge, tra i quali aver frequentato con esito positivo un corso professionale per il commercio, la preparazione o la somministrazione degli alimenti, istituito o riconosciuto dalle Regioni; essere in possesso di un diploma di scuola superiore o di laurea, anche triennale, o di altra scuola a indirizzo professionale almeno triennale, purché nel corso degli studi siano previste materie attinenti il commercio, la preparazione o la somministrazione degli alimenti; avere esercitato in proprio per almeno due anni, anche non continuativi nel quinquennio precedente, attività d’impresa nel settore alimentare o nel settore della somministrazioni di alimenti, essere iscritto al REC.

Gli interessati dovranno presentare domanda al Comune esclusivamente per raccomandata e con plico sigillato indirizzato a Servizio Sviluppo Economico, via Ferruccio 4 57025 Piombino (LI).

Info: www.comune.piombino.li.it.

 

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 20.3.2013. Registrato sotto Economia, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 24 giorni, 13 ore, 22 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it