GELICHI: «GROSSETO SERVE PER DISTRARRE I PIOMBINESI»

Gelichi_Piombino

Riceviamo e pubblichiamo da Riccardo Gelichi, portavoce di AscoltaPiombino, che fa il punto sulla questione del passaggio di provincia da Livorno a Grosseto per la città di Piombino.

« Premetto che la lista Civica AscoltaPiombino è favorevole al passaggio di provincia, ma abbiamo il maledetto vizio di studiare gli argomenti. Avendo perso la corsa con l’occasione della spending review, l’unica possibilità è ai sensi dell’art. 133 della Costituzione affinché s’intervenga con una legge statale per statuire il cambio di provincia per Piombino. Cominciamo col dire che l’iter non è stato ancora avviato dal Comune di Piombino, nel caso in cui lo avviasse, questo è lungo e pieno d’ostacoli.

In primo luogo è necessario verificare, oltre alla sussistenza dei 200.000 abitanti per la provincia di Livorno, il preventivo consenso della Provincia di Grosseto a sostenere le spese che fanno carico alla stessa per il sostentamento di un nuovo Comune; in mancanza è inutile continuare a discuterne.

In secondo luogo il progetto di legge o sarà presentato da un deputato o si dovranno raccogliere 50.000 firme per l’iniziativa popolare, un po’ più delle 6.000 firme a suo tempo raccolte; poi il progetto di legge dovrà essere esaminato da una commissione, saranno espressi pareri dalle altre commissioni, presentata la relazione e magari relazioni di minoranza. Una volta nominato il comitato dei nove, infine sarà presentata alle Camere affinché sia approvata da entrambi i rami del Parlamento senza alcuna variante.

È dunque evidente che potrebbero trascorrere anni ed anni prima che possa dirsi  raggiunto l’obiettivo, utilizzare quindi quest’argomento come viatico alla soluzione dei problemi cogenti per la città di Piombino, a noi di AscoltaPiombino, oggi, ci sembra un esercizio di pura speculazione politica.».

Riccardo Gelichi
Portavoce della Lista Civica AscoltaPiombino

 

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 15.3.2013. Registrato sotto Foto, politica, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 28 giorni, 16 ore, 45 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it